Vai al contenuto

Auguri di Buone Feste
Foto

Classificazione della cfs ?????


  • Per cortesia connettiti per rispondere
76 risposte a questa discussione

#31 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 15:15:32

READ THE NEWS ON ONE CLICK
http://www.theoneclickgroup.co.uk

Stunning Breaking News - Vaccine Industry Damages Millions?

E' un notizia sensazionale sui danni causati dai vaccini prodotti dalla Merk
Che  si prensa abbiano danneggiato milioni di persone causando loro cancro
leucemia AIDS. ecc

c'e. anche un'intervista concessa da  Hilleman,  uno dei maghi dei vaccini.


****************************

Stunning Interview with Merck Chief of Vaccine Division Posted onYoutube

ALLIANCE FOR HUMAN RESEARCH PROTECTION (AHRP)
Promoting Openness, Full Disclosure, and Accountability
www.ahrp.org and http://ahrp.blogspot.com

FYI

A stunning, previously censored segment of an interview with Dr. Maurice Hilleman, the world's most renowned vaccine expert, who was Chief of Merck's vaccine division, has been posted on Youtube here.

Dr. Hilleman, who developed the Mumps, Rubella and Measles vaccines, said: "Vaccines are the bargain basement technology of the 20th century."

In the taped interview (with about 6 Merck executives in the room, their nervous laughter audible in the tape) Dr. Hilleman explains how in his search for uninfected monkeys, Merck imported green monkeys from Africa. Those monkeys, it turned out, were carrying the AIDS virus:  "I didn't know we were importing AIDS."

Responding to the question, "so, it was you who introduced the AIDS virus to this country?" He said, YES.

Dr. Hilleman also acknowledged that he discovered that the Sabine polio vaccine
Vaccino della Polio di Sabin (prodotto dalla Merk , e contaminato con il virus SV-40 che causa il cancro.  IL vaccino infetto con il virus che causa il cancro e' stato testato prima in  Russia  su larga scala,  poi negli Usa


(manufactured by Merck) was infected with the SV-40 cancer virus. Dr. Hilleman acknowledged that the cancer infected polio vaccine had been tested in massive field trials in Russia, then in the U.S.


Contact: Vera Hassner Sharav
212-595-8974
veracare@ahrp.org

READ THE NEWS ON ONE CLICK
http://www.theoneclickgroup.co.uk
You may automatically unsubscribe from this list at any time by visiting the following URL:

http://mailer.theone...ail.cgi/u/tocg/

http://mailer.theone...l.cgi/list/tocg

If you're still having trouble, please contact the list owner at:

mail@theoneclickgroup.co.uk

Mailing List Powered by Dada Mail

Visualizza Messaggio



#32 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 15:44:55

ripeto :
mi pare piuttosto curioso che i medici non conoscano la ME tanto da non fare neppure gli esami per diagnosticarla o escluderla, ma le assicurazioni italiane ( o almeno quella del link sotto) la conoscano e chiedano ai medici un certificato....
http://www.sasavita....falomielite.htm


nessun commento? :mellow:

Messaggio modificato da vivolenta, 22 settembre 2007 - 15:46:03

Meglio cinghiale che pecora

#33 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 15:55:08

e chi mi sa spigare il senso di queto?
http://www.sasavita....falomielite.htm
pare che questa compagnia assicurativa la conosca bene

Visualizza Messaggio


Ciao Viovolenta,

vedi che andando a cercare trovi i riscontri di quello che dico. Anche se lo dico da cani, perche' faccio molta fatica a battere al computer. La sindrome da ME si conosce putroppo da molto tempo. E' descritta dettagliatamente. Ci sono i parametri per fare i test e le cure. Se presa subito ci si puo' anche riprendere, senno'..
E' bifasica.
E' molto ben conosciuta dalle assicurazioni.
Se hai contratto questa mlattia dopo avere sottoscritto un'assicurazione che ti deve pagare un reddito mensile adizionale al sussidio statale per malattia e per tutta la durata della vita, sta pure tranquilla che l'assicurazione prima di corrisponderti gli indennizzi mensili fa di tutto per evitare di adempiere ai prorpi obblighi contrattuali.

Quindi conoscono la ME e la temono . Perche se hai la ME devono pagarti anche per tutta la vita.
SE invece la ME che hai (si fa per dire) viene classificata come CFS, o Fibrmomialgia, non ti pagano un bel niente, in quanto queste due "etichette" sono nate come etichette di malattia mentale.

Poi si sa da molto tempo il ruolo svolto dalle vaccinazioni nello sviluppo sia di queste patologie che quelle piu' tardive ad andamento cronico ......

come il diabete, il parkinson,la als, la miastenia gravis,

sono tutte classificate come malattie "autoimmuni", cioe' sono malattie causate da un dis-funzionamento del sistema immunitario che invece di attaccare l'agente infettivo attaccata le cellule del corpo........."

Ogni volta che si va pastrocchiare con le vaccinazioni non si sa in che modo reagisca il sistema immunitario.

poi,

iniettare un vaccino:

significa iniettare (con degli aghi) delle proteine (e del DNA virale e del DNA di animali su cui e' stato coltivato il virus) dentro alle cellule umane; con le vaccinazioni provochi non solo una bella infezione virale ma anche dei possibili danni al DNA del paziente.....
Ecco perche' ho postato il sito in inglese dove si mettono alla berlina alcuni pasticci fatti dalla Merck,

questa tesi potrebbe anche spiegare perche' le assicurazioni hanno le idee chiare sulla ME, una malattia che i medici vogliono riclassificare come CFS o fibromialgia.......
......continua a cercare....
e ....troverai la spiegazione.....

#34 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 16:50:54

ripeto :
mi pare piuttosto curioso che i medici non  conoscano la ME tanto da non fare neppure gli esami per diagnosticarla o escluderla, ma le assicurazioni italiane ( o almeno quella del link sotto) la conoscano e chiedano ai medici un certificato....
http://www.sasavita....falomielite.htm
nessun commento? :mellow:

Visualizza Messaggio


Eccolo.
Pensavo che appartenesse ad un cartello internazionale ed invece è proprio una compagnia italiana, nata a trieste.
Anni fa ho lavorato in una compagnia assicurativa e nessuna polizza prevedeva questo tipo di anamnesi per la stipula.
Sarebbe interessante sapere da quando questa assicurazione la richieda e se anche altre lo facciano.
Si staranno adeguando alle politiche delle compagnie della perfida albione?
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#35 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 17:02:21

TRADUZIONE del POST N. 34 DI JOSEPH

La definizione Nightingale della Encafalomielite Mialgica (M.E.) del Dr. Byron Hyde 2007-09-22


Un passaggio:

Prefazione.
Dalla pubblicazione del textbook della Nightingale Research Foundation nel 1992, The Clinical and Scientific Basis Of Myalgic Encephalomyelitis/Chronic Fatigue Sindrome, c’è stata la tendenza di alcuni individui e organizzazioni di ritenere che ME e CFS siano la stessa malattia. Nel corso di due conferenze della International Association of Chronic Fatigue Sindrome (IACFS, in passato la American Association of CFS), è stato suggerito che il nome CFS fosse cambiato in ME, considerando le definizioni della CFS come base per tale cambiamento. A me questo non sembra essere una iniziativa utile: aggiungerebbe semplicemente credito alla supposizione erronea che Me e CFS rappresentino lo stesso processo patologico. Non è così.

La ME è un processo patologico chiaramente definito. La CFS è sempre stata per definizione una sindrome.

In una delle riunioni tenutesi per determinare la definizione della CFS del 1994 dei Centri di Controllo e prevenzione per la Malattia (CDC) statunitensi, in risposta ad una mia domanda dalla platea, il dr. Keiji Fukuda asserì che numerose epidemie di Me da lui citate nel Los Angeles County Hospital epidemic del 1934, il Akureyri outbreak del 1947-48 e il Royal Free Hospital epidemics del 1955-58- non erano certamente epidemie di CFS. Il dr. Fukuda aveva ragione.

L’etichetta psichiatrica

Sfortunatamente molti medici e alcuni personaggi ai vertici nei governi, compresi quello della Gran Bretagna, Norvegia e in misura minore USA e Canada, trattano la CFS come una malattia psichiatrica. Questo punto di vista è scaturito dalle letture delle definizioni della CFS dei CDC. Infatti, nonostante chiari segnali nella definizione CDC del 1994 sul fatto che la CFS non sia una malattia psichiatrica, ognuna delle definizioni CDC e le loro appendici che si riferiscono alla CFS, rimane aperta alla interpretazione come malattia psichiatrica piuttosto che [NDT: piuttosto che= disgiuntivo] fisica. Non è una visione che io sottoscrivo. Sono le stesse definizioni di CFS che danno luogo a questa inesattezza. Considerate ciò che segue:

a)Quale altra definizione di malattia fisica afferma essenzialmente che se scoprite che il pazienti ha un danno fisico o una malattia, allora il paziente non ha la malattia CFS? In altre parole, se aveta la CFS allora non dovrebbe risultare o causare alcuna malattia maggiore. Cos’altro allora potrebbe essere la CFS se non una quantità di vari fenomeni psichiatrici, sociali, isterici o mendaci?

:mellow: Le varie amministrazioni CDC che si occupano dell’argomento hanno chiaramente affermato che la CFS è una malattia fisica e non psichiatrica. In ogni modo, c’è una qualsiasi altra definizione di una qualche malattia fisica che non è provabile da test scientifici e clinici? Solo le malattie psichiatriche non sono chiaramente verificabili da test fisici e tecnologici.

c)Qual altra definizione di malattia fisica richiede un periodo di attesa di sei mesi prima che la malattia possa essere diagnosticata? Ogni medico sa che per trattare adeguatamente una malattia bisogna essere in grado di definirla nel suo insorgere e trattarla immediatamente in modo da prevenire il verificarsi di complicazioni croniche. Semplicemente non ci sono altre definizioni di malattia che siano mai state assemblate in modo simile alle definizioni della CFS.
Io lo credo essenziale per definire chiaramente la Encefalomielite mialgica. Che è ciò che la definizione Nightingale della ME comincia a fare.

---------------------------------------------------------------------------------------
Una definizione semplificata della Encefalomielite Mialgica.

L’Encefalomielite Mialgica è:

1.una malattia a insorgenza variabile bifasica acuta.

2. Fase primaria di infezione: la prima fase è una malattia da infezione epidemica o endemica, generalmente con un periodo di incubazione che va dai 4 ai 7 giorni, dove nella maggior parte dei casi, ma non in tutti, è evidente una infezione.

3.Fase cronica. La seconda e cronica fase segue da vicino la prima fase, di solito tra i due e i sette giorni, ed è caratterizzata da un cambiamento diffuso misurabile nella funzionalità del Sistema Nervoso Centrale. Questa è la malattia persistente che più caratterizza la M.E. ed è dimostrata dai seguenti (cambiamenti):

4.Cambiamenti cerebrali testabili: questa seconda fase diventa cronica ed è caratterizzata da diverse e misurabili disfunzioni cliniche della regione corticale o subcorticale del cervello. Se la malattia del paziente non è continuamente misurabile usando Spect, Pet o QEEG e/o i cambiamenti neuropsicologici allora non è M.E. Questi cambiamenti possono essere approssimativamente caratterizzati dalla severità:

1. Tipo 1: dove una parte della corteccia è coinvolt. Questi pazienti hanno la migliore possibilità di remissione spontanea.
2. Tipo 2: dove tutt’e due le parti della corteccia sono coinvolte: questi pazienti hanno solo una minima possibilità di remissione spontanea.
3. Tipo 3: dove tutt’e due le parti della corteccia ed anche una o tutti gli organi della regione posteriore, Il Pons (è una struttura situata sul tronco cerebrale. Fa parte del sistema nervoso centrale e trasmette le informazioni sensitive fra il cervelletto ed il cervello) e il Cervelletto, sono coinvolte le strutture subcorticali e il tronco cerebrale. Quelli appartenenti al tipo 3 sono i pazienti più severamente colpiti e quelli più probabilmente progressivi o che vedono pochi o nessun miglioramento nel tempo.

5.Sindromi dolorose: le sindromi dolorose associate con le fasi acuta e cronica della M.E. possono comprendere: (a) gravi mal di testa di un tipo mai sperimentato prima (:unsure: spesso associati a rigidità del collo e dolore occipitale © dolore della regione retro-orbitale dell’occhio, (d) dolore muscolare migrante e artralgia, (e) ipersensibilità cutanea e (f) dolore di tipo fibromialgico. Queste sindromi dolorose tendono a diminuire nel tempo ( a lungo termine).

6.Variazioni neurospicologiche: ci sono variazioni neuropsicologiche che sono misurabili e dimostrate perdita di memoria a breve termine, disfunzioni cognitive, irritabilità crescente, confusione e difficoltà percettive. Generalmente c’è una rapida diminuzione di queste funzionalità dopo ogni attività fisica o mentale. Questa caratteristica può migliorare in un periodo di anni in pazienti che abbiano adeguato supporto finanziario e sociale.

7.Disfunzione del sonno maggiore: comprese tutte le forme di disfunzione del sonno e dell’attenzione diurna e le inversioni del sonno.

8.Disfunzioni muscolari: Questa caratteristica può esser dovuta alla disfunzione vascolare o alla disfunzione dei nervi periferici o spinale e comprende sia il dolore sia la rapida perdita della forza della funzionalità muscolare dopo una moderata attività fisica o mentale.

9. Disfunzione vascolare: questa è al più ovvia disfunzione quando la si cerca e probabilmente è la causa che sta dietro un significativo numero dei disagi sopra descritti. La variazione vascolare è molto evidente in pazienti con:

a) POTS (Sindrome posturale di tachicardia): grave ipotensione posturale
:) Irregolarità cardiaca: da leggere variazioni di posizione o dopo leggera attività fisica, compresa la incapacità del cuore di accrescere o diminuire in velocità e volume in risposta all’incremento o decremento della attività fisica.
c) Malattia di Raynaud: vasocostrizione, sbiancamento, freddo e dolore delle estremità. Questo è in parte causa delle disfunzioni di temperatura viste nella M.E.
d) Disfunzioni intestinale: la disfunzione vascolare potrebbe essere la sola causa della disfunzione intestinale quando interviene.

10. Disfunzione endocrina: Questa caratteristica è comune e tende ad essere di tarda apparizione ed è più evidente nel:
a) asse tiroide-ghiandola pituitaria: questo è comune. Le variazioni di TSH, FTI, FT4, Microsomal Ab. PTH, calcio e fosforo del plasma raramente intervengono prima che siano passati uno o più anni dall’insorgenza della malattia e solitamente solo dopo diversi anni. Può essere visto dall’ecografia della tiroide dove interviene una decisa contrazione della tiroide con o senza lo sviluppo della tiroidite di Hashimoto non-positiva nel plasma [???] ( una apparente contraddizione in termini) ed un significativo incremento nel tumore maligno della tiroide. Le variazioni positive ai test intervengono soltanto dopo anni.
B) Variazioni nell’asse Pituitaria-surrenale: sono infrequenti
c) Variazioni nell’asse pituitaria- ovarica:
d) Disfunzione Pituitaria-vescica: avviene frequentemente all’inizio della malattia in alcune persone. Non si sa se la causa sia dovuta a questo legame.
-----------------------------------------------------------------------------------------------
Altamente raccomandato.

Questo documento del Dr. Hyde, e gli altri due documenti qui sotto sono probabilmente i tre più importanti documenti disponibili sulla ME. Sono letture assolutamente necessarie per chiunque abbia interesse verso la ME (o “CFS”).

Una nuova semplice definizione….

A New and Simple Definition of Myalgic Encephalomyelitis and a New Simple Definition of Chronic Fatigue Syndrome & A Brief History of Myalgic Encephalomyelitis & An Irreverent History of Chronic Fatigue Syndrome by Dr Byron Hyde MD (an extract) 2006


Un passo:

“Non credete nemmeno per un momento che la CFS sia semplicemente un altro nome per la Encefalomielite Mialgica (M.E.) Non lo è. Anche se la CFS è basata su una tipica epidemia ME, secondo me è sempre stata confusa e distorta la visione della realtà. L’invenzione della Sindrome della Fatica cronica deve essere uno dei più curiosi casi di imperialismo scientifico Americano creativo che voi possiate immaginare. E’ mia opinione che la definizione CDC del 1988 della CFS descriva una chimera inesistente basata su individui inesperti che mancano di qualunque conoscenza storica di questo processo patologico. La definizione della CDC non è un processo patologico"


Altamente raccomandato

La complessità della diagnosi del dr. Byron Hyde MD 2003

Un passaggio:

Il medico ed anche il paziente dovrebbero ricordare che la CFS non è una malattia. E’ uno stato di fatica cronica come descritto in quattro definizioni ad iniziare da quella pubblicata dal Dr. Gary Holmes dei CDc e altri nel 1988 (Holmes, Kaplan, Gantz, et al., 1988; Holmes, Kaplan, Schonberger, et .al., 1988). La definizione creata da Lloyd, Hickie, Boughton, Spencer, e Wakefield (1990) è anch’essa ampiamente utilizzata in Australia. Ci sono due successive definizioni. La definizione Oxford del 1991 (Sharpe e altri. 1991) e la definizione NIH/CDC del 1994 (Fukuda e altri, 1994) sono essenzialmente copie, con alcune modifiche, della prima definizione. Mentre la caratteristica essenziale della ME è la disfunzione acquisita del Sistema Nervoso centrale, quella della CFS è principalmente la fatica cronica. Per presupposto, questa fatica della CFS può essere acquisita repentinamente o gradualmente. Sintomi secondari e segni furono quindi aggiunti a questa primaria anomalia della fatica. Nessuno di questi sintomi secondari è individualmente essenziale per la definizione e poche sono valutabili scientificamente. Nonostante l’elenco delle esclusioni dei segni e sintomi e test in queste definizioni, i pazienti che si adattano a qualcuno di queste 4 definizioni della CFS potrebbe ancora avere una non diagnosticata malattia primaria, alcune delle quali sono potenzialmente curabili.

Nonostante gli autori di queste definizioni abbiano ripetutamente affermato che stavano definendo una sindrome e non una malattia specifica, paziente, medico ed anche assicuratori tendono a trattare questa sindrome come un morbo o una malattia specifica, con a volte un potenziale trattamento specifico ed uno specifico esito. Questo ha prodotto molta confusione e molti medici stanno ora diagnosticando CFS come fosse una malattia specifica. Essi indirizzano il paziente verso cure o trattamenti farmaceutici, psichiatrici, psicologici o sociali o semplicemente dicono “ ha la CFS e non si può far niente”.

Messaggio modificato da danis, 22 settembre 2007 - 19:49:48

"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#36 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 18:51:00

ripeto :
mi pare piuttosto curioso che i medici non  conoscano la ME tanto da non fare neppure gli esami per diagnosticarla o escluderla, ma le assicurazioni italiane ( o almeno quella del link sotto) la conoscano e chiedano ai medici un certificato....
http://www.sasavita....falomielite.htm
nessun commento? :mellow:

Visualizza Messaggio


la conoscono i medici, e la conoscono le assicurazioni. Non vogliono diagnosticarla.
CMq, grazie a danis, avete il protocolo.
SE ha tempo danis vi tradurra' anche le pagine precendenti che ho postato. Io putroppo non ce la faccio. Sono letteralmente alla frutta.
Nel protocolo di Hooper per la diagnosi di ME, nei dosaggi tioroidei aggiungeteci anche il T3. Il T3 in Inghilterra non lo fanno mai (perche' NON standard e quindi costa di piu) In Italia lo fanno (quindi TSH, T4 e T3). Molot spesso e' solo il T3 che e' anomalo (in Me c'e' il problema di conversione del T4 -che e' di valore normale in t3, per insufficnete presenza di selenio, o di seleniometionina).


La ME e' una malattia per definita. La CFS e' una sindrome di stanchezza generica proposta da Wessely per ridefinire la ME. Nella sindrome CFS proposta da wessely, la faica e' il sintomo prevalente e quello di cui bisogna tenere conto, escludendo tutte le altre patologie e sintomi fisici che possono essere misurati,
Idem per la sindrome fibromilagica. Sindrome da dolore muscolare fibroso. Altra cretinata (retribuita) di Wesseley, basata sul principiop di sindrome con un sintomo solo molto generico e non quntificabile.

Le definizioni di cfs e di fibromialgia prposte da wesseley sono classificate all'OMS come malattie mentali (e non possono essere clasificat altrimenti in quanto esclusono ogni dato fisico rilevabile). Le assicurazioni non pagano per queste malattie. Il protocollo di Oxford, fi Fukuda, del CDC di Atalanta del 1994, ricalcano tutte le originali definizioni di Wesseley.

La definizione di ME e' classificata come malattie neurologica. Le assicurazini pagano per la ME.

Sarebbe prima meglio fare tutti gli esami previsiti per la diagnosi di Me, SE poi non si trova nulla si cerca qualcosa d'altro.

Personalmente non mi imbarcherei nella diagnosi di CFS e fibrmomialgia se non dopo avere escluso ogni altra possibilita'.

Se poi non dovessi averee la ME (che ho) ci penserei due volte prima di farmi etichettare CFS (malattia mentale).

Cercate di non farvi ingannare, l'Italia ha accettato il protocollo Wesseley - Oxford - Fukuda- CDC-Atalanta, 1994

Chiedete il protocollo Canadese. Quello norvegese e' troppo imperniato sulll'aspetto psichiatrico.

#37 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 19:22:49

joseph
il procollo norvegese non so quale sia ,loro pero sono arrabbiatissimi con gli psichiatri per cui non credo che si discosti da quello canadese .
forse ti riferisci a quello vecchi prima della decisione del governo che è abbastanza recente .
l'iniziateva del governo la trovi nel forum in INIZIATIVA NORVEGESE (in conoscere la cfs)

---------------------------------------------------------------------------------

poi cisono delle cose che hai detto che non collimano ,ora devo andare perchè non ce la faccio,ho un garn mal di testa
le scrivero poi
ciao neve
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#38 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 19:53:52

joseph
---------------------------------------------------------------------------------

poi cisono delle cose che hai detto che non collimano ,ora devo andare perchè non ce la faccio,ho un garn mal di testa
le scrivero poi
ciao neve

Visualizza Messaggio


Ciao Neve carissima,

il protocollo norvegese, ricalca il il protocollo Wesseley - Oxford - Fukuda- CDC-Atalanta, 1994 , almno per qunro ne so.

Al momento, come piattaforma di partenza il protocollo canadese e' il migliore disponibile, : e' chiaro che si puo' migliorare. E, a mio avviso, dovrebbe essere migliorato.
l'iportante e' non prenderne uno basato sullo psichiatra maledetto + fukuda + Oxford, + CDC Atalante 1994.

Il CDC 1994 e' stato screditato anche negli USA. Se non va bene per gli americani, perche'; deve andare bene per gli italiani?

ciao


PS; mi dispiace per il mal di testa. speriamo che tu non abbia anche la "sindrome del mal di testa cronico", definire questa nuova sindrome sarebbe un altro rompicapo.

#39 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 21:23:13

http://www.theoneclickgroup.co.uk/

guardate un po’ cosa c’è qui… a proposito di ME

qui potete firmare la petizione che hanno firmato già 80000 persone perché l’encefalomielite sia riconosciuta come invalidante
Petition to United States Department of Health and Human Services, National Institutes of Health, and Centers for Disease Control, and I hereby sign the petition:

http://www.petitiono...s/petition.html

http://www.geocities...e-petition.html
Meglio cinghiale che pecora

#40 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 21:35:20

http://www.theoneclickgroup.co.uk/

guardate un po’ cosa c’è qui… a proposito di ME

qui potete firmare la petizione che hanno firmato già 80000 persone perché l’encefalomielite sia riconosciuta come invalidante
Petition to United States Department of Health and Human Services, National Institutes of Health, and Centers for Disease Control, and I hereby sign the petition:

http://www.petitiono...s/petition.html

http://www.geocities...e-petition.html

Visualizza Messaggio


Ti stai dando molto da fare vivolenta. La petizione c'e' anche nel RegnoUnito. Come hai visto anche negli Usa stanno rigettando la tesi di Wesseley e combricola. Stanno buttando a mare la definizione della CFS, Wesseley-Fukuda- CDC Atalanta, 1994 e la classificazione della CFS fribromialgia, sindrome da stanchezza cronica, e sindrome frbibromialgica definita dal Wesseley che e' solo psichiatrica e si basa solo sull'asserzione che e' malattia mentale da percezione errata della realta'.


In italia e' stata adottata questa maledetta clasificazione di Wesseley-Fukuda- CDC Atalanta, 1994, quindi fate delle petizioni, barricate... sommosse...

Chiedete l'adozione del protocollo Canadese. E per il momento io non mi arrischierei di chiedere l'adozione di un protocolo basato su un modello migliorato rispetto al protocollo canadese, non mi fido dei politici........neanche di quelli italiani.... mi accontenterei del protocollo canadese

#41 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 22:47:40

Simon Wessely is professor of epidemiological and liaison psychiatry at the Institute of Psychiatry, King’s College London, and honorary consultant psychiatrist at King’s and Maudsley Hospitals. An expert in ‘Gulf war syndome’, he is director of the King’s Centre for Military Health Research Unit at King’s College London, and honorary civilian consultant adviser in psychiatry to the Army.

PIU O MENO TRADOTTO: ( automatic traduzionen..)
Simon Wessely è professore della psichiatria di collegamento ed epidemiologica all'istituto della psichiatria, College Londra del re e psychiatrist onorario del consulente agli ospedali di Maudsley e del re. Un esperto nello syndome di guerra di golfo del `', è direttore del Centre del re per l'unità di ricerca militare di salute ad College Londra del re e consigliere civile onorario del consulente in psichiatria all'esercito.

poi ho trovato;
http://www.whale.to/v/wessely_h.html
Simon Wessely Crucified by Gulf War Veterans MRI Study.
News of a study published in the New York Times yesterday and financed by the USA federal government shows that low-level exposure to Sarin nerve gas could have caused lasting brain deficits in Gulf War troops. The results of this Magnetic Imaging Resonance (MRI) study carried out on Gulf War Veterans crucify psychiatrist Professor Simon Wessely, the man who has compromised the futures of over 250,000 ME/CFS labelled patients in the United Kingdom. It is utterly disgraceful that the ME Research UK charity, previously trading as MERGE, has just axed the neuroimagiing study in ME/CFS headed by Professor Basant Puri, paid for by very sick patients and their families.

e questo da rabbrividire,… e non capisco l’inglese…pensate un po’..eppure
http://www.theoneclickgroup.co.uk/
in traduzionen automatiche

Un gruppo di pressione che fornisce l'opposizione al paradigma psichiatrico per la sofferenza dei pazienti
dalle malattie quali la malattia di Lyme/Borreliosis, encefalomielite di Myalgic/sindrome cronica di affaticamento (ME/CFS) ed altri.
Trasportiamo rompere le notizie, le informazioni e le risorse dell'archivio su una varietà di salute pubblica oggi.

R.E.S.C.I.N.D.
Repeal Existing Stereotypes about
Chronic, Immunological and Neurological Diseases


ghasp....
Meglio cinghiale che pecora

#42 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 22 settembre 2007 - 23:36:39

Simon Wessely is professor of epidemiological and liaison psychiatry at the Institute of Psychiatry, King’s College London, and honorary consultant psychiatrist at King’s and Maudsley Hospitals. An expert in ‘Gulf war syndome’, he is director of the King’s Centre for Military Health Research Unit at King’s College London, and honorary civilian consultant adviser in psychiatry to the Army.

PIU O MENO TRADOTTO: ( automatic traduzionen..)
Simon Wessely è professore della psichiatria di collegamento ed epidemiologica all'istituto della psichiatria, College Londra del re e psychiatrist onorario del consulente agli ospedali di Maudsley e del re. Un esperto nello syndome di guerra di golfo del `', è direttore del Centre del re per l'unità di ricerca militare di salute ad College Londra del re e consigliere civile onorario del consulente in psichiatria all'esercito.

poi ho trovato;
http://www.whale.to/v/wessely_h.html
Simon Wessely Crucified by Gulf War Veterans MRI Study.
News of a study published in the New York Times yesterday and financed by the USA federal government shows that low-level exposure to Sarin nerve gas could have caused lasting brain deficits in Gulf War troops. The results of this Magnetic Imaging Resonance (MRI) study carried out on Gulf War Veterans crucify psychiatrist Professor Simon Wessely, the man who has compromised the futures of over 250,000 ME/CFS labelled patients in the United Kingdom. It is utterly disgraceful that the ME Research UK charity, previously trading as MERGE, has just axed the neuroimagiing study in ME/CFS headed by Professor Basant Puri, paid for by very sick patients and their families.

e questo da rabbrividire,… e non capisco l’inglese…pensate un po’..eppure
http://www.theoneclickgroup.co.uk/
in traduzionen automatiche

Un gruppo di pressione che fornisce l'opposizione al paradigma psichiatrico per la sofferenza dei pazienti
dalle malattie quali la malattia di Lyme/Borreliosis, encefalomielite di Myalgic/sindrome cronica di affaticamento (ME/CFS) ed altri.
Trasportiamo rompere le notizie, le informazioni e le risorse dell'archivio su una varietà di salute pubblica oggi.

R.E.S.C.I.N.D.
Repeal Existing Stereotypes about
Chronic, Immunological and Neurological Diseases
ghasp....

Visualizza Messaggio

----------------------

Si vivolenta
Il famoso Wessely, quello che ha coniuato la CFS e la fibromialgia e le ha definite come malattie mentali (senza sintomoorganici) la cui scuola ha forzato molti ammaltia di ME ad essere reclutati coattamente per la CBT e per la GET.

Uno psicologo della scuola di Wessely circa 15 anni or sono ha buttato in piscini un ragzzino paraliizato su una carozzella, perche' non si muoveva. Naturalmente il bambino e' andato a fondo. Lhannosalvato appena in tempo. I genitori "iperpotettivi" sono poi stati rovinati dalal campagna diffamatoria di wessely e combricola.
H preso 11 milioni dal governo inglese per imporre la terapia congitiva ai pazienti ME, ecc CFS, ecc.
Non si sa quanti soldi prenda dal'industra farmaceutica per propinare i nuovi psocofarmaci.
E' stato in combutta con la Contessa of Mar l'ex direttrice, la mecenate della AfME che ha "venduto" gli iscritti dell'associazione AfME (Action for ME - azione per la ME) affetti da ME alle teorie psicoterapiche di Wessely, in pratica gli ha obbligati a sottoporsi alla terpia congitiva psichiatrica ecc.
La Conttessa di Mar, si e' presa 2,5 milioni di sterline dal governo di quella sc..a dell'Ant..ietta (de) Blair.
La AfMe e la Contessa di Mar e' stata portata in tribunale dalla donna che gestisce il sito che ho segnalato : The one Click Group.
Lacontessa poi ha ri-denominato la vecchia charity AfME in ME research uk, ecc..

Il business delle ME CFS, CFid fribormouyalgia ecc, ecc, c'e'.

Aveo indicato il sito ME research Uk alcune settimane fa, prima di controllarlo, un errore che di solito non faccio. Poi dopo quando ho controllato ho inviato alcuni messagi a qualche forumista cfsitalia molto attivo e ho pstato l'atro sito il:
The One Click group.

putroppo bisogna stare semopre attenti: c'e' una grossa battaglia e gli ammalati sono fra l'incudine ed il martello.

Per gli scandali Wessely, Countess of Mar, Protocollo Oxford, c'e' stata anche un Indagine Reale (Royal Enquiry ) con un nulla di fatto.......Anche la The ME Association aveva come suo Chairman uno psichitra Shepperd, della Scuola di Wessely, e ai 20 mila iscritti a questa asociazione era stato raccomandato di seguire le linee guida psichiatriche di Wessely le due charity scitate fornivano anche servizi di cura domiciliare e non a questi nuovi ammalati psichiatrici........
proovedevano alla pratiche per fargli dare l'invalidta' psichiatrica..che comunque e'di molto inferiore a quella civile.......

Non sono socio di queste due associazioni di "beneficenza".........per ovvi motivi

#43 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 08:32:54

In italia e' stata adottata questa maledetta clasificazione di Wesseley-Fukuda- CDC Atalanta, 1994, quindi fate delle petizioni, barricate... sommosse...


seee... e chi ce la fà...bisognerà trovare altri modi..

Chiedete l'adozione del protocollo Canadese. E per il momento io non mi arrischierei di chiedere l'adozione di un protocolo basato su un modello migliorato rispetto al protocollo canadese, non mi fido dei politici........neanche di quelli italiani.... mi accontenterei del protocollo canadese

Visualizza Messaggio

[/quote]

neanche di quelli italiani? si vede proprio che non vivi nello stivale... di questi tempi poi...
Meglio cinghiale che pecora

#44 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 09:54:47

http://www.cfsitalia...st=

Qui e nei post a seguire si trovano alcuni articoli e stralci sul programma norvegese, pubblicati su www.investinme.org, dove viene citato anche Hyde, e su una azione collegiale proposta dal gruppo co-cure.
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#45 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 10:00:18

c'è qualcuno che può occuparsi della cosa ( non i soliti... per favore..) che si interessi di farci sapere le associazioni italiane cosa ne sanno di tutto questo? fra gli iscritti magari.. o qualcuno di buona volontà ( vittoria e l'admin sono già moooltoo troppo stracarichi..) cercasi volontari abili nel comunicare, che facciano indagini presso le associazioni ??? potrebbe essere?
Insomma tutte ste energie di questa discussione porterà a qualcosa? ci interessa che la cosa di cui soffriamo venga inquadrata in qualche modo?
Meglio cinghiale che pecora

#46 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 11:05:12

[quote name='vivolenta' date='23 Settembre 2007, 07:32']
In italia e' stata adottata questa maledetta clasificazione di Wesseley-Fukuda- CDC Atalanta, 1994,


quindi fate delle petizioni, barricate... sommosse...
seee... e chi ce la fà...bisognerà trovare altri modi..


R.

.........lo so che non c'la fate a muovervi.....era solo ironia.

---------------------------------------------------------
Chiedete l'adozione del protocollo Canadese. E per il momento io non mi arrischierei di chiedere l'adozione di un protocolo basato su un modello migliorato rispetto al protocollo canadese, non mi fido dei politici........neanche di quelli italiani.... mi accontenterei del protocollo canadese

Visualizza Messaggio

[/quote]

neanche di quelli italiani? si vede proprio che non vivi nello stivale... di questi tempi poi...

R.
...conosco...i politici italiani...e...lo stivale...

Visualizza Messaggio

[/quote]

#47 VITTORIA

VITTORIA

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.303 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma

Inviato 23 settembre 2007 - 11:08:30

c'è qualcuno che può occuparsi della cosa ( non i soliti... per favore..) che si interessi di farci sapere le associazioni italiane cosa ne sanno di tutto questo? fra gli iscritti magari.. o qualcuno di buona volontà ( vittoria e l'admin sono già moooltoo troppo stracarichi..) cercasi volontari abili nel comunicare, che facciano indagini presso le associazioni ??? potrebbe essere?
Insomma tutte ste energie di questa discussione porterà a qualcosa? ci interessa che la cosa di cui soffriamo venga inquadrata in qualche modo?

Visualizza Messaggio



http://www.cfsitalia...?showtopic=2031 vedi post n.5
stessa cosa verrà proposta in occasione di future Assemblee della nuova ANFISC.
Speriamo che qualcuno aderisca all'iniziativa.


Avevo aperto un post in cui, per agevolarvi, era possibile rivolgere domande alle Associazione anche tramite questo forum, avrei provveduto io a girare loro le domande, ma dopo mesi l'ho chiuso visto che non ho riscontrato alcun interesse alla cosa, nessuno ha scritto o commentato nulla (tranne una persona).


In ogni modo le Associazioni sono sempre a disposizione dei loro iscritti per informazioni, quindi potete rivolgervi a loro tramite mail o telefonando, trovate gli indirizzi e recapiti nei loro siti che CFSitalia linka sotto la sezione: http://www.cfsitalia...hp?showforum=44

Vittoria Amm.ne CFSitalia

VITTORIA
Amministrazione CFSitalia

-------------------------------------------------------
"Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite e alle diagnosi mediche. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose"
==============================


"Il senso della vita
è dare senso alla vita”

(R.Steiner)

#48 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 11:58:35

io lo farei ma non ho nessun telefono fisso, e da cellulare mi costerebbe una fortuna... qulcuno che lo puo fare?miei prodi compagni di sventura???
Meglio cinghiale che pecora

#49 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 12:33:35

c'è qualcuno che può occuparsi della cosa ( non i soliti... per favore..)

che si interessi di farci sapere le associazioni italiane cosa ne sanno di tutto questo? fra gli iscritti magari..


o qualcuno di buona volontà ( vittoria e l'admin sono già moooltoo troppo stracarichi..) cercasi volontari abili nel comunicare, che facciano indagini presso le associazioni ??? potrebbe essere?
Insomma tutte ste energie di questa discussione porterà a qualcosa? ci interessa che la cosa di cui soffriamo venga inquadrata in qualche modo?

------------------------------------------------------------------------

Risposta.

ma perche non vi iscrivete a queste asociazioni?...perche' non fate campagne di reclutamento per le associziaoni?

Vittoria e Zac, e va dato loro il credito che meritano, hanno lanciato questo forum, ma sono due privati, ammalati di CFs o malattia simile.
Piu' di tanto non possono fare. E hanno fatto e fanno molto.

Per quel che mi pare di capire navigando su internet, sono un punto di riferimento per ammalati di me/cfs/fibro.

Ma se, si dice, che in italia ci sono circa 300.000 persone affette da queste patologie, perche non fate (o vi iscrivete a) delle associazioni?
Le quote associative potrebbero essere usate per fare campagne  di informazione, per fare conoscere quelle patologie da cui siete affetti, per promuovere la consapevolezza, per raccolta di petizioni da mandare al governo, al ministero della sanita', per fare  delle petizioni, per tutelare i vostri diritti...per.sovvenzionare ricerche, per campagne di raccolta fondi..per fare passare la legislazione in merito.


Poi con internet, si fa presto a fare una campagna di raccolta delle firme. Ci vuole poco a mandare in giro un modulo di petizione.

Pensate 300 000 ammalati,  300 000 potenziali iscritti, diciamo a 20 euro di iscrizioni a testa = 6 milioni di euro.


Con questi soldi potete cominciare a fare qulcosa per essere visibili. Per fare valere i vostri diritti.

Poi quando sarete visibili, avrete gli specialisti che vi contattano, i politici (si-  siete "voti", elettorali)  comincerano a darvi retta.
Potrete convenzionarvi con laborartori per far i test che ora  non avete. Come asociazione potrete negoziare prezzi speciali su tutto. Sponsorizzare dei ricercatori, pubblicare la vostra  neswletter. Saranno proprio quei giornalisti che adesso vi snobbano a farvi la corte, per avere le interviste....ci saranno anche dei personaggi dello spettacolo che si uniranno a voi, e che racconteranno "pubblicamente" (in TV o sui gioranli) e le storie delle loro malattie..........

Evitate di farvi spazzare sotto il tappeto dell'indifferenza

Rifiutatevi di annegare nell'oblio sociale

Se la societa' vi vuole usare come agnelli sacrificali da immolare sull'altare della  stupidita e degli  interessi pschiatrici, belate.

Imparate a rispettare la vostra dignita' di essere umani e, soprattutto, imparate anche a farla rispettare.

Non sentitevi colpevoli per essere ammalati. 
 
Evitate di ragionare con il solito ragionamento disfattista  "eh sarebbe bello ma tanto in italia alle associazioni non si iscrive nessuno, in italia, pensano tutti a se' stessi, in italia queste cose non funzinano" Poi, in Italia,  protestare non serve".

Nel fondare questo  sito Vittora e Zac non usarono un atteggiamento disfattista. Prendete esempio dal loro atteggiamento positivo.

Se seguite il loro esempio, avrete dei risultati.

 
Dovete prendervi carico delle vostre malattie, al fine di diventare piu' "visibili". Senno' la societa' delle persone "sane" vi spazza sotto il tappeto.

Chi ha detto che in italia ci deve essere solo Telethon? Non c'e' mica solo la distrofia muscolare. Di malattie invalidanti c'e' ne sono tante.
Forza..in piedi..o in carozzella ...a tutta birra!

----------------------------------------------------------------------

Visualizza Messaggio



#50 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 13:44:45

Io non sono iscritta a nessuna associazione, per il momento, ma ho già deciso che le domande che mi sono posta più sopra le farò (come ti ho detto, vivo, a partire da domani) intanto direttamente a chi fa diagnosi qui, giusto per capire di cosa esattamente fanno diagnosi, qual è la loro conoscenza della ME e via di seguito.

Per quanto riguarda le associazioni, ancora non so, saranno anche a disposizine degli iscritti, ma dei non iscritti?

Chissà perchè quella che mi intriga di più è quest'ultima nata, sono curiosa di saperne di più.

In ogni modo mi sembra che cominciare anche a fare chiarezza, come mi pare stiamo cercando di fare, serva già a molto. Se non abbiamo le idee chiare come possiamo valutare quello che si sta facendo (o non facendo?)
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#51 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 14:03:07

ecco, io sono andata a visitare i siti delle associazioni, fanno tutte riferimento alle ricerche che dicevamo, fukuda, cfs e non ho trovato riferimenti alla ME come malattia conosciuta da tempo e diagnosticabile con esami specifici.
( anche se n realtà l'associazione di pavia ha organizzato anche un convegno sull'encefalomielite mialgica, purtroppo poi ha ripreso studi americani che parlano di cfs e non ME/cfs, almeno non nei termini che abbiamo trovato)
ancora un paio di riflessioni:
mi chiedo come possano collimare l’ origine psichiatrica della CFS e il fatto che la stessa sia stata riscontrata e diagnosticata anche in animali….
http://www.ilprogres...01n12/spe02.htm

Dunque a mio parere, visto che ci siamo chiariti un po le idea sulla ME e CFS alla luce delle nuove informazioni sarebbe utile rileggere le relazioni che sono state fatte in italia, forse potremo capirci un po di piu…

personalmente l'ho già fatto ...sia rileggere che chiarirmi

COMUNQUE bravo joseph, una strigliata ci vuole.....

Messaggio modificato da vivolenta, 23 settembre 2007 - 14:05:44

Meglio cinghiale che pecora

#52 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 14:12:36

mi domando se sarebbe possibile organizzare un incontro nel forum con una associazione per volta, previo annuncio e appuntamento per potere chiedere, io mi iscriverei se sapessi con precisione quale protocollo intendono portare avanti............ecc... quali ricerche leggono....ecc....e se sapessi a chi mi sto rivolgendo.

insomma se mi ritrovo a sostenere una associazione che sostiene l'ipotesi psichiatrica e cognitivo comportamentale, non risolvo nulla...
Se vado dal medico che la associazione mi dice si occupa di cfs e poi mi da cortisonici e antidepressivi dico no, grazie e sono al punto di partenza....e la stessa cosa se mi dice è genetica.
insomma voglio sapere perchè nei protocolli non vengano inclusi esami neurologici, perchè se si associa la ME alla CFS non viene seguito il protocollo per diagnosi ME.altrimenti non capisco...ma forse sono io e il mio neurone..
oppure facciamo noi un associazione ME.

Messaggio modificato da vivolenta, 23 settembre 2007 - 14:23:32

Meglio cinghiale che pecora

#53 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 15:15:49

ecco, io sono andata a visitare i siti delle associazioni, fanno tutte riferimento alle ricerche che dicevamo, fukuda, cfs e non ho trovato riferimenti alla ME come malattia conosciuta da tempo e diagnosticabile con esami specifici.
( anche se n realtà l'associazione di pavia ha organizzato anche un convegno sull'encefalomielite mialgica, purtroppo poi ha ripreso studi americani che parlano di cfs e non ME/cfs, almeno non nei termini che abbiamo trovato)
ancora un paio di riflessioni:
mi chiedo come possano collimare l’ origine psichiatrica della CFS e il fatto che la stessa sia stata riscontrata e diagnosticata anche in animali….
http://www.ilprogres...01n12/spe02.htm

Dunque a mio parere, visto che ci siamo chiariti un po le idea sulla ME e CFS alla luce delle nuove informazioni sarebbe utile rileggere le relazioni che sono state fatte in italia, forse potremo capirci un po di piu…

personalmente l'ho già fatto  ...sia rileggere che chiarirmi

COMUNQUE bravo joseph, una strigliata ci vuole.....

Visualizza Messaggio



Grazie Vivolenta


Ho pensato che porre l'accento sul problema di apatia che avete in italia, perche ho supoosto che vi possa essere d'aiuto.
Ormai le infromazion le avete. Sapete che il modello patologico sotteso da queste disfunzioni e' quello delle ME, e che com e tale e' il modello di referimento per iniziare a fare ipotesi di diagnosi differenziali.
Prima si fanno gli esami del protoccolo ME, poi se sono tutti negativi si fanno esami diversi per verificare altre ipotesi di altre malattie.

Non e' mica deto che abbiate tla ME. Ma se non si verifca......
Mi pare che ormai abbiate capito che, prendere sintomi generici, e poi usarli per descrivere sindromi patologiche serve solo a certi interessi di certe industrie e qundi, se vi ncamminate su questa strada finite per non risolvere i problemi di base che causano la:

"sindrome di stanchezza cronica" o la sindrome fibromialgica.

Con queste definizioni si puo' dimostrare tutto o niente .
Similmente, le relazioni sugli esperimenti condotti di Wessely sulle terapie comportamentali sono sottese dallo stesso tipo del tutto e niente che ho descritto in precendenza.
Col il metodo usato da Wessely e' possibile fare una sperimentazione clinica e dimostrare che i porci volano. E' stato fatto. Ed e' riportato su internet.
Se, alla base dei vosti disturbi fisici c'e una disfunzione immunitatria causata o aggravata da infezioni virali o batteriche la causa di base va trattata. Non solo la malattia danneggia progresivamente voi stessi ma siete infettati siete anche infettivi.

Se invece avete una sindrome di dolorabilita' muscolo-fribrosa polimialgica da patologia artritica anche questa va trattata, nei modi dovuti, con interventi terapeutici razionali.
E pericoloso provcedere senza una base si teroci ache di verifica.Pasticciare al buio e' sempre pericoloso.
Se non si ha la piu' pallida idea di cosa abbiate e' meglio non fare nulla.

Senza basi razionali una terapia razionale ed efficace, se c'e', non puo' venire impostata.
Con definizioni di malattia cosi' vaghe e campate per aria vi fanno prima girare da opsedale ad ospedale, vi rovinano, fisicamente, mentalmente, finanziariamente, socialmente e poi, alla fine, vi imbbottiscono di psicofarmaci, solo per rendervi invisibili.
Vi fanno diventare dei paria.

Controllate le associazioni, controllate quello che fanno queste associazioni. Iscrivetevi alle associazioni: e' il solo modo per avere voce in capitolo. Se state a guardare, altri prenderanno decisioni per voi. Siate attivi su tutto il processo decisionale.
In fin dei conti ci sono molte associazioni di malati operanti anche in Italia, per
Es: Aimac per i malati di cancro.

La malattia non e' una colpa. Ne' tantomeno uno stigma sociale.



Le informazini avete

#54 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 15:39:21

mi domando se sarebbe possibile organizzare un incontro nel forum con una associazione per volta, previo annuncio e appuntamento per potere chiedere, io mi iscriverei se sapessi con precisione quale protocollo intendono portare avanti............ecc... quali ricerche leggono....ecc....e se sapessi a chi mi sto rivolgendo.

R

E' un tuo diritto. Le asociazioni devono tutelare li interesi degli iscritti

-------------------------------------------------------------------------------------

insomma se mi ritrovo a sostenere una associazione che sostiene l'ipotesi psichiatrica e cognitivo comportamentale, non risolvo nulla...


R


No ti caccianosolo nei guai dopo averii spogliato di ogni avere.
-----------------------------------------------------------------------

Se vado dal medico che la associazione mi dice si occupa di cfs e poi mi da cortisonici e antidepressivi dico no, grazie e sono al punto di partenza....e la stessa cosa se mi dice è genetica.
R
Giusto
------------------------------------------------------------


insomma voglio sapere perchè nei protocolli non vengano inclusi esami neurologici, perchè se si associa la ME alla CFS non viene seguito il protocollo per diagnosi ME.altrimenti non capisco...ma forse sono io e il mio neurone..

R.
No. anche se i tuoi neuroni funzinano male , funzionano sempre meglio di quelli di tanti ricercatori italiani...., giudicandoli da quello che scrivono.

--------------------------------------------------------------------------
oppure facciamo noi un associazione ME.

Perche' no. Basta fare lo statuto.

Alomeno come associazione, puoi e devi essere coinvolta in vari procesi decisionali, puoi concordare  , essere consultata dalle autorita' sanitarie...........

puoi avere un seguito...........puoi avre una voce in capitolo..
mi sembra l'evoluzionenaturale di un acosa iniziata con questo sito, dovreste aitare Vitoria e Zac a portare aventi il discorso che hanno inziato quando hanno creato questo sito......................
mik sembra che la tua idea di costituire un'associazione non sia poi malvagia......anzi



#

Visualizza Messaggio



#55 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 16:32:47

ma vittoria e zac non so proprio come fanno... quasi miracoli... e penso che neppure loro lo sanno.
Meglio cinghiale che pecora

#56 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 16:49:43

ma vittoria e zac non so proprio come fanno... quasi miracoli... e penso che neppure loro lo sanno.
----------------
R.

Scusa Vivolenta ma non ho capito cosa vuoi dire con ..."e penso che neppure loro lo sanno..? che cosa non sanno..?

ciao



 

Visualizza Messaggio



#57 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 18:51:25

Visualizza Messaggio


NIOTIZIA CALDA CALDA DAGLI USA.

A quano dicono sembra che la malattia ( secondo alcuni "immaginaria") CFS abbia un'incidenza di 6-1`0 volte superiore a quella precedentemente stimata nella popolazione americana.

Un'altra chicca americana per i cultrori della lingua americana
buon divertimento
-----------------------------------------------------
Welcome to Phoenix Rising. Phoenix Rising has been on something of a hiatus as I've (attempted to) reformat the website.

The CDC recently released a study positing that 6-10x's as many people have CFS than has previously been thought. An increase in prevalence rates would ordinarily be a cause for celebration; they should, after all help us lobby for funding we desperately need. This paper was not, however, greated with enthusiasm by all quarters of the CFS community. The increased prevalence rates were largely due to a new and controversial definition of CFS recently created by the CDC. In this edition we examine the new definition closely; how it came about, what it consists of, what the controversy is about and how it may affect the future of CFS research.

Accompanying the newsletter is an interview with Dr. Leonard Jason, the foremost CFS epidemiologist and a very active advocate for CFS regarding the new CFS definition.

You can find the newsletter at
http://phoenix-cfs.o.....20June 07.htm or at the Pdf file provided.

Commento
I carissimi funzionari del CDC dovranno cominciare a calare le brache e a cominciare a dire un po' di verita. Non e' la prima volta che il CDC (che e' organo governativo Usa) e' parsimonioso nel dire verita'.
Dal punto di vista epidemologico una progressione di questo tipo e' tipica di malattie infettive virulente. Non di malattia "mentale"

#58 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 18:57:30

non sanno come riescono a fare le cose che fanno
Meglio cinghiale che pecora

#59 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 19:08:10

Già altrove ricercatori Usa avevano parlato di epidemie di CFS, credo di aver anche postato qualche traduzione dove c'era anche questo.
Appena lo ritroverò lo indicherò.

Il fatto è che nonostante le indubbie confusioni causate da questa doppia nomenclatura, le ricerche che ho avuto modo di leggere non parlavano di un approccio psichiatrico ma si affannavano a cercare test di diagnosi.

Il punto è che se nella loro visione CFS=ME allora i test ci sarebbero già. (????)

Mah

:(

intanto potete rivedere questo:
http://www.cfsitalia...?showtopic=1988

Messaggio modificato da danis, 23 settembre 2007 - 19:19:08

"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#60 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 19:56:55

Già altrove ricercatori Usa avevano parlato di epidemie di CFS, credo di aver anche postato qualche traduzione dove c'era anche questo.
Appena lo ritroverò lo indicherò.

Il fatto è che nonostante le indubbie confusioni causate da questa doppia nomenclatura, le ricerche che ho avuto modo di leggere non parlavano di un approccio psichiatrico ma si affannavano a cercare test di diagnosi.

Il punto è che se nella loro visione CFS=ME allora i test ci sarebbero già. (????)

Mah

:(

Visualizza Messaggio

----------------------------------------------------------------------------------------
Si sono quelli del protocolllo di ME, che vi ho mandato alcuni giorni fa della guida A Hummingsbird's Guide.

Il Modello di base ME e' valido in tutte le varienti perche' come concetto di base c'e' la disfunzione del sistema immunitario provocata da un'agente, cioe' una sostanza, chimica (come organofosfato) o tossina batterica o virale. Questo e' il modello esenziale il punto di pertenza. E chiaro che poi ce ne puo' essere un secondo,
E' chiaro che la malattia puo' essere di grado piu' o meno grave. Che puo' guarire spontaneamente o meno. Che puo' progredire.
Una malattia che in un secondo tempo puo' produrre dis-funzionemento anche endocrinologico, poi dei vari metabolismi dei mitcondri, ecc
Tutta roba che avete letto per cercare di spiegare i modelli teorici delle nuove sindromi CFS e fibro, che sono stati proposti da Wessely..per confondere le acque e fare perdere tempo.

La confusione ripeto e' stata provocata da Wesely con le sparate pagate dalle multinazionali ridenominado la ME in cfs e fibromialgia. Questo per fare contente sia le multinazionali del farmaco che le multinazionali delle assicurazioni . Vi ho c onsigliato anche di controllare le assicurazioni . Avete visto che anche le assicurazioni italiane hanno i moduli per la ME. SE e' Me devono pagare l'assicurato. SE e CFS o fibro e' solo "mentale e quindi non pagano".

Ho scritto, e non solo su questo sito, che la progressione di queste malattie ha un andamento di tipo epidemico. E non lo dico solo io. Non sno solo io che lo scrive sul BMJ. Lo scrivono scienziati di portata internzionale.

USA

Nel 1975 o giu' di li Malattia di Lyme
Poi lago tahoe
Poi Sindromi da vaccinazioni delle Guerre del Golfo, 20 000 soldati sono gia morti
I loro figli conceptiti dopo che i padri avevano sviluppato queste "malattie mentali" sono nati infetti, GLi altri membri delel famiglie dei soldati infetti sono stati infettati
1994 negli Usa si pensa che ci siano 100.000 persone infette
2005 negli usa si pensa che ci siano 800 000 persone infette
ora pensano che questa cifra sia 6-10 volte superiore.

Chi parlava di queste sindromi in italia nel 1985?



Il CDC ha ammesso publicamente circa 10 anni or sono che la borrelia e' uno dei batteri che sono stati modificati geneticamente dai laborartori militari americani per la guerra biologica.

Vaccino Polio e' emerso pubblicamente e che i vaccini polio prodotti nelgli ani 50-70 erano contaminati da virus HV-40 di scimmie (i virus della polio vengono coltivati su organi si scimmie).
Merck citata in causa
vaccino MMR (Trivalente) per i bambini , la multinazionale e' stata citata in causa dalle assicurazioni americane, all e quali si sono unite (timidamente) elassicurazioni inglesi.

MOdello di malatia AIDS - vi ricordo la polemica del professor Peter Duesberg, quando disse che l'AIDS non e' causata dal retrovirus HIV - che e' un virus che solitamente non infetta gli esseri umani. Quanti morenti di AIDS abbiamo al mondo (che non sono GAY,: ceninaia e centinaia di milioni) Detto per inciso il Professor Peter Duesberg non e' l'ultima ruota del carro. E' un'esprto mondiale di retrovirus. Lavorava con Gallo e Montaigner (i fautori del modello AIDS). E' un esprto internazionale del cancro.

Guardate su google digitando : Professor Peter Duesberg
----------------------------

Eccovi un altra chicca

le linee guida per medici di base e per psichiatri di una famosissima psichiatra canadese, di rinomanza mondiale.

Home > ME/CFS Guidelines

ME/CFS Guidelines
For GPs
Have you ever felt that your general practitioner was struggling to know what you meant when you said you had chronic fatigue syndrome?

Well, from now on every GP in South Australia should have on their shelves a copy of a new set of guidelines on how to diagnose and treat ME/CFS. It’s a document which you can use to discuss your condition with them.

Download it, read it, and use it when next you see your family doctor:


ME/CFS Guidelines: Management Guidelines for General Practitioners (English)
(PDF, 460KB)


The Guidelines are also available in German, translation courtesy of Regina Clos:


Australischer Leitfaden Deutsche (German)
(PDF, 186KB)




For psychiatrists
The Canadians have been doing some superb work on developing guidelines of all kinds for the medical profession re CFS and Fibromyalgia.

Here’s the latest effort from Canada. It’s from Eleanor Stein MD FRCP©, respected internationally for her work as a psychiatrist on ME/CFS.

Assessment and Treatment of Patients with ME/CFS: Clinical Guidelines for Psychiatrists (PDF, 275KB)


There’s also a German-language version of the Guidelines, with the translation courtesy of Regina Clos:

Diagnose und Behandlung von Patienten mit ME/CFS: Klinische Leitlinien für Psychiater (PDF, 313KB)




SE consultate il testo delle linee guida per psichiatri constaterete che per quanto concerne la depressioene l'autirce dice piu' meno che la depressione dei pazienti affeti da ME/CFS si cura con miglioamento delle condizioni di base del paziente (malattia organica) con il miglioramento delle condizioni di vita (ambientali , quali casa, cibo, vita sociale) e NON con gli antidepressivi di sintesi.........sbattete questo testo sotto il naso di quei medici" intelligenti" che pontificano che siete dei malati immaginari.
-------------------------------------------------
Al protocolo di base di Hooper chiedete che per la tioride vi venga fatto il TSH, ilT4 ed il T3. E' il T3 (che in inghilterra non fanno mai) che si altera , anche quando il TSH e T4 sono normali (carenza di seleniometionina).

Chiedete ed esigete l'uso dei test di profilo immunologico completo (incluso l'RNase)
Chiedete l'implmentenzaione dei metodi indiretti di rilevazione della Bordetella )(sistema di rilevazione degli anticorpi antitossine della Bordetella metodo Fiore
Metodi di rilevazione degli anti-corpi anti-tossine delle Borrelia (penso che lo facciano all'ospedale di belluno. Se non lo fanno li' dovrebbero saperne qualcosa)

Ok .

prolisso come al solito.......scusate gli erori di battitura




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.