Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI

Dieta dei ritmi circadiani e alcalinizzante.

Stanchezza dieta insonnia dolori articolari

  • Per cortesia connettiti per rispondere
51 risposte a questa discussione

#31 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 29 dicembre 2015 - 14:52:24

D'accordo con te MikSte, la dieta corretta è fondamentale in prevenzione, quando si è malati gravemente può portare a dei miglioramenti ma non fa miracoli,  appunto però se si è già malati almeno mangiare bene dovrebbe essere un obbligo, gli studi li ho visti in giro e devo dire che confermano che la dieta dovrebbe essere già applicata da tempo da tutti se non altro per pura logica e ragionamento personale, nel senso che non ci dovrebbe essere bisogno di medici che ti dicono mangia così, io sono anni che mangio secondo queste regole naturalmente, senza che nessuno mi abbia mai detto mangia questo o quello, tutto il resto sono mode e/o si basano si poco o nulla, un esempio visto che l'hai citata la dieta crudista, è stato dimostrato con diversi studi su campioni di pazienti che seguivano una dieta crudista che la loro densità e struttura ossea era scesa a livelli preoccupanti, questo per ovvi motivi dato che mancavano alimenti fondamentali, da non dimenticare inoltre la cottura, la dieta bisogna variarla non sono con i cibi ma anche con le cotture, perchè queste ultime modificano le molecole dei cibi e ne consegue che alcune molecole di cibo crudo fanno bene ma anche alcune molecole di cibo cotto fanno bene al nostro organismo, eliminare del tutto o quasi la cottura vuol dire privare il corpo di nutrienti essenziali.

 

Poi ho avuto la conferma dal mio medico nutrizionista e dal mio allenatore che effettivamente stavo facendo una cosa corretta e sensata e ovviamente mi seguono bene, mai fare il fai da te e rivolgersi sempre a professionisti, che abbiano competenze e macchinari adeguati per fare un vero check-up completo, per intenderci se andate dal nutrizionista e spendete per il primo controllo completo 100 euro, lasciate stare perchè è una perdita di tempo, peggio ancora per esamini non ben identificati delle farmacie, una visita e degli esami fatti come si deve costano dai 450 ai 700 euro.

 

Per rispondere a cristiana io sono sempre stato un po' più affaticato degli altri senza mai capirne i motivi, sono arrivato alla diagnosi di CFS con il professor Tirelli circa 8/10 anni fa si sospetta che l'innesco sia stata una varicella pesante fatta in età appunto adulta e poi anche una mononucleosi fatta non si sa bene quando, l'ho scoperto tramite esami quando ormai era già infezione pregressa, ho 32 anni e come puoi immaginare sono da solo con la mia malattia nel senso che pian piano mi ha portato via tutto lavoro, amicizie, interessi etc... ora come ora vado avanti perchè ho una fidanzata di quelle che se ne trovano una su un milione, sostanzialmente lo faccio per lei, per non darle dispiaceri dato che non se li merita, vivo la vita a un quarto di smadonnamenti alla volta e cerco di buttarla sul ridere per tirare a campare. :D

 

P.S. capra non è male, meglio ancora!

Ciao, i miracoli sono una cosa grande e non uso questa parola, ma questa dieta a me ha cambiato la vita. E non ho speso un euro perchè lo schema che ho pubblicato viene diffuso gratuitamente e degli sportivi del luogo, che si appoggiano a Biotekna, fanno anche degli incontri gratuiti per spiegarla bene. Sono andato dal mio medico di base che è un bravo nutrizionista per avere il suo parere e mi ha dato l'ok perchè sono vent'anni che collabora con loro.



#32 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 29 dicembre 2015 - 15:11:43

Io ne ho 36.Mi hanno diagnosticato cfs dopo quasi un anno che stavo male, anche se all'inizio è stata una diagnosi di riattivazione di virus EBV.Ho seguito le cure più disparate dal cortisone alla dieta kousminiana al l'agopuntura, stavo quasi sempre a letto, ho perso tutto, lavoro compreso.Poi nel 2012 secondo me anche grazie all'assunzione prolungata di doxiciclina per un'altra infezione, la febbricola è sparita e ho cominciato a stare meglio fino ad avere un discreto miglioramento e ho pensato stupidamente che sarei guarita presto...ho ripreso a fare tutto, lavoro compreso,con una certa fatica ma comunque ci riuscivo, ero felce come non sono stata mai in tutta lamia vita...finché esattamente un anno fa nel giro di quattro mesi ho preso tre infezioni e sono sprofondata nel baratro e purtroppo sto addirittura peggio di quando mi sono ammalata...ho riperso tutto e in più dal momento che per un paio d'anni sono stata discretamente, non vengo minimamente creduta...onestamente sto facendo piccole cose perché di più non riesco proprio,nella speranza di avere piccolo benefici che mi portino a poter consultare medici decenti, visto che dove sono io nel profondo sud,non ce ne sono tanti...

Ti suggerisco di studiarti bene l'allegato che ho pubblicato.



#33 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 29 dicembre 2015 - 15:14:15

Ciao, si ho voluto sottolineare il fatto del fai da te in generale, perchè a mio avviso non è sufficiente avere uno schema e applicarlo uguale indistintamente a tutti, il soggetto va studiato singolarmente e bisogna calibrare la dieta e l'attività fisica per quel soggetto, una dieta e/o un programma di allenamento andranno bene per una persona ma mai per un' altra, proprio in virtù del fatto che il corpo umano è una macchina complessa che ha i suoi equilibri da studiare sull'individuo come fosse un abito su misura; esempio banale applicabile a tutti gli altri campi può essere la palestra tradizionale... si paga 30/40 euro e ti propongono schede prestampate, non ti seguono a dovere, niente esami, niente studi sull'individuo, la maggior parte delle volte dieta ed esercizi totalmente sbagliati etc....  cioè questo per dire che in questi luoghi ci deve andare una persona già esperta che sa cosa deve fare, tutti gli altri assolutamente no, perchè si apprendono cose totalmente errate e cosa più grave ci si provoca danni più o meno seri al fisico nell'immediato e peggio a lungo termine, la realtà degli ambienti delle palestre è questa, si propongono cose modaiole, costa poco e la gente chiaramente ci va perchè non ha le giuste informazioni per poter scegliere e poi ci sono i pochi bravi istruttori che fanno studi personalizzati seri che si battono per cambiare questi modi di operare.

 

La dieta e soprattutto l'attività fisica comunque hanno fatto un gran bene anche a me, si riattiva tutto il corpo dal metabolismo alla produzione di sostanze benevole e all'abbattimento di quelle nocive, sicuramente sto molto meglio di prima.


Messaggio modificato da ManuCFS, 29 dicembre 2015 - 15:15:54


#34 cristiana

cristiana

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi

Inviato 29 dicembre 2015 - 17:04:11

Ti suggerisco di studiarti bene l'allegato che ho pubblicato.


Lo sto facendo piano piano...e vorrei riuscire a fare gli esami per il cortisolo salivare in quattro misurazioni almeno..

#35 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 29 dicembre 2015 - 19:44:45

Questa sera sono stato in farmacia .............. a Mestre per prenotare l'impedenziometria. Ho parlato al farmacista dei risultati che ho ottenuto e mi ha confermato che per la stanchezza cronica la dieta dei ritmi circadiani è fondamentale e quasi sempre risolutiva. Unica cosa che mi dispiace è che insiste che devo fare un pò di pesi per migliorare la trofia muscolare perchè, secondo lui, solo attività aerobica è insufficiente. Da domani un pò di ginnastica rinforzante!



#36 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 29 dicembre 2015 - 20:02:44

Ciao, si ho voluto sottolineare il fatto del fai da te in generale, perchè a mio avviso non è sufficiente avere uno schema e applicarlo uguale indistintamente a tutti, il soggetto va studiato singolarmente e bisogna calibrare la dieta e l'attività fisica per quel soggetto, una dieta e/o un programma di allenamento andranno bene per una persona ma mai per un' altra, proprio in virtù del fatto che il corpo umano è una macchina complessa che ha i suoi equilibri da studiare sull'individuo come fosse un abito su misura; esempio banale applicabile a tutti gli altri campi può essere la palestra tradizionale... si paga 30/40 euro e ti propongono schede prestampate, non ti seguono a dovere, niente esami, niente studi sull'individuo, la maggior parte delle volte dieta ed esercizi totalmente sbagliati etc....  cioè questo per dire che in questi luoghi ci deve andare una persona già esperta che sa cosa deve fare, tutti gli altri assolutamente no, perchè si apprendono cose totalmente errate e cosa più grave ci si provoca danni più o meno seri al fisico nell'immediato e peggio a lungo termine, la realtà degli ambienti delle palestre è questa, si propongono cose modaiole, costa poco e la gente chiaramente ci va perchè non ha le giuste informazioni per poter scegliere e poi ci sono i pochi bravi istruttori che fanno studi personalizzati seri che si battono per cambiare questi modi di operare.

 

La dieta e soprattutto l'attività fisica comunque hanno fatto un gran bene anche a me, si riattiva tutto il corpo dal metabolismo alla produzione di sostanze benevole e all'abbattimento di quelle nocive, sicuramente sto molto meglio di prima.

Sono d'accordo con te per quanto riguarda le persone che non stanno bene (e infatti non conoscendo coloro con cui sto dialogando ripeto sempre di parlare prima col proprio medico) ma ci sono delle basi che vanno bene per tutte le persone relativamente sane. Tra l'altro la dieta circadiana si avvicina all'antico detto che recita "colazione da re, pranzo da principe, cena da povero" e se guardi la lista degli alimenti c'è praticamente tutto. E poi non penso di essere così fortunato che proprio con me ha funzionato al primo colpo seguendo il programma base (anche se va detto che io sono piuttosto esperto di diete).



#37 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 29 dicembre 2015 - 20:17:12

Diciamo che sul risolutivo il farmacista si è spinto un po' troppo oltre altrimenti non staremmo tutti qui e non esisterebbe questo forum, basterebbe mangiare bene e fare attività fisica e saremmo tutti guariti, comunque ha ragione, la dieta fa sicuramente bene, concordo anche sul discorso muscolare perchè un programma di allenamento deve comprendere aerobico e anaerobico, primo esempio che mi viene in mente per capirci, vedo molte donne che provano a dimagrire e a scolpire i glutei solo correndo e facendo aerobico, con il risultato che perdono anche quel poco di sedere che avevano, nell'allenamento ci deve essere anche l'anaerobico per bruciare i grassi e stimolare la crescita della massa magra (esercizi principi per questo scopo specifico sono lo squat e gli affondi) altrimenti non avrai mai risultati, poi certo c'è la camminata o il tappeto che sono fondamentali per i battiti e per stimolare il metabolismo, però è chiaro che un'unica cosa non funziona serve l'insieme.

 

Anzi ti dirò di più prima di parlare di aerobico e anaerobico bisogna fare un periodo di condizionamento, di riattivazione del metabolismo e di posturale, il tempo varia da soggetto a soggetto in base a problemi di salute, lavoro, attività fisiche precedenti etc... tutto ciò per dire che quello che si vede nelle palestre che prendono il neofita lo guardano appena in volto e lo mettono sotto 3 volte o più a settimana direttamente con schede massacranti a casaccio non vuol dire nulla, serve solo a farsi male e ad ottenere risultati dubbi che dureranno nel tempo relativamente poco.

 

Anche io con il mio nutrizionista ho fatto tutti gli esami completi e dai dati risulta che sono Rambo, ho valori di 2 o 3 volte superiori a quelli delle persone normali considerate sane, tanto per dire quanto sia complessa questa malattia da identificare o "vedere", l'unica cosa è che ho perso, a causa della CFS e altri fattori, diversi chili di massa magra (sottopeso) che devo tassativamente riprendere e lo si può fare solo con dieta giusta e allenamento, costa fatica perchè mi accorgo che non ho le performance di anni fa quando stavo relativamente bene, lo sforzo mi costa caro perchè la CFS reagisce con difficoltà digestive, tachicardia, fame d'aria, a volte mi è capitato di non finire l'allenamento perchè ho vomitato, ma tutto ciò è normale sono problematiche causate dalla stanchezza cronica, bisogna tenere duro, chi si ferma è perduto.

 

 

Sono d'accordo con te per quanto riguarda le persone che non stanno bene (e infatti non conoscendo coloro con cui sto dialogando ripeto sempre di parlare prima col proprio medico) ma ci sono delle basi che vanno bene per tutte le persone relativamente sane. Tra l'altro la dieta circadiana si avvicina all'antico detto che recita "colazione da re, pranzo da principe, cena da povero" e se guardi la lista degli alimenti c'è praticamente tutto. E poi non penso di essere così fortunato che proprio con me ha funzionato al primo colpo seguendo il programma base (anche se va detto che io sono piuttosto esperto di diete).

 

 

Vero, se tutti mangiassero già di propria iniziativa seguendo la dieta circadiana, sarebbe già una conquista per l'umanità. :lol:


Messaggio modificato da ManuCFS, 29 dicembre 2015 - 20:20:46


#38 cristiana

cristiana

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi

Inviato 29 dicembre 2015 - 20:34:04

Credo che ci sia differenza tra stanchezza cronica e cfs ed anche tra cfs ed me vera a propria...quindi le soluzioni sono diverse.Io riesco a malapena a trascinarmi fuori dal letto ora ma un anno e mezzo fa, prima delle influenze con sovrapposizioni batteriche, stavo decentemente, per cui magari una dieta di questo tipo avrebbe anche potuto rivelarsi risolutiva.Ora non mi aspetto che lo sia, ma se mi dovesse aiutare almeno ad avere un'ora in più di autonomia sarei contenta...dobbiamo anche essere onesti con noi stessi: una cfs o una forma di stanchezza cronica che ti permette comunque di avere una vita normale (lavoro, vita sociale, amici, partner...) seppur con fatica non è uguale ad una forma grave che ti costringe a letto o addirittura a dover essere assistito per alimentarti o andare in bagno...c'è gente che sta passando le pene dell'Inferno e noi stessi non possiamo buttarci tutti indistintamente nello stesso calderone, perché ci sono gradi diversi di severità (che a mio modesto parere sono dovuti a ragioni diverse), sebbene i sintomi appaiano simili nel complesso...

#39 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 29 dicembre 2015 - 20:45:07

Si la stanchezza cronica può essere portata ed essere presente in diverse malattie, la sindrome da stanchezza cronica è un'altra cosa rientra in specifiche linee guida, la CFS e la ME sono 2 cose diverse anche se hanno alcune problematiche comuni, io ho la CFS e non ho alcuni sintomi invece citati nella ME, esistono poi vari gradi di autonomia e gravità dei sintomi che naturalmente condizionano in maniera differente la vita delle persone.



#40 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 29 dicembre 2015 - 23:35:11

Si la stanchezza cronica può essere portata ed essere presente in diverse malattie, la sindrome da stanchezza cronica è un'altra cosa rientra in specifiche linee guida, la CFS e la ME sono 2 cose diverse anche se hanno alcune problematiche comuni, io ho la CFS e non ho alcuni sintomi invece citati nella ME, esistono poi vari gradi di autonomia e gravità dei sintomi che naturalmente condizionano in maniera differente la vita delle persone

I sintomi di queste patologie sono indicati dallo studio che ha poi dato lo schema dietetico base che ho pubblicato, come sintomi vaghi e sono la conseguenza delle disfunzioni ormonali. In particolare del GH che inibito dal cortisolo e dall'insulina non riesce a svolgere il ruolo di ormone riparatore. Con la conseguenza che si creano infiammazioni. E' uno studio pubblicato e vidimato su riviste scientifiche e non una dieta letta su Belli e Sani.

Io ci sono arrivato per caso perchè avevo bisogno di abbassare il colesterolo e dopo una settimana mi sono accordo che dormivo come un sasso.

Io non sono uno scienziato e mi sono solo permesso di mettere a disposizione la mia esperienza. Rispetto che possa non interessare a tutti ma non capisco tutto questo impegno a cercare di demolirla senza avere provato. Neanche che qualcuno stesse cercando di vendere qualcosa.



#41 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 09:54:13

Non penso tu ti riferisca a me perchè io sono d'accordissimo con te. anzi ti ho pure detto che seguo questo tipo di dieta ancora prima che fosse studiata dai medici e devo dire con ottimi risultati, ma mi pare che anche gli altri utenti non vogliano demolire nulla semplicemente fanno delle ossevazioni su una malattia che è decisamente complessa.

 

I sintomi della CFS sono vaghi ma va detto che per avere una diagnosi di tale malattia molti di loro si devono presentare contemporaneamente e per almeno 6 mesi di fila e ciò differenzia questa problematica dalle altre, l'infiammazione centra molto ed è il problema che riguarda molte malattie e che crea il danno maggiore, cioè il senso di stanchezza a vari livelli, poi dipende da quante altre complicazioni ha una persona.

 

Anche la causa scatenante non è chiara perchè altrimenti ci sarebbe una cura, c'è chi ha la CFS per disfunzioni ormonali e chi per altro, io ad esempio non ho nessuna disfunzione in tal senso, la mia CFS sono quasi certo sia legata alla mononucleosi.

 

Io voglio dare solo un mio parere, avendo sperimentato questa dieta da anni e continuando a farlo, se seguendo questa dieta guarite è molto probabile che non abbiate avuto questo tipo di malattie trattate su questo forum ma un altro tipo di stanchezza, infiammazione, chiamatela come vi pare; è molto utile invece per avere dei miglioramenti e per mangiare sano questo si, io ad esempio quando ho iniziato il mio "calvario" con la CFS avevo esami perfetti, lavoravo, facevo palestra, vita sociale a mille e seguivo già questa dieta da anni e non avevo nessuna pippa psichiatrica come sostiene una certa categoria di medici indifferenti a questa tematica eppure si è rotto l'equilibrio a causa di un virus... detto ciò provate la dieta che non costa nulla e sicuramente migliora e addirittura risolve parecchie tipologie di infiammazione.



#42 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 30 dicembre 2015 - 10:55:45

Non penso tu ti riferisca a me perchè io sono d'accordissimo con te. anzi ti ho pure detto che seguo questo tipo di dieta ancora prima che fosse studiata dai medici e devo dire con ottimi risultati, ma mi pare che anche gli altri utenti non vogliano demolire nulla semplicemente fanno delle ossevazioni su una malattia che è decisamente complessa.

 

I sintomi della CFS sono vaghi ma va detto che per avere una diagnosi di tale malattia molti di loro si devono presentare contemporaneamente e per almeno 6 mesi di fila e ciò differenzia questa problematica dalle altre, l'infiammazione centra molto ed è il problema che riguarda molte malattie e che crea il danno maggiore, cioè il senso di stanchezza a vari livelli, poi dipende da quante altre complicazioni ha una persona.

 

Anche la causa scatenante non è chiara perchè altrimenti ci sarebbe una cura, c'è chi ha la CFS per disfunzioni ormonali e chi per altro, io ad esempio non ho nessuna disfunzione in tal senso, la mia CFS sono quasi certo sia legata alla mononucleosi.

 

Io voglio dare solo un mio parere, avendo sperimentato questa dieta da anni e continuando a farlo, se seguendo questa dieta guarite è molto probabile che non abbiate avuto questo tipo di malattie trattate su questo forum ma un altro tipo di stanchezza, infiammazione, chiamatela come vi pare; è molto utile invece per avere dei miglioramenti e per mangiare sano questo si, io ad esempio quando ho iniziato il mio "calvario" con la CFS avevo esami perfetti, lavoravo, facevo palestra, vita sociale a mille e seguivo già questa dieta da anni e non avevo nessuna pippa psichiatrica come sostiene una certa categoria di medici indifferenti a questa tematica eppure si è rotto l'equilibrio a causa di un virus... detto ciò provate la dieta che non costa nulla e sicuramente migliora e addirittura risolve parecchie tipologie di infiammazione.

Nell'intervento del 28 dic ore 20,26 dici che ti regoli "mangiando un pò di tutto" e parli di "carico di zuccheri corretto nelle 24 ore". Si tratta sicuramente di concetti di buon senso e dal mio punto di vista sarebbero il minimo da seguire per chiunque abbia dei disturbi, ma anche da chi gode di buona salute. Ma si tratta pur sempre di concetti generici e se mi per metti non c'entra nulla con quanto ho pubblicato. Si tratta di un lavoro scientifico e se leggi bene è specificato che per avere dei risultati va applicato rigorosamente (questo perchè in persone particolarmente sensibili anche una piccola quantità di zuccheri dopo una certa ora può essere sufficiente ad inibire il GH ).

Mi va bene anche se non interessa a nessuno ma per giudicare un lavoro scientifico bisogna prima applicarlo fedelmente come indicato.



#43 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 11:29:57

In quell'intervento sono stato volutamente generico e non mi sono dilungato sulla mia personale dieta circadiana probabilmente sbagliando anche termini nel senso che per mangiare un po' di tutto intendo tutti i cibi non mangiare a caso :P , proprio perchè sono assolutamente convinto, ed è così perchè è dimostrato su carta, che la dieta vada costruita su misura, non avrebbe senso descrivere la mia perchè va bene solo per me (pur seguendo regole basilari fisse), come non ha senso applicare una singola dieta a tutti, ci vanno piccole correzioni per ognuno di noi che poi giustamente vanno seguite rigorosamente, per sapere la dieta circadiana che uno deve seguire bisogna vedere le analisi ematochimiche ecg e vari esami che uno ha fatto, fare un test di domande per capire la situazione della persona, test posturali per capire la situazione fisica dell'individuo e capire limiti ed infiammazioni etc, fare la BIA, bioimpedenziometria, pletismografia, antropoplicometria con somatogramma, calorimetria indiretta e valutazione del metabolismo basale, osteosonografia falangea, emogasanalisi arteriosa, valutazione equilibrio ossidativo tutto ciò anche per elaborare la razione dietetica personalizzata... come vedi di roba da fare ce n'è, io ho fatto tutto l'iter e poi con il mio nutrizionista e il mio allenatore che segue la dieta circadiana ho elaborato il mio piano personale di dieta e attività fisica, per me QUESTO è un lavoro scientifico specifico e applicato rigorosamente, non prendere una dieta pubblicata su riviste scientifiche e sicuramente autorevoli e applicarla a tutti gli individui, certo può andare bene in fase iniziale ma poi ti devi far seguire per forza, già comunque se la gente iniziasse a seguire la fase generica sarebbe già, ripeto, un gran passo per l'umanità.



#44 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 30 dicembre 2015 - 11:43:17

In quell'intervento sono stato volutamente generico e non mi sono dilungato sulla mia personale dieta circadiana probabilmente sbagliando anche termini nel senso che per mangiare un po' di tutto intendo tutti i cibi non mangiare a caso :P , proprio perchè sono assolutamente convinto, ed è così perchè è dimostrato su carta, che la dieta vada costruita su misura, non avrebbe senso descrivere la mia perchè va bene solo per me (pur seguendo regole basilari fisse), come non ha senso applicare una singola dieta a tutti, ci vanno piccole correzioni per ognuno di noi che poi giustamente vanno seguite rigorosamente, per sapere la dieta circadiana che uno deve seguire bisogna vedere le analisi ematochimiche ecg e vari esami che uno ha fatto, fare un test di domande per capire la situazione della persona, test posturali per capire la situazione fisica dell'individuo e capire limiti ed infiammazioni etc, fare la BIA, bioimpedenziometria, pletismografia, antropoplicometria con somatogramma, calorimetria indiretta e valutazione del metabolismo basale, osteosonografia falangea, emogasanalisi arteriosa, valutazione equilibrio ossidativo tutto ciò anche per elaborare la razione dietetica personalizzata... come vedi di roba da fare ce n'è, io ho fatto tutto l'iter e poi con il mio nutrizionista e il mio allenatore che segue la dieta circadiana ho elaborato il mio piano personale di dieta e attività fisica, per me QUESTO è un lavoro scientifico specifico e applicato rigorosamente, non prendere una dieta pubblicata su riviste scientifiche e sicuramente autorevoli e applicarla a tutti gli individui, certo può andare bene in fase iniziale ma poi ti devi far seguire per forza, già comunque se la gente iniziasse a seguire la fase generica sarebbe già, ripeto, un gran passo per l'umanità.

Ottimo!

Da parte mia ho raggiunto il mio obiettivo seguendo lo schema base, con delle correzioni perchè a pranzo non consumo alimenti di origine animale. E inoltre lo applico rigorosamente e cerco anche di tenermi sul primo orario consentito per aumentarne l'efficacia.

Ieri sono andato alla farmacia che fa l'impedenziometria e ho preso appuntamento. Più che altro per vedere cosa salta fuori con la personalizzazione dell schema dietetico.



#45 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 12:39:15

Guarda io te lo consiglio, so che costa tanto e bisogna fare un sacrificio enorme che di sti tempi non è il massimo, ma penso che la salute dovrebbe essere la priorità quindi si tira la cinghia sul resto e si investe su un bel check-up completo che di sicuro non individua il nome della malattia e le cause ma può certamente dire se qualcosa non funziona con la certezza quasi assoluta, serve anche a renderti conto se la tua dieta e l'attività fisica stanno funzionando bene e se puoi migliorare ulteriormente con piccole modifiche. ;)



#46 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 30 dicembre 2015 - 13:10:41

Guarda io te lo consiglio, so che costa tanto e bisogna fare un sacrificio enorme che di sti tempi non è il massimo, ma penso che la salute dovrebbe essere la priorità quindi si tira la cinghia sul resto e si investe su un bel check-up completo che di sicuro non individua il nome della malattia e le cause ma può certamente dire se qualcosa non funziona con la certezza quasi assoluta, serve anche a renderti conto se la tua dieta e l'attività fisica stanno funzionando bene e se puoi migliorare ulteriormente con piccole modifiche. ;)

Grazie. Io sono sotto controllo sistematico anche perchè otto anni fa ho avuto la leucemia acuta. Il mio medico è molto esperto e io, per la mia salute, anche più di lui. Comunque mi ha detto che una dieta del genere potrebbe non funzionare ma di sicuro non danneggiare. Del resto basta leggerla e si capisce che gli alimenti fondamentali sono tutti inclusi e poi le quantità sono libere. Nella nostra società le carenze nutrizionali per scarso cibo sono estremamente rare per non dire inesistenti; anche se per vendere si inventano di tutto.

E poi per me contano solo i risultati: se mi sento in forma e i valori fondamentali sono apposto per me il cerchio è chiuso. Il lavoro di dimostrare perchè funziona lo lascio a chi è di mestiere.



#47 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 13:27:58

Certo se uno si sente in forma già è estremamente indicativo che sta facendo bene, le carenze legate direttamente al cibo effettivamente nella società moderna sono quasi inesistenti, più che altro la carenza può dipendere da altri fattori non legati alla dieta, ad esempio la mia ragazza pur seguendo una dieta corretta risultava carente di calcio (che però assumeva a palate da acqua e cibo) e altro che ora non ricordo, morale della favola si è scoperto che rispetto ai valori di riferimento 30-100 lei stava a 9 come vitamina D, praticamente un deficit vero e proprio, questa carenza impediva l'assimilazione di vari elementi tra cui il calcio che invece veniva preso dalle ossa tanto che questa estate è finita in ospedale con un calcolo renale completamente composto da calcio che fortunatamente ha buttato fuori tramite le urine.



#48 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 30 dicembre 2015 - 13:55:41

ciao manu, mi puoi spiegare che cosa cerca questo esame  "impedenziometria" ? 

non ne ho mai sentito parlare ...



#49 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 14:04:51

Ciao!

L'impedenziometria è una metodica che rappresenta una parte del check-up completo che ti fa il nutrizionista, in pratica analizza la composizione corporea e fa una stima dell'idratazione corporea.

Nel caso di malattie croniche, infettive, endocrino-metaboliche e cardiovascolari, la componente corporea che si modifica rapidamente è rappresentata dall'acqua, è utile avere queste informazioni anche per lo sport, invecchiamento e crescita.

Questo esame misura anche le componenti magre e grasse del corpo, tutto ciò serve a stabilire il peso desiderabile corretto e impostare il programma di dieta e attività fisica.


Messaggio modificato da ManuCFS, 30 dicembre 2015 - 14:05:13


#50 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 30 dicembre 2015 - 14:57:35

Aggiungo che è uno strumento in grado di analizzare la qualità del muscolo. Il misuratore più preciso è prodotto dalla Biotekna che fornisce i macchinari agli scienziati dell'equipe che hanno fatto lo studio della dieta circadiana che ho pubblicato. Non vendono ne forniscono assistenza ai privati.

Io sono in possesso della dieta che ho pubblicato perchè questa azienda è della mia zona e sponsorizza un team di maratoneti e triatleti della mia zona che gareggiano a livello mondiale.

Inoltre mi ha spiegato il medico che il benessere fisico è direttamente proporzionale al trofismo muscolare in quanto il muscolo più è trofico e maggior quantità di glicogeno immagazzina. E il glicogeno è quello che ci da energia e ci fa sentire bene.

Ve l'ho spiegato con parole mie e sicuramente è una spiegazione sommaria. Per dettagli consultarsi con uno specialista.



#51 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 dicembre 2015 - 15:34:15

Si il glicogeno è fondamentale per il benessere e la funzionalità dell'organismo; fegato, muscolo scheletrico, cervello e muscolo cardiaco sono i maggiori interessati, sono riserve di "benzina" che non devono mancare, io attraverso i check-up e le ricerche ho avuto modo di scoprire che il mio fisico rientra nel quadrante ristretto al 3/4% della popolazione di atletici magri che va benissimo, il problema è che faticano anche a mantenere il peso e aumentarlo nonostante dieta e attività fisica, inoltre la mia testa lavora perennemente a mille e da recenti studi su campioni di persone è stato dimostrato che persone con la testa attiva come la mia bruciano pure da fermi 100 calorie ogni 10 minuti nei casi limite, motivo per cui fatico ulteriormente a mettere su massa, tenendo presente che il cervello è uno delgi organi che consuma di più il glicogeno.

 

P.S. non mi ricordavo più ma il mio allenatore nel suo studio usa proprio la macchinetta per la BIA della Biotekna, mentre il mio nutrizionista si avvale di: Tecnologia: LMI - USA( California),Roche Diagnostics Italia, AVL diagnostics Italia, IGEA Italia, DS medica Milano, Callegari Parma, Natrix lab Reggio Emilia, Cardioline Remco Italia, Medgraphics USA, Sysmex Italia.



#52 Visitatore_MikSte_*

Visitatore_MikSte_*
  • Visitatori

Inviato 10 gennaio 2016 - 13:46:27

Se a qualcuno interessa:  http://www.laltrariabilitazione.it/

 







Anche taggato con Stanchezza, dieta, insonnia, dolori articolari

0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.