Vai al contenuto

Foto

Agomelatina ( Valdoxan )


  • Per cortesia connettiti per rispondere
112 risposte a questa discussione

#31 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 12 marzo 2009 - 15:01:17

Ciao Grazia,sinceramente anche a me la melatonina di solito mi permette di dormire almeno 4-5 ore e poi..ci si sveglia e spesso si fatica a riaddormentarsi!
Il Nopron non l'ho mai provato sinceramente.Io alla sera prendo anche il Syrdalud che è un miorilassante e da pochissimo ho iniziato anche il Serplus.. ma adesso è ancora presto per vedere se riesce a migliorare almeno il sonno.
I mioi dolori sono costanti sia che dorma meno che di più,forse il problema è proprio che dormo male e non riposo!
Ciao

#32 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.046 messaggi

Inviato 12 marzo 2009 - 21:36:56

[SIZE=7][COLOR=purple]
Ciao Barby, anche a me i dolori non migiorano se dormo di più o di meno. Però se dormo poco, la stanchezza aumenta tantissimo e anche la febbre si fa sentire magari anche già con qualche linea al mattino...Io ho la cfs e tu ? Io il serplus non l'ho mai preso, ma si trova anche in qualunque farmacia? Ciao Grazia

#33 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 13 marzo 2009 - 09:19:30

Ciao Grazia io ho la fibromialgia comunque sicuramente hai ragione,se dormo meno il giorno dopo sto peggio in generale,ho giramenti di testa e nausea!
Il serplus si ordina per lelefono alla Giofarma a Genova e ti viene spedito.
E' un integratore di alfa-lattoalbumina qui sul forum ne abbiamo già parlato.
Dovrebbe servire poi a far alzare i livelli di seratonina.Però non so se funzioni,su di me intendo vedremo..
Se riuscisse a migliorare almeno il sonno sarebbe buono.Vi farò sapere gli sviluppi!
Ciao

#34 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 02 agosto 2009 - 16:25:32

Riprendo il discorso sul Valdoxan-Agomelatina,dovrebbe trovarsi già in farmacia,ma dalle mie parti non si vede ancora,ma dovrebbe già essere in commercio.

Che cos’è Valdoxan?

Valdoxan è un medicinale che contiene il principio attivo agomelatina ed è disponibile in compresse giallo-arancione di forma allungata (25 mg).



Siccome un effetto positivo di Valdoxan nei pazienti di oltre 65 anni non è stato dimostrato chiaramente, il medicinale va usato con cautela nei pazienti di questa fascia di età. Va inoltre usato con cautela nei pazienti con gravi o moderati problemi ai reni. Il medicinale non deve essere usato nei pazienti con problemi al fegato.

Come agisce Valdoxan?

Il principio attivo di Valdoxan, l’agomelatina, è un antidepressivo e agisce in due modi: stimolando i recettori MT1 e MT2, di norma attivati dalla melatonina, e bloccando i recettori 5-HT2C, di norma attivati dal neurotrasmettitore 5-idrossitriptamina (noto anche come “serotonina”). Si ritiene che ciò porti ad un aumento dei livelli di dopamina e noradrenalina tra le cellule nervose nelle zone del cervello coinvolte nel controllo dell’umore. Si ritiene che ciò contribuisca ad alleviare i sintomi della depressione. Valdoxan potrebbe inoltre essere usato per normalizzare le fasi del sonno del paziente.


Altre informazioni su Valdoxan:

Il 19 febbraio 2009 la Commissione europea ha rilasciato a Les Laboratoires Servier un’autorizzazione all’immissione in commercio per Valdoxan, valida in tutta l’Unione europea. Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#35 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 02 agosto 2009 - 16:37:29

Valdoxan, il risultato di un programma di ricerca farmacologica avanzata che ha visto la partecipazione di centri di studio di tutto il mondo, è il primo antidepressivo melatoninergico. In quanto agonista dei recettori MT1 e MT2 e antagonista del recettore 5-HT2C, Valdoxan agisce risincronizzando i ritmi circadiani. Il suo meccanismo d'azione non è dissimile da quello degli antidepressivi prescritti con maggior frequenza, gli SSRI e gli SNRI, anche se Valdoxan esercita la sua efficacia antidepressiva senza incidere sui livelli di serotonina.
Valdoxan/Thymanaxè stato scoperto e sviluppato da Servier, la maggiore azienda farmaceutica indipendente della Francia.Romy

Messaggio modificato da romy, 02 agosto 2009 - 16:38:30

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#36 artkin

artkin

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 70 messaggi

Inviato 03 agosto 2009 - 08:52:24

Ciao Romy.
Anche io mi sto interessando al valdoxan, ma non so ancora se c'è già in farmacia o meno (e in caso se è in fascia A o no).
Il foglietto illustrativo però è già online, anche se essendo medicina nuova è abbastanza scarno:
http://www.valdoxan....n-for-the-user/

#37 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 04 agosto 2009 - 02:05:41

Ciao Romy.
Anche io mi sto interessando al valdoxan, ma non so ancora se c'è già in farmacia o meno (e in caso se è in fascia A o no).
Il foglietto illustrativo però è già online, anche se essendo medicina nuova è abbastanza scarno:
http://www.valdoxan....n-for-the-user/

Visualizza Messaggio



Cia Artkin,è un piacere salutarti,dopo le ferie verificheremo,penso che ci sia in commercio,solo che lo dobbiamo ordinare per averlo,i medici arrivano sempre dopo.Per quei miei problemi di memoria e compagnia bella, ho avuto un certo peggioramento,e penso che devo dare uno sguardo all'alluminio che c'è nel mio organismo?bevo troppo dai tetrapak,da anni e anni.L'altra possibilità è la qualità del sonno?a causa delle benzo che prendo e di cui ho dipendenza fisica,di sicuro.Sono arrivato a non ricordare nemmeno un'immagine dei sogni che faccio prima di svegliarmi.Mentre dormo e sogno, ho coscienza di quello che sto'sognando,come apro gli occhi,tutto si dilegua alla velocità della luce,e si cancella totalmente il sogno che stavo facendo un secondo prima.Il problema è grave,credimi,faccio fatica enorme a fare tante cose,che prima facevo senza sforzo.Io penso che la mia CFS è peggiorata dal punto mentale,e si stà incamminando verso l'Azheimer ,perchè ho sempre affaticato e stessato la mente in questi anni,mentre ho risparmiato il corpo fisico,con la sedentarietà,di cui ho anche abusato.Insomma sono arrivato al punto che devo cambiare abitudini di vita,volendo o nolendo.A dir la verità potrebbe esserci un'altra spiegazione al mio peggioramento,e potrebbe dipendere dal fatto che son diventato cieco da un occhio a causa di una cataratta al massimo stadio,è un po'fantasiosa questa mia teoria,ma penso che io processo tutti i messaggi e segnali con un solo emisfero cerebrale,e per tale motivo che ho perduto la memoria visiva,che in me è stata sempre quella portante.Ciao Romy

Messaggio modificato da romy, 04 agosto 2009 - 02:11:21

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#38 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 05 agosto 2009 - 15:38:53

Romyyy...con la B6 ad alte dosi ricordi i sogni!!io l'ho provata e confermo...ciao!e poi sai che fa bene a tt apparato cerebrale e nervoso in farmacia della solgar nn costa tanto...

#39 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 06 agosto 2009 - 01:01:31

Romyyy...con la B6 ad alte dosi ricordi i sogni!!io l'ho provata e confermo...ciao!e poi sai che fa bene a tt apparato cerebrale e nervoso in farmacia della solgar nn costa tanto...

Visualizza Messaggio


Mi faccio il bagno con la vit B6,ne prendo 100mg al giorno da mesi,ma non miglioro ne con si sogni ne con la memoria.Adesso sto'sperimentando altri integratori,vi terro'al corrente.ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#40 artkin

artkin

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 70 messaggi

Inviato 06 agosto 2009 - 09:36:34

Cia Artkin,è un piacere salutarti,dopo le ferie verificheremo,penso che ci sia in commercio,solo che lo dobbiamo ordinare per averlo,i medici arrivano sempre dopo.Per quei miei problemi di memoria e compagnia bella, ho avuto un certo peggioramento,e penso che devo dare uno sguardo all'alluminio che c'è nel mio organismo?bevo troppo dai tetrapak,da anni e anni.L'altra possibilità è  la qualità del sonno?a causa delle benzo che prendo e di cui ho dipendenza fisica,di sicuro.Sono arrivato a non ricordare nemmeno un'immagine dei sogni che faccio prima di svegliarmi.Mentre dormo e sogno, ho coscienza di quello che sto'sognando,come apro gli occhi,tutto si dilegua alla velocità della luce,e si cancella totalmente il sogno che stavo facendo un secondo prima.Il problema è grave,credimi,faccio fatica enorme a fare tante cose,che prima facevo senza sforzo.Io penso che la mia CFS è peggiorata dal punto mentale,e si stà incamminando verso l'Azheimer ,perchè ho sempre affaticato e stessato la mente in questi anni,mentre ho risparmiato il corpo fisico,con la sedentarietà,di cui ho anche abusato.Insomma sono arrivato al punto che devo cambiare abitudini di vita,volendo o nolendo.A dir la verità potrebbe esserci un'altra spiegazione al mio peggioramento,e potrebbe dipendere dal fatto che son diventato cieco da un occhio a causa di una cataratta al massimo stadio,è un po'fantasiosa questa mia teoria,ma penso che io processo tutti i messaggi e segnali con un solo emisfero cerebrale,e per tale motivo che ho perduto la memoria visiva,che in me è stata sempre quella portante.Ciao Romy

Visualizza Messaggio



Ciao Romy! E' un piacere anche per me salutarti! Mi dispicae tanto che hai avuto tutti questi peggioramenti anche su cose (apparentemente? boh) scollegate... i problemi di memoria secondo me se anche non fossero provocati dalle benzo (che può essere) sicuramente vengono enormemente ampliati dalle stesse. So che è dura, so che non è facile, ma magari (ma solo magari) sospenderle aiuterebbe. IL problema è come fare: dopo che si è instaurata dipendenza fisica la sospensione provoca un drastico peggioramento dei sintomi (è una specie di crisi di astinenza) che può durare diversi mesi... quindi va vagliata bene la possibilità... ma magari invece che sospenderla puoi provare a ridurla... ci saranno cmq sintomi di astinenza, ma non così bruschi... ma quanto ne prendi di lorazepam (in mg)? (se non ricordo male prendi quello vero?)

#41 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 04 novembre 2009 - 21:50:46

Artkin,dove sei?,stà per arrivare il Valdoxan anche da noi in Italia,ci conto molto per migliorare la qualità del sonno,o continuato a seguire il farmaco,lo usano all'estero è promette bene,penso sia un valido farmaco per la fibro e depressione da cfs.Da noi arriverà entro il 2010,ma se qualcuno che conosce le lingue puo'cercarlo in Brasile e in Argentina e in molti paesi europei come Germania, Spagna, Inghilterra, Russia.Fatemi sapere,e vi raccomando,questo farmaco l'ho dobbiamo provare tutti,mi ci metto anche io che abborro gli antidepressivi,ma questo è altra roba.CiaoRomy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#42 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 04 novembre 2009 - 22:11:36

Ciao Romy! E' un piacere anche per me salutarti! Mi dispicae tanto che hai avuto tutti questi peggioramenti anche su cose (apparentemente? boh) scollegate... i problemi di memoria secondo me se anche non fossero provocati dalle benzo (che può essere) sicuramente vengono enormemente ampliati dalle stesse. So che è dura, so che non è facile, ma magari (ma solo magari) sospenderle aiuterebbe. IL problema è come fare: dopo che si è instaurata dipendenza fisica la sospensione provoca un drastico peggioramento dei sintomi (è una specie di crisi di astinenza) che può durare diversi mesi... quindi va vagliata bene la possibilità... ma magari invece che sospenderla puoi provare a ridurla... ci saranno cmq sintomi di astinenza, ma non così bruschi... ma quanto ne prendi di lorazepam (in mg)? (se non ricordo male prendi quello vero?)

Visualizza Messaggio


Ti rispondo con ritardo,non avevo letto,hai ragione tu,già me ne parlasti altrove,sul tuo forum,a proposito dell'astinenza da lorazepam che mi aumenta i casini,io ho una vera dipendenza fisica. Ma il tuo forum non c'è più o c'è ?non riesco ad entrarci,in esso ci sono raccolte, tante perle di competenza sui psicofarmaci,che nemmeno un esercito di psichiatrici,a paragone.
Fissiamo che io per dormire non ho bisogno di lorazepam,lo prendo come mi sveglio la mattina,e da qualche tempo ne prendo una dose a metà notte,per non trovarmi al risveglio in astinenza,con aumento di certi sintomi.Ne prendo pochissimo,in una giornata intera ne prendo meno di 2,5 mg,volessi stare molto meglio non avrei che da aumentarne la dose,ma non lo faccio,anche perchè riesco a campicchiare anche così,se poi mi si presenta un momento no,allora so bene cosa fare,da questo punto di vista non ho problemi,penso di essere il malato che meglio sà tenere a bada questa ammasso di sintomi,e se non avessi problemi alla bocca,mi sarei tirato già fuori dalla patologia.Aspettiamo il Valdoxan,e proviamolo.Ciao romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#43 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 25 gennaio 2010 - 00:24:42

Ma come è possibile,questo farmaco lo usano in mezzo mondo ed in Italia non è ancora arrivato,a pensare che lo producono in Francia,c'è da uscir scemi........ha il nome commerciale Thimanax o Valdoxan,chi ha notizie,grazie.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#44 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 25 gennaio 2010 - 00:47:07

Questa è una delle due confezioni.L'altra si chiama Thymanax 25mg

Immagine inserita

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#45 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 30 gennaio 2010 - 23:31:53

Zac mi ha fatto notare che il farmaco è in vendita nella città del Vaticano,costa più di 100 Euro e mi sembra che non sarà concedibile in fascia A?,questo sarebbe una grande ingiustizia,e forse per tal motivo non è arrivato ancora in Italia.Comunque non dispero,chissà se con qualche nota,sarà aggirato il problema e averlo a carico del SSN.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#46 Marialuisa

Marialuisa

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 892 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 31 gennaio 2010 - 19:51:54

In gni caso, con sindromi come CFS e fibromialgia, ciascuno dovrebbe avere il proprio percorso terapeutico coadiuvato da un clinico che conoscA la patologia: provare cio' che fa'bene all'uno , puo' non far nulla all'altro e poi, in base al fatto di avere CFS CERTA e/o Fibromialgia CERTA, i reumatologi sia in Italia che altrove, hanno sperimentato e consigliato determinati medicamenti che, in linea di massima, non procurano danni così gravi come alla minoranza dei malati possono causare .

Esempio:

Fibromialgia- è risaputo che i fibromialgici sono carenti di serotonina ( ca. il 95 % di questi malati) quindi la linea terapeutica si avvale di serotoninergici che siano allopatici, omeopatici, e/o erboristici in aggiunta ad antidolorifici sempre sia allopatici che omeopatici che erboristici .
Inoltre, terapie fisiche mirate ( cosa detta piu' e piu' volte anche sui forum)

Personalmente non assumo antidolorifici allopatici bensì erboristici che non danno effetti collaterali e sono utilissimi anche come miorilassanti ( da lì la diminuzione o recessione del dolore)

Inoltre, come già piu' volte asserito , senza mettere in moto "tabu'" che sono piu' deleteri dei medicamenti stessi , ammettere che portare il peso di sindromi così complesse e croniche crea, comunque, stati di frustrazione , ansia ed anche depressione reattiva.

Non desidero disquisire su cos'è o cosa non è la depressione .....Sta' di fatto che , tornando alla fibromialgia, ricaptando la serotonina con SSRI o con prodotti omeopatici mirati a far "lavorare" l'intestino tenue che è la "fucina" della serotonina, si alza anche la soglia del dolore e lo stato generale del paziente ha quindi un beneficio.

Studi scientifici riportati anche sul nostro forum, confermano quanto sino ad ora è stato scoperto e provato per alleviare le sofferenze della FMS.

In quanto alla CFS, antivirali, piu' volte menzionati anche durante l'ultimo Convegno di Como dal prof. Tirelli , piu' immunoglobuline,coenzima q10. vitamine ed integratori, sono i rimedi finora conosciuti a questo proposito.

Per ultimo, MOLTO RIPOSO, molti RILASSAMENTI, per recuperare energie di cui il fisico così provato ha bisogno.

Ansioliti all'occorrenza sono utili anche per recuperare la fase sonno/veglia ma sempre se si rispettano i ritmi circadiani: il Prof. Cheney insiste molto sul fatto di non oltrepassare mai le 23 per il riposo notturno e di imparare a fare lunghe e profonde respirazioni per ossigenare al meglio il mitocondrio cellulare.

Il "faidate", con cfs e fibro , è deleterio e non fa' che allungare i tempi di un miglioramento che SI PUO' ottenere, rispettando al meglio quanto consigliato dagli esperti che si dedicano allo studio di queste sindromi: quindi è consigliabile "farsi accompagnare" dal medico durante il tragitto di recupero.

Luisa B)

Se vuoi visitare il mio sito web: clicca qui:

#47 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 01 febbraio 2010 - 00:44:29

Marialuisa,condivido quanto da te scritto,tranne il discorso sulla serotonina,ma non ripetiamo cose già dette,e poi ci sono le ultime ricerche in merito,ma sarebbe lungo il discorso,e la memoria mi difetta.Se leggi la differenza di questo nuovo tipo di antidepressivo,potrebbe servire proprio a risintonizzare i ritmi circadiani,oltre che portare ad un sonno di qualità,con scarsissimi effetti collaterali.Questo in teoria e nella norma,poi bisogna vedere nella pratica e sui singoli individui.Io che faccio uso di benzo,ma non per dormire,bensì per la fatica,lo devo provare obbligatoriamente,e come me tutti quelli che usano benzo,perchè le benzo qualche casino lo fanno,specialmente con il sonno,ed a cascata con la memoria ed abilità cognitive.Ciao Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#48 Marialuisa

Marialuisa

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 892 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 01 febbraio 2010 - 10:36:13

Romy,

mi credi se ti dico che ho tribolato tanti e tanti anni con il sonno ( la mia cfs è esordita con uno scompiglio generale, ivi compreso il ritmo sonno/veglia) ed ora, dopo anni di cure varie che non sto' a ripetere perchè le ho scritte piu' volte, e solamente con goccine di ansiolitico (poche al giorno) e la pastiglia di ssri, da mesi e mesi il mio sonno è tornato piu' che normale: pensa che nemmeno i medici si sanno spiegare come mai, persino al pomeriggio, io dormo circa 2 ore , profondamente, e al risveglio sono rigenerata mentre, un tempo, il breve sonnellino quotidiano mi regalava un risveglio peggiore di quando mi addormentavo :huh:

Non ho aggiunto nulla al mio percorso terapeutico con psicofarmaci che dura, oramai , da 4 anni , sempre sotto controllo periodico della psichiatra ASL e non ho aumentato le dosi : l'unico preparato in piu' che ho aggiunto al mio iter quotidiano sono i Fiori di Bach, mirati e composti dall'erborista sulla mia persona per problemi miei di carattere affettivo/emotivo/ambientale.

Così sono passata dagli attacchi di panico di un tempo oramai lontano e ad un sonno tutt'altro che ristoratore, ad un qualità di sonno che io definisco "la mia migliore MEDICINA".

Fortuna....? Dono dall'Alto...? Non so, tutto puo' essere ..... :o

Questo per dire che non cambierei per nessuna cosa al mondo i preparati che mi erano stati allora prescritti, anche perchè non mi hanno mai dato effetti secondari ( forse perchè le dosi che assumo sono minime e sono state "centrate" bene sin dall'inizio ...)

Pero', come relazionato al Convegno di Como di cui spero tu abbia letto i titoli che ho postato , è intervenuto nel mio cammino di vita quel "qualcosa" che ha concorso a riequilibrare tutto il mio "sistema" fisico , pur portando sulle spalle la fibro, che la D.ssa Magatti ha descritto alla perfezione .. B)

Se ti trovi bene con un prodotto , tienilo stretto, specie se non ti da' reazioni secondarie: io ho fatto così ed i risultati sono evidenti..... :)

Un abbraccio!

Luisa :14:

PS ... un bel bacino a Lilly da parte di Micetta :127: :178:

Se vuoi visitare il mio sito web: clicca qui:

#49 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 07 giugno 2010 - 07:11:30

sapete se il farmaco è gia in vendita all estero? mi serve subito

#50 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 10 giugno 2010 - 01:42:18

sapete se il farmaco è gia in vendita all estero? mi serve subito

Visualizza Messaggio


Si è in vendita,anche nelle farmacie del Vaticano,solo che costa un po' troppo.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#51 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 agosto 2010 - 17:15:08

Riprendo questa vecchia discussione per aggiornamento.

Allora siamo in dirittura d'arrivo,il farmaco dovrebbe arrivare nelle nostre farmacie tra settembre ed ottobre prossimi.
Avrà due nomi commerciali:
Thymanax-Commercializzato dalla Stroder
Valdoxan-commercializzato dalla Servier.
Stessa molecola=Agomelatina 25 mg
Sarà un farmaco concesso in fascia A,quindi a carico del S.S.N.

Qualcosa in più sul farmaco,che a dire il vero,inizia ad insospettirmi,spero di sbagliarmi,con tutto il cuore,perchè il farmaco in oggetto,almeno in teoria doveva e dovrebbe essere veramente interessante per i problemi di sonno,tanto che si prende la sera prima di andare a dormire.

Cosa mi ha messo in allarme,allora,vi chiederete?
Una frase scritta negli Effetti collaterali:I pazienti depressi mostrano un certo numero di sintomi associati alla malattia stessa. È pertanto
difficile, talvolta, stabilire quali sintomi siano il risultato della malattia stessa e quali siano il risultato del trattamento con Agomelatina.


Una frase del genere è molto sibillina,ed in passato è gia stata usata con un altro antidepressivo,che induceva il sonno,pero'con meccanismo diverso, ovvero con azione di agonismo diretto sui recettori Istaminici.Tale frase è come mettere le mani avanti,e pararsi il di-dietro.Spero che questa volta,trattasi di cosa ben diversa.

Il Farmaco potrebbe facilmente comportare un aumento delle Transaminasi fino a tre volte il range normale superiore,e cio'a dosi normali del farmaco di 25/50 mg,per cui è pericoloso per chi ha problemi al fegato,questa è la più grande controindicazione,al punto che si consiglia di monitorare il comportamento del fegato,prima durante e dopo l'uso del farmaco.Mi fermo quì,perchè mi hanno chiamato altrove,in seguito continuero'l'esposizione del nuovo antidepressivo in discussione.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#52 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 agosto 2010 - 20:36:37

Proprietà farmacodinamiche

Agomelatina è un agonista melatoninergico (recettori MT1 e MT2) e un antagonista dei recettori 5-
HT2C. Studi di legame indicano che agomelatina non ha alcun effetto sulla captazione delle
monoammine e non ha alcuna affinità per i recettori α, β adrenergici, istaminergici, colinergici,
dopaminergici e benzodiazepinici.
Agomelatina risincronizza i ritmi circadiani nei modelli animali di alterazione del ritmo circadiano.
Agomelatina aumenta il rilascio di noradrenalina e dopamina in particolare nella corteccia frontale e
non ha influenza sui livelli extracellulari di serotonina.
Agomelatina ha mostrato un effetto simil-antidepressivo in modelli animali di depressione,nonché in modelli con desincronizzazione del ritmo
circadiano e in modelli connessi a stress e ansia.
Nell’uomo,Agomelatina,ha proprietà positive di spostamento di fase; induce un avanzamento di fase del
sonno, della diminuzione della temperatura corporea e dell’inizio della produzione di melatonina.


Nei volontari sani ,Agomelatina, non altera la vigilanza diurna e la memoria. Nei pazienti depressi, il
trattamento con Agomelatina 25 mg ha aumentato la fase di sonno ad onde lente senza modificare la
quantità di sonno REM o la latenza del sonno REM. Ha
anche indotto un anticipo dell’inizio del sonno e un aumento della frequenza cardiaca minima. Come
valutato dagli stessi pazienti, l’inizio e la qualità del sonno sono migliorati in maniera significativa, a
partire dalla prima settimana di trattamento senza causare sonnolenza diurna.

Non è
associato a disfunzione sessuale. In volontari sani, Agomelatina, mantiene inalterata la funzione sessuale
rispetto a Paroxetina.
Non ha mostrato alcun effetto sul peso corporeo, sulla frequenza cardiaca
e sulla pressione arteriosa.

Mi fermo quì,aggiungo solo che vi è lattosio,quindi,problema per gli intolleranti.

Vi metto il grafico dell'alterazione del sonno nei depressi,non siamo depressi,ma la nostra alterazione è simile o quasi,ma meno grave,ecco perchè spero da 3 anni in questo farmaco,se mantenesse le promesse?

Immagine inserita

Messaggio modificato da romy, 19 agosto 2010 - 20:49:00

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#53 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 06 settembre 2010 - 23:25:20

lo conosco da un po
Qualcuno ha assunto tale farmaco^?mi pare in italia ncora non c'è vero?

#54 Gattone

Gattone

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 294 messaggi

Inviato 06 settembre 2010 - 23:48:10

romyho perso il tuo post dove parlavi delgi integratori per funzioni cognitive
mi sembra molto importante sottolineare che esiste in italia la società di psichiatria olistica che usano questo tipo di cose non inorridite di fronte alla parola psichiatra leggete qua http://www.floritera...psichiatria.htm
alcuni sono avanti almeno in teoria, a me sembra un grande passo

#55 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 07 settembre 2010 - 00:31:06

"Probabilmente da Marzo 2010 sarà in vendita anche nelle farmacie italiane un nuovo antidepressivo, il Valdoxan(Servier), 28 cp filmtab da 25 mg (il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 100€ , il prodotto è già disponibile in Inghilterra e presso la farmacia di Città del Vaticano)"

131.8 CFH = 100€ !!!!

"DETERMINAZIONE 16 luglio 2010 - Regime di rimborsabilita'' e prezzo di vendita del medicinale «Valdoxan» (Agomelatina). (Determinazione/C 416/2010). (10A09105)" dice che "Classe di rimborsabilità C", quindi non è a carico del SSN.


Certo che leggendo un pò in rete di gente che l'ha provata non è che la cosa sia rassicurante, ok.. in rete si trova di tutto :)


"nel 2006 l'autorizzazione alla vendita dell'agomelatina era stata negata"

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#56 Barbara Capras

Barbara Capras

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 10 messaggi

Inviato 27 settembre 2010 - 13:55:50

Ciao!
Avete qualche news su questo Valdoxan di cui parlate tanto? E' disponibile anche in Italia? Qualcuno di voi l'ha provato?
Grazie

#57 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 27 settembre 2010 - 14:09:04

Ciao!
Avete qualche news su questo Valdoxan di cui parlate tanto? E' disponibile anche in Italia? Qualcuno di voi l'ha provato?
Grazie

Visualizza Messaggio


Dovrebbe essere questione di giorni,almeno da quanto è stato detto al congresso sulla neuro-psico-farmacologia in Sardegna.

Per quanto riguarda il risultato del farmaco,ricordati sempre,che nel campo dei psicofarmaci,il tutto è sempre di tipo soggettivo.Insomma il farmaco va provato e poi giudicato.Prendi gli SSRI,vanno bene al 30%dei pazienti che li usano per le loro depressioni,resta fuori un 70%,cio' ha spinto la ricerca di rivolgersi ad altro che non sia la Serotonina,troppo decantata,nell'epoca in cui viviamo.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#58 Barbara Capras

Barbara Capras

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 10 messaggi

Inviato 05 ottobre 2010 - 14:39:51

Grazie!
Ma avete qualche informazione aggiuntiva?
Tipo, quanto costa? Come si prende?

#59 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 07 ottobre 2010 - 23:01:35

Dimostrata efficacia del Valdoxan nei pazienti depressi
L'efficacia antidepressiva del farmaco agomelatina

Ulteriori prove della superiore efficacia antidepressiva del Valdoxan®/Thymanax® (agomelatina) rispetto ai convenzionali antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) e inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (SNRI) sono state presentate al simposio satellite Servier, in occasione del 22° Congresso dello European College of Neuropsychopharmacology (ECNP), con il supporto finanziario e didattico fornito da Servier. I nuovi dati dimostrano la superiore efficacia antidepressiva rispetto all'SSRI fluoxetina, in pazienti gravemente depressi.[1]
Questi nuovi dati, in aggiunta ai risultati del programma di sviluppo internazionale condotto su oltre 6000 pazienti e ai risultati iniziali rilevati nei Paesi in cui è iniziata la commercializzazione del farmaco, confermano che il Valdoxan®/Thymanax®, il primo antidepressivo melatoninergico, presenta una superiore efficacia antidepressiva in ogni fase della terapia dei pazienti depressi. Questa superiore efficacia, combinata con un buon profilo di tollerabilità, rende il Valdoxan®/Thymanax® il farmaco ideale come terapia di prima linea della depressione, qualunque sia la gravità del disturbo.
"Questi risultati, insieme agli incontrovertibili dati già esistenti sull'efficacia del Valdoxan®/Thymanax®, dimostrano che questo nuovo antidepressivo offre un'importante alternativa per la terapia della depressione, anche nelle sue forme gravi", afferma uno dei massimi esperti nel campo della depressione, il Professor Sidney Kennedy, Primario di Psichiatria dell'University Health Network nonché Docente di Psichiatria presso la University of Toronto, Canada. "Nonostante la disponibilità di una vasta gamma di farmaci antidepressivi già esistenti, nella gestione della depressione persistono chiaramente delle esigenze non soddisfatte. Il Valdoxan®/Thymanax®, con la sua innovativa modalità di azione, rappresenta un approccio completamente nuovo alla gestione della depressione maggiore e auspichiamo che esso possa offrire migliori prospettive di cura ai pazienti depressi".

I nuovi dati[1]
L'obiettivo dello studio era dimostrare la superiore efficacia antidepressiva dell'agomelatina rispetto all'SSRI fluoxetina in pazienti gravemente depressi. È stato uno studio randomizzato, multinazionale, in doppio cieco, condotto su 515 pazienti affetti da un episodio grave di depressione maggiore (MDD). La gravità della depressione è stata definita in base a due scale standard per la valutazione della depressione, la HAM-D17 e la CGI-gravità della malattia.
Per essere inclusi nello studio, i pazienti dovevano presentare un punteggio HAM-D17 non inferiore a 25 combinato con un punteggio CGI-gravità della malattia non inferiore a quattro.
I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi, a cui sono stati somministrati agomelatina 25/50 mg oppure fluoxetina 20/40 mg per un periodo di otto settimane (il passaggio al dosaggio maggiore di ciascun farmaco è stato possibile dopo due o quattro settimane rispettivamente).
L'efficacia antidepressiva della agomelatina è risultata significativamente superiore a quella della fluoxetina (P = 0,024), con una differenza tra i trattamenti, a favore della agomelatina, di 1,49 punti alla scala HAM-D17 rispetto all'ultima valutazione post-baseline. La superiorità della agomelatina nei confronti della fluoxetina è dimostrata in modo statisticamente significativo anche dalle più alte percentuali di soggetti responder alla scala HAM-D17 (definiti come una riduzione rispetto al punteggio basale pari o superiore al 50%). Durante lo studio , nel gruppo agomelatina ha risposto alla terapia il 71,7% dei pazienti, mentre nel gruppo fluoxetina il 63,8% (P = 0,060).
La superiorità della agomelatina rispetto alla fluoxetina è stata dimostrata inoltre con la scala di valutazione CGI-miglioramento, che riflette il giudizio clinico e pertanto la pratica clinica giornaliera, con una percentuale di responder statisticamente più elevata (punteggio CGI-I = 1 - 2; P = 0,023) nel gruppo agomelatina (77,7%) che in quello fluoxetina (68,8%).
Per tali pazienti, la superiore efficacia antidepressiva del Valdoxan®/Thymanax® si traduce clinicamente in un sollievo dai sintomi depressivi senza paragoni, oltre a importanti miglioramenti nella loro vita professionale, familiare e sociale.

Programma di sviluppo internazionale del Valdoxan®/Thymanax®
L'efficacia del Valdoxan®/Thymanax® nella terapia della Depressione Maggiore (MDD) è stata dimostrata in diversi studi clinici nell'ambito del programma di sviluppo internazionale. Questo programma ha dimostrato la superiore efficacia del Valdoxan®/Thymanax® rispetto a terapie con placebo, SSRI e SNRI. I risultati degli studi hanno evidenziato che:
- Il Valdoxan®/Thymanax® presenta una superiore efficacia antidepressiva in tutti i pazienti depressi, qualunque sia la gravità della depressione[1];
- Il Valdoxan®/Thymanax® presenta una superiore efficacia antidepressiva in ogni fase della terapia della depressione, mostrando già un rilevante miglioramento del paziente nell'ambito della prima settimana di terapia, secondo quanto riferito sia dai medici sia dai pazienti stessi[2],[3];
- Il Valdoxan®/Thymanax® è efficace su tutti i core symptoms della depressione, incluso l'umore depresso, l'ansia, il senso di colpa, il rallentamento psicomotorio, i disturbi del sonno e l'affaticamento durante il giorno, consentendo ai pazienti depressi di pervenire a una più completa e
stabile remissione[4];
- Il Valdoxan®/Thymanax® riduce significativamente nel lungo termine l'incidenza delle recidive nei pazienti affetti da depressione [3];
- Il Valdoxan®/Thymanax® preserva la funzionalità sessuale, non induce alterazioni del peso e presenta un profilo di tollerabilità favorevole, caratteristiche che si traducono in una migliore adesione alla terapia e remissione nei pazienti depressi [5];
- Il Valdoxan®/Thymanax® è di facile impiego: una compressa da 25 mg da prendere prima di andare a letto, senza sintomi da interruzione al termine della terapia [6].
Il Valdoxan®/Thymanax® è il risultato di un avanzato programma di ricerca farmacologica che ha visto la partecipazione di centri di ricerca in tutto il mondo. È il primo antidepressivo che agisce simultaneamente come agonista dei recettori melatoninergici MT1 e MT2 e come antagonista dei 5-HT2C. Di conseguenza, il Valdoxan®/Thymanax® risincronizza i ritmi circadiani, profondamente alterati nei pazienti depressi.[7]
"Il Valdoxan®/Thymanax® è potenzialmente in grado di alleviare i sintomi della depressione con una rapida insorgenza di azione e un ridotto rischio di effetti avversi significativi", precisa il dottor Philip Gorwood, Docente di Psichiatria presso l'ospedale Sainte Anne di Parigi, Francia.
"Esso ha un meccanismo di azione nuovo, diverso da quello degli antidepressivi comunemente prescritti, gli SSRI e gli SNRI, in quanto il Valdoxan®/Thymanax® esercita la sua efficacia antidepressiva senza influire sui livelli di serotonina".
Il Valdoxan®/Thymanax® è stato scoperto e sviluppato da Servier, la principale azienda farmaceutica indipendente della Francia. Il Valdoxan®/Thymanax® ha ricevuto l'autorizzazione alla commercializzazione nell'Unione Europea a febbraio 2009 ed è attualmente disponibile in numerosi Paesi in tutto il mondo per la cura dei pazienti adulti affetti da Depressione Maggiore (MDD).
In conformità al punto 25.5 delle linee guida (ottobre 2008) dei congressi ECNP e delle aziende farmaceutiche, la seguente affermazione non rispecchia le opinioni dello ECNP.

La Depressione Maggiore (MDD)
La Depressione Maggiore (MDD), detta anche depressione unipolare, è una comune e debilitante patologia psichiatrica. Globalmente, si registra un incremento nell'incidenza della MDD, che colpisce circa 121 milioni di persone in tutto il mondo; nondimeno, questa patologia è tuttora diagnosticata e curata in modo inadeguato.[8] Complessivamente, circa 60 milioni di europei soffrono attualmente di qualche forma di depressione e si stima che circa 33,4 milioni di essi soffrano di una depressione grave.[9]
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riferisce che la depressione è la quarta causa principale di disabilità per malattia e prevede che questa si collochi al secondo posto entro il 2020, preceduta soltanto, come causa mondiale di disabilità, dalle cardiopatie.
Per molti pazienti, la depressione è una malattia cronica e ricorrente. Quasi un terzo dei pazienti affetti da MDD sono ancora depressi dopo un anno e oltre il 10% rimane ammalato dopo cinque anni. Tra i pazienti che si rimettono dopo un episodio depressivo, oltre la metà soffre una recidiva.

Fonte

http://italiasalute....ws.asp?ID=10148

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#60 Barbara Capras

Barbara Capras

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 10 messaggi

Inviato 25 ottobre 2010 - 14:42:59

Grazie Romy!
Ma costa davvero 100 euro?
Come mai due nomi commerciali?

Messaggio modificato da Barbara Capras, 25 ottobre 2010 - 14:51:51





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.