Vai al contenuto

Foto

Romy-pensiero......


  • Per cortesia connettiti per rispondere
636 risposte a questa discussione

#121 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 11 marzo 2009 - 02:26:00

Questo tipo di cura mi lascia perplessa.

Visualizza Messaggio


Approfondiremo,ho chiesto anche a molti amici di farlo,non sono sicuro della cosa,ma dipende dal male che uno ha,non lo ritengo valido per noi,ma per chi stà veramente male ad infezioni e si trova agli estremi,allora tentare non nuoce.Una cosa è sicura, l'MMS ha vinto la malaria in Africa.Visto che non mi faccio mancare nulla,proprio oggi mi è arrivato l'MMS,ma da qui'ad usarlo per i miei problemi al cavo orale,allora ci pensero'sù 1000 volte,anche perchè posseggo sempre l'ultra-sperimentato ACI.Comunque l'ho mandato a prendere,perchè ho letto che c'è un protocollo per l'igiene del cavo orale,in cui si afferma con forza,usa l'MMS,ed i dentisti non ti avranno più come loro cliente.Romy

Messaggio modificato da romy, 11 marzo 2009 - 02:27:06

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#122 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 02:22:29

Riporto qui'un post che giorni fà postai ad Artkin,parla della fibromialgia,il cui sintomo principale è il dolore,ma che anche la memoria non viene risparmiata,cio'potrebbe avere due motivi alla base,il cattivo sonno e la disfunzione a livello dell'Ippocampo,sede da dove si diramano tutti i problemi di memoria,a causa dello stress,e del cortisolo in abbondanza.

Dicevo ad Artkin:

Vedi Artkin,gira e gira e finisce che tutti i sintomi come il deficit cognitivo e dolore hanno la stessa origine e la stessa causa,lo stress maledetto.E vero che la risposta allo stress è di tipo individuale,ma alla fine si torna sempre alla causa di tutti i malesseri,il mio vecchio concetto sullo stress,e quando dico stress dico proprio ogni tipo di stress.Negli ultimi anni sono riuscito a stare abbastanza bene proprio diminuendo gli stress vari,cosa che non mi riesce troppo bene in questa fase,perchè i casini di protesi orale,ed il ritorno dell'acufene legato alle stesse, sono peggiorati di molto a partire dal settembre 2007,con ulteriore dose nell'Agosto 2008,date fatidiche per me per colpa di 2 lavori sui miei denti fatti male,e con essi è aumentato lo stress,e quindi i sintomi.Il motivo per cui mi son difeso con benzo è anche questo,ad x stress ha funzionato x dose di benzo,ma con stress x+y non ho aumentato le dosi della benzo,e cio'ha causato il peggioramento in atto.Cio'anche perchè non vorrei demandare la difesa dallo stress esclusivamente alla pasticca,ma cercare di metterci anche del mio,al fine di difendermi,ma in questo periodo ci riesco poco,ma non mi do'per vinto,l'esperienza di una vita spesa a studiare ed osservare simili cose,non puo'voltarmi le spalle in modo definitivo,sotto-sotto,anche se a livello incoscio,qualcosa sempre resta,ed è proprio quel qualcosa che nei peggiori momenti ci viene in aiuto.Ciao Artkin

Qui'la notizia:

Fibromialgia:
la malattia sconosciuta
parte dall'ippocampo


Una disfunzione del sistema nervoso centrale: potrebbe essere questa la
causa alla base della fibromialgia. Ad affermarlo, è uno studio pubblicato
su The Journal of Pain dai ricercatori della Louisiana State University,
secondo cui il dolore fisico che affligge le pazienti affette da questa
patologia potrebbe essere associato alla presenza di anomalie cerebrali in
risposta ad esperienze stressanti.

L`ippocampo è una regione del cervello che può essere stimolata da una
varietà di patologie legate agli effetti dello stress, tra cui proprio la
fibromialgia, un disturbo che provoca l`insorgenza di un dolore diffuso in
tutto l`organismo. Nonostante le cause della malattia siano ancora in parte
sconosciute, molti studiosi ritengono che alla basa vi sia il coinvolgimento
del sistema nervoso centrale.

Per confermare questa ipotesi, i ricercatori americani hanno analizzato le
scansioni cerebrali di 16 pazienti affette da fibromialgia e di 8 donne sane
della stessa età tramite la risonanza magnetica spettroscopica. Gli studiosi
si proponevano di verificare il ruolo svolto dall`ippocampo in risposta ai
sintomi della fibromialgia, in particolare la percezione del dolore, la
cognizione e la modulazione della risposta del sistema nervoso centrale allo
stress.

Dai risultati è emerso che l`esposizione cronica a eventi stressanti produce
un aumento dell`attività ippocampale che, secondo gli esperti, potrebbe
essere connessa all`intensa sensazione di dolore (o iperalgesia)
sperimentata dalle pazienti affette da fibromialgia.

Secondo gli specialisti, dunque, la causa della fibromialgia potrebbe essere
ricondotta ad alcune anomalie del sistema nervoso: la iperstimolazione
dell`ippocampo inibirebbe l`attività cerebrale che regola le reazioni allo
stress, e di conseguenza abbasserebbe la soglia della percezione del dolore,
dando vita alla iperalgesia che caratterizza la fibromialgia.
Data: 20-02-2009

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#123 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 03:08:40

Riporto ancora una mia riflessione sul NMDA,sempre parlando con Artkin,persona molto competente a livello di psicofarmacologia:Romy

Anzi,voglio approfittare,per mettere qui'una mia riflessione,prima che me ne dimentico.
Si produce un aggravamento, in me, a livello cognitivo,con stanchezza mentale nel leggere,parlare ecc.in 2 occasioni:
La prima è quando prendo un antidepressivo tipo Remeron,i SSRI mi danno più sull'ansia-agitazione-insonnia,ma non li prendo da secoli ormai e quindi oggi non saprei.
La seconda è quando come stamattina,che svegliatomi regolarmente,come al solito con l'apparato uditivo iper-ricevente,sono stato torturato dai calpestii della signora di sopra,la cosa mi ha talmente irritato,e fattomi sentire ostaggio impotente,al punto che per il nervosismo non son riuscito nemmeno ad andare al bagno,cosa importantissima per me.
Ora mi ritrovo con gli stessi sintomi di quando ogni tanto sperimento l'antidepressivo Remeron,che solo Dio sà veramente come funziona.
Ne deduco che innervosirmi mi peggiora la situazione cognitiva al pari dell'antidepressivo,e che quindi l'anti-depressivo NASSA ha in me lo stesso effetto di una forte irritazione.
Da tempo ho sempre pensato che aumentare la serotonina nel cervello delle persone,specialmente in quelle che forse non ne hanno bisogno,comporta uno stress chimico inutile,che poi si ripercuote nella tipica confusione e stanchezza mentale,oggi potrei aggiungere che una forte irritazione nervosa di tipo relazionale,equivale ad aumentare la serotonina nel cervello,con lo stesso risultato deleterio sulla cognitività,cio'nel mio caso,s'intende.Il discorso all'apparenza sembra funzionare,poi approfondendo,il discorso non sembra reggere,e quindi ci deve essere un altro motivo che spiega la similitudine tra il Remeron e la incazzatura/irritazione,ai danni delle facoltà cognitive.
Eppure tutto cio' è un controsenso,in quanto il Remeron NASSA dovrebbe essere l'antidepressivo più sedativo che esiste in commercio,ed infatti,preso di sera equivale ad un potente ipnotico,capace di vincere la peggiore insonnia,ricordo che la prima volta che lo presi caddi in un sonno profondo con ancora gli abiti addosso.Ma poi la mattina dopo, tutti i problemi di efficienza mentale e cognitivi,che secondo un mio vecchio medico erano il risultato della troppa sedazione del farmaco,che continuava anche di giorno,ed io sono stato sempre dello stesso,senza conoscere,forse,il vero motivo di cio'.Se cio'fosse vero è lo è senz'altro all'atto pratico,non vedo cosa avrebbe da spartire il Remeron con una forte incazzatura?In effetti trattasi di due cose diverse,opposte si potrebbe dire,ma che procurano gli stessi effetti sulla cognitività.Allora ci deve essere una terza cosa che deve spiegare la similitudine di effetti collaterali sulla cognitività,del Remeron e dell'incazzatura nervosa.
Qui'scatta la mia riflessione.
Per me,questa terza cosa,devono essere i recettori del Glutammato,e per l'esattezza quelli dell'area Ippocampale,area deposta alla memoria e cognitività,e si sà che i recettori del Glutammato NMDA,sono importanti per la memoria e l'apprendimento,quando attivati in giusta misura,gli stessi se iper-attivati o ipo-attivati danno il risultato opposto,ovvero problemi di cognitività.
Cosi si potrebbe spiegare il tutto:
Il Remeron svolge un'azione fortemente sedativa nel cervello,è nel contempo dovrebbe comportarsi da antagonista totale dei recettori del glutammato nelle aree della cognitività,ovvero si lega a tali siti,impedendo al glutammato di ligare nei suoi siti NMDA,cio'comporta il calo della cognitività.
Nel contempo l'incazzatura,il nervosismo,produce l'effetto opposto,rendendo tali recettori troppo attivati nel cervello,a danno di quelli del Gaba,e cio'si comporta come un forte stress acuto in tali aree di cognitività,con il risultato del calo della cognitività.
Infatti è risaputo e ci sono ricerche che lo stress crea addirittura perdita di sostanza nell'Ippocampo,con risultati sulla memoria,e nel contempo ci sono studi che mettono alla base dell'Alzhaimer proprio l'iper- stimolazione dei recettori del Glutammato,che causerebbe quella neuro-tossicità,capace di paralizzare le trasmissioni dentritiche dei neuroni della memoria,che in caso di tale sofferenza protratta nel tempo,che potrebbe portarli fino alla morte per apoptosi,questi reagiscono in propria difesa creando quei grovigli di amiloide,che si ritengono essere i responsabili dell'Alzhaimer,per il semplice fatto che sono stati trovati nei cervelli delle persone decedute,in seguito ad autopsie,mentre il vero colpevole della patologia e dei sintomi dell'Alzhaimer potrebbe proprio essere questa super-stimolazione di tali recettori.A conferma di cio,il carattere aggressivo e sempre irritato dei pazienti affetti da Alzhaimer,forse alla base di un circolo vizioso,che farebbe aumentare sempre più la patologia,sino a sintomi di massima distruzione cerebrale e relative demenze,con problematiche di tipo spazio/temporale,dovute al top della confusione,che a sua volta è dovuta a continua neuro-tossicità.Qui'potrebbero ben collegarsi quegli esperimenti sulle scimmie,fatti anche sull'uomo anziano ma non su quello giovane,che vedrebbero il miglioramento della memoria e della cognitività,con i sistema di aumentare il Gaba a danno del Glutammato nel cervello.Tutta la mia riflessione,per dire che gli estremi portano entrambi ai problemi psseggeri di cognitività,ma l'iper-stimolazione dei trasmettitori stimolanti del cervello porta a cosa ben più seria,ossia l'Alzaimer,che è la patologia di massima espressione in negativo della cognitività e memoria.
Mi si perdonino gli errori e forse la presunzione in questa mia riflessione,ma alla luce di molte mie esperienze e osservazioni,non penso sia andato molto lontano dalla verità,certamente ho trattato la cosa con linguaggio superficiale e maccheronico,ma quello che volevo esprimere era il concetto,che spero si sia compreso.Grazie di avermi offerto lo spazio per questa mia riflessione portata di getto su di un argomento che mi stà molto a cuore,perchè sofferente di scarsa memoria e deficit cognitivi.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#124 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 03:44:57

Non mi spiego perchè quando si parla di CFS/ME-Fibro,si tira in campo sempre la Serotonina,mi sembra un disco incantato,eppure tutte le ricerche moderne ci dicono che tali patologie hanno a che vedere con la Dopamina,allora non mi spiego perchè le case farmacologiche impiegano tanto tempo a mettere in commercio farmaci che agiscono sui recettori D1 della dopamina,che potrebbero veder sconfitte tali patologie,o almeno i sintomi più importanti delle stesse.Eppure ne hanno tutte le prove,ed hanno le sostanze adatte,che se usate anche per pochi giorni,risolvono il problema per anni.Forse sarà proprio questo il motivo,la preoccupazione di far guarire,e poi cosa ci venderebbero?dovrebbero chiudere bottega?A pensar male si commette peccato ma spesso si indovina.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#125 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 14 marzo 2009 - 18:31:22

mi pare di avere letto che il cortisolo , i problemi legati alla sua produzione potrebbero essere considerati come una predisposizione a sviluppare la ME
Meglio cinghiale che pecora

#126 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 18:58:55

mi pare di avere letto che il cortisolo , i problemi legati alla sua produzione potrebbero essere considerati come una predisposizione a sviluppare la ME

Visualizza Messaggio


Il cortisolo c'entra ma è solo la conseguenza dello stress cronico,come tutte le cose,cortisolo in giusta dose=no problem,cortisolo a profusione,nei momenti circadiani sbagliati=problemi di ogni tipo.Il cortisolo è modulato da un sistema ipotalamico che lo dovrebbe far rientrare quando questo è in abbondanza nel sistema,ma spesso tale sistema và in tilt,e da qui'tutti i casini.Al momento non ricordo nei particolari il discorso del relè del cortisolo,ma è stato tutto postato in passato,comunque i guasti dello stress sono quelli che ci fanno soffrire in toto.Devi vedere il tutto come una matassa ingarbugliata,non si riesce più a prendere il capo per sbrogliarla,quello che si puo'fare e si deve fare è intervenire a valle della sofferenza cellulare,almeno per porvi rimedio sintomatico,nella speranza che poi il sistema si possa riavviare da solo.Ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#127 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 19:04:09

Del monossido di Carbonio ne ho già parlato in passato su questo stesso topic,metto qui'un mio post come continuo del discorso.Romy


Girovagando stamattina su di un forum di fibromialgia Svizzero,dove scrivono medici,vengo a leggere del B I O M E T E O L A B,descritto come qualcosa di immenso.

B I O M E T E O L A B
Direttore responsabile: Dott. Vincenzo Condemi

Il Laboratorio di biometeorologia (Biometeolab), nasce dalla esperienza pluridecennale del Centro di Ricerche di Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali, istituito dall'Università degli Studi di Milano nel 1969.
Attualmente, il Centro è anche struttura Collaborante dell' Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il Biometeolab è impostato su una base ampiamente interdisciplinare e vi convergono ricerche di tipo tecnico scientifico e biomediche che consentono di verificare le
strette relazioni tra le variazioni meteorologiche e climatiche (climate change) e le diverse patologie umane.

Si fa riferimento, tra l'altro, ai campi della neuropsicoimmunoendocrinologia (PNEI), alle malattie artroreumatiche, alle affezioni dell'apparato respiratorio, alle malattie a carico dell'apparato cardiovascolare ed a quelle del sistema dermatologico ed immunologico. Non ultime, le problematiche in ambito geriatrico. Un deficit nella capacità di adattamento dell'organismo umano, dovuto a varie cause ambientali esterne, può portare, infatti, a vere e proprie sindromi meteoroclimatopatiche e/o di origine ambientale (diversi inquinanti come polveri sottili e altre specie inquinanti di origine antropica).

Numerose sono le scuole di farmacologia, in particolare quelle israeliane e svizzere che hanno indagato sui meccanismi d'azione del rapporto meteo-clima-uomo e che sembrano coinvolgere complesse reazioni neurormonali.

Il Biometeolab, costituisce una realtà unica ed originale in ambito universitario medico italiano, e ci auguriamo che il sito, con i suoi contenuti, continuamente aggiornati possa
costituire non solo un utile strumento per la formazione degli specialisti, ma anche per il medico ed il paziente.

Responsabile del Biometeolab è il Dr.Vincenzo Condemi, sotto la Direzione del Prof. Umberto Solimene. Concorrono alle attività del Biometeolab il Prof. Angelico Brugnoli, il Prof. Col. Sergio Borghi, il Prof. Sergio Serrano, il Prof. Emilio Minelli ed il Prof. Tullio Marzi.

Letto questo,dico tra me,interessante,mi procuro il link del sito e vado a dare uno sguardo.

Si tratta di un bel sito,si parla di tante belle cose,la mia attenzione cade sul Monossido di Carbonio,apro e leggo:

MONOSSIDO DI CARBONIO (CO)

Caratteristiche chimico fisiche

Il monossido di carbonio è un gas incolore ed inodore che si forma dalla combustione incompleta degli idrocarburi presenti in carburanti e combustibili Per le sue proprietà intrinseche è molto pericoloso perché la sua inalazione non viene avvertita e se diviene continua per molti minuti si può andare incontro alla morte in breve tempo


Sorgenti


La principale sorgente di CO è rappresentata dai gas di scarico dei veicoli, soprattutto funzionanti a bassi regimi, come nelle situazioni di traffico intenso e rallentato e pertanto a combustione caratterizzata da scarsa ossigenazione.
Sorgenti importanti sono anche gli impianti di riscaldamento poco funzionanti, o funzionanti a bassa ossigenazione.
Si forma pure in alcuni processi industriali, in modo particolare nella produzione di acciaio, di ghisa e purtroppo anche nella raffinazione del petrolio

Effetti sull'organismo umano e sull'ambiente

Come dicevamo l'Ossido di carbonio è molto pericoloso perché, quando si forma e si inala, non si avverte la sua presenza. Si presenta molto tossico perché si lega all'emoglobina dei globuli rossi, formando carbossiemoglobina, che è stabile, e pertanto il globulo rosso non è più in grado di ossigenarsi con effetti dannosi a tutto l'organismo, ma in modo più eclatante al sistema nervoso e cardiovascolare

http://www.naturmed....mbiente_CO.html

Le notizie sul Monossido di Carbonio finiscono qui',a molti saranno soddisfacenti,compreso i tanti medici che lavorano nel B I O M E T E O L A B.

Ma in me è scattata una forte delusione,mi dico,ma come è possibile,che medici cosi'preparati mettono sul sito informazioni sul Monossido di carbonio,ne trattano tutti gli aspetti a livello generalizzato,parlano delle sorgenti del CO,e poi commettono l'errore di omettere la sorgente endogena per eccellenza del CO,che è quella dello stress umano di qualunque tipo.
Mi son detto se tanto mi dà tanto,ed il buongiorno si vede dal mattino,questi non sanno nulla sul Monossido di Carbonio,e se non sanno nulla sul CO,sull'Eme-Ossigenasi-1(HO-1),sulla Cyclase guanilico,sul GMP ciclico,sull'ossido nitrico sintase,ecc.allora non sanno nulla sul metabolismo mitocondriale danneggiato,sul perossinitrito e sulla perossidazione del cervello.Quindi non sanno nemmeno che nelle persone stressate si produce un basso ma costante avvelenamento da monossido di Carbonio endogeno,e che lo stesso si comporta come un neuro-trasmettitore gassoso in grado di modulare funzioni importanti e critiche come il tasso di respirazione,la frequenza del battito cardiaco,la vasodilatazione,l'apprendimento,la memoria,l'adattamento agli stimoli sensoriali.Il risultato è che l'avvelenamento cronico da bassi livelli di CO danneggia l'ossigenazione dei tessuti,qualsiasi organo puo'essere interessato,tra cui il cervello,il cuore,i polmoni,che sono i più sensibili agli effetti del CO.Sintomi come Cefalea,Fatica,debolezza,dolori muscolari,crampi,nausea,disturbi di stomaco,confusione,perdita di memoria,vertigini,incoordinazione,dolore al torace,tachicardia,e tanti altri,sono tra i principali sintomi da intossicazione da CO.Tutti a dire lo stress fà male,lo stress qui',lo stress li',ma nessuno che spieghi il vero motivo per cui lo stress fà male,e di come porvi rimedio,e di come si arrivi ad una diagnosi del genere.Allora vi chiedo,ma come vogliamo che i medici ci risolvano i nostri sintomi e problemi,se questi non conoscono nemmeno le cose basilari,e vanno lontano con le loro ricerche per risolvere quello che hanno sotto gli occhi, ma che non vedono.Io sono 10 anni che dico che le nostre sono patologie che derivano dallo stress,che poi lo stress puo'avere mille facce,non è il caso che si perda tempo a correre dietro ad ogni faccia,riempiendo volumi di ricerche,su questa o su quella causa della CFS/ME,perdendo di vista il vero problema,che è risolvere la sofferenza,agendo sugli effetti dello stress,a tutti i livelli.Ritengo che il tutto nasce da cattiva ossigenazione,ed a catena da deficit mitocondriale,con scarsa produzione di energia per la cellula,ed alta produzione di radicali liberi,in un giro vizioso senza sosta,che porta il malcapitato ad aggravarsi sempre più,e capita che mentre il medico studia,il paziente muore.Mi fermo qui',non sapevo che leggere di Monossido di Carbonio su di un sito,fiore all'occhiello,della nostra ricerca,mi avrebbe portato a farmi cadere le braccia,se questi sono gli scienziati che abbiamo,allora siamo veramente alla frutta.Per i medici che hanno letto,se vogliono il continuo del racconto,a livello di diagnosi e terapia del caso,sono pronto a fornire tutti le informazioni in merito,ma sia chiaro che il medico non sono io,io sono solo un povero paziente,che peggiora sempre più col passare del tempo,e mi aspetterei dai medici la risoluzione di problemi,che per me,derivano dallo stress,e per stress,ripeto,ci metto tutto,ma veramente tutto,anche i virus,ecc.ecc.Da Romy,sempre più deluso.

Messaggio modificato da romy, 14 marzo 2009 - 19:07:04

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#128 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2009 - 19:57:43

mi pare di avere letto che il cortisolo , i problemi legati alla sua produzione potrebbero essere considerati come una predisposizione a sviluppare la ME

Visualizza Messaggio



Ti rispondo in modo più appropriato:

Se il cortisolo c'entra nelle nostre patologie?e come se c'entra,sono 6 anni che lo grido ai sette venti.Ma se in Italia non approdano le analisi sulla saliva per la ricerca degli ormoni circolanti in base ai cicli circadiani,non ci possiamo fare nulla,non si possono fare terapie oculate.
Poi parlare di cortisolo non è facile,si stà male sia con cortisolo alto che basso.Poi una cosa è intervenire all'inizio della disfunzione,ma questa con la cronicità diventa un casino.Tutti noi ci troviamo in cronicità da stress,in uno stato d'ipofunzionalità surrenalico funzionale indotta,dovuto alla ipersecrezione di cortisolo del passato,in pratica la nostra risposta allo stress và fuori controllo,ed il cortisolo subisce alti e bassi,senza regolazione.Non è facile ne semplice spiegare come funziona il meccanismo dello stress.Mi sforzo a fare un sunto superficiale con parole mie.
Quando inizia una risposta allo stress,l'Ipotalamo rilascia CRF e la ghiandola pituitaria secerna ACTH,cio'induce le ghiandole surrenali a secernere Cortisolo.Identico meccanismo in caso d'infiammazione.Quando il cortisolo raggiunge un certo livello,questo viene captato dall'ipotalamo,scatta un meccanismo che si chiama di" Retrazione negativa",ed il sistema si arresta.Ma in caso di stress cronico o reiterato,tale meccanismo s'inceppa e non funziona,perchè l'Ipotalamo puo'perdere la sensibilità al cortisolo,e di conseguenza la ghiandola Pituitaria continua a segnalare alle surrenali di secernere cortisolo.Capirete che una situazione del genere non potrebbe andare avanti per molto,per cui scatta un meccanismo di difesa organica che porta al collasso o quasi della secrezione di cortisolo.S'istaura cosi' quella che si chiama ipofunzionalità surrenalica, cosidetto metabolismo lento,con deficit ormonale generalizzato da parte delle surrenali,quindi non solo del cortisolo.
Si entra cosi'nel quadro dei problemi legati ai disturbi surrenali di tipo funzionale.
Quindi si stà male sia per eccesso che per deficit di Cortisolo.
Una mancanza di cortisolo impedirà di mantenere livelli normali di glucosio ematico per tutta la giornata,col risultato di abbassare lo zucchero nel sangue,perchè le proteine non potranno essere trasformate in glucosio.
Se il Cortisolo è troppo alto verrà inibito l'impiego dell'insulina,col risultato che verrà impedita la metabolizzazione dei carboidrati introdotti con i cibi e la loro trasformazione in glucosio.La salute si ha con livelli di cortisolo normali nel sangue.
Bassi livelli di zucchero nel sangue causano fatica,cefalea,irritabilità ecc.ecc.
Inoltre un basso livello di cortisolo comporta l'incapacità di accedere ai grassi e alle proteine dei tessuti corporei,con depressione di tante funzioni metaboliche.Cio'crea un metabolismo lento,(infatti il mio è di tipo lento 3),nonostante la disponibilità di glucosio per varie vie,si arriva a debolezza dei muscoli.
Un deficit di cortisolo rende l'organismo piu'indifeso nei confronti dello stress,aumentando la possibilità di infezioni e rendendo piu'difficile il compito di superarle.Da qui'l'importanza di una buona regolazione di cortisolo nell'organismo,solo il suo equilibrio non incide sfavorevolmente sul sistema immunitario.
Le persone con elevati livelli di cortisolo mostrano un'ipersensibilità allo stress e scattano alla minima provocazione.
Le persone con bassi livelli di cortisolo non riescono a gestire gli stress,si sentono sovraffaticati ed anche le cose piu'semplici della vita vengono vissute come enormi problemi da affrontare.
Chi ha carenza di cortisolo presenta livelli di sodio e di glucosio instabili,per cui sente il bisogno di sale e di zucchero,e subisce un indebolimento progressivo dei muscoli e del sistema immunitario.Viene,cosi',compromessa la capacità di condurre una vita normale e col tempo sviluppa quella patologia che noi chiamiamo CFS.
Mi fermo qui'per stanchezza,ed anche perchè non sono piu'quello di prima per colpa della memoria,ma da sei anni ripeto che la colpa di tante patologie hanno preso inizio da stress di ogni tipo,cio'ha provocato sregolazione del cortisolo e di altri ormoni,con produzione di tanti sintomi,che a loro volta mettono in tilt tutto il sistema P.N.E.I.,in un ciclo vizioso senza fine.Difficile intervenire con i farmaci,perchè la produzione degli ormoni è retto dai cicli circadiani,e poi bisognerebbe avere un monitoraggio ormonale giornaliero,fatto attraverso tests sulla saliva in varie ore del giorno, tests che in Italia,ripeto non esistono ancora,quelli sul sangue non servono allo scopo,qui'stà tutto il dilemma.Conoscendo il tasso di cortisolo libero tramite la saliva nel corso della giornata,si potrebbe intervenire,idem con altri ormoni tipo DHEAS o Kheto-DHEA o Pregnenolone o altre Smart Drugs.Ma senza tests sulla saliva abbiamo le mani legate.Poi c'è tutta la faccenda che uno stress cronico comporta avvelenamento lieve e costante da monossido di Carbonio,di cui ho postato a parte e più di una volta.Ciao.Romy

Messaggio modificato da romy, 14 marzo 2009 - 20:05:44

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#129 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 15 marzo 2009 - 11:30:48

comunque i test sulla saliva non è un problema trovarli, il problema è avere chi ti aiuti a capire e come porre rimedio senza creare altri danni
Meglio cinghiale che pecora

#130 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 18 marzo 2009 - 00:04:21

Romy..ora è tardi..per spiegarmi troppo bene..on i tuoi dubbi e le tue "ricerche"..mi fai morire!!!!
anch'io fumo...molto..ma molto MALE!chissà quanto monossido..
ma senti.!.tu parli ,anche con il SONNO, di sintomi , credimi!
ogni cosa reale è SINTOMO..alla base ci sono strati e strati di materie ed energie dalle più grossolane alle più sottili..fino all'anima!forse dobbiamo aprire il terzo occhio!!..ILLUMINARCI!!!...SCHERZO..ma non troppo...finchè si vive si ha bisogno di soluzioni umane e concrete!
fai una ricerca anche per la tua lingua..su "pierre@arcadinoi.org
io devo ancora andarci, ma snto che c'è la soluzioni, quella "più interiore" di molti disturbi, soprattuttto quelli funzionali!!
la medicina naturale, la elettrobiorisonanza ben vengano..è il futuro della SALUTE, se avrà fututo!
ma non dimentichiamo che l'energia più sottile e la più direttamente in relazione con sist immunit/nervoso/endocrino è quella dell'"alito divino"(animo)
...ebbene sì..a mio avviso...tanto IATROGENO (intossicazioni ambientali), ma l'endogeno soprattutto a livello, psichico/spirituale ..forse ha il 50+1% di potere nell'organico.
e poi, ne abbiamo parlato su altri post...dove le mie divagazioni para-demenziali hanno irritato ualcuno che credeva volessi dare la colpa a presunta malattia mentale. no, forse, piuttosto, malattia dell'anima e relative pseudo-intossicazioni!
comunque indaga...psicosomatica...nel senso"" la tua lingua" magari hai conflitti sul proferir parola, e come la tua parola vada a buon fine..
e tutti noi cfsini: come tollerare la vita così pesante...ma nessuno ci dà una mano!!???
si ha bisogno di riconoscimento e dignità, al pari di ogni malattia!in quanto tutte le malattie ,a questo punto di teorizzazione, haanno origine psicosomatica o meglio SPIRITUALE!
questa è la STRADA..e mia mamma dice:"DOVE NON VORREMO CAMMINARE CI TOCCA CORRERE!"..AD OGNUNO IL SUO DESTINO PER LA CONSAPEVOLEZZA E COMPRENSIONE.
buonanotte!

#131 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 18 marzo 2009 - 00:18:43

io dopo 22 anni di malattia mi rendo conto che devo ancora prendere "in mano" la mia vita, i miei denti, la mia dieta, la mia affettività, i miei conflitti, ciò che veramente voglio ed eliminare le paure (intossicanti/disadattanti/ammalanti
..dimenticavo ricerca anche dott, hamer o hammer (tedesco), io devo ancora farlo e, non a caso, stamane ne ho sentito parlaree per radio gamma 5 (circa 94 e rotti di frequenza radio, radio all'avanguardia in prov di pd)..
poi, ne parlermo se sono cose interessanti, o come spesso "grido"e mi infiammo per nulla!!ma non credo..tutto serve, anche solo per escluderlo!
ciao, notte!speriamo di avere buoni REM! tra 6 ore debbo svegliarmie sono sempre uno straccio!maledetta malattia!o me stessa che non "so vivere" o che merito "altro" che non trovo"!ma ci vuole CORAGGIO e FORTUNA!trovassi almeno un "maestro" che mi dicesse "fin qui sei arrivata!..ora ti guido io!"..ma temo che nessuno sia più buono o cattivo maestro di s stesso, a questo punto!

#132 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 18 marzo 2009 - 14:21:49

Rettifico poichè ieri sera era tardi ed ero di fretta:
- la radio di cui parlavo è a 94.00 MH;
- dopo aver dato una visione ad "arcadinoi@org.", non "pierre..." delucido:
trattasi di medicia olistica e rimedi naturali (anche corsi) per "educare" il malato, anzi il persecutore di salute, a trovare "il modo" di curarsi anche con processo interiore/spirituale;
- la visione di base è quella del dottor HAMER.
Se non ho capito male.
Mi scuso se in "pensiero di romy", ho messo un "mio pensiero": non voglio essere invadente. spero possa essere in continuità, almeno generica, con il suo, al fine di comprendere di più la nostra condizione e trarre, a personale discrezioni, i migliori vantaggi.

#133 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 18 marzo 2009 - 14:28:59

ho letto del DOTTOR HAMER, mi stringe il cuore!
chissà se qui sul forum si era mai parlato di lui, il Genio!
vi rimando a nuova discussione a proposito del dottor Hamer per non andare fuori tema qui.

#134 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 18 marzo 2009 - 14:40:22

accipicchia sono stata precipitosa!ma qui prima di proferir parola dovrei seempre fare una "ricerca"...Romy aveva già parlato anche del sopracitato Dott. Hamer!!
..non te ne scappa uno!! "The big mind" , seppur con acciacchi da cfs..."the big mounth". seppur con acciacchi da bocca urente!!
vedi tutto si può..e dove non si vuole camminare, si corre!..anche con la "testa e bocca provati"!!!
Lupo di internet.

inutile che apra una nuova discussione per il dott. Hamer
. ho intuito che sono in filo con "Romy-pensiero" (faccio e disfo tutto da sola!sono una simpatica caotica!ma "nel caos si crea"!)
ma avete letto on ricerca internnet "dottor hamer" che quel povero cristo è andato pure in prigione??
e magari lì c'è la "autentica strada principale per la guarigione completa"!
???basta con l'esclamazioni!ciao.

#135 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 aprile 2009 - 16:25:49

Nessunnome,sei molto simpatica col tuo modo di scrivere,Dott.Hamer,grande medico,che ha avuto delle interessanti intuizioni,tali da girare sotto sopra la medicina ufficiale.Sto'per aprire un capitolo nuovo,ma voglio dire subito,che il tutto si riallaccia e molto ai concetti della medicina di Hamer,che posso sintetizzare con la frase:Il trauma psichico,quello che spesso,volgarmente, abbiamo chiamato stress,alla base di tutti i sintomi negativi,che altro non sono, se non la risposta dell'organismo stesso,con il fine ultimo di arrivare all'auto-guarigione,quando ci riesce,e spesso non ci riesce per colpa di interventi esterni,che spesso vanno nella direzione opposta di quella della Natura Guaritrice.Questo è il mio solito concetto sulla malattia,che coltivo da una decina di anni,e di cui ho già tanto parlato sul Web.

Proviamo con la Quantistica,bufala,perdita di tempo o risoluzione anche parziale dei nostri problemi?

Come già detto,interessandomi a 360°,con la speranza di risolvere almeno parte dei miei problemi,ed esattamente il sintomo memoria,attenzione,concentrazione,confusione,stanchezza mentale,deficit graduale a livello cognitivo,resa mentale e fisica deficitaria a livello generalizzato,stress enorme ad affrontare anche piccole cose della vita,che a volte sembrano o sono diventati come problemi insormontabili.Da qui'alla invalidità di fatto,la distanza è piccolissima.
Non ci vuole il mago per capire che quella che chiamiamo CFS/ME,in parole povere comporta la distruzione graduale di neuroni e cellule,prima in modo funzionale,e poi con gli anni la cosa puo'passare allo stadio Neurodegenerativo,da qui',la mia ricerca spasmodica di trovare un sistema di diagnosi precoce,onde evitare il peggio.
Dopo aver scartato tutti gli usuali mezzi di diagnosi ed accertamenti,nonchè le chiacchere a perdita di tempo di molti medici non all'avanguardia,mi imbatto nell'ennesimo strumento di diagnosi e terapia,che discende direttamente da tutto il discorso della biorisonanza,e via dicendo fino ad approdare a concetti e teorie della Fisica dei quanti,fotoni,ecc.ecc.
Questo apparecchio,a differenza dei suoi precursori,sfrutta concetti di ultima ricerca,infatti si basa sulla Q.E.D. (Quantum Electro Dynamics) ovvero Elettrodinamica Quantistica in Medicina,o ancora meglio CQED,dove C stà per Domini di Coerenza in relazione all'acqua dell'organismo.Questo per dire che siamo su di un sentiero nuovo,grazie agli studi di Giuliano Preparata,Getullio Talpo,ed Emilio del Giudice,di cui l'anno scorso misi su questo Topic un loro filmato,ma che sicuramente è passato inosservato ai più.La loro teoria ha permesso la costruzione di uno strumento che si chiama Bio-Explorer,di cui allego l'immagine.Romy

Immagine inserita

Continua....

Messaggio modificato da romy, 18 aprile 2009 - 16:45:13

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#136 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 aprile 2009 - 16:54:47

In effetti,lo strumento và alla ricerca di molecole markers,di cui mette in risalto grazie a degli istogrammi interpretati automaticamente,come dicevo sull'altra discussione si tratta di evidenziare patterns specifici,che sono alla base di tante patologie diverse,o di danni funzionali oggi,i nostri,che possono diventare danni concreti,un domani,di patologie serie neurodegenerative.
Lo strumento evidenzia i seguenti marcatori:

Ossidazione-Nitrosilazione:

8-OHdG (DNA), 3-NT (perossinitrito), X.O. (ossid. xantina), H202, MDA, GTR (ac. arachidonico), AZA (ac. linolenico), C/Z (carbonili zuccheri),VP (carbonili proteine), Ac. Lattico.

Glicosilazione:

1 -HL (glicosilazione precoce), Emoglobina glicosilata.

Infiammazione:

IL-I α , IL-β , IL-2 IL-4, IL-5, IL-6, IL-8, IL-10,TNF-α , COX-2, PGE-2, TXA-2.

Marcatori batterici e virali:

IL-12, IFN-α , IFN-β , IFNγ , Ig-A, Ig-E, Ig-G.

Proteine ed amminoacidi:

α -Synuclein, β -Amiloide, BCL-2, Caspase-I, Caspase-3, Caspase-7, S-100, Proteasome 20S, Proteina C reattiva, CPK, Myeloperossidase, 5-Chlorouracil, myo-Inositolo, Omocisteina, Tau, Transglutaminase, Ubiquitin, Glutamine synthetase, Albumina, Acetylcolinesterase.

Amine biogene, neuropeptidi, ormoni:

Adrenalina, Noradrenalina, Dopamina, Serotonina, Cortisolo, GABA, Acetilcolina, Acido glutammico, Acido aspartico, Glicina, Neurotensin, CRF, Bombesina, Leptina, Aldoslerone.

Metalli:

Al, Ca, Cd, Cu, Fe, Hg, Mg, P, Pb, Zn.

Alcol:

Acetaldeide, 5-hydroxytriptofolo.

Continua .Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#137 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 19 aprile 2009 - 05:25:02

[FONT=Arial] :( PARANORMALE,CARISSIMA...SECONDO ME NON è DA ESCLUDERE CHE COME NELLE SCIENZA CI SIA IL PARANORMALE..........ESSO POSSA ESSERCI ANCHE IN MEDICINA..OPPURE DELLE FORTI INTOLLERANZE ANCHE A LIVELLO DI ONDE...CHE CI FANNO CONSUMARE TANTISSIME ENERGIE DA ESSERE SEMPRE STRESSATI..OPPURE SECONDO LA MEDICINA CINESE IL NOSTRO CORPO HA COME DELLE BATTERIE,E IN NOI NON RIESCONO PIU A CARICARSI...PROVA LA MOXIBUSTIONE PRIMA DA UN BRAVO MEDICO DI AGOPUNTURA POI CONTINUA DA SOLA...CON ME HA DATO BUONI RISULTATI!!

#138 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 aprile 2009 - 19:30:59

[FONT=Arial] :lol: PARANORMALE,CARISSIMA...SECONDO ME NON è DA ESCLUDERE CHE COME NELLE SCIENZA CI SIA IL PARANORMALE..........ESSO POSSA ESSERCI ANCHE IN MEDICINA..OPPURE DELLE FORTI INTOLLERANZE ANCHE A LIVELLO DI ONDE...CHE CI FANNO CONSUMARE TANTISSIME ENERGIE DA ESSERE SEMPRE STRESSATI..OPPURE SECONDO LA MEDICINA CINESE IL NOSTRO CORPO HA COME DELLE BATTERIE,E IN NOI NON RIESCONO PIU A CARICARSI...PROVA LA MOXIBUSTIONE PRIMA DA UN BRAVO MEDICO DI AGOPUNTURA POI CONTINUA DA SOLA...CON ME HA DATO BUONI RISULTATI!!

Visualizza Messaggio


Fiabodado,ma da cosa hai pensato che io possa essere una donna?sono un maschietto peloso.Vedo che ti piace la MTC,anche a me piace molto,ma ultimamente,mi stavano intossicando con erbe provenienti dalla Cina,erbe che poi sono state sequestrate dalla finanza in quantità enorme,in tutta Italia.La MTC è buona,ma i Cinesi non sanno produrre le sostanze,tutto quello che ci viene dalla Cina è?comunque non è il caso dell'agopuntura e della moxibustione,visto che non si prendono farmaci,e comunque ho fatto più di un esperimento con l'agopuntura,tutti falliti,per incompetenza ed improvvisazione del medico.Cosa difficilissima trovare un medico valido di MTC dalle mie parti.Non ho capito bene la faccenda del paranormale?Ciao.Romy

Messaggio modificato da romy, 19 aprile 2009 - 19:32:09

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#139 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 20 aprile 2009 - 08:43:30

scusa pensavo che romy satasse per romina,scusa,l'ago puntura non mi fa quasi niente ma la moxibustione devo ammettere che mi ha cambiato la vita ma la si deve fare a cicli e meglio non in estate..ora la devo smettere perchè sono un po assuefatto e sono ritornato di nuovo distrutto e sempre a letto....si hai ragione riguardo alle cose provenienti dalla cina,io vado da un medico molto esperto è per quello che mi fido...per il resto non ti do affatto torto...a presto!!!.david(fiabo)

#140 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 05 maggio 2009 - 13:07:58

La medicina ufficiale propone per la fibromialgia:

Sindrome fibromialgica: efficacia del trattamento con farmaci antidepressivi

E’ stata compiuta una revisione sistematica dell’efficacia del trattamento della sindrome da fibromialgia con i farmaci antidepressivi.

Sono stati individuati 26 studi.

L’Amitriptilina ( Laroxyl ), studiata in 13 studi randomizzati e controllati, è risultata efficace nel ridurre il dolore con un moderato grado di beneficio ( riduzione del dolore in media del 26%, miglioramento della qualità di vita del 30% ).

Gli inibitori selettivi del riassorbimento della serotonina ( SSRI ) sono stati studiati in 12 studi randomizzati e controllati, che hanno mostrato risultati positivi, ad eccezione di 2 studi con Citalopram ( Seropram ) ed 1 con Paroxetina ( Seroxat ).

Tre studi, randomizzati e controllati, che hanno riguardato gli inibitori del riassorbimento della serotonina e della noradrenalina ( SNRI ), la Duloxetina ( Cymbalta ) e Milnacipran ( Ixel, Savella ), e 1 di 2 studi randomizzati e controllati che hanno utilizzato l’inibitore MAO, Moclobemide ( Aurorix ), hanno riportato un risultato positivo.

In conclusione, l’Amitriptilina 25-50 mg/die riduce il dolore, la fatigue ( senso di spossatezza ) e la depressione nei pazienti con sindrome fibromialgica e migliora il sonno e la qualità di vita.
Anche la maggior parte dei farmaci SSRI e SNRI sono probabilmente efficaci.

Do queste notizie,da prendere con le molle,perchè tra il dire e il fare in mezzo ci sono sempre gli effetti collaterali degli antidepressivi.

Voi sapete come la penso in merito,ma è solo un mio pensiero.............


La medicina ufficiale si è venuta a trovare davanti un bel problema,ve lo pongo,ognuno ne tragga la personale considerazione:

Pazienti pediatrici e adulti

FLUOXETINA, SERTRALINA,
PAROXETINA, FLUVOXAMINA,
CITALOPRAM, ESCITALOPRAM,
BUPROPIONE,
VENLEFAXINA, NEFAZODONE,
MIRTAZAPINA

Evento: peggioramento della depressione
e comportamenti suicidi.

Mediante un Public Health Advisory
del 22 marzo 2004, rivolto sia agli
operatori sanitari che ai pazienti,
l’FDA raccomanda di monitorare
attentamente i soggetti, siano essi
adulti, bambini o adolescenti, in
trattamento antidepressivo, in
merito al rischio di peggioramento
della depressione e di
comportamenti volti al suicidio,
soprattutto all’inizio della terapia
oppure quando la dose del farmaco
viene modificata. I principi attivi
coinvolti, per le cui specialità medicinali
l’ente regolatorio statunitense
ha richiesto alle ditte produttrici la
modifica dei foglietti illustrativi, sono
fluoxetina, sertralina, paroxetina,
fluvoxamina, citalopram,
escitalopram, bupropione, venlefaxina,
nefazodone (in Italia revocato
nel 2003), e mirtazapina.
Sulla base delle evidenze disponibili
l’FDA non è in grado di stabilire se
è la terapia farmacologica a causare
il peggioramento del disturbo depressivo
e l’ideazione al suicidio oppure se l’aumento dei sintomi sia da
ricondurre alla patologia stessa. Sia
nella popolazione adulta che in
quella pediatrica sono stati, infatti,
riportati ansia, agitazione, insonnia,
irritabilità, attacchi di panico, acatisia,
mania e ipomania.
I pazienti che
hanno manifestato uno o più di
questi sintomi, potrebbero essere
maggiormente a rischio di aggravamento
della depressione e di comportamenti
potenzialmente suicidi.
Particolare cautela, inoltre deve essere
rivolta ai pazienti con disordine
bipolare poiché gli antidepressivi
potrebbero causare episodi di
mania nei soggetti con questo tipo
di disturbo.
Viene infine ricordato che, nel caso
si manifestino i sintomi sopra menzionati
e il quadro depressivo peggiori,
il trattamento farmacologico
non deve essere interrotto bruscamente
per il rischio di insorgenza
della sindrome da sospensione, propria
di alcuni di questi agenti.
La tempestiva azione da parte dell’FDA
fa seguito alla valutazione del
profilo rischio/beneficio di questi
farmaci da parte di due comitati
consultivi (Psychopharmacological
Drugs Advisory Committee-PDAC e
Pediatric Subcommittee of the Anti-
Infective Drugs Advisory Committe-
Peds AC) dell’Agenzia americana riunitisi
il 2 febbraio scorso, come annunciato
nell’ottobre 2003 (DsF
6/2003, pag. 320). Un’ulteriore revisione
dei dati disponibili provenienti
da clinical trial sui pazienti
pediatrici è tuttora in corso e i risultati
sono attesi per questa estate.
Nel frattempo in Gran Bretagna il
Committee on Safety of Medicines
(CSM) ha nominato un gruppo di
esperti che stanno effettuando una
revisione del profilo di efficacia e sicurezza
degli antidepressivi nella
popolazione adulta, i cui risultati
dovrebbero essere pubblicati nella prossima primavera.
A tale proposito,
il CSM si avvarrà di uno studio
di coorte il cui protocollo è stato
pubblicato il 5 gennaio 2004: verrà
analizzata l'incidenza di comportamenti
deliberatamente autolesionisti
e dei suicidi in pazienti esposti
agli SSRI e ai triciclici dal gennaio
1995 al dicembre 2001.
- Medwatch – March 2004 Safety

Sono dati un po' vecchiotti,e col passar del tempo tutto viene smorzato,ma su questo forum,convinciamoci di una cosa,la salute è del paziente,e non di chi,con molta superficialità,prescrive farmaci.Deve essere il paziente a valutare se quel farmaco gli conviene oppure no,dopo aver valutato i messaggi del proprio corpo,in relazione al farmaco ingerito.Romy

Messaggio modificato da romy, 05 maggio 2009 - 13:09:05

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#141 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 05 maggio 2009 - 14:47:07

Vi voglio raccontare una vicenda attualissima che stà accadendo alla suocera di mio figlio da un mese ad oggi.

Premessa d'obbligo:La suocera di mio figlio è sempre stata una persona in buona salute,giovanile e pimpante,fino ad un mese fà.
Infatti un mese fà mi telefona mio figlio,abbastanza preoccupato, dicendo che la suocera si era sentita male e che l'avevano ricoverata in ospedale.Dai sintomi che mi descrive,e da come,la signora si presentava,mi rendo subito conto che ha subito un colpo alla testa,ma che per fortuna non si dovrebbe trattare di Ictus,bensì di T.I.A.
Dopo qualche giorno mi ritelefona mio figlio e mi dice che dopo tutti gli accertamenti del caso in effetti era come dicevo io,ovvero diagnosi T.I.A.

Ma come sempre capita, un colpo del genere ti lascia una ferita profonda a livello di preoccupazione,e se mi ritorna??????????ecco l'apprensione affacciarsi e farla da padrone,in fondo è una reazione umana,logica e normale.
Come da prassi la signora prima di essere dimessa fà il suo giro di visite,oltre che a livello del neurologo,passa anche dallo psichiatra.

La dimettono dall'ospedale con la seguente terapia:Cardio-Aspirina,antidepressivi SSRI (sertralina una cp la mattina ),benzodiazepina (ALPRAZOLAM mattina 5 gocce ,pomeriggio 5 gocce,sera 10 gocce).

La signora,non si rimette,anzi col passare dei giorni si sente sempre abbastanza male,cosa anticipata da me in discorso privato con mio figlio,con sensi di vertigini,nausea,confusione mentale,e finisce col mettersi a letto,e nel frattempo la preoccupazione aumenta,:non mi sento ancora bene,e se il colpo mi ritorna?Poi interviene il medico di famiglia della signora,il quale,dimezza l'antidepressivo la mattina,e riduce la dose di benzodiazepina solo alla sera,5 gocce invece di 10.
Risultato,la signora si sente ancora peggio,mio figlio mi telefona e mi mette al corrente di tutto,inoltre mi dice che stamattina hanno chiamato la dottoressa dell'ospedale,la quale,lavandosi le mani,ha risposto che il loro compito era terminato,e che si dovevano rivolgere ad un neurologo,per la questione delle vertigini,e gli altri sintomi di malessere.
Io ho detto a mio figlio,che come dovevasi dimostrare,per me, si è messo in moto il solito film,che la figlia della signora,ovvero la sua donna,doveva rivolgersi ad un medico consapevole dei pro ed i contro di certi farmaci,e che noi ,io in particolare potevo solo dare un consiglio indiretto e di poco conto,che loro avrebbero riportato al medico,che poi sarebbe l'unico e solo,autorizzato a sbagliare o a fare bene,il sistema è organizzato in questo modo e non si scappa,poi ho aggiunto,si fosse trattato di te,che sei mio figlio,avrei bruciato mezzo mondo,ma l'antidepressivo non te lo facevo prendere,e che in caso di TIA,mi dovrebbero spiegare il perchè dell'antidepressivo?per l'ansia e l'apprensione del caso,già sarebbe bastato ed avanzato la benzodiazepina,ma che io avrei preferito intervenire con tranquillanti naturali,e non certo chimici,di primo acchitto.

Sembra una sciocchezza la cosa,e sembra che i medici che sono intervenuti hanno fatto solo il meglio nel caso della signora,ed invece hanno commesso solo errori,e che hanno complicato di molto la situazione ansiogena della signora e quindi i vari sintomi,specialmente il medico che in secondo momento ha quasi eliminata la benzodiazepina,dimezzando anche l'antidepressivo,senza rendersi conto che il primo medico,aveva si dato l'antidepressivo,ma aveva anche provveduto a dare nel corso della giornata una buona dose di antidoto allo stesso.

In questo caso,l'antidepressivo non andava dato dall'inizio,i motivi sono svariati,anche se tenuto a bada da ben tre dosi di benzodiazepina tra le più potenti che esistono.Come si è visto,non è servito a nulla la terapia di partenza,ed oggi,si corre il rischio di avventurarsi per lidi ancora peggiori.

Un mio parere in merito,eliminare del tutto l'antidepressivo,che puo'essere pericoloso anche per una recidiva di TIA,aumentare,purtroppo a danno fatto,la Benzodiazepina,e sostituirla al più presto con tisane,farmaci erboristici e fiori di Back di tipo rilassanti,oltre che tranquillizzare la signora con psico-terapeuta adatto.

La cosa che mi lascia perplesso,e che mi fà incazzare è perchè dare sempre antidepressivi,anche quando non serve.Passi l'antidepressivo in caso di depressione grave,ma in caso di ansia,apprensione,paura di recidiva,e loro somatizzazioni,a che serve l'antidepressivo mi chiedo?se non a peggiorare l'ansia e l'agitazione,ecc.ecc.

E poi l'azione Vasocostrittivo nel cervello ad opera della Serotonina?esiste o è un invenzione? perchè esistono allora particolari farmaci per l'emicrania,che sfruttano proprio questa proprietà della Serotonina?ovvero la vasocostrizione delle arteriole cerebrali,prodotta dalla Serotonina appunto,al fine di limitare la vasodilatazione delle stesse arteriole,colpevoli del mal di Capo?.

Vi faccio appena ricordare,che la signora è stata colta da TIA ovvero, Transient Ischemic Attack,cioè un'ischemia transitoria i cui sintomi si risolvono entro 24 ore,e noi che facciamo?buttiamo benzina sul fuoco?A cosa servirebbe allora la Cardio-Aspirina?E' stata data per gioco?Ma mi si faccia il piacere!!!!!!!Romy

Messaggio modificato da romy, 05 maggio 2009 - 20:03:04

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#142 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 05 maggio 2009 - 17:34:44

Bella storia Romy...c'è da aver paura pure se ti ricoverano in ospedale.
Sai cosa ti dico?Se la tua memoria ha problemi ma allo stato attuale contiene tutte queste informazioni,complimenti veramente!
Ciao
Barby

#143 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 05 maggio 2009 - 21:15:50

Bella storia Romy...c'è da aver paura pure se ti ricoverano in ospedale.
Sai cosa ti dico?Se la tua memoria ha problemi ma allo stato attuale contiene tutte queste informazioni,complimenti veramente!
Ciao
Barby

Visualizza Messaggio


Cara Barby,che dirti sul mio caso,sono messo quasi a zero con la memoria,e non solo con quella,ma tutte le mie abilità cognitive di un tempo sono solo un ricordo,la patologia che mi studio di più o che cerco di studiarmi,è proprio L'Alzheimer,e non è un caso se lo faccio,purtroppo mi ci vedo proiettato.Prima riuscivo a leggere fiumi di notizie ed apprenderle in pochissimo tempo,farle mie,integrarle nelle mie conoscenze passate e di conseguenza mi ritrovavo con le risposte più adatte allo scopo,ma oggi già leggere è un compito arduo,e non sempre ci riesco,e poi mi capita di non capire,o di capire poco quello che leggo.Questa mia passata abilità l'ho sfruttata sempre nella mia vita,al solo scopo di aiutare il prossimo e sempre senza lucro alcuno,e lo facevo in svariati campi anche diversissimi tra loro,negli ultimi anni anche tramite internet,ero una garanzia di vittoria per chi mi chiedeva la risoluzione di un ricorso di lavoro,o altri consigli,considerando che le mie passioni sono state tantissime,mi interessavo molto di economia e consigliavo i migliori investimenti possibili al momento.Inoltre ero il medico di me stesso e di quelli che riconoscevano tale qualità in me,che erano moltissimi tra parenti, amici e conoscenti,ed anche tra medici amici ci si incontrava molto e si discuteva sui vari problemi di salute,svolgevo una vita sociale attivissima, non c'era circolo sociale di una certa importanza nella mia provincia,che non mi vedeva iscritto nel rispettivo libro dei soci.A dirla tutta la verità, devo dire che in cambio qualcosa l'ottenevo,ed era un qualcosa che mi gratificava molto.Infatti l'unica ricompensa che chiedevo al mio prossimo era quello di votarmi nelle moltissime elezioni a cui ho partecipato in prima persona a livello sindacale,e a dire la verità potevo anche non chiederlo il voto,perchè nella mia provincia,bastava il mio nome in lista,ed era assicurato essere sempre il primo degli eletti.L'ultima elezione nazionale a cui ho partecipato,sono risultato primo in Campania,tra i più votati a livello Nazionale,e nella mia Provincia ho superato il Guiness dei primati,raccogliendo oltre l' 80%dei voti validi,nonostante la presenza contro di tutti gli altri sindacati in lista.Grandissime soddisfazioni ho avuto nel corso della mia vita,a svariati livelli,cio'mi ha evitato a tutt'oggi di cadere in depressione,anche perchè sono pago di quello che ho fatto nella vita,ed oggi invoco solo un po'di pace per me,la mia famiglia ed il mio prossimo.Praticamente sono uno che ha vissuto a mille,bruciando tutte le tappe,ed oggi che mi sono afflosciato è come se non mi mancasse nulla,avevo già fatto tutto il fattibile,per cui non invidio nulla agli altri,nemmeno la salute che non ho più,come prima.Comunque ogni ragionamento è sempre relativo,tutti si puo'cadere nella vita,ma dipende da quale altezza si cade.I miei unici sensi di colpa sono nei riguardi dei miei figli,non avendo più le dovute energie per sostenerli nelle loro vite,come avrei desiderato,anche se sono grandi e vaccinati,ma che restano comunque dei deboli e vulnerabili,in mezzo ad una società di deboli e vulnerabili,quale è la società di oggi.Ma nonostante tutto,cerco di fare sia il possibile che l'impossibile per loro,e per loro,nonostante la mia caduta,resto un grande uomo di cui andare fieri nella loro vita,di questo ne sono sicuro.Comunque ringrazio il Signore per tutto,ogni giorno della mia vita,e spero tanto,che quando verrà il giorno della mia morte,la mia anima possa alzarsi veloce verso il cielo,perchè io credo alla vita dopo la morte.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#144 fiorella64

fiorella64

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 253 messaggi

Inviato 05 maggio 2009 - 22:57:13

Grande Romy! Posso entrare?.....complimenti per tutto quello che sei stato e quello che sei. Sicuramente un grande uomo, e credo che tutti qui nel forum siano d'accordo!
Io personalmente non credo proprio che tu abbia l'Alhzeimer e quando ti leggo imparo sempre qualcosa e mi rendo conto della profondità della mia ignoranza.... :(

E appunto nella mia ignoranza totale in fatto di antidepressivi, in questi giorni sto cercando di capire meglio ciò che dice la Myhill e trovo interessante che proprio lei parli di antidepressivi. Lei non consiglia gli SSRI ma, pur avendo ovviamente ben chiara la differenza fra depressione e cfs, lei stessa somministra ai suoi pazienti piccole dosi di antidepressivi trifasici (amitriptilina, trimiprimina). Intanto lei li consiglia in dosi molto poiù basse di quelle standard, essendo i malati di cfs molto sensibili alle medicine. Perchè li consiglia? Perchè presi alla sera migliorano la qualità del sonno, e la Myhill considera fondamentale nel trattamento della cfs poter avere "una buona notte di sonno". Inoltre, dice, possono essere d'aiuto per la depressione secondaria che assale i malati di cfs, e alle dosi minime da lei indicate, non possono recare danno.

Nell'ambito di un protocollo per niente orientato sui medicinali...ho trovato la cosa piuttosto interessante.

#145 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 06 maggio 2009 - 00:40:10

Grande Romy! Posso entrare?.....complimenti per tutto quello che sei stato e quello che sei. Sicuramente un grande uomo, e credo che tutti qui nel forum siano d'accordo!
Io personalmente non credo proprio che tu abbia l'Alhzeimer e quando ti leggo imparo sempre qualcosa e mi rendo conto della profondità della mia ignoranza.... :P

E appunto nella mia ignoranza totale in fatto di antidepressivi, in questi giorni sto cercando di capire meglio ciò che dice la Myhill e trovo interessante che proprio lei parli di antidepressivi. Lei non consiglia gli SSRI ma, pur avendo ovviamente ben chiara la differenza fra depressione e cfs, lei stessa somministra ai suoi pazienti piccole dosi di antidepressivi trifasici (amitriptilina, trimiprimina). Intanto lei li consiglia in dosi molto poiù basse di quelle standard, essendo i malati di cfs molto sensibili alle medicine. Perchè li consiglia? Perchè presi alla sera migliorano la qualità del sonno, e la Myhill considera fondamentale nel trattamento della cfs poter avere "una buona notte di sonno". Inoltre, dice, possono essere d'aiuto per la depressione secondaria che assale i malati di cfs, e alle dosi minime da lei indicate, non possono recare danno.

Nell'ambito di un protocollo per niente orientato sui medicinali...ho trovato la cosa piuttosto interessante.

Visualizza Messaggio



Mi trovi d'accordo,in passato ne abbiamo parlato con Artkin del fatto che alcuni Triciclici sono anni luce avanti agli SSRI,al fine di migliorare il sonno profondo di fase 4 non REM,per la precisione non sono i soli,ci sono anche altri,come:
alcuni antidepressivi triciclici ,molto meglio la Trimiprimina,meno anticolinergica dell'Amitriptilina.
- alcuni antidepressivi diversi (il remeron/mirtazapina e il trittico/trazodone)
- alcuni antiepilettici (il neurontin/gabapentin e il lyrica/pregabalin)
- alcuni antistaminici (dossilamina) e ci puoi aggiungere anche il Tramadolo(Contramal).
Presi tutti a dosi piccole.
Comunque al fine di migliorare il proprio sonno ci sono ancora una infinità di sostanze,ma che non vanno bene per tutti,bisogna sempre sperimentarle su se stessi,si dorme meglio anche con alcune vitamine del gruppo B.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#146 sael

sael

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 33 messaggi

Inviato 06 maggio 2009 - 17:39:13

Per raccontare quanto ai medici piaccia dare antidepessivi... agli esordi dei miei mali avevo anche sbandamenti ,per meglio dire ero in una posizione e mi ritrovavo in un'altra... mi dava particolare fastidio la luce, e la confusione... e lavorando in un posto dove luce e confusione ci si va a nozze...il mio corpo reagiva con nausea continua e accentuazione dei dolori.... risultato? Questi signora sono attacchi di panico... zoloft...

Molto perplessa ho provato... cinque giorni.... altro che attacchi di panico prima... Ho iniziato a essere agitatissima, tachicardia... senso d'agitazione continua ,nodo alla gola...stavo malissimo... chiamo il dottore e mi dice.... impossibile che sia la medicina... sono i suoi attacchi di panico... deve continuare...!
Ho continuato buttando tutto nella spazzatura.. e sono stata meglio... meglio di quando ero peggiorata con la medicina.
Ancora adessa sono intollerante alle luci forti, e alla confusione.. ma a Chieti mi hanno spiegato che lo fa anche l'emicrania .
Cmq Romy non voglio neanche pensare che tu abbia l'alzeimer... anche perchè egoisticamente parlando mi spaventi e mi spaventa... hai descritto il mio stesso quadro..
Non sono più in grado di elaborare le informazioni che leggo o ascolto.. Devono essere molto semplici, e faccio comunque molta fatica, ne consegue che ho interrotto quasi del tutto la mia adorata lettura...
Il calcolo mentale è diventato inesistente... visualizzo nella mente i numeri e non so cosa farci.... Diventa frustante nelle relazioni con gli altri... capisco cosa vuoi dire... la tua mente era la tua vita...e ora l'hai persa...la vedi svanire quindi è come se morissi con lei... lei era lo strumento con il quale ti sentivi presente,utile,vivo...e ora?... per quanto mi riguarda temo anche di essere derisa... sembro sbadata, faccio gaff continue nelle conversazioni.... umiliante!!!
...ma la cfs non da questi sintomi?...ora mi hai messo dei pensieri.... sinceramente mi ero rassegnata che fossero una delle tante patologie che porta questo cavolo di sindrome.....Dici che sia meglio indagare oltre? ma come? Tu cosa hai fatto?
"...la speranza,una goccia di lei, non abbandona mai l'uomo,neppure dopo accadutagli la disgrazia più diametralmente ad essa contraria.."

#147 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 07 maggio 2009 - 01:12:12

Per raccontare quanto ai medici piaccia dare antidepessivi... agli esordi dei miei mali avevo anche sbandamenti ,per meglio dire ero in una posizione e mi ritrovavo in un'altra... mi dava particolare fastidio la luce, e la confusione... e lavorando in un posto dove luce e confusione ci si va a nozze...il mio corpo reagiva con nausea continua e accentuazione dei dolori.... risultato? Questi signora sono attacchi di panico... zoloft...

Molto perplessa ho provato... cinque giorni.... altro che attacchi di panico prima... Ho iniziato a essere agitatissima, tachicardia... senso d'agitazione continua ,nodo alla gola...stavo malissimo... chiamo il dottore e mi dice.... impossibile che sia la medicina... sono i suoi attacchi di panico... deve continuare...!
Ho continuato buttando tutto nella spazzatura.. e sono stata meglio... meglio di quando ero peggiorata con la medicina.
Ancora adessa sono intollerante alle luci forti, e alla confusione.. ma a Chieti mi hanno spiegato che lo fa anche l'emicrania .
Cmq Romy non voglio neanche pensare che tu abbia l'alzeimer... anche perchè egoisticamente parlando mi spaventi e mi spaventa... hai descritto il mio stesso quadro..
Non sono più in grado di elaborare le informazioni che leggo o ascolto.. Devono essere molto semplici, e faccio comunque molta fatica, ne consegue che ho interrotto quasi del tutto la mia adorata lettura...
Il calcolo mentale è diventato inesistente... visualizzo nella mente i numeri e non so cosa farci.... Diventa frustante nelle relazioni con gli altri... capisco cosa vuoi dire... la tua mente era la tua vita...e ora l'hai persa...la vedi svanire quindi è come se morissi con lei... lei era lo strumento con il quale ti sentivi presente,utile,vivo...e ora?... per quanto mi riguarda temo anche di essere derisa... sembro sbadata, faccio gaff continue nelle conversazioni.... umiliante!!!
...ma la cfs non da questi sintomi?...ora mi hai messo dei pensieri.... sinceramente mi ero rassegnata che fossero una delle tante patologie che porta questo cavolo di sindrome.....Dici che sia meglio indagare oltre? ma come? Tu cosa hai fatto?

Visualizza Messaggio



Sael,se parlo di Alzheimer,un motivo c'è.Tutto gira intorno alla teoria di cosa è l'Alzheimer,o da cosa è causata?La visione ufficiale per tantissimi anni ed ancora oggi dura a morire fà risalire la causa nei grovigli della proteina Beta-Amiloide,che soffocherebbero le cellule a livello cerebrale.Cio' perchè hanno trovato tale proteine aggroviglate nei cervelli dei pazienti Alzheimer defunti,e da qui'hanno dedotto la causa.molti sono gli studi che mettono in discussione cio',ma passano nel silenzio più assoluto,ricordati che fanno finta di voler risolvere le patologie,o meglio sono pochissimi i fissati che si danno alle ricerche nel campo medico e di solito non se li fila nessuno,la maggioranza è fatta di persone che pretendono di arricchirsi per il solo motivo che sono medici specialisti,quelli più inutili sono i neurologi,quando ci si rivolge a loro,il più delle volte,o restano a bocca chiusa o segnano psicofarmaci.Pretendono di campare da nababbi, anche se non curano mai nulla,tanto il loro guadagno è lo stesso,anzi ci guadagnano di più,come le multinazionali,che se non guarisci mai,loro si arricchiscono sempre più.E una grande presa per i fondelli,il popolo non se ne accorge,perchè si fida ed ha bisogno di fidarsi ed inoltre è impreparata a capire come funziona la sanità mondiale.Ritornando all'Alzheimer,io sono convinto che alla sua base c'è la stessa causa della CFS/ME,solo che è ad uno stadio molto più avanzato,e dipende molto anche dall'età del soggetto,e dal numero dei suoi neuroni.In giro ad una certa età non si trova un vecchio con la cfs/me,ma ne trovi a bizzeffe con l'Alzheimer,per il semplice fatto che moltissime di tali patologie CFS,se non si fermano nel corso degli anni,uno degli sbocchi è l'Alzheimer,anche se non il solo,anche se cio'non è la regola,dipende dall'organismo stesso,e dalla gran mole di insulti che deve sopportare,insulti o errori medici,a volte sono la stessa cosa.Per me alla base di tutto ci sono le neuro-tossine,più se ne formano in un organismo,più ne passano la barriera emato-encefalica,e più si và verso queste patologie neuro-degenerative.Ricordi quanto afferma Martin Pall in relazione al Perossinitrito alla base di CFS e company,ebbene,dovete sapere che più Perossinitrito si forma nell'organismo per varie cause,è più la barriera emato-encefalica diventa permeabile al passaggio delle tossine nel cervello.La faccenda dei grovigli di Amiloide,non è la causa dell'Alzheimer,ma il risultato della strenua difesa dell'organismo stesso,nel vano tentativo di difendersi da una neuro-tossicità sempre più calzante.Anche la CFS/ME ha alla base la stessa neuro-tossicità,solo che questa è più limitata,e cio'è anche questione dell'età,come detto prima.Il modo di difendersi c'è,ne trovo in continuazione,ma poi mi dimentico di usarli,ho la casa piena di fogli,e notizie su tale argomento,ma mi dimentico tutto,pensa che mi dimentico anche di prendere alcuni integratori che mi fanno bene,per non dire che ho la casa piena di scatoli di sostanze che mi compro su internet o in farmacia,che poi mi dimentico di prendere.Poi ci sono anche le altre mie vecchie attività di hobby-lavoro su internet,che oltre a non poter più fare ,mi stanno comportando errori da demente e perdite di danaro enormi,al punto da meritarmi uno sputo negli occhi da me medesimo,ma lasciamo perdere,meglio non approfondire,la verità è solo una non mi voglio dare per finito,ma non ho più le abilità per vincere nella vita e nelle cose.Questo vale anche per sfogo.Ciao.Romy

Messaggio modificato da romy, 07 maggio 2009 - 01:19:57

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#148 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 07 maggio 2009 - 15:44:16

anch'i sono come te..dopo 22anni ho la testa "ridicola"..dico ridicola perchè ormai sono cinica e rido delle mie dimenticanze, gaffe e pensieri ossessivi di guarire!se all'inizio avevo crisi di panico..ora ho crisi di rabbia!non voglio passar la vita così.ho 40anni e mi sono mangiata la giovinezza..ora basta...passerò per scema ma voglio che qualche medico mi prenda sul serio!

#149 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 08 maggio 2009 - 00:12:50

Metto qui'questo post perchè potrà esserci prosieguo.Romy

Ciao Barby, mio figlio sta prendendo il Serplus, ma è difficile per me valutarne gli effetti. Non ha più avuto emicranie (ma essendo le sue emicranie ad insorgenza assolutamente inprevedibile, tipo 2 alla settimana o 2 in un anno, per me è difficile valutare).  Ciao!

Visualizza Messaggio


La Serotonina funziona nel caso di emicranie,infatti è considerata un vasocostrittore tra i più potenti.Per le altre cose,dipende sempre caso per caso,comunque sia chiaro,che la Serotonina è stata molto pompata dagli addetti ai lavori.Infatti ho verificato che all'ultimo congresso sulla psichiatria di febbraio,se ne sono accorto anche gli addetti ai lavori,infatti la tesi monaminergica a livello di depressione stà per tramontare definitivamente,io sono anni che lo predico ai 4 venti,e finalmente anche i ricercatori se ne sono accorto,e guarda il caso,anche loro additano l'aumento dell'attività glutamminergica prendendo nel mirino il recettore NMDA,come causa di tutti i mali,io mi son sgolato per anni,fino a diventare anche antipatico,tanto che lo criticato.Lo ritengo il responsabile di tutti i sintomi e patologie importanti,tra cui anche l'Alzheimer,come dicevo l'altro giorno,ma non solo.Infatti dovete sapere che un aumento dell'attività Glutamminergica,produce vari sconci nell'organismo,tra cui,vado a naso,apre oltre il dovuto i Canali del Calcio,da qui'danni enormi a tutti i livelli,in relazione al deficit di ripolarizzazione delle cellule,squilibrio nella pompa sodio -potassio ,eccitotossicità e morte della cellula per apoptosi,formazione dei radicali liberi e aumento del Perossinitrito,che ricorderete si forma da una molecola di Anione Superossido+una di ossido nitrico,insomma un castigo di Dio. La ricerca di nuovi antidepressivi si sta rivolgendo alla scoperta di molecole che modulino il glutammato. Eventi stressanti aumentano i livelli di glutammato e le nuove molecole in via di studio dovrebbero stabilizzare il rilascio o la trasmissione sinaptica appunto del glutammato. I bersagli di questi nuovi farmaci sono i recettori Ionotropi per il glutammato(NMDA,AMPA), i recettori Metabotropi, i trasportatori per il glutammato e i meccanismi di rilascio presinaptico del glutammato stesso.
In conclusione l' ipotesi monoaminergica verra' sostituta dalla nuova Ipotesi Glutammatergica.Non posso essere che contento,visto che ne parlo già da anni,eppure non sono ne medico ne ricercatore,permettetemi questo piccolo vanto.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#150 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 08 maggio 2009 - 13:12:16

:D :408: :409: :500: :505: :D B) :)
Romy tu sei...:)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.