Vai al contenuto

In Italia il DVD di "Voices from the Shadows", sottotitolato in Italiano e in altre lingue.
Il trailer e le informazioni per ordinarlo sono QUI
Foto

Romy-pensiero......


  • Per cortesia connettiti per rispondere
636 risposte a questa discussione

#1 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 gennaio 2007 - 20:34:41

Scusate amici,mi perdonerete se apro una discussione che potrebbe sembrare un po'presuntuosa,ma lo faccio per colpa della mia memoria,che non mi permette piu'di saltarellare tra i vari forum,alla fine mi rendo conto io stesso che la cosa è molto dispersiva per me.Ho dei concetti fermi nella mia mente,alcuni dei quali mi irritano perfino e vorrei porgerli sul forum.Ma vorrei farlo in modo che non vadano persi in mille rivoli,e nel contempo vengano a formare una specie di cartella,dove poter parlare di alcuni concetti tecnici e meno tecnici in relazione ai sintomi e sindromi misteriose,di cui molti di noi sono affetti.Per la verità sono convinto di alcune cose che non vanno bene nel mondo della Sanità,ma nel contempo il momento è buono per affrontare certi temi,perchè sento che stà per saltare il tappo,ed ogni sforzo fatto in tale direzione,è un buon sforzo.
Chi mi conosce,anche dall'epoca di salutamed, ed ha seguito i miei post,ricorderà che ho alcuni pallini fissi che per me spiegano la malattia. Uno di questi è lo stress cronico.Si è sempre parlato di stress di quà,di stress di là,parola che è sulla bocca di tutti,che spesso ci fà supporre che lo stress operi solamente a livello psicologico-emozionale ed immunologico mentre la verità è molto piu'importante.Partiro'proprio dallo stress e vi faro'vedere che combina nel nostro organismo,non sul piano nervoso o psichico o immunologico,questo lo conoscono tutti,ma sul piano dell'intossicazione vera e reale,tanto possiamo definirlo il colpevole numero uno di tante patologie,compresa la nostra.Vi saluto Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#2 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 gennaio 2007 - 21:45:05

La mia visione della malattia.

Ogni organismo ha in se'gli strumenti atti alla difesa contro tutti gli insulti esogeni ed endogeni.Dato che ogni insulto,alla fine,produce tossine.L'organismo si trova a gestire la difesa contro queste tossine e riesce a mantenersi in salute fino a quando è capace di mantenere un equilibrio.Quando per motivi piu'disparati,o per esubero d'insulti l'organismo non è piu'capace di difendersi inizia l'accumulo esponenziale di tossine,che iniziano a sportarsi nell'organismo tramite il circolo sanguigno e linfatico,e non è raro che molte di queste riescono a passare la barriera emato-encefalica e quindi passano nel cervello,dove iniziano a fare danni enormi.In tale fase ogni sistema è spinto a lavorare al massimo per tentare l'estrema difesa.Spesso ci riesce e non succede nulla di patologico.Ma quando non ci riesce ecco che si buttano le basi di un futuro crasch dei vari sistemi,che si espande con ondate successive,bloccando tutto o quasi il funzionamento dell'organismo stesso.In tale momento nasce una grande sofferenza dell'organismo che viene chiamata con piu'nomi tra cui anche cfs.In tale situazione,l'unica cosa da fare è fermarsi e staccare la spina,ed attendere fiduciosa la ripresa.Ma di solito cio'non avviene,anzi questo è proprio il momento che s'inizia a girare tra i vari medici e provare decine di terapie,che quasi certamente non risolvono nulla ed anzi spesso peggiorano la situazione.Penso che sia chiaro a tutti che contro uno squilibrio interno di tale portata non c'è farmaco che valga.Al massimo qualche palliativo,ma piu'del tipo integratore multi-vitaminico e minerali somministrati in dosi generose,e facendo attenzione che si tratti di sostanze pure non addizionate ad altri veleni,come spesso capita.
Le tossine le possiamo paragonare ad un virus che è entrato in un sistema operativo di un pc,questi modifica a strati ogni livello del sistema stesso,e,spesso capita che anche gli antivirus vadano in panne,nel tentativo di lottare.cosi'la cfs sconfigge il potere sintomatico dei farmaci,perchè anche essi belli tossici.La guarigione è possibile ,ma solo dall'interno,a patto che noi e i medici non si faccia alcuna operazione contro.Per Cominciare questa è la mia visione della malattia,calzante a pennello per la CFS.Ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#3 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 gennaio 2007 - 22:22:57

Non so''su quale post,vattelo a pesca,parlai di DOW-REGULTION ed UP-REGULATION dei psicofarmaci,concetto sconosciuto a quelli che prescrivono antidepressivi,ma anche altri psicofarmaci a gogo'

Molti antidepressivi, e in particolare i cosiddetti SSRI (inibitori del reuptake della serotonina) sono studiati in modo da aumentare le disponibilità di serotonina per i recettori della cellula nervosa. La serotonina è un mediatore di segnale connesso con uno stato di benessere generale, di sicurezza, di serenità.

Più ne abbiamo, più ci sentiamo sereni, soddisfatti ed equilibrati. Risolti tutti i problemi, dunque? Antidepressivi a pioggia, e ogni problema psicologico si attenua, dal marito infedele alla frustrazione professionale?

Purtroppo non è così: come ogni sostanza psicoattiva, la serotonina induce resistenza. La presenza di flussi di serotonina anomali, come fossero onde innaturali provenienti dall'esterno vengono registrate dalla cellula nervosa come piccoli insulti dai quali difendersi attraverso una riduzione del numero dei recettori e desensibilizzazione recettoriale (DOW-Regulation) col risultato, nel lungo periodo, di avere necessità di sempre maggiori dosaggi.Cio'capita con gli SSRI che agiscono con attivita recettoriale diretta con azione agonista.Cio mi spinse alcuni anni fà su salutamed di esprimere il concetto che gli antidepressivi comportano modificazioni irreversibili,che chiamai danni.Poi ci sono altri psicofarmaci che agiscono con azione antagonista di blocco recettoriale,che alla lunga producono l'UP-Regulation,ovvero ipersensibilità e proliferazione dei recettori,sembre danni irreversibili.

Via via che i dosaggi crescono le normali emozioni positive e le gioie della nostra vita quotidiana, non sono più capaci di darci alcun sussulto: o riceviamo un'overdose di serotonina, o alle nostre cellule nervose non facciamo neppure il solletico. Ecco così che ciò che avevamo preso per avere un pochino di sollievo psicologico ci diventa indispensabile, e si trasforma in dipendenza biochimica. Siamo sicuri di volere tutti andare in questa direzione?Dico stx..te?verificate con i vostri medici,ma devono essere medici in gamba.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#4 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 19 gennaio 2007 - 16:02:53

Avrei qualche appunto da fare:
Credo che ognuno di noi ha diversi livelli di sopportazione agli stress. Pensiamo a coloro i quali si trovano a essere nati e vivere in pesi in guerra, o in altre inumane condizioni di vita protratte per anni , diciamo che probabilmente quelli che sopravvivono a tali condizioni, morti violente escluse, hanno un sistema nervoso totalmente compromesso, alcuni tuttavia riescono a mantenere uno stato di salute fisica e mentale sorprendentemente attivo.
Anche nell’invidiabile Svezia ci sono molti casi di depressione, anche nelle situazioni di vita piu invidiabili puo subentrare la depressione, per cui,penso, lo stato emotivo e le condizioni di vita non necessariamente condizionano un perfetto stato di salute mentale. Qualcosa subentra dall’esterno a modificare o qualcosa c’è all’interno che difetta.

Appurato il fatto che gli eventi esterni di natura esistenziale provocano stress di intensità differenti a seconda dei soggetti, non si puo negare che anche i fattori esterni di natura virale e/o batteriologica, inquinamenti vari ecc… siano anch’essi di impatto soggettivo, la risposta reattiva mentale e fisica sono soggettive.
Credo che si potrebbe dire che alcuni virus possono provocare un’infezione che provoca modifiche al sistema immunitario ( in particolare le birichine citochine).
Mi sembra che non tutti i soggetti affetti da cfs abbiano avuto citomegalovirus e/o mononucleosi infettiva e che non tutte le persone che hanno avuto mononucleosi o citomglovs hanno sintomi di cfs.In un doc, che non ricordo dove ho trovato, vengono elencate 80 possibili cause di affaticamento da cfs e non…..(? Forse semaphorecorp.com?-che non so piu cos’è)


ROMY;

_-Cio mi spinse alcuni anni fa su salutamed di esprimere il concetto che gli antidepressivi comportano modificazioni irreversibili,che chiamai danni.

Mia considerazione;
-Non si puo che cercare il minore dei danni, in taluni casi lo stato depressivo è tale che non si puo che agire, in qualunque modo. Se il sintomo depressivo rende intollerabile la vita stessa la medicina ci offre una forma di tamponamento che in certi casi non si può evitare. Se sto morendo dissanguato e dispongo di uno straccio, per fermare l’emorragia lo uso,anche se sporco e pieno di batteri.



ROMY;
-Poi ci sono altri psicofarmaci che agiscono con azione antagonista di blocco recettoriale,che alla lunga producono l'UP-Regulation,ovvero ipersensibilità e proliferazione dei recettori,sempre danni irreversibili.

Via via che i dosaggi crescono le normali emozioni positive e le gioie della nostra vita quotidiana, non sono più capaci di darci alcun sussulto: o riceviamo un'overdose di serotonina, o alle nostre cellule nervose non facciamo neppure il solletico. Ecco così che ciò che avevamo preso per avere un pochino di sollievo psicologico ci diventa indispensabile, e si trasforma in dipendenza biochimica.

Pat;
-Bhe, personalmente credo che il piu antico antidepressivo-ansioliolitico sia l’alcol, con tutti i danni che ne consegue il suo abuso, cura fai da te ancora più deleteria dei farmaci.
La depressione è oggi meno demonizzata di quanto non lo sia stata in passato, ed è un gran pasticcio cercare di capire le origini del malessere, un certo dolore emotivo di fondo è anche dato dall’essere coscienti del dolore e delle ingiustizie che esistono al mondo, la sensibilità soggettiva porta ad accumuli e un certo sollievo psicologico a volte è necessario per superare periodi intollerabili, che ognuno affronta come può.
Gli antidepressivi sono farmaci e come tali vanno assunti sempre e solo in casi di assoluta necessità
Se fossimo in un mondo abitato da esseri meno opportunistici ci si aiuterebbe di piu e forse non ce ne sarebbe bisogno, e i medici sarebbero responsabili della salute dei propri pazienti.
Lo stato depressivo che richiede l’uso di farmaci è l’inferno, e uscirne da soli e senza farmaci è davvero tanto, troppo difficile. Un’ultima considerazione: credo che le tossine che si liberano nelle sofferenze depressive superino la tossicità dei farmaci,
per non ammalarsi si dovrebbe vivere in una bolla, infischiandosene di tutti, ma che vita sarebbe?
Ti ho rubato un po di spazio, sai che condivido la tua ipotesi della tossicità, ma ad integrare vorrei chiederti cosa ne pensi dello squilibrio elettrico.---?????------
Siamo esseri pensanti. Pensiamo.Teorizziamo, ci confrontiamo. Conoscere se stessi e gli altri. Mi piace poterlo fare anche se a tappe..da casa…quando ci riesco.
Meglio cinghiale che pecora

#5 Marialuisa

Marialuisa

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 892 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 19 gennaio 2007 - 17:23:28

Cara Vivolenta,

hai espresso molto bene il concetto anzi riporto la parte centrale del tuo scritto perchè vale la pena meditarci sopra , magari una volta per tutte :


"La depressione è oggi meno demonizzata di quanto non lo sia stata in passato, ed è un gran pasticcio cercare di capire le origini del malessere, un certo dolore emotivo di fondo è anche dato dall’essere coscienti del dolore e delle ingiustizie che esistono al mondo, la sensibilità soggettiva porta ad accumuli e un certo sollievo psicologico a volte è necessario per superare periodi intollerabili, che ognuno affronta come può.
Gli antidepressivi sono farmaci e come tali vanno assunti sempre e solo in casi di assoluta necessità
Se fossimo in un mondo abitato da esseri meno opportunistici ci si aiuterebbe di piu e forse non ce ne sarebbe bisogno, e i medici sarebbero responsabili della salute dei propri pazienti.
Lo stato depressivo che richiede l’uso di farmaci è l’inferno, e uscirne da soli e senza farmaci è davvero tanto, troppo difficile. Un’ultima considerazione: credo che le tossine che si liberano nelle sofferenze depressive superino la tossicità dei farmaci,
per non ammalarsi si dovrebbe vivere in una bolla, infischiandosene di tutti, ma che vita sarebbe?"



In quanto a tossine,siamo sotto un vero e proprio "ombrello" di inquinamento elettromagnetico con le piu' svariate conseguenze che, il piu' delle volte, nemmeno sappiamo e siamo "saturi" di piombo e similari: eppure chi ci da' l'antidoto a questa overdose di tossine "invisibili" ma terribilmente "presenti" ...? ? ? :(

Altro che SSRI, una compressa, mezza compressa 3/4 di compressa ........... :mellow:

Ciao da Luisa :14:

Se vuoi visitare il mio sito web: clicca qui:

#6 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 20 gennaio 2007 - 02:16:46

Amiche mi avete dato addosso ancora prima che inizio la mia storiella,il problema delle tossine da stress è solo il primo capitolo,poi vengono le altre tossine di natura diversa.Per la depressione bisogna intervenire,ma ci sono tanti modi diversi,se non mi date il tempo d'esprimere i concetti,alla fine non riuscite a capire il pensiero di Romy.poi già non è facile porgerlo,perchè molto articolato,ma vi chiedo un po'di pazienza.Per quanto riguarda che non tutti siamo uguali davanti allo stress e le tossine,l'ho detto nel cappelletto iniziale.Anche i virus rilasciano tossine nell'organismo,cosi'pure i batteri,e cosi'pure il sistema immunitario quando con il suo lavoro neutralizza microorganismi deleteri.Insomma amiche,tutte le strade portano alle tossine,ricordatevi che dove c'è tossina c'è dolore,dove c'è tossina c'è scarsa ossigenazione,ecc.ecc.ma adesso non fatemi prendere dalla fretta.Volevo iniziare questo mio 3D parlando dello stress in un modo inedito,spero di farlo domani.Vi saluto.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#7 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 20 gennaio 2007 - 15:57:09

Ieri sera ero molto stanco quando lessi il tuo post cara VIVOLENTA,ed anche il tuo cara Marialuisa.Stamattina ho riletto,e devo dire che sono 2 ottimi post,dite delle cose sacrosante,fotografate una realtà, che anche io condivido in pieno,al punto che prorio ieri sera feci un intervento simile al vostro,su un forum naturopata al 100%,difendendo la scelta degli antidepressivi ed altri psicofarmaci,proprio per i motivi da voi espresso.Inutile dire che fui richiamato dall'amministratore,il quale mi disse chiaro-chiaro che di benefici da psicofarmaci sul suo forum non ne voleva proprio sentire parlare. Capii la cosa ed incassai bene e diedi una buona risposta all'amministratore di quel forum.

Ho riportato cio'al solo scopo di far capire sul forum ed a voi in particolare,e specialmente a Marialuisa,che mi vede un contrariam(Antidepressivi) da lunga data,ed oggi anche a te Vivolenta,che non sono contrario ad ogni costo ai psicofarmaci,anzi sono il primo ad usarli,quando è il caso di farlo.
Ma tutto il problema ruota attorno al fatto che la mia visione e gestione di tali farmaci si discosta da quella suggerita dalla moda del momento,che vuole e vede una somministrazione a tappeto di tali farmaci anche per casi e sintomi che nulla hanno a che fare con la depressione e che potrebbero essere trattati e meglio con altri farmaci e sistemi.
Io stesso sono stato vittima di cio'negli anni passati,ho subito gravi danni da cio' che ancora mi condizionano in un circolo senza fine,ma quello che piu'conta è l'essere riuscito a far ammettere al mio medico neurologo,(siamo alla fine del 2002) che aveva commesso un errore con me,anche se in buona fede e nella convinzione di fare bene.Da allora ho approfondito il problema che ruota attorno al mondo dei psicofarmaci,ed ho capito che è molto facile commettere errori,anche se in buona fede,ma spesso cio'è la conseguenza di un sistema superficiale di valutare il sintomo da parte dei medici,con il placet di chi ci specula con miliardi di dollari grazie al business che tali farmaci offrono. Vi saluto con affetto,e spero di parlarvi di una teoria suggestiva degli stress in relazione ai sintomi della cfs.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#8 Marialuisa

Marialuisa

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 892 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 20 gennaio 2007 - 19:52:16

Caro Romy,

a Ginevra vive una mia cugina di 43 anni, psichiatra, ben introdotta nell'ambiente ospedaliero dove ha studiato ( tanto e sodo, perchè in Svizzera sono severissimi nel rilasciare le lauree) e ti assicuro che di questo distribuire "a tappeto" come dici tu, gli psicofarmaci, non me ne parla proprio.

Ogni paziente ha la SUA storia e la SUA terapia: idem , per quanto io ne sappia, in Italia con una differenza, pero', fondamentale e cioè siamo per "natura" prevenuti fortemente relativamente a questo genere di farmaci, perchè sembra debbano essere assunti solo dai "pazzi"......( mi vien da ridere per non piangere :(.....)

Tra l'altro, se ti va', leggi quanto ho riportato a Danis, scannerizzato dal catalogo edito dall'Associazione Italiana Fibromialgici .

Comunque, come in TUTTE le situazioni c'è chi ha benefici ottimali, chi così-così, chi invece metterebbe al "muro" il tal medico o il tal'altro per l'esperienza negativa avuta :mellow:

In famiglia , proprio a questo proposito, abbiamo avuto da parte di un medico un'esperienza da denuncia al Tar ( denuncia che poi mio marito non ha voluto fare.....) ma non per questo vediamo nei medici solo persone con la pupilla a forma di euro, o che hanno l'hobby di distribuire a larghe dosi ansiolitici e antidepressivi, A MENO CHE chi hanno davanti li abbia veramente bisogno ( ma di solito la maggior parte dice di farne a meno e magari vediamo poi gli effetti agghiaccianti in televisione.... )

Ciao e buona serata , anche al piccolo Lilly :14:

Luisa :127:

Se vuoi visitare il mio sito web: clicca qui:

#9 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 20 gennaio 2007 - 20:34:26

E’ che è sempre la stessa storia e tornarci ogni volta è faticoso ma necessario, la storia dei farmaci.. Sarebbe meglio non assumerne, e beato chi non deve. La storia dell’uovo e della gallina.. Insomma chi ha assunto pochi farmaci è sicuramente meno intossicato, ma è piu sano perché non ha assunto farmaci, o non ha assunto farmaci perché piu sano?
Mariti infedeli e professioni frustranti non provocano depressione, potrebbero essere la goccia che fa traboccare il vaso, ma non sono causa di depressione e come tali non andrebbero curate. La depressione purtroppo è ben altro, lo dico perché forse è vero che c’è chi vuole rendere piu sopportabili dispiaceri e dolori con l’uso di antidepressivi, ma non è questo il loro utilizzo e chi li prescrive e li assume a questo scopo solitamente assume anche antibiotici per combattere un raffreddore, sbagliando in tutte e due i casi. GLI antidepressivi NON ripeto NON sono una scorciatoia.Non aiutano a sopportare i dolori, non ti fanno piu felice.
E’ come usare gli antibiotici per curare un raffreddore, o ingessarsi un braccio per una slogatura alla caviglia.

Io non sono ottimista come Marialuisa e credo che tutti i farmaci vengono presi e prescritti con troppa disinvoltura, in questo mi allineo a Romy.
Bhe..ci stiamo conoscendo… per farlo si deve pur discutere.
Sai quanto sono interessata alla teoria stress-cfs e spero di poterne discutere assieme quanto prima. :mellow:
Meglio cinghiale che pecora

#10 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 20 gennaio 2007 - 23:12:23

:mellow: quello che penso l'ho già detto e non ripeto.
vi mando questo che è molt in tema con l'argomento di Romy

ambiente salute e stress,di GIUSPPE ALBERTINI
http://www.alberosac...ngresso2004.pdf
ciao NEVE
Immagine inserita

"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#11 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 21 gennaio 2007 - 01:12:47

Si Neve,se vai indietro nel 2003,sul forum di salutamed ed alla funziona ricerca metti parole come :NMDA,ossido nitrico,perossinitrito,e metti il nome Romeo,ti esce tutto e di piu sulla cfs,fm,mcs.Ti ringrazio del link interessante,quando avro'piu'energie me lo stampo e lo metto nella collezione.Ti voglio dire che da allora ho fatto una scoperta in piu'che all'epoca non sapevo,che mi ha dato la quadratura del cerchio.Ve ne parlero'al piu'presto,devo scrivere tutto a mano,perchè non ho link da fare copia e incolla,ma devo riassumere dai miei appunti scritti a mano,e la fatica è tanto,ma devo farlo,cosi'metto anche un po'di ordine nei miei pensieri.Ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#12 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 21 gennaio 2007 - 02:06:56

Cara Neve,per quanto riguarda la terapia con l'ossigeno,sono convinto che fà al nostro caso.Quella del Cell-Food mi lascia un po' pelplesso ,sarà la presenza del Deuterio non so'.Per cui ho scoperto un altro prodotto,piu'semplice,lo provero'di sicuro,a livello teorico fà proprio per noi,poi bisogna vedere in pratica.Qualche disturbo di partenza dovrà pur esserci,ma io non li tollero,sono come te,come vedo che peggioro subito mi fermo.

Vi voglio postare alcuni appunti a riguardo:

La scarsa ossigenazione cellulare.
Senza ossigeno a sufficienza,le cellule non sono in grado di funzionare adeguatamente e quindi insorge la malattia.Negli anni 40,il Dott. Otto warburg,premio Nobel,affermava che tutte le malattie sono riconducibili alla carenza di ossigeno.Piu'di recente,il Dott. Stephen Levine,un biologo molecolare e ricercatore nutrizionale ha detto la stessa cosa:l'Ipossia,(un mio vecchi cavallo di battaglia di quando soffrivo di apnee notturne),cioè scarsi livelli di ossigeno nelle cellule, provoca malattie.
I sintomi iniziali di una carenza di ossigeno possono includere debolezza generale.senso di fatica,problemi di circolazione,cattiva digestione,dolori e crampi muscolari,vertigini,depressione,perdita di memoria,irritabilità,comportamenti irrazionali,acidità di stomaco e complicazioni bronchiali.
Quando il sistema Immunitario viene compromesso da una carenza di ossigeno,l'organismo è piu'suscettibile ai batteri opportunisti,alle infezioni virali e parassitarie,ai raffreddori e all'influenza.

Resta di sapere se noi si è carenti di ossigeno,ed è proprio quello che dimostrero'a breve.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#13 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 22 gennaio 2007 - 00:03:04

Esiste un livello ideale di ossigeno?

La concentrazione media di ossigeno nel sangue varia tra il 60% e il 70%.Aquesti livelli le persone si sentono generalmente bene,con buona energia e attenzione.Ad ogni modo,se il livello di ossigeno scende al di sotto del 60%,la malattia comincia a svilupparsi nelle cellule e queste vengono sopraffatte dai patogeni.La concentrazione minima di ossigeno necessaria al mantenimento della vita è di circa il 52%,ma a questi livelli un individuo non è molto vitale.Il livello ottimale di ossigeno che dovremmo cercare di mantenere è del 80%,in modo da poter ottimizzare la nostra energia e sentirci al meglio.A questi livelli,siamo in grado di disintossicare l'organismo,liberarci delle infezioni e migliorare enormemente la nostra salute,la vitalità e la nostra naturale intelligenza.

A titolo d'informazione,sapevate che il 90%dell'energia di cui ci nutriamo proviene dall'ossigeno,e solo il 10%deriva dai cibi che ingeriamo?L'ossigeno è fondamentale.Abbiamo bisogno di ossigeno per bruciare il cibo al fine di fornire energia.La proprietà naturale dell'ossigeno di catabolizzare o ossidare batteri,funghi e virus,svolge un ruolo significativo nella prevenzione di malattie degenerative,oltre alla capacità di bruciare le tossine.

Un altro tassello a favore dell'ossigeno alle cellule è chiaro e lampante,adesso bisogna vedere se determinati pazienti sfruttano un buon livello di ossigeno,o ancora meglio se una buona quantita di ossigeno riesce ad arrivare alle cellule?Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#14 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 22 gennaio 2007 - 21:27:03

Dopo aver detto alcune cosucce sull'importanza dell'ossigeno,ma se girate per il Web,ne trovate a iosa di notizie in proposito.Come pure migliaia sono i lavori che parlano in senso negativo sullo stress cronico e sulle tossine.Chi mi legge e mi conosce da anni,sà benissimo che batto sempre su questi tre termini:STRESS CRONICO-TOSSINE-DEFICIT D'OSSIGENO ALLE CELLULE.Per l'occasione mi son preso la briga di coniare un mio termine al fine di riferirmi alle suddette tre problematiche,che viaggiano sempre appaiate,e che per me sono alla base della cattiva salute,non amo questo o quel termine per appellare un certo tipo di patologia,ma per me esiste la buona e la cattiva salute.Se in noi prevale la "TRIMURTI"allora siamo in cattiva salute,all'opposto godiamo di buona salute.Il fatto poi che venga colpito questo o quel settore dell'organismo,questo o quell'organo,lo considero un fatto secondario,che lascio etichettare agli addetti ai lavori,questo è il loro lavoro,che fà produrre reddito per la vita,io sono un paziente,ed in tale veste posso solo riferire idee e constatazioni personali, dedotte in grandissima parte da quello che si legge in giro,chiaramente filtrate da un po'di logica, ragionamento e riflessione,nonchè una certa dose di esperienze negative che ho dovuto subire in passato sulla mia pelle,che bene non mi hanno fatto,ma che mi hanno spinto a riflettere e forse a capire alcune cose,per me,basilari.Come si dice,se non posso guarire al 100%,almeno minimalizzo i danni,e non penso che sia cosa da poco.

Non a caso il termine STRESS CRONICO è il primo della triade maledetta o TRIMURTI,infatti lo considero l'origine di tutti i mali,da esso discende anche la cattiva ossigenazione cellulare e la creazione di tossine nell'organismo.Basterebbe bloccare lo stress cronico o almeno diminuirne la quantità,per assistere ad un cospicuo miglioramento dei parametri della salute.Sono consapevole che si tratta di cosa molto ardua,specialmente per il contesto tecnologico moderno,in cui siamo costretti a vivere, oltre ai sintomi produttori di stress di cui siamo vittime,ma a noi non è dato di abbassare la guardia,purtroppo, non ci possiamo permettere il lusso di commettere anche errori stupidi,bastano e avanzano quelli che non si possono evitare.
La ricerca della serenità di vita,del rilassamento psico-fisico,l'evitazione di ogni possibile negatività del vivere sociale,devono essere i nostri primi farmaci insieme a quelli chimici,purchè siano adatti a diminuirci lo stress e non ad aumentare lo stesso,qui'bisogna sfatare un altro grande equivoco,ma trattasi di altro argomento.Dopo aver chiarito e ribadito il mio punto di vista,le mie idee,che difficilmente potrei cambiare in futuro,nel mio prossimo post,parlero'tecnicamente dello stress, e del perchè c'intossica e ci crea il deficit d'ossigeno.Altro che psicosomatica, sintomi psichici e depressione,lo stress ci uccide materialmente, concretamente ed organicamemte,al pari della peggiore delle intossicazioni. Sono circa le nove e mezza,ed ancora una volta mi sono dimenticato di prendere la mia mezza pillola che dovrei prendere alle 17,00,cio'è un buon segno per me.Alla prossima.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#15 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 24 gennaio 2007 - 01:17:05

Mi è arrivata una piccola Email:

IL-6 marker della sindrome dell'apnea nel sonno
I tassi mattutini di IL-6 sono significativamente piu' elevati nei soggetti con sindrome da apnea nel sonno, rispetto a quelli che non ne sono affetti. (Arch Intern Med 166: 1725-1731, 2006)


Ancora una volta i conti tornano.Su salutamed parlai in relazione al senso di stanchezza,che veniva comunicato al cervello per un aumento dell'interlauchina 6.Ci sono studi che prevedono l'abbassamento di tale sostanza nel sangue al fine di far accusare meno stanchezza agli atleti (DOPING?),ma la cosa andrebbe bene anche a noi.Poi come al solito niente,nel dimenticatoio,come altre mille cose.

Oggi mi arriva questa notizia ed il ragionamento quadra ancora una volta con la TRIMURTI da me coniata .
Infatti hanno collegato la IL-6 alle apnee notturne,ne è diventato persino Marker.
Le apnee notturne sono deletere perchè riducono l'apporto di ossigeno al cervello,quindi chi è costretto a vivere con meno ossigeno al cervello , di conseguenza vede aumentare anche le sue IL-6,ed ecco spiegato il perchè della stanchezza nella cfs ed altre patologie misteriose,specialmente al risveglio.

Ma si potrebbe ovviare dicendo: ma io non soffro di apnee notturne e quindi non ho deficit d'ossigeno al cervello .Ma, apparte il fatto che tutti soffrono di apnee notturne in una certa misura,compreso chi stà bene.Infatti le stesse vengono classificate per numero e tipo,e quando raggiungono una certa percentuale codificata,si dichiara patologia e si interviene nei modi opportuni.
Ma nel nostro caso c'è un fattore in piu',noi siamo pazienti di sintomi cronici,sfiancanti e stressanti da anni,quindi possiamo dire che patiamo lo stress cronico.Chiunque soffre di stress cronico,per quando asserito nei post passati, ha una scarsa ed intossicata ossigenazione cellulare,compreso le cellule cerebrali.Se a questo ci sommiamo anche una certa dose di apnee,sempre presenti,e ci mettiamo vicino anche un sonno non riposante in tutti i sensi con sogni agitati ecc.,possiamo parlare anche di sonno stressante.Quindi noi siamo stressati di giorno,ma lo siamo anche di notte,per una lunga seria di motivi.

Adesso mi rimane di chiarire perchè lo stress crea cattiva ossigenazione cellulare ed intossicazione,che quando si produce nel cervello si hanno sintomi di fatica,dizziness,e chi piu'ne ha ne metta.E quando cio'accade nelle miofibrille dei muscoli,oltre al blocco energetico a livello dei mitocondri,per deficit del ciclo di Crebs,si finisce col soffrire anche di dolori,al pari di una intossicazione da accumulo di acido lattico,che a differenza delle persone sane non viene smaltito come come si dovrebbe.Speriamo che la prossima volta si possa affrontare il perchè lo stress cronico non fà respirare le cellule.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#16 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 01 febbraio 2007 - 15:30:57

Domanda da un milione di Euro:



Ossido Nitrico,è l'elisir di lunga vita?o il colpevole di tanti mali e patologie?

Per Martin Pall,medico d'oltre oceano,valido ricercatore pluri-premiato,asserisce che l'Ossido Nitrico è il peggiore dei mali,è alla base di tante patologie croniche,tra cui MCS,CFS,ed altre.

A questa si contrappone tutta una serie di studi,propagandati anche tramite la nostra TV Nazionale un anno fà (quando si parlo'della Sirtuina 1,come la piu'grande scoperta del secolo) ,di cui accludo qualche notizia in merito.


L'ossido nitrico è una molecola così importante che nel 1998 il premio Nobel per la medicina è stato assegnato a 3 americani per i loro studi su questa molecola. Più di 10000 articoli in importanti riviste scientifiche sono stati pubblicati negli ultimi 10 anni intorno agli effetti a largo spettro sulla salute e sulle altre funzioni dell'ossido nitrico nel corpo.



Ossido d’azoto, la chiave per vivere di più?
A cura de Il Pensiero Scientifico Editore
14/10/2005 15.25.00
Una semplice molecola prodotta nel nostro corpo già ben conosciuta per svariati motivi medici, l’ossido di azoto (NO), potrebbe essere l’elisir di lunga vita e custodire il segreto per invecchiare al riparo dalle malattie tipiche della terza età. Infatti l’équipe di Enzo Nisoli, Professore associato di Farmacologia all’Università degli Studi di Milano, insieme ad altri ricercatori italiani e alla collaborazione dello University College di Londra, ha scoperto nei topi che l’ossido di azoto è il mediatore chimico degli effetti indotti dalla restrizione calorica, ovvero da una dieta a basso contenuto calorico, tra cui quello ormai da tempo riconosciuto di aumentare la durata della vita dell’animale.
La ricerca, resa nota sulla rivista Science, dimostra pure che l’ossido di azoto stimola l’attività del gene che serve a produrre la “sirtuina 1”, una proteina con importante ruolo nella longevità indotta dalla restrizione calorica. L’ossido d’azoto è un gas che ha tra le sue funzioni quella di miorilassante (rilassa la muscolatura), di inibitore dell’aggregazione piastrinica (contro la formazione di trombi o coaguli), di agire sul sistema cardiovascolare dilatando le arterie (quindi può essere un anti-ipertensivo). Infatti ci sono già molti farmaci che sfruttano le potenzialità enormi di questa molecola, e sono detti “donatori di ossido d’azoto” perché il loro principio d’azione è quello di rilasciare nel corpo in maniera controllata l’NO. Lo stesso Viagra ha come base di funzionamento la liberazione dell’ossido di azoto.
La restrizione calorica è una condizione di regime alimentare ipocalorico che ormai da tempo in vari animali è stata riconosciuta come elisir di lunga vita. Sottoponendo un animale a questo regime di alimentazione, oltre a vivere di più, il suo organismo attua tutta una serie di cambiamenti biochimici e genetici tra cui la produzione di un maggior numero di mitocondri (le centraline energetiche cellulari che producono la benzina, sotto forma di ATP, per la cellula), maggior consumo di ossigeno e accensione dei geni della famiglia delle sirtuine che numerosi studi hanno ormai incoronato a geni della longevità.
Finora tuttavia mancava il passaggio tra dieta e tutti questi fenomeni positivi per l’organismo: ebbene Nisoli avrebbe scoperto, sottoponendo a restrizione calorica (meno 30-40 per cento di calorie) un gruppo di topi, che il passaggio è incarnato dalla produzione da parte delle cellule di vari tessuti, cervello compreso, di un surplus di NO. Insomma gli animali a dieta producono più ossido di azoto del normale, segno che questa molecola è il mediatore molecolare degli effetti “allunga-vita” della dieta, compresa la sintesi della sirtuina 1.
A riprova del fatto che è proprio l’ossido di azoto la molecola segnale che si attiva in seguito alla restrizione calorica, i ricercatori hanno dimostrato che questo regime dietetico non ha alcun effetto benefico né allunga-vita su animali geneticamente incapaci di produrre NO, poiché privi del gene per la NO-sintetasi, ovvero l’enzima corporeo che fabbrica l’ossido di azoto. Insomma la dieta da sola non basta, i topi per beneficiare di essa devono essere in grado di produrre NO perché è lui che poi attiva i meccanismi di longevità indotti dalla dieta.
La scoperta dunque dispiega un campo immenso di applicazione già solo per quel che riguarda i farmaci già esistenti che rilasciano ossido di azoto, i donatori di NO, che potrebbero essere impiegati non più solo per patologie cardiovascolari ma avere un valore molto più ampio per la salute dell’individuo.

Fonte: Nisoli E et al. Calorie restriction promotes mitochondrial biogenesis by inducing the expression of eNOS. Science 2005;310.

Non ho accluso lo studio di Martin Pall che si intitola "Fine di una controversia"che potete trovare al seguente link:http://www.laleva.cc/ambiente/mcs_it.html

Poi ho trovato la soluzione al rebus,dopo aver letto decine di lavori in proposito:

..........omississ
......... Questo portò ad un'esplosione di studi che cercavano gli effetti dell'ossido nitrico sul corpo umano. Grazie al lavoro che ne seguì, sappiamo ora che il NO(ossido nitrico) ha effetti sia positivi che negativi, dipende da quando, dove, come e quanto ne viene rilasciato.

Insomma siamo al punto che "SE MIO NONNO NON FOSSE MORTO OGGI SAREBBE VIVO"

Hai detto niente,con la conclusione di sopra,mi sà che ha ragione quel vecchio scienziato,che sere fà,per tv,interrogato su cosa fosse internet,ha risposto:"UN GRANDE LETAMAIO DOVE SI POSSONO TROVARE ANCHE DELLE PERLE".

A questo punto prendo atto che non ci si puo'fidare al 100%delle teorie che si trovano su internet,dove si trova di tutto ed il suo contrario,e dove occorre una grande dote d'interpretazione,che non tutti posseggono.Usare guanti e pinze quando si raccolgono notizie,specialmente se riguardano la nostra salute,e ricordate nel "DUBBIO MEGLIO ASTENERSI"sperimentare nel concreto una cosina alla volta,vuoi vitamine o altri integratori,ed alla fine "SPERIAMO CHE ME LA CAVO".Romy



P.S.
Bellissimo quest'altro passaggio:

Il cervello necessita di NO per la formazione di memoria, ma se rilasciata al momento sbagliato ed in quantitativi eccessivi, l'ossido nitrico può promuovere patologie cerebrali. Un esempio classico è ciò che accade durante un collasso, quando un eccesso di glutammato, un aminoacido che stimola l'attività neuronale, è rilasciato, porta ad una sovrastimolazione dei neuroni cerebrali. Il picco di glutammato, crea un accrescimento del flusso di calcio verso il cervello, il calcio, a sua volta, attiva il NOS causando un enorme rilascio di ossido nitrico nel momento meno appropriato. In queste condizioni l'ossido nitrico lavora come un tipico radicale libero, andando a distruggere i neuroni vitali del cervello.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#17 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 01 febbraio 2007 - 16:50:21

Leggetevi quest'altro capolavoro dei nostri ricercatori,che mette l'Ossido Nitrico in relazione all'esercizio fisico.

Ossido nitrico ed esercizio

Tutte e tre le isoforme, del NOS, si possono trovare nel muscolo scheletrico, principalmente troviamo però il NOS neuronale. L'ossido nitrico, quindi, non solo aumenta l'afflusso di sangue ai muscoli, ma anche la loro forza e capacità di contrarsi. Il che implica che una carenza di NO, può portare a scarse performance muscolari. L'ossido nitrico, nei muscoli è anche coinvolto nella respirazione, attraverso l'increzione del trasporto di ossigeno e del quantitativo di glucosio verso le cellule muscolari. Semplicemente contraendo un muscolo, si può accrescere la quantità di ossido nitrico, dato che la contrazione eleva i livelli di calcio intracellulare, il quale attiva il NOS e conseguentemente la produzione di NO.

Studi hanno dimostrato che esistono alcune interessanti relazioni tra l'esercizio fisico e il rilascio di NO. L'accrescimento del flusso sanguigno che avviene tramite l'esercizio aerobico, produce un effetto di cessione all'interno dei vasi sanguigni, che è un effetto di una maggior produzione di NO, il che potrebbe spiegare quell'effetto di abbassamento della pressione collegato agli sforzi aerobici.

Allenare piccoli gruppi muscolari, come gli avambracci, porta ad un aumento del rilascio di ossido nitrico "in loco", non influisce certo sull'aumento generale di NO nel resto del corpo. Allenare invece grossi gruppi muscolari, come le gambe, provoca un umento del NO, non solo a livello locale, ma in tutto il corpo. Studi, dimostrano che soggetti che si allenano regolarmente hanno livelli di NO più alti, il che conduce, tra l'altro a migliori valori della pressione sanguigna ed ha una minor frequenza cardiaca a riposo. Il maggior consumo di colesterolo che deriva sia dall'allenamento con i pesi che dall'esercizio aerobico, conduce ad un più efficiente rilascio di NO,dato che vasi sanguigni non ostruiti sono più efficienti nel sintetizzare e rilasciare NO.

La quantità di NO rilasciata durante l'esercizio dipende da svariati fattori. Coloro che hanno arterie danneggiate, come nei soggetti affetti da artereosclerosi, vi è un maggior rilascio di NO rispetto a coloro che presentano delle arterie sane. Questa è probabilmente un effetto di compensazione per aiutare il corpo a migliorare la circolazione durante l'esercizio fisico. Altri fattori sono intensità e volume dell'esercizio. Più duramente e più a lungo vi allenate, più NO viene prodotto dal corpo. Uno studio, condotto sui ratti, ha verificato che dopo un'allenamento strenuo di 45 minuti, vi era un accrescimento sia endoteliale che neuronale dell'attività del NOS, nei soggetti studiati.

Le persone con alti livelli di grasso corporeo, producono livelli di NO piuttosto alti, ma nel loro organismo, ciò che il NO produce è solo una maggior infiammazione. Molti scienziati che hanno studiato gli effetti del NO ritengono che i benefici effetti indotti dall'esercizio potrebbero derivare in larga misura dall'interazione tra esercizio, appunto e rilascio di NO. Tutti i fattori di rischio, correlati a disturbi cardiovascolari, che vengono prevenuti efficacemente tramite l'esercizio, come dislipidemia, alti li9velli di insulina, altra pressione arteriosa e via dicendo, sono influenzati e modificati dal NO, la cui produzione accresce, appunto, tramite l'esercizio.


Ecco risolti tutti i problemi.(Spero che capiate la mia ironia)

Se l'ossido nitrico è la panacea per tutti i mali oltre ad essere l'elisir di lunga vita,abbiamo un sistema a zero costi per incrementarlo,l'attività fisica.Peccato,pero',che nei pazienti cfs,fm,non è possibile sfruttare tale attività,se non ci credete,provate a fare ginnastica,ed osservate i risultati.
Mi sà che Martin Pall ha visto bene il problema della cfs,fm,mcs,ecc.ecc.Probabile anche che hanno tutti ragione,l'ossido nitrico fà bene solo a chi stà già bene ,mentre nei soggetti che soffrano di cfs,l'ulteriore incremento di ossido nitrico,in tutti i livelli corporei,porta ad un peggioramento dei sintomi,essendo l'ossido nitrico un radicale libero,precursore del piu'critico perossinitrito,di cui il Dott.Martin ha con maestria spiegati i danni.
Infatti,anche Cheney,nel suo lavoro,quando tratta la respirazione cellulare,afferma che non è un problema d'irrorazione sanguigna,ne' di mancanza d'ossigeno,ma un problema di trasporto e scambio dell'ossigeno,a livello cellulare.
Praticamente è come se l'ossigeno ceduto alle cellule,fosse un ossigeno di per sè intossicato,e quindi non utilizzabile.Cio'spiegherebbe,l'inutilità di alzare il tasso di ossido nitrico,al fine di creare una migliore circolazione,come potrebbe avvenire nelle persone normali,mentre nel nostro caso,la cosa risulterebbe deleteria,in quando si andrebbe ad aggiungere ossido nitrico(radicale libero)al monossido di carbonio(NO),già nocivo al fine dell'ossigenazione cellulare.

Sul monossido di carbonio,presente nei soggetti stressati,ne parlero'nel prossimo post.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#18 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 07 febbraio 2007 - 21:08:42

Eccoci arrivato al monossido di carbonio.
Vi dico subito,che il CO è un gas,che di solito si produce dalla combustione incompleta di qualsiasi combustibile. E' stata la causa piu'comune d'avvelenamento tossico e di morte accidentale negli Stati Uniti e nel mondo per piu'di cento anni.Spesso se ne parla in TV ,quando accadono certi incidenti mortali,per colpa di stufe a gas mal funzionanti,suicidi tramite tubi di scappamento delle auto,ecc.ecc.Insomma il monossido di carbonio è talmente tossico che nei casi di alte dosi procura la morte.Su questo non ci sono dubbi. Tutti sanno che a sostare per ore in mezzo al traffico delle città,non è salutare,anche per colpa del monossido di Carbonio che si respira.

Evitatemi di spiegare cosa combina questo gas nel nostro organismo,lo lascio alla vostra immaginazione,vi dico solo che tale gas si lega piu'aggressivamente dell'ossigeno a tutte le proteine EME,specialmente all'Emoglobina(HB).Per cui questo gas riduce di molto il trasporto dell'ossigeno alle nostre cellule.Da qui'facile intuire che un deficit d'ossigeno alle cellule del nostro organismo non è certamente salutare.

Sappiamo che se respiriamo da un'alta fonte di CO produciamo la morte per avvelenamento.Ma cio'a noi interessa solo per informazione.
Sappiamo che ci sono varie fonti di questo gas deleterio.Ci sono le fonti esogene,e queste ci interessano relativamente e ci si puo'difendere.
Ma esistono anche le cause endogene,cioè all'interno del nostro corpo,e contro queste siamo del tutto impotenti.

Tra le varie cause endogene,c'è anche ogni forma di stress,vi evito i passaggi tecnici,difficili a spiegarsi e capirsi,ma vi dico solamente che stimoli cronici e stressanti del tipo:calore,luce,suono,odori,campi elettromagnetici,infezioni,traumi fisici,tensione mentale,tensione psicologica,ecc.ecc,,portano all'avvelenamento cronico di bassi livelli di Monossido di Carbonio,i cui sintomi principali sono:
Cefalea,Fatica,debolezza,dolori muscolari,crampi,nausea,vomito,disturbi allo stomaco,diarrea,confusione,perdita della memoria,vertigine,incoordinazione,dolore al torace,tachicardia,,respiro difficile o superficiale,alterazioni dell'udito,della vista,dell'olfatto,del gusto e del tatto.

Riflettete su quanto scritto,e capitemi quando asserisco che il nostro stare male si auto-alimenta dagli stress cronici a cui siamo soggetti da anni.A questo sommateci un certo grado di stress ossidativo,tutte le tossine ed insulti vari che ci derivano da piu'fonti,e vedete se il conto torna. Ma il problema piu'grande,alla fine, ci viene dalla lenta e costante intossicazione da Monossodo di Carbonio endogeno,infatti tali pazienti presentano alla scansione SPECT scarsa ossigenazione in alcune parti del cervello al pari dei pazienti affetti da cfs,di cui ho postato in altro 3D,per i problemi cognitivi legati alla cfs.
Chi mi conosce da anni,sà che ho sempre parlato di tossine-stress-deficit d'ossigenazione-insulti vari ed altre cosine,amalgama,candida,ecc.,che ritengo siano alla base delle nostre sindromi,oggi ne sono ancora piu'convinto,avendo riflettuto sul motivo ultimo,il comun denominatore,ovvero la creazione endogena del Monossido di Carbonio di grado lieve ma costante nel tempo a cui il cfssino deve la sua patologia e relative sofferenze.Cio'basta a scombussolare tutti i settori e sistemi dell'organismo.Non si salva da cio'neanche il S.N.C. anzi risulta il piu'danneggiato e grazie alla sofferenza e morte dei suoi neuroni (neurotossicità),non riusciamo piu'a funzionare come si dovrebbe.So'con precisione che le cose sono molte piu'complesse,ma io ho esposto per sommi capi quello che ritengo sia la causa della cfs e non solo.Agli addetti ai lavori il compito di verificare se ho detto stupidaggini o se ho tracciato un sentiero che conviene esplorare.In ultima analisi,ritengo che anche l'Alzheimer abbia una stretta relazione con l'intossicazione da CO,infatti ritengo che molti neuroni,siano costretti a darsi la morte in massa per apoptosi perchè intossicati o non ben ossigenati, nonostante la scoperta della Signora Rita Levi di Montalcina dell suo NGF(Nerve Growth Factor),che in tale situazione non puo'opporsi al programma di morte di massa dei neuroni,e da qui'l'Alzheimer,patologia di cui possiamo essere fortemente a rischio in un lontano futuro.Romy


P.S.
Col prossimo post vi diro'come fare per accertare se siete intossicati da CO.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#19 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 febbraio 2007 - 02:08:48

Per Neve.

La presenza prevalente nell'alimentazione moderna di cibi poveri di nutrienti essenziali (vitamine, minerali, acidi grassi) che sono importanti fattori protettivi della mucosa intestinale, unita allo squilibrio della flora batterica e alla forte carenza di enzimi sia negli alimenti che nel nostro apparato digerente, è tra le cause principali del deterioramento della membrana intestinale. A ciò si aggiunge l'eccesso di alcool, zucchero, caffeina e di vari medicinali, come ad esempio quelli anti-infiammatori o gli antibiotici che stimolano la crescita di una flora intestinale anomala (batteri patogeni, parassiti, candida, funghi).
E' bene perciò, per ristabilire la corretta permeabilità intestinale, cercare di ridurre i cibi eccessivamente raffinati, lo zucchero, gli alcolici, i medicinali (se non per assoluta necessità), introdurre più vegetali e verdura fresca, evitate i dolciumi e soprattutto i cibi spazzatura (merendine, snaks, ecc.). Aumentare invece il consumo di cibi ricchi di fattori probiotici, enzimatici e nutrienti vitali: acidophilus DDS-1, bifidobatteri, enzimi di origine vegetale ad ampio spettro e microalghe Klamath.
L'integrità della mucosa intestinale può essere valutata in maniera non invasiva mediante la misurazione del rapporto di escrezione urinaria di due sostanze-test somministrate per via orale, sostanze che presentano un diverso indice di permeabilità: una molecola più grande, un disaccaride (lattulosio o cellobiosio) ed una più piccola, un monosaccaride (mannitolo o L-ramnoso). Nei pazienti con danno alla mucosa intestinale si avrà un comportamento paradossale di questi zuccheri, vale a dire che passeranno più facilmente molecole più grandi (il disaccaride) rispetto a quelle più piccole (il monosaccaride). Tutto questo si traduce, nelle persone con alterata permeabilità intestinale (allergia alimentare, celiaci, morbo di Crohn, terapia con FANS, ecc...), in un significativo aumento dl rapporto di escrezione urinaria disaccaride/monosaccaride rispetto ai soggetti sani. La sensibilità di questo test appare sufficientemente alta (90%) ma rimane comunque un esame poco diffuso, malgrado la facilità d'esecuzione, la non invasività e il basso costo.
Proprio attraverso l’uso di questo test, si sono potuti facilmente osservare gli effetti positivi del consumo di microalghe Klamath sulla permeabilità intestinale. Uno studio a doppio cieco effettuato nell’Università del New Mexico ha dimostrato che l’uso della Aphanizomenon flos aquae del lago Klamath è in grado di restaurare la normale permeabilità intestinale dopo un solo mese. Questo risultato è stato ottenuto misurando il grado di permeabilità intestinale per l'appunto con il test lattulosio/mannitolo. Ciao Romy


http://protonutrizio...utrienti_1.html

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#20 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 18 febbraio 2007 - 13:43:53

ciao Romy
potresti per favore mettere il link di riferimento,
vorrei farlo vedere al gastroenterologo.
se puoi naturalmente
ciao neve

"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#21 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 febbraio 2007 - 17:22:26

ciao Romy
potresti per favore mettere il link di riferimento,
vorrei farlo vedere al gastroenterologo.
se puoi naturalmente
ciao neve

Visualizza Messaggio






Fatto, cioa.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#22 Marialuisa

Marialuisa

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 892 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 18 febbraio 2007 - 18:44:53

Ottime le alghe Klamat ma, da sole, senza seguire la giusta dieta, fanno quello che possono anche loro, come tanti altri preparati ..... :rolleyes:

Se ne era già parlato anche su salutemed: Mira ( te la ricordi Romy ...? ) ci dava tante "dritte" relative ai vari prodotti e, della Nutrigea, aveva indicato anche le alghe klamat ( carissime , pero'.....)

Aveva suggerito , anche, l'ERBA d'ORZO, 1 cucchiaino al giorno, detossinante , rimineralizzante , grande ricostituente generale.

Insomma, volendo , tutto e di piu' pero' non è UN solo prodotto a risolvere le nostre situazioni, ma una serie di interventi di vario genere , come tante volte abbiamo già detto: dallo stile di vita, alla dieta, ai preparati ecc. ecc.

Ecco perchè, secondo me, è sempre un clinico a dover "valutare" il paziente e, magari insieme a lui ( sarebbe l'OTTIMALE...) decidere quale linea terapeutica seguire ... :o

Perchè, come sappiamo, siamo UNICI e IRRIPETIBILI.... :)

Bye!

Luisa :399:

Se vuoi visitare il mio sito web: clicca qui:

#23 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 febbraio 2007 - 20:22:19

Cara Marialuisa,la vedo come tè,ed infatti prima di usare la alghe,bisognerebbe fare un programma terapeutico di base,della durata di 15 giorni con dei prodotti specifici a base di probiotici ed enzimi.Poi a questi si aggiungerebbe anche l'alga.Perchè ricorderai che ai tempi di salutamed,qualsiasi integratore si andava ad usare era una perdita di tempo,ricordo anche il fallimento con l'MSM da parte di Daniela,se ricordi.Il motivo è chiaro,oltre ad essere intossicati di tossine varie,il nostro intestino non stà al massimo(disbiosi-iperpermeabile,ecc.),ed inoltre abbiamo un deficit di enzimi,che non ci fà assorbire e digerire al meglio le sostanze che prendiamo.C'è un detto che dice che noi siamo quello che mangiamo,ma cio'vale per le persone sane che digeriscono ed assimilano bene,chi come noi si trova sul sentiero di sintomi cronici e sfiancanti,la prima cosa da fare è intervenire sull'intestino per metterlo al meglio,la strada sono prebiotici ed enzimi,e poi passare alle vitamine,minerali,aminoacidi e sostanze varie,altrimenti buttiamo i soldi e non vediamo i risultati.Proprio ieri ho iniziato a prendere un prodotto,che avevo da anni in casa,e che a maggio mi scade,è un prodotto tedesco,che sfrutta un sistema di fermentazione a cascata nell'organismo,si chiama regolatore,costa un occhio,ma dovrebbe creare nell'organismo tutti gli enzimi di cui abbiamo bisogno,si parla di 10000 enzimi che l'organismo dovrebbe sfruttare al giorno per le sue reazioni,mentre quelli posti in vendita sono troppo pochi.

Io me lo son procurato direttamente dalla Germania,tramite una naturopata di campobasso,ma ho trovato una farmacia in Italia che dovrebbe trattarlo vi metto il link e ti saluto.Romy

http://www.farmaciasignorini.it/


Andate in reparti e cliccate su Regulat .................

Dimenticavo il regolatore si chiama COMAY

http://www.farmacias...01255903600.doc

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#24 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 febbraio 2007 - 14:12:02

Riflessione sugli integratori.

Quando stavo bene,per stare meglio prendevo integratori e vitamine in abbondanza e queste,ricordo benissimo funzionavano,vivevo meglio con piu'energie,con la conseguenza che facevo piu'cose in una giornata.

Girovagando su forums di persone sane,o su forum di fitness o body-bulding,noto che si consigliano integratori vari,ed anche queste persone traggono benefici evidenti da queste sostanze,come capitava anche a me in passato.

Girovagando su forums di pazienti cronici,compreso il nostro,ho notato che anche questi si passano indicazioni di integratori vari,ma il risultato è deludente,poche volte capita che l'integrazione dia frutti ma limitati,spesso si parla di nulla di fatto,neutralità nei confronti dell'integrazione,ma il piu'delle volte l'integrazione viene sospesa per sopraggiunti sintomi collaterali o peggioramento della sintomatologia presistente.

Spesso si legge che il peggiorare all'inizio è una cosa buona,che significa che il prodotto funziona,che bisogna insistere e bla-bla-bla.

Adesso vi chiedo e mi chiedo,chi,già sofferente da anni,riesce a sopportare un tale peggioramento,cosidetto iniziale?
Io non ci riesco,ho sempre mollato il prodotto,anche perchè non sono convinto di tale concetto.Ma voi cosa ne pensate a riguardo?Esiste tra voi un/una coraggioso/a che anche nel male iniziale ha continuato la cura e che possa poi affermare di aver fatto bene in relazione ai risultati ottenuti?
Veramente sarei curioso di conoscere la vostra esperienza in merito,perchè ho il timore che su questa faccenda,forse ci prendono per il sedere,facendoci perdere soldi e rovinandoci ancora di piu'la salute.Ma vorrei sbagliarmi su cio'.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#25 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 20 febbraio 2007 - 17:18:57

post già postato in altra discussione,che riporto qui'perchè spiega come la vedo.Romy


Danis,ho dato uno sguardo sommario al lavoro che hai tradotto,è veramente il top dei top,in esso ci sono riportati i concetti di tante ricerche tra cui quella che prediligo da tempo e che in un certo senso è alla base delle mie idee,mi riferisco agli studi di Martin Pall,sui radicali liberi e relativi scavengers,sull'importanza del perossinitrito,che deleterio,si forma quando l'ossido nitrico(considerato oggi la cura di tutti i mali,l'elisir di lunga vita,??????BUFALA per noi)incontra l'anione superossido (O2-),il radicale piu'diffuso nell'organismo.Certamente nel lavoro mancano un sacchi di passaggi,perchè è un riassunto di vari lavori ,secondo me i piu'accreditati che esistono.Le teorie sono tante,ma alla fine convergono nei punti piu'salienti,cio'serve relativamente,la cosa importante è evitare la formazione di perossinitrito nell'organismo,quindi guerra spietata ai radicali.Altro filone importante è quello della metilazione che si relaziona all'omocisteina,ed a tal riguardo,non è un caso,che il mio bioscreening che mi fece il dott.Cavallino,mise in risalto la scarsa utilizzazione del calcio+zolfo,vitamina B12,B3,B5,L-Cisteina ed L-fenilalanina. Specialmente la cisteina è importante, anche per alcuni studi emergenti sui tumori.Tutte belle cose a sapersi,ma in quanto a terapie zero assoluto dai miei medici incontrati,anzi qualcuno di loro,non l'ha detto,ma ha pensato che i miei test E.A.V.,il Bioscreening,il mineralogramma,e tanti altri sono da buttare nella spazzatura,ma in cambio non mi hanno detto quali sono i test seri da fare.Anche oggi che ho parlato con una importante associazione di pazienti di ...........il risultato è stato di men che zero.Ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#26 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 20 febbraio 2007 - 20:53:25

Già, Romy, io non ho ancora le tue conoscenze di biochimica e medicina, però intuitivamente e sperimentalmente ad alcune conclusioni ero arrivata, purtroppo non supportate da alcunchè perchè a me ancora non fanno fatto fare esami davvero specifici e se al mio medico parlassi di bioscreening e mineralogramma credo che penserebbe a pratiche metafisiche... però le terapie omotossicologiche e omoepatiche mi hanno fatta stare meglio. E proprio l'altro giorno 'omotossicologo mi ha fatto iniziare una cura immunologia a base di Rna, prostaglandina ed altro che non ricordo. Vediamo che succede.
Che comunque manchino le terapie non mi sorprende quello che più mi fa in....are è che spesso i medici allopati neanche prendono in considerazione l'ipotesi di aggiornarsi sugli studi fatti da altri.
sono sicura che ci siano anche medici assolutamente competenti ma io ancora non ne ho trovati nonostante la mia storia patologica di più di venti anni.

Mi sembra molto importante anche l'intervista a Cheney che sta traducendo la mitica Lele, ed anche lì mi si spiegano alcuni episodi, l'ultimo di un paio di mesi fa e la mia insistenza con il medico di sentire che qualche cosa non va a livello cardiaco trova una giustificazione. ma lui ha sempre guardato elettrocardiogrammi che non suscitano sospetti e l'unico ad averci visto qualcosa che non va è stato un medico di pronto soccorso che si è pure beccato il cazziatone dei cardiologi del reparto per avermi trattenuta in osservazione ed averli costretti a darmi un'occhiata distratta....

Voi, che avete ormai una conoscenza molto più ampia della mia e, penso, di quella di molti altri, continuate a postare e a discutere, siete uno strumento preziosissimo. io posso giusto contribuire con le traduzioni.
baci
danis
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#27 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 26 febbraio 2007 - 16:09:12

Post già postato in altra discussione,che ricopio qui',perchè esprime i miei concetti sulla salute e dintorni.

E ci risiamo,anche con te questa benedetta confusione mentale tra gli effetti collaterali iniziali,anche con me succede la stessa cosa,ogni qualvolta tento una terapia di dipo disintossicante,mi capito'con farmaco anti-mercurio,con farmaco anti-candida,con tutti i farmaci per farla breve.Non so'se è un fatto ansioso da anticipo di valutazione dei farmaci che si prendono,una specie di paura incoscia alla reazione della terapia,ma ci credo poco.Per me il sintomo di confusione mentale,non è sintomo da poco,è il segno che il farmaco interferisce con l'organizzazione dei recettori nel cervello e con i relativi neurotrasmettitori.Per convincervi di cio',vi invito a leggere tutti i bugiardini dei psicofarmaci,in essi non mancano mai tra gli effetti collaterali,la confusione mentale,capogiri ed una specie di vertigine.Cio',per me significa che il farmaco è capace di arrivare nel cervello,di passare la famosa barriera emato-encefalica,come se la strada fosse sempre aperta.A tal punto,quale potrebbe essere il motivo di cio?a credere alle teorie di Martin Pall e di Cheney,c'è una sola risposta,in noi c'è esubero di radicale O2-(anione superossido)che combinandosi con NO(ossido nitrico)anch'esso in esubero,si spiegherebbe cosi'anche l'ipotensione che sempre accompagna la cfs,si forma il temibile perossinitrito,che è alla base di tutti i casini della cfs a livello neurologico,per il famoso ciclo vizioso che si crea col recettore dell'Aspartato e del glutammato,specialmente NMDA,che quando iperstimolato si stà male da cani.Poi è da sapersi che è proprio il perossinitrito che rende la barriera emato-encefalica piu'permeabile al passaggio delle sostanze e di tossine nel cervello,molte delle quali mimano la funzione dei neurotrasmettitori andando a stimolare recettori che non dovrebbero,tra cui NMDA.Si crea cosi quello che Cheney chiama l'abbassamento dei potenziali di soglia dei neuroni,anticamera della neurotossicità,che a suo volta,è la diretta colpevole della morte di neuroni nel cervello,il cui risultato si avverte con i cali di memoria e concentrazione,ma anche senso di vertigine,per cui le funzioni cognitive subiscono un calo in generale,che col tempo potrebbe portare a problemi ben piu'grossi.Da qui'l'importanza che i medici devono sapere bene quello che fanno con gli integratori ed i farmaci,specialmente quelli capaci di smuovere tossine e chelare minerali pesanti stipate nei vari tessuti dell'organismo,che se smossi e messi in moto,per quanto detto in relazione alla maggiore permeabilità della barriera emato-encefalica,per colpa del perossinitrito,potrebbero prendere la strada del cervello ed aumentare i casini.Questo è il mio pensiero da anni,dai tempi di Salutamed,ho postato varie volte i concetti,ma non sono stati recepiti dai pazienti,ma spero che dai medici.................,ma oggi che siamo ad un punto di maggiore comprensione,grazie anche alle traduzioni di Lele,ho di nuovo vuotato il sacco.Inutile dire che in questi anni,nonostante gli sforzi non sono riuscito a comprendere come fare per interrompere il corso degli eventi negativi.Ho capito che la battaglia và portata al perossinitrito già formato,ed a quello in via di formazione,riuscendo ad abbassare la formazione di anione superossido (O2-),ma con quali antiossidanti?questo è il vero problema,e spero tanto nel prosieguo della traduzione di Lele e nel fatto che Cheney possa suggerirci la sostanza adatta a noi per lo scopo.Io al momento sono fermo a due sostanze che potrebbero venirci in soccorso,una è la NAC,e l'altra è l'OPC,cose che ancora devo sperimentare,ma che faro'al piu'presto.Per quanto riguarda il cellfood,non so'con precisione il perchè,ma mi sembra che da una parte aumenta l'energia,ma da un'altra aumenta la confusione mentale,e riduce la forza del pensiero equilibrato e positivo,questo in me,ma non siamo tutti uguali,per cui oggi ho deciso d'interromperlo,poi si vedrà.Saluti Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#28 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 07 marzo 2007 - 18:52:07

Considerato che sul forum si è discusso grazie a Lucilla della sindrome della bocca urente,e che la stessa è in netta avanzata nel panorama delle patologie,ho deciso di postare alcune informazioni su tale sindrome.lo faro'a tappe,man mano che ritrovo i miei appunti del passato.Inizio col dire che all'inizio tale patologia fù considerata su base depressiva,e curata di conseguenza con antidepressivi,poi si è capito che la depressione non era alla base di tale sindrome,bensi'una conseguenza della M.B.S.Come vedete il gioco si ripete ed è sempre lo stesso,poi vengono studi piu'approfonditi che chiariscono meglio le cose.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#29 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 15 aprile 2007 - 14:33:19

Riporto qui'alcuni miei post per evitare dispersione,post che ho postato altrove.

Sul Cortisolo

Se il cortisolo c'entra nelle nostre patologie?e come se c'entra,sono 5 anni che lo grido ai sette venti.Ma se in Italia non approdano le analisi sulla saliva per la ricerca degli ormoni circolanti in base ai cicli circadiani,non ci possiamo fare nulla,non si possono fare terapie oculate.
Poi parlare di cortisolo non è facile,si stà male sia con cortisolo alto che basso.Poi una cosa è intervenire all'inizio della disfunzione,ma questa con la cronicità diventa un casino.Tutti noi ci troviamo in cronicità da stress,in uno stato d'ipofunzionalità surrenalico funzionale indotta,dovuto alla ipersecrezione di cortisolo del passato,in pratica la nostra risposta allo stress và fuori controllo,ed il cortisolo subisce alti e bassi,senza regolazione.Non è facile ne semplice spiegare come funziona il meccanismo dello stress.Mi sforzo a fare un sunto superficiale con parole mie.
Quando inizia una risposta allo stress,l'Ipotalamo rilascia CRF e la ghiandola pituitaria secerna ACTH,cio'induce le ghiandole surrenali a secernere Cortisolo.Identico meccanismo in caso d'infiammazione.Quando il cortisolo raggiunge un certo livello,questo viene captato dall'ipotalamo,scatta un meccanismo che si chiama di" Retrazione negativa",ed il sistema si arresta.Ma in caso di stress cronico o reiterato,tale meccanismo s'inceppa e non funziona,perchè l'Ipotalamo puo'perdere la sensibilità al cortisolo,e di conseguenza la ghiandola Pituitaria continua a segnalare alle surrenali di secernere cortisolo.Capirete che una situazione del genere non potrebbe andare avanti per molto,per cui scatta un meccanismo di difesa organica che porta al collasso o quasi della secrezione di cortisolo.S'istaura cosi' quella che si chiama ipofunzionalità surrenalica, cosidetto metabolismo lento,con deficit ormonale generalizzato da parte delle surrenali,quindi non solo del cortisolo.
Si entra cosi'nel quadro dei problemi legati ai disturbi surrenali di tipo funzionale.
Quindi si stà male sia per eccesso che per deficit di Cortisolo.
Una mancanza di cortisolo impedirà di mantenere livelli normali di glucosio ematico per tutta la giornata,col risultato di abbassare lo zucchero nel sangue,perchè le proteine non potranno essere trasformate in glucosio.
Se il Cortisolo è troppo alto verrà inibito l'impiego dell'insulina,col risultato che verrà impedita la metabolizzazione dei carboidrati introdotti con i cibi e la loro trasformazione in glucosio.La salute si ha con livelli di cortisolo normali nel sangue.
Bassi livelli di zucchero nel sangue causano fatica,cefalea,irritabilità ecc.ecc.
Inoltre un basso livello di cortisolo comporta l'incapacità di accedere ai grassi e alle proteine dei tessuti corporei,con depressione di tante funzioni metaboliche.Cio'crea un metabolismo lento,(infatti il mio è di tipo lento 3),nonostante la disponibilità di glucosio per varie vie,si arriva a debolezza dei muscoli.
Un deficit di cortisolo rende l'organismo piu'indifeso nei confronti dello stress,aumentando la possibilità di infezioni e rendendo piu'difficile il compito di superarle.Da qui'l'importanza di una buona regolazione di cortisolo nell'organismo,solo il suo equilibrio non incide sfavorevolmente sul sistema immunitario.
Le persone con elevati livelli di cortisolo mostrano un'ipersensibilità allo stress e scattano alla minima provocazione.
Le persone con bassi livelli di cortisolo non riescono a gestire gli stress,si sentono sovraffaticati ed anche le cose piu'semplici della vita vengono vissute come enormi problemi da affrontare.
Chi ha carenza di cortisolo presenta livelli di sodio e di glucosio instabili,per cui sente il bisogno di sale e di zucchero,e subisce un indebolimento progressivo dei muscoli e del sistema immunitario.Viene,cosi',compromessa la capacità di condurre una vita normale e col tempo sviluppa quella patologia che noi chiamiamo CFS.
Mi fermo qui'per stanchezza,ed anche perchè non sono piu'quello di prima per colpa della memoria,ma da cinque anni ripeto che la colpa di tante patologie hanno preso inizio da stress di ogni tipo,cio'ha provocato sregolazione del cortisolo e di altri ormoni,con produzione di tanti sintomi,che a loro volta mettono in tilt tutto il sistema P.N.E.I.,in un ciclo vizioso senza fine.Difficile intervenire con i farmaci,perchè la produzione degli ormoni è retto dai cicli circadiani,e poi bisognerebbe avere un monitoraggio ormonale giornaliero,fatto attraverso tests sulla saliva in varie ore del giorno, tests che in Italia,ripeto non esistono ancora,quelli sul sangue non servono allo scopo,qui'stà tutto il dilemma.Conoscendo il tasso di cortisolo libero tramite la saliva nel corso della giornata,si potrebbe intervenire,idem con altri ormoni tipo DHEAS o Kheto-DHEA o Pregnenolone o altre Smart Drugs.Ma senza tests sulla saliva abbiamo le mani legate.Ciao.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#30 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 15 aprile 2007 - 14:35:03

Riepilogando,uno stressor inizia la danza,il sistema dello stress và fuori fase,ne ho parlato a proposito del cortisolo,vengono coinvolti tutte le funzioni e sistemi organici, mi riferisco al sistema nervoso,endocrine ed immunitario,si diventa sensibili a tutto,anche alle onde dei telefonini,elettrosmog vari,onde elettromagnetiche, geopatie,conservanti,metalli pesanti,e chi piu'ne ha più ne metta.In tutto questo casino l'intestino và in disbiosi,si sviluppa la candida ed altri patogeni vari, si parla di aumento della permeabilità intestinale,con passaggio nel sangue di molecole grandi che impegnano il sistema immunitario senza soste,che butta in circolo citochine infiammatorie a iosa, interleuchine di ogni tipo,cio' fà aumentare a sua volta la secrezione del cortisolo,perchè oltre ad essere l'ormone dello stress,il cortisolo, è anche l'ormone dell'infiammazione.Poi ci sono i virus e microorganismi vari che a starci dietro si và diritto al manicomio,e poi ci sono sempre stati nel nostro organismo,in equilibrio s'intende,ed ogni forma di guerra contro questi è destinata a perdersi in partenza.Quando qualche medico ve ne trova uno di virus o altro,con l'E.A.V.o altro sistema, fà la scoperta dell'America.Le terapie farmacologiche fanno poco,in giro ci sono molti venditori di fumo che promettono cielo e mare con le terapie piu'strane,tanto tutto fà brodo.Si spendono migliaia di euro in visite inutili e terapie costose,specialmente omeopatiche ed integratori,senza risolvere nulla, molti fanno il giro d'Italia alla ricerca del grande luminare,che non esiste,e si potrebbe parlare per un giorno ancora,sulla scorta delle varie esperienze che si possono raccogliere sul web.Tutto queste chiacchere,dure se volete,sono la realtà.Al momento non esistono cure per la cfs degne di nota, ci si deve arrangiare,quindi la cosa migliore da fare è non fare nulla,curare l'alimentazione,qualche vitamina e minerale, un po'di antiossidanti e qualche prebiotico,e starsene il piu'tranquilli possibile in tutti i sensi,con la speranza di evitare gli stress il più possibile.Se proprio si vuole tentare qualcosa di valido,allora si tenti la colonterapia per resettare tutto il colon,visto che molti pensano che è li'dove si annida il nostro più acerrimo nemico.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.