Vai al contenuto

Auguri di Buone Feste
Foto

Il Trauma Infantile Rappresenta Un Importante...


  • Per cortesia connettiti per rispondere
119 risposte a questa discussione

#31 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 24 luglio 2009 - 13:53:01

ciao!grazie cocci...sempre interessante...
ma insomma potremmo essere  con una "sensibilità cronica" ad un qualcosa di oscuro...dovremmo testare tutto ciò che "viviamo", comprese le persone!!!
comunque da quello che ho capito parlando col dott. Ferrante collaboratore del dott. Genovese, l'unico in Italia che diagnostica MCS 8sto prendendo quella via..e penso che al più presto andrò a Roma (mi sono convinta che ME/cfs è "troppo" MCS!,) per far diagnosi ci si basa sui parametri immunitari, tossici, quelli dati dal FAT PROFILE per il metabolismo lipidico, sui sintomi e comunque sule reazioni dell'organismo anomale, anche se è difficilissimo trovare a cosa e/o tutto ciò a cui si è sensibili...e non è una stupidaggine dire che si è sensibili "alla vita", si è iperseensibili, soprattutto alle cose negative, alle sofferenze e brutture...è finita l'era della psichiatria, la minima sofferenza fisica si può quantificare  e non è "psichiatria"!

Visualizza Messaggio


la psiche è molto importamnte ma cio che voglio dire è che se mangi una amanita falloide o una conserva contaminata dal botulino o avvine un incidente nucleare o...o...o...non ti salva ne lo psicologo ne lo psichiatra ne gli psicofarmaci.
risalire poi al trauma infantile come causa di queste malattie mi sembra davvero un po troppo visto le miriadi di ricerche che sono state fatte in ambito tossicologico.
forse piu che andare alla ricerca forzata di cause psicologiche alla base di quste malattie sarebbe piu onesto che certi uomini che hanno un ruolo di potere nel mondo si appellassero alla propria coscenza ,al vero senso della vita ,per ritrovare il senso della bellezza e dell'armonia del creato,dei valori veri che si stanno perdendo e che porterano sempre più alla miseria ,alla fame ,allo sfrutamento di milionii di bambini e uomini nel mondo .. a guerre ..ecc ecc
e poi se andiamo di questo passo anche ...alla fine..

comunque io sono partita da quì,è una sintesi ..
http://www.satori-5....g_with_mcs.html
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#32 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 24 luglio 2009 - 15:48:53

certo!ma sento molto ultimamente in tutti una coscienza sociale/globale che è difficile da cambiare...se puntiamo a cambiare il male nel mondo, seppur sia siuramente la chiave per star meglio, non c la faremo mai, nemmeno campassimo ancora 100 anni...ma hai ragione tante gocce, in tanti anni potranno pulire questo bruttissimo mare..e tt Noi dobbiamo seminare per ill futuro!..anche solo "sensibilizzando"(il termine...sensibile...è davvero "multiplo") il prossimo.. <_<

#33 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 24 luglio 2009 - 17:03:14

certo!ma sento molto ultimamente in tutti una coscienza sociale/globale che è difficile da cambiare...se puntiamo a cambiare il male nel mondo, seppur sia siuramente la chiave per star meglio, non c la faremo mai, nemmeno campassimo ancora 100 anni...ma hai ragione tante gocce, in tanti anni potranno pulire questo bruttissimo mare..e tt Noi dobbiamo seminare per ill futuro!..anche solo "sensibilizzando"(il termine...sensibile...è davvero "multiplo") il prossimo.. <_<

Visualizza Messaggio


Dici cose vere,ma si potrebbe filosofare per secoli su cio',i filosofi antichi l'hanno sempre fatto,ed il discorso continua ancora,e sempre continuerà nel futuro.Una cosa è certa il male c'è sempre stato e sempre ci sarà,cosi'pure la malattia,per cui disquisire sui massimi sistemi è solo una perdita di tempo.Per fortuna che la natura ha inventato l'individualismo,unico rifugio,per chi,in un modo o nell'altro è stato attaccato da una patologia qualsiasi.La ricerca interiore,il sentiero della Spiritualità,l'arte della Meditazione,se coltivate a dovere,anche se non comportano la guarigione piena dalla patologia,sicuramente ti aiutano a conviverci,e penso non sia cosa da poco.L'eziologia della patologia,al 80%,sfugge al ragionamento biologico-medico,e non si puo'escludere,anzi,la partecipazione della mente ed il proprio vissuto psicologico,se non alla base,sicuramente fà la differenza in uno stato patologico.Alcuni anni fà,si fece una lunga e seria ricerca sui vari mezzi terapeutici,è non mi meravigliai se la Preghiera fù catologata al primo posto tra le varie forme di terapie esistenti,compreso i vari farmaci,ecc.ecc.Tale ricerca,a cercarla sul Web è ancora rintracciabile,penso,io dovrei averla da qualche parte,ma non so'dove?.Cosa voglio dire con cio'?Che non posso dare torto a quanti puntano su tali aspetti,al fine di capire e porre freno all'avanzare del patologico,visto che la medicina materialistica e sintomatica ha evidenziato tutti i suoi limiti.Mi rendo conto che il discorso diventa vastissimo e difficilissimo a tal riguardo,e che l'essere umano è più portato a credere nella medicina allopatica e quindi nell'utilità del consiglio del medico che prescrive la giusta pillolina, al fine di risolvere tutti i suoi problemi di salute,fosse cosi',sarebbe,solamente, bella e facile la vita.Romy

Messaggio modificato da romy, 24 luglio 2009 - 17:06:36

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#34 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 24 luglio 2009 - 18:27:05

condivido tt le Vostre posizioni...come le Mie, che cambio circa ogni 24 ore!tutte piccole verità volte all'Uno che nn è altro che il macrocosmo nel microcosmo!!oddio!!!temo di divenire penosa nl mio filosofare, ma sono Io, nata così, ..cercai di cambiare, ma la natura nnn si cambia, se non nel pelo.. <_<

#35 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 24 luglio 2009 - 23:58:44

io ci credo all ipotesi del trauma, ne ho avuti una caterva anche da grande, solo che quello che mi chiedo è come si fa a "guarirlo" ed è qui che casca l asino, semmai dovrebbero ricarcare su questo , se aulcuno dopo aver risolto il trauma è migliorato ecc.
questo karl dawson fa un lavoro del genere sulla cfs,http://www.efttrainingcourses.net/
se non è un altro dei soliti sparaballe

#36 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 25 luglio 2009 - 01:19:55

io ci credo all ipotesi del trauma, ne ho avuti una caterva anche da grande, solo che quello che mi chiedo è come si fa a "guarirlo" ed è qui che casca l asino, semmai dovrebbero ricarcare su questo , se aulcuno dopo aver risolto il trauma è migliorato ecc.
questo karl dawson fa un lavoro del genere sulla cfs,http://www.efttrainingcourses.net/
se non è un altro dei soliti sparaballe

Visualizza Messaggio



C'è il sistema somatic experienging,QUI ci sono i medici di Milano,ma puoi fare ricerca nelle altre città. Per l'EFT,pure è buono,QUI il sito con video in Italiano.Romy

Messaggio modificato da romy, 25 luglio 2009 - 01:21:54

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#37 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 25 luglio 2009 - 09:25:19

ci vorrebbero esperti non solo di post-traumatico, approccio psicologico..ma sopratt, approccio organico post trauma...psico-neuro-endocrino-immunologia d.o.c. e magari "santità" che faccia i miracoli..nn so se qualcosa che si rompe..sist nervvoso "a pezzi"", può rigenerarsi, la Montalcini diceva di sì, mi pare...paghiamo Lei o altro scienziato, riesumiamo Einstein...per la ricerca!ciao! ^_^

#38 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 luglio 2009 - 00:48:58

ci vorrebbero esperti non solo di post-traumatico, approccio psicologico..ma sopratt, approccio organico post trauma...psico-neuro-endocrino-immunologia d.o.c. e magari  "santità" che faccia i miracoli..nn so se qualcosa che si rompe..sist nervvoso "a pezzi"", può rigenerarsi, la Montalcini diceva di sì, mi pare...paghiamo Lei o altro scienziato, riesumiamo Einstein...per la ricerca!ciao! ^_^

Visualizza Messaggio


Nessunnome,in effetti sembra tutto più complesso,ma in effetti è molto più facile di quello che sembra.Il discorso P.N.E.I.in effetti non fà altro che integrare la psiche(emozioni),al cervello ed al Soma in senso lato.Praticamente la coscienza non è solamente nel cervello e nel sistema nervoso,ma in tutto il corpo.E'una questione di neuropeptidi e di recettori,bilanciando i quali,ci si viene a trovare in piena salute,logico che l'inverso porta a patologia,e quindi anche un trauma,una emozione forte,puo'far ammalare.Sono in possesso di una ricerca sbalorditiva a tal riguardo,ma non la posto perchè lunga e complicata,e per non tediarvi.Vi dico solo che la medicina ufficiale è in fortissimo ritardo sul discorso dei Neuropeptidi,da qui'il fatto che non ha capito nulla di malattie,ci hanno fregati ed abbandonati.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#39 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 26 luglio 2009 - 03:12:09

piu che un emozione forte ciò che spesso fa ammalare è in non voler sentire e i cambiamenti che il corpo fa in questi casi, il problema è che a volte non si vuol sentire perchè c' è un dolore non eliminibile, improvviso o continuo.Il sistema nervoso impara una serie di trucchetti per non sentire e poi succede un casino, bisognerebbe avere un luogo veramente sicuro e affidabile in cui il sistema puo ammordbidirsi e tornare indietro da tutto il percorso che ha fatto per diventare cosi, per me la cfs è cosi un circolo vizioso del dolore(o anche distress) e conseguenti adattamenti(disfunzioni) che il corpo fa
pensate solo alla respirazione, appena ti fai male o hai uno spavento tronchi il respiro, figurati cosa succede quando questi eventi sono continui
è difficile cambiare questi adattamenti perche in fondo il cervello li ha fatti per sopravvivere

#40 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 26 luglio 2009 - 14:29:14

Dici cose vere,ma si potrebbe filosofare per secoli su cio',i filosofi antichi l'hanno sempre fatto,ed il discorso continua ancora,e sempre continuerà nel futuro.Una cosa è certa il male c'è sempre stato e sempre ci sarà,cosi'pure la malattia,per cui disquisire sui massimi sistemi è solo una perdita di tempo.Per fortuna che la natura ha inventato l'individualismo,unico rifugio,per chi,in un modo o nell'altro è stato attaccato da una patologia qualsiasi.La ricerca interiore,il sentiero della Spiritualità,l'arte della Meditazione,se coltivate a dovere,anche se non comportano la guarigione piena dalla patologia,sicuramente ti aiutano a conviverci,e penso non sia cosa da poco.L'eziologia della patologia,al 80%,sfugge al ragionamento biologico-medico,e non si puo'escludere,anzi,la partecipazione della mente ed il proprio vissuto psicologico,se non alla base,sicuramente fà la differenza in uno stato patologico.Alcuni anni fà,si fece una lunga e seria ricerca sui vari mezzi terapeutici,è non mi meravigliai se la Preghiera fù catologata al primo posto tra le varie forme di terapie esistenti,compreso i vari farmaci,ecc.ecc.Tale ricerca,a cercarla sul Web è ancora rintracciabile,penso,io dovrei averla da qualche parte,ma non so'dove?.Cosa voglio dire con cio'?Che non posso dare torto a quanti puntano su tali aspetti,al fine di capire e porre freno all'avanzare del patologico,visto che la medicina materialistica e sintomatica ha evidenziato tutti i suoi limiti.Mi rendo conto che il discorso diventa vastissimo e difficilissimo a tal riguardo,e che l'essere umano è più portato a credere nella medicina allopatica e quindi  nell'utilità del consiglio del medico che prescrive la giusta pillolina, al fine di risolvere tutti i suoi problemi di salute,fosse cosi',sarebbe,solamente, bella e facile la vita.Romy

Visualizza Messaggio



caro Romy
io sono daccordo solo in parte.
io credo che sia proprio l'individualismo ad averci condotto a dove siamo.
cio non toglie che senza essere individualisti si possa o debba coltivare un orticello ma a me non basta e credo che siano poprio le radici cristiane che mi hanno fatta così.
la preghiera secondo me è un atto di fede e di speranza,ma da sola non basta .
la meditazione la considero come un libero scorrere della mente intorno alle cose che alla lunga ti stacca dalla realtà in cui alla fine devi tornare per forza ma se stai male ^_^ ... dolorosamente.
forse puo giovare in minima misura .
quindi preferisco distrarre la mente nella contemplazione ,o nell'osservazione della natura e in parte anche studiando per guarire (oltre naturalmenet al lavoro quotidiano)
per quanto riguarda la medicina allopatica e non, mi sembra che entrambe puntino molto e troppo su considerrare queste malttie psicosomatiche o virali e questo è il grosso problema .
se non saremo noi a contribuire a bilanciare il piatto della bilancia credo che non si arriverà a capo di niente anzi sarà sempre peggio.

per chi non avesse ancora letto questo :

Con grande abilità il Professor Hooper spiega chiaramente la ricerca che rivela il profondo danno nella struttura cerebrale , il deficit biochimico e neuroimmune e persino i cambiamenti genetici nei pazienti M.E. – che demoliscono totalmente i falsi modelli psico-sociali della M.E. e dei loro custodi, i “trattamenti” CBT/GET, l’ultimo dei quali il professor Hooper dimostra che sia una perdita di tempo e danaro e per il quale i medici professionisti potrebbero essere citati in tribunale. Le nozioni sulla causa virale/batterica O chimica sono superata dalla ricerca che dimostra che SIA virus/batteri CHE prodotti chimici ambientali rompono la barriera ematoencefalica. Questi agenti permettono che si produca un danno neurotossico con un avvelenamento ulteriore che scaturisce dalle diete ricche di frumento e latticini, attraverso la"leaki gut sindrome"(sindrome dell'intestino intestino permeabile). Si inserisce quindi una totale disfunzione fisica prolungata dove le reazioni molecolari complesse e immuni causano un danno fisico ai malati. Il professore Hooper mostra chiaramente che l’analisi diagnostica biomedica non soltanto è possibile ma deve essere fatta come ordinaria amministrazione e che mentre non c’è ancora una cura, intelligenti interventi nutrizionali e altri possono fare la differenza per la vita del paziente. Sono mostrate le similitudini tra M.E. e altre malattie ma è anche chiaramente spiegato che la M.E. è una malattia biomedica Unica con una sua propria eziologia.

Quindi ripeto, per favore, per favore, per favore, prendete il DVD, copiatelo liberamente e datelo a quanti i malati di M.E., dottori, politici, giornalisti e avvocati possiate raggiungere .

http://66.249.91.104...2006-16,GGLD:it

http://www.cfsitalia...?showtopic=1920
primo e secondo post):
http://www.cfsitalia...?showtopic=1883
vedere anche linne guida canadesi

Messaggio modificato da Cocci, 26 luglio 2009 - 14:31:22

"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#41 Incavolato

Incavolato

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 190 messaggi

Inviato 26 luglio 2009 - 14:53:08

la maggior parte delle persone con traumi avuti in passato che conosco stà da Dio fisicamente,queste ricerche vanno stampate e usate come carta igenica.

#42 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 luglio 2009 - 14:55:40

piu che un emozione forte ciò che spesso fa ammalare è in non voler sentire e i cambiamenti che il corpo fa in questi casi, il problema è che a volte non si vuol sentire perchè c' è un dolore non eliminibile, improvviso o continuo.Il sistema nervoso impara una serie di trucchetti per non sentire e poi succede un casino, bisognerebbe avere un luogo veramente sicuro e affidabile in cui il sistema puo ammordbidirsi e tornare indietro da tutto il percorso che ha fatto per diventare cosi, per me la cfs è cosi un circolo vizioso del dolore(o anche distress) e conseguenti adattamenti(disfunzioni) che il corpo fa
pensate solo alla respirazione, appena ti fai male o hai uno spavento tronchi il respiro, figurati cosa succede quando questi eventi sono continui
è difficile cambiare questi adattamenti perche in fondo il cervello li ha fatti per sopravvivere

Visualizza Messaggio



Mi trovo a disagio per esprimere il concetto alla base del tutto,cosa,di cui solo adesso e con grande ritardo,e solo grazie a pochi ricercatori che stanno studiando sui neuropeptidi e neurosteroidi,ovvero,la base del P.N.E.I.,che ha spiazzato tutti i concetti medici del passato,conosciuti dalla maggioranza dei medici,che in relazione alla nuova visione P.N.E.I.sarebbero da rottamare,ormai.Mi domando,ma come possiamo pretendere di farci curare,e quindi guarire, da chi è agli arbori della conoscenza del corpo umano?
La P.N.E.I.ci dice che il corpo umano è un Network,che trasmette e dialoga con se stesso tramite la creazione di Neuropeptidi e Neurosteroidi,che a loro volta si combinano con i recettori adatti.Quindi,sono i Neuropeptidi ed i Neurosteroidi le sostanze più importanti sù cui lavorare,la medicina non ne sà nulla,è ancora ferma a studiare e cercare di capire i Neurotrasmettitori e relative sinapsi,ormai superate.Prendiamo la depressione,ci si dice che questa guarisce o meno andando ad agire,aumentando la serotonina a livello delle sinapsi,mentre il meccanismo è molto diverso,e la serotonina c'entra solo marginalmente,i veri attori sono i neurosteroidi.Nonostante cio'la medicina ci nutre ancora a pane e serotonina,io sono scoraggiato da tutto questo ritardo,e sono anni che lascio fare al mio organismo,in mancanza di meglio.Ne ho già parlato sul forum,ma come al solito chiacchere al vento.E' stato scoperto il vero meccanismo alla base del funzionamento degli antidepressivi in commercio,ma alle case farmaceutiche non interessa il discorso,e quindi non mettono in campo nuovi farmaci più intelligenti per risolvere i problemi,e ci offrono sempre quelli vecchi e sorpassati.Allora mi viene da dire,se le cose stanno cosi',meglio le smart drugs,che i normali psicofarmaci.Ripeto,per chi se ne intende un po',abbiamo un armamentario farmaceutico ormai superato,e di nuovi farmaci,che dovrebbero agire sui veri bersagli,non se ne vedono all'orizzonte.Mi chiedo?ma perchè buttare i soldi in visite mediche antiquate,o comprare farmaci ormai Obsoleti?A questo punto,un milione di volte meglio la medicina ortomolecolare,con vitamine,minerali ed aminoacidi.Romy

http://www.molecular...view.asp?n=3889

Messaggio modificato da romy, 26 luglio 2009 - 14:58:43

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#43 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 luglio 2009 - 15:44:07

caro Romy
io sono daccordo solo in parte.
io credo che sia proprio l'individualismo ad averci condotto a dove siamo.
cio non toglie che senza essere individualisti si possa o debba coltivare un orticello ma a me non basta e credo che siano poprio le radici cristiane che mi hanno fatta così.
la preghiera secondo me è un atto di fede e di speranza,ma da sola non basta .
la meditazione la considero come un libero scorrere della mente intorno alle cose che alla lunga ti stacca dalla realtà in cui alla fine devi tornare per forza ma se stai male ^_^ ... dolorosamente.
forse puo giovare in minima misura .
quindi preferisco distrarre la mente nella contemplazione ,o nell'osservazione della natura e in parte anche studiando per guarire (oltre naturalmenet al lavoro quotidiano)
per quanto riguarda la medicina allopatica e non, mi sembra che entrambe puntino molto e troppo su considerrare queste malttie psicosomatiche o virali e questo è il grosso problema .
se non saremo noi a contribuire a bilanciare il piatto della bilancia credo che non si arriverà a capo di niente anzi sarà sempre peggio.

per chi non avesse ancora letto questo :

Con grande abilità il Professor Hooper spiega chiaramente la ricerca che rivela il profondo danno nella struttura cerebrale , il deficit biochimico e neuroimmune e persino i cambiamenti genetici nei pazienti M.E. – che demoliscono totalmente i falsi modelli psico-sociali della M.E. e dei loro custodi, i “trattamenti” CBT/GET, l’ultimo dei quali il professor Hooper dimostra che sia una perdita di tempo e danaro e per il quale i medici professionisti potrebbero essere citati in tribunale. Le nozioni sulla causa virale/batterica O chimica sono superata dalla ricerca che dimostra che SIA virus/batteri CHE prodotti chimici ambientali rompono la barriera ematoencefalica. Questi agenti permettono che si produca un danno neurotossico con un avvelenamento ulteriore che scaturisce dalle diete ricche di frumento e latticini, attraverso la"leaki gut sindrome"(sindrome dell'intestino intestino permeabile). Si inserisce quindi una totale disfunzione fisica prolungata dove le reazioni molecolari complesse e immuni causano un danno fisico ai malati. Il professore Hooper mostra chiaramente che l’analisi diagnostica biomedica non soltanto è possibile ma deve essere fatta come ordinaria amministrazione e che mentre non c’è ancora una cura, intelligenti interventi nutrizionali e altri possono fare la differenza per la vita del paziente. Sono mostrate le similitudini tra M.E. e altre malattie ma è anche chiaramente spiegato che la M.E. è una malattia biomedica Unica con una sua propria eziologia.

Quindi ripeto, per favore, per favore, per favore, prendete il DVD, copiatelo liberamente e datelo a quanti i malati di M.E., dottori, politici, giornalisti e avvocati possiate raggiungere .

http://66.249.91.104...2006-16,GGLD:it

http://www.cfsitalia...?showtopic=1920
primo e secondo post):
http://www.cfsitalia...?showtopic=1883
vedere anche linne guida canadesi

Visualizza Messaggio



Cara Cocci,ti potrei rispondere parola per parola,sia sulla preghiera che sulla meditazione,le ultime ricerche in merito,chiariscono definitivamente i concetti da me espressi in questi anni.Quindi meglio lasciar perdere,non ci sono le energie di una volta.I trattamenti CBT/GET, è roba per cani,ed ormai superati.Resta il concetto delle neuro-tossine come concetto valido,ma cosa offre il mercato per ovviare a cio',ben poco,se si esclude una Dieta sana.Tu sai benissimo che io da anni ho rivoltato sottosopra la medicina ufficiale e quella complementare,ho studiato ed approfondito tutto il possibile in merito,ed oggi ti devo dire,che grazie all'avanzare della medicina P.N.E.I.,molti concetti teorici del passato sono da buttare,insieme ai medici che li hanno studiati quei concetti e fatti loro,idem con molti farmaci in commercio.Detto questo,mi domando?,di cosa vogliamo più discutere,di cose errate che sono alla base di tutte le medicine?Io non ci tengo a perdere tempo,le energie sono anche poche,per me è tutto da rifare,ci hanno tracciato un sentiero teorico-medico ormai obsoleto.Oggi per me valgono solo concetti che ruotano intorno alla P.N.E.I.,ai Neuropeptidi,e Neurosteroidi,settori dove trovare un medico preparato è quasi impossibile.Insomma tutto da rifare,e nel frattempo arrangiasi.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#44 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 26 luglio 2009 - 15:55:04

Mi trovo a disagio per esprimere il concetto alla base del tutto,cosa,di cui solo adesso e con grande ritardo,e solo grazie a pochi ricercatori che stanno studiando sui neuropeptidi e neurosteroidi,ovvero,la base del P.N.E.I.,che ha spiazzato tutti i concetti medici del passato,conosciuti dalla maggioranza dei medici,che in relazione alla nuova visione P.N.E.I.sarebbero da rottamare,ormai.Mi domando,ma come possiamo pretendere di farci curare,e quindi guarire, da chi è agli arbori della conoscenza del corpo umano?
La P.N.E.I.ci dice che il corpo umano è un Network,che trasmette e dialoga con se stesso tramite la creazione di Neuropeptidi e Neurosteroidi,che a loro volta si combinano con i recettori adatti.Quindi,sono i Neuropeptidi ed i Neurosteroidi le sostanze più importanti sù cui lavorare,la medicina non ne sà nulla,è ancora ferma a studiare e cercare di capire i Neurotrasmettitori e relative sinapsi,ormai superate.Prendiamo la depressione,ci si dice che questa guarisce o meno andando ad agire,aumentando la serotonina a livello delle sinapsi,mentre il meccanismo è molto diverso,e la serotonina c'entra solo marginalmente,i veri attori sono i neurosteroidi.Nonostante cio'la medicina ci nutre ancora a pane e serotonina,io sono scoraggiato da tutto questo ritardo,e sono anni che lascio fare al mio organismo,in mancanza di meglio.Ne ho già parlato sul forum,ma come al solito chiacchere al vento.E' stato scoperto il vero meccanismo alla base del funzionamento degli antidepressivi in commercio,ma alle case farmaceutiche non interessa il discorso,e quindi non mettono in campo nuovi farmaci più intelligenti per risolvere i problemi,e ci offrono sempre quelli vecchi e sorpassati.Allora mi viene da dire,se le cose stanno cosi',meglio le smart drugs,che i normali psicofarmaci.Ripeto,per chi se ne intende un po',abbiamo un armamentario farmaceutico ormai superato,e di nuovi farmaci,che dovrebbero agire sui veri bersagli,non se ne vedono all'orizzonte.Mi chiedo?ma perchè buttare i soldi in visite mediche antiquate,o comprare farmaci ormai Obsoleti?A questo punto,un milione di volte meglio la medicina ortomolecolare,con vitamine,minerali ed aminoacidi.Romy

http://www.molecular...view.asp?n=3889

Visualizza Messaggio



·..... Una delle caratteristiche più comuni nelle sindromi che si sovrappongono è un intestino alterato. Ripristinare la funzionalità dell’intestino è utile per molte persone affette da MCS.

· Il test delle IgA deriva dal metabolismo anormale del triptofano che genera un composto potente e distruttivo, l’acido indolylacrylic. Questo composto che è metabolizzato dalle IAG, ]nasce dal metabolismo dei batteri nell’intestino disbiotico e indica un danno alle pareti dell’intestino con una permeabilità potenziata e una digestione compromessa (Hooper 2003; Shattock e Savery, 1997. La permeabilità dell’intestino si misura facilmente Biolab, 2000).

· La digestione compromessa rilascia frammenti oppioidi delle proteine del latte e del glutine, le caso-morfine e le gliado-morfine. Questi peptidi attivi farmacologicamente sono portati attraverso le pareti permeabili dell’intestino e possono quindi esercitare i loro effetti localmente nell'intestino e in altri luoghi, in particolare nel sistema nervoso centrale. L'attività digestiva può essere misurata (Biolab, il 2000).

· La teoria dell’eccesso degli oppioidi nell’autismo fornisce una comprensione di questi diversi processi ed è riassunta nella figura 10.

Figura 10. Un sommario della teoria degli oppioidi nell’Autismo a seguito dell’aumento della permeabilità delle pareti dell’intestino.

· Il diagramma schematico della figura 11 mostra l'importanza del ruolo centrale degli oppioidi nella comunicazione fra i sistemi neuro-endocrino e immunitario. L'equilibrio fra questi sistemi è essenziale per una buona salute e qualsiasi alterazione di questo equilibrio può condurre ad una disfunzione in uno qualunque di questi sistemi e dare origine all’insieme di sintomi che si riscontrano comunemente in tutte le sindromi che si sovrappongono.

· La produzione di 5-HT, un neurotransmittore importante nell'intestino e nel Sistema nervoso centrale, è ridotta a seguito del metabolismo disordinato del triptofano. Ha anche un importante ruolo nella funzione endocrina (Richardson, 2001).

· Si possono prendere dei provvedimenti utili e pratici per correggere tutti questi problemi nel trattamento dell’intestino; vedere sotto.........

http://www.infoamica...1&sa=32&art=126

(il triptofano è un precursore della serotonina)

Messaggio modificato da Cocci, 26 luglio 2009 - 15:58:06

"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#45 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 26 luglio 2009 - 16:06:54

5. La barriera Ematoencefalica
....Qui ci riferiamo alle cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni nel cervello. Le cellule possiedono delle giunzioni occludenti della cellula che limitano severamente l’accesso ai composti dal sangue nel cervello. È un meccanismo protettivo per limitare l’entrata nel cervello di tossine biologiche e chimiche che possono essere ingerite, inalate o generate da infezioni, in altre parti del corpo o per danni. Ci sono dei meccanismi di trasporto selettivi che forniscono sostanze nutrienti essenziali alle cellule neuronali e ad altre.
Le giunzioni occludenti della cellula si verificano in altri tessuti in particolare nell’intestino e nei polmoni. Questa protezione limita il trasporto attraverso la parete intestinale delle tossine e delle infezioni presenti nel cibo e nell’acqua e, attraverso i polmoni, delle tossine inspirate. ....
.....Gli organofosfati aumenteranno la permeabilità dell’intestino, così come l'apertura delle giunzioni occludenti della cellula della barriera ematoencefalica. Le barriere dei tessuti essenziali possono essere aperte o scavalcate da diversi meccanismi che si sa essere associati alla MCS e alle relative sindromi che si sovrappongono.(fibromialgia,CFS/ME ecc ..)

http://www.infoamica...1&sa=32&art=126
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#46 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 luglio 2009 - 17:07:54

5. La barriera Ematoencefalica
....Qui ci riferiamo alle cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni nel cervello. Le cellule possiedono delle giunzioni occludenti della cellula che limitano severamente l’accesso ai composti dal sangue nel cervello. È un meccanismo protettivo per limitare l’entrata nel cervello di tossine biologiche e chimiche che possono essere ingerite, inalate o generate da infezioni, in altre parti del corpo o per danni. Ci sono dei meccanismi di trasporto selettivi che forniscono sostanze nutrienti essenziali alle cellule neuronali e ad altre.
Le giunzioni occludenti della cellula si verificano in altri tessuti in particolare nell’intestino e nei polmoni. Questa protezione limita il trasporto attraverso la parete intestinale delle tossine e delle infezioni presenti nel cibo e nell’acqua  e, attraverso i polmoni, delle tossine inspirate. ....
.....Gli organofosfati aumenteranno la permeabilità dell’intestino, così come l'apertura delle giunzioni occludenti della cellula della barriera ematoencefalica. Le barriere dei tessuti essenziali possono essere aperte o scavalcate da diversi meccanismi che si sa essere associati alla MCS e alle relative sindromi  che si sovrappongono.(fibromialgia,CFS/ME ecc ..)

http://www.infoamica...1&sa=32&art=126

Visualizza Messaggio



In effetti l'articolo racchiude,alla fine,la terapia che più o meno,faccio col mio fai da te,anche se in modo alterno e con la quale ci campicchio benino.Ultimamente ho trovato un integratore tedesco,che teoricamente è la fine del mondo,sembra nato proprio per la cfs e limitrofi,i componenti sono:L-carnitina;L-ornitina;L-glutammina;glicina;Estratto di bacche di lupo;niacina;acido pantotenico;zinco;vit B6;vit B2;vit B1;acido folico;biotina;selenio;vit B12.Interessante come è stato assemblato,se ne prendono 4 capsule al giorno,il problema è riuscire ad ordinarlo e farlo arrivare,ci sto'studiando,non mi sono chiare alcune cose,come risolvo vi terro'al corrente,penso che ne vale la pena provare tale integratore,che in effetti è rivolto a migliorare il sonno e la permeabilità intestinale e di conseguenza gli altri sintomi vari a cascata.Romy

Messaggio modificato da romy, 26 luglio 2009 - 17:09:53

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#47 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 luglio 2009 - 17:41:52

In effetti l'articolo racchiude,alla fine,la terapia che più o meno,faccio col mio fai da te,anche se in modo alterno e con la quale ci campicchio benino.Ultimamente ho trovato un integratore tedesco,che teoricamente è la fine del mondo,sembra nato proprio per la cfs e limitrofi,i componenti sono:L-carnitina;L-ornitina;L-glutammina;glicina;Estratto di bacche di lupo;niacina;acido pantotenico;zinco;vit B6;vit B2;vit B1;acido folico;biotina;selenio;vit B12.Interessante come è stato assemblato,se ne prendono 4 capsule al giorno,il problema è riuscire ad ordinarlo e farlo arrivare,ci sto'studiando,non mi sono chiare alcune cose,come risolvo vi terro'al corrente,penso che ne vale la pena provare tale integratore,che in effetti è rivolto a migliorare il sonno e la permeabilità intestinale e di conseguenza gli altri sintomi vari a cascata.Romy

Visualizza Messaggio


Ho iniziato a parlare di questo integratore tedesco sul mio Topic,in modo più approfondito.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#48 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 00:22:03

per quel che riguarda i traumi sono daccordo con incavolato

#49 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 09:36:42

a mio modesto parere l'individualismo è la base dello sfascio della società odierna, e a mio parere 'è n'è in abbondanza.
Per quanto riguarda invece i traumi infantili, il punto a mio parere è un altro, che sia meglio non averne mi pare scontato, quello che mi pareassurdo è che la cura propinata sia farmacologica, i farmaci come ansiolitici dovrebbero al limite essere usati per brevi periodi come emergenze, secondo me sarebbe un valido aiuto un differente approccio di tipo psicanalitico, ma solo se fatto bene, solo che siccome si pensa costerebbe di piu nessun SSN propone questo, senza tenere conto che potrebbero fare incontri di gruppo , la solitudine in cui certe persone vivono i loro dolori possono a mio parere essere meglio affrontate nella condivisione degli stessi, nella solidarietà e nella comprensione.
Il punto è che il businnes dei farmaci è ghiotto, ma certi farmaci anche piu di altri andrebbero prescritti con cautela, mentre la loro diffusione è oscena. Spesso mi domando quanti di quelle persone artefici di fatti di cronaca, ammazza moglie , figlio, spara a ..ecc siano correlati con uso di psicofarmaci,
spesso sento ..persona che soffriva di depressione ... gesto incomprensibile ..
immagino che se soffrisse di depressione assumeva antidepressivi.
purtroppo l'uso di farmaci dati senza una vera patologia , ma anche nella patologia andrebbero usati con maggiore cautela a mio parere, spesso difatti vengono prescritti con estrema leggerezza, e fanno piu danni che altro.
Meglio cinghiale che pecora

#50 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 09:51:14

http://archiviostori...123113885.shtml

e non sono idee mie
Meglio cinghiale che pecora

#51 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 17:49:50

[quote name='Incavolato' date='26 Luglio 2009, 13:53']
la maggior parte delle persone con traumi avuti in passato che conosco stà da Dio fisicamente,queste ricerche vanno stampate e usate come carta igenica.

Visualizza Messaggio

[/quote
fisicamente o psicologicamente? se sta da dio non ha avuto un trauma, ma una brutta esperienza per trauma si intende qualcosa che non elabori,e che fa una specie di imprinting
io non imputo la cfs ai traumi pero sono veramente importanti, io dopo un trauma ho avuto i problemi di stomaco ,nervosi e il mio massaggiatore mi ha detto che mi era cambiata la postura ,
ciò che ha un forte impatto sul cerrvello e sistema nervoso è difficile che non influenzi il fisico, che ne dici
poi la tua osservazione è come dire: io conosco gente che si stressa e sta da dio, che fuma beve, che dorme tre ore, che ha 40 amalgame e stanno da dio
non significa molto...

Messaggio modificato da Gattone, 27 luglio 2009 - 17:55:37


#52 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 18:17:56

razionalmente parlando, seguendo anche il discorso di romy, se ci sonon un casino di reazioni biochimiche di cui effettivamente la scienza non sa , virus sconosciuti agenti patogeni ecc..e in ultima analisi non si sa molto del corpo umano, allora l unica conclusione che ha senso è la medicina energetica in particolare quella cinese, che praticamente dice se l energia scorre ed è in quantità sufficiente sa lei cio che deve fare, il principio della mtc è chenon puoi controllare gli agenti patogeni e le influenze esterne piu di tanto anche perche, l unica cosa che puoi fare è aumentare la forza interna (cioè l energia vitale) e seguire le regole di vita e comportamento piu naturali e sane, e i traumi provacano blocchi energetici, si sa quindi indeboliscono il sistema,questo spiega anche perchè chi ha un sistema bioenergetico forte puo far quello che vuole senza risentirne piu di tanto
il problema semmai è che anche queste cose spesso son fatte a un livello troppo basso , per esempio hai voglia a dire l agopuntura non fan niente ,l agopuntura è un quinto della medicina cinese e avrebbe veramente senso fatta insieme agli esercizi quotidiani dieta stile di vita ecc. in modo integrato, tutte le medicine alternative serie come l ayurveda ecc. hanno senso se fatte in modo totalmente integrato, senno non ci si puo aspettare molto, quindi direi che sia nella med ufficiale che in quella alternativa il problema è il livello qualitativo di tali interventi
questo penso valga anche per la ortomolecolare

#53 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 21:56:57

io penso che se un maestro Yoga o un santone esperto in tutte queste forme di meditazione/cura, in agopuntura ecc. ecc. si prende la ME/cfs ,anche applicando
alla perfezione e in armonia tutte queste tecniche la malattia se la tiene, (riuscirà solo a conviverci meglio ) così come se gli passano il virus dell'influenza A H1N1, a meno che non aveva già in se'gli anticorpi.

per me queste tecniche va benissimo svilupparle e praticarle (senza aspettarsi miracoli)perchè in fondo è vero che l'uomo ha in se' le capacità per reagire a ogni forma di infezione/malattia, solo che ancora non si conoscono certi segreti; queste tecniche secondo me sono parallele alla psicoterapia intervengono
esclusivamente sull'equilibrio psicofisico ottimizzando le funzioni fisiche e mentali accelerando/ottimizzando la guarigione (quando sarebbe avvenuta +o-comunque). non è il caso della ME.

anche Hamer fonda la nuova medicina germanica su quest'aspetto divino dell'uomo

#54 fiorella64

fiorella64

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 253 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 22:35:50

Credo che dovremmo dare più importanza alla relazione corpo-mente. Per la filosofia/religione buddista la buona salute inizia con la comprensione della relazione corpo-mente. Da questo credo che derivino i concetti base della medicina cinese....
Finchè non comprendiamo che siamo una complessa fusione di aspetti mentali/spirituali/fisici/energetici, continueremo a cercare di curare il singolo sintomo e il singolo organo, senza scardinare gli squilibri che probabilmente stanno alla base della nostra malattia. Sono d'accordo che se si inizia una strada deve essere un discorso organico, completo, veramente integrato. Se cambiamo la nostra vita forse riusciamo a sconfiggere anche la malattia.....finchè cerchiamo di mettere una pezza qui e una pezza là non andiamo al nocciolo del problema....Non so se mi spiego...ovviamente non ho la ricetta, si tratta solo di sensazioni. Supportate da studi scientifici però......

#55 Incavolato

Incavolato

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 190 messaggi

Inviato 27 luglio 2009 - 22:57:49

io sono sicuro che il maestro Yoga o santone se gli appioppi una malattia cronica tempo massimo 2 anni si spara.

Messaggio modificato da Incavolato, 27 luglio 2009 - 22:58:06


#56 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 28 luglio 2009 - 00:18:59

il maestro yoga non se la becca la malattia cronica in genere, comunque c'è un sacco di gente che afferma di essere completamente guarita dalla me oppure migliorata,
ma io non ho mai capito una cosa: esiste una casistica clinicamente accertata dei risultati delle terapie della mihill , cheney ecc.??
cioè i loro pazienti che fine han fatto?
poi lo stesso cheney non è guarito?
ci tengo a precisare che io teoricamente la me l avrei avuta 8 anni fa, e mi son ripigliato completamente , certo mai come prima, pero facevo sport e tutto il resto
non ho avuto nessuna diagnosi, se l avessero fatta credo sarebbe stata di DAP, ammesso che il dap sia qualcosa di diverso dalla me

Messaggio modificato da Gattone, 28 luglio 2009 - 00:22:26


#57 Incavolato

Incavolato

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 190 messaggi

Inviato 28 luglio 2009 - 00:22:26

mettici pure che il santone che vive nelle foreste non si è beccato 40 vaccini piu o meno obbligatori.

#58 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 28 luglio 2009 - 00:25:26

il problema è che quei vaccini se li son beccati tutti e cazzarola allora almeno il 30 percento delle persone dovrebbe avere la me

#59 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 28 luglio 2009 - 09:57:25

io credo che l' ME non dipende dai vaccini ne dall'ambiente tantomeno dai traumi psicologici , questi fattori invece possono influenzare moltissimo
l'evoluzione della malattia.

per quanto riguarda le guarigioni sono molto scettico anche se tutto è possibile,
quelli che la dichiarano sono medici e pazienti che hanno visto un notevole
miglioramento da una ME media-lieve dopo aver azzeccato qualche prodotto/farmaco e solo dopo aver eliminato/ridotto gli aggravanti chimici/ambientali/alimentari e stabilizzato l'umore

#60 lightmoon

lightmoon

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 293 messaggi

Inviato 28 luglio 2009 - 10:05:16

sono perfettamente d'accordo con epione. Anche secondo me la malattia nasce in un altro modo, io personalmente pernso sia di origine genetica e che si attivi con malattie che hanno il compito di distruggere il sistema immunitario come la mononucleosi. i vari fattori possono influenzarla ma dubbito un trauma infantile possa scatenar questa malattia. Saremo quasi tutti malati se no! Io conoscco persone con infanzie terribile che per fortuna di salute stanno benissimo!!!
Io vorrei piuttosto che i ricercatori guardassero sempre i lati psicologici di questa malattia, cercassero una cura per tutti noi.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.