Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

vicolo cieco


  • Per cortesia connettiti per rispondere
37 risposte a questa discussione

#1 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 11:16:25

ciao a tutti, sono Sara, ho 47 anni, e credo quasi al 90 % di avere la fibromialgia ma per la diagnosi mi trovo in un vicolo cieco. voglio raccontarvi la mia vicenda perche spero qualcuno posso dirmi come posso fare per sbloccare la situazione.

cercherò di essere piu breve possobile senza omettere nulla:

premesso che ho avuto un lungo periodo di forte stress emotivo e questo credo sia la causa del mio male.

da circa 6 mesi mi alzo la mattina "atrofizzata" nel giro di poco riesco a iniziare la giornata, accompagnando mio figlio a scuola per poi tornare a casa a rassettare o a sbrigare cose dopo poche ore inizio a sentire la stanchezza ma non considero la mia mattinata pesante, non dimeno vado a prendere il bambino a scuola e torno a casa distrutta preparo il pranzo e non vedo l'ora di potermi mettere sul divano per recuperare le forze ma purtroppo al posto della stanchezza iniziano i dolori e torno ad sentirmi "atrofizzata" non dormo nel pomeriggio mi limito al massimo 10 minuti sul divano.

dopo di che purtroppo ho anche il compito di preparare la cena che faccio a fatica tornando sul divano al piu presto possibile. la sera il dolori di trasformano in dolori influenzali, ogni sera.

sono andata piu volte dal medico ma mi liquidava con un discorso su come devo affrontare la vita e cercare di evitare lo stress. dopo un periodo estivo di assoluto riposo ho pensato che avrei potuto affrontare il periodo invernale invece il riposo purtroppo non mi aiutò.

casualmente mi trovai davanti un articolo che trattavava appunto la fibromialgia e cosi ho scoperto altri sintomi che non pensavo fossero collegati come per esempio, il colon irritabile, acidità gastrica, eccessiva sensibilità al freddo, sensibilità all'udito, visione sfuocata, perdita dell'equilibrio etc etc.

quindi torno dal mio medico che mi prescrive una visita reumatologica ma dicendo chiaramente che non ci sarà nulla, che dovrei andare in palestra e che sono stressata.

faccio la visita reumatologica portando con me alcuni esami del sangue e delle urine che avevo fatto poco tempo prima, dove risultava una cistite ( non avevo nessun distrubo).

il reumatologo dopo avermi fatto raccontare i miei disturbi e avermi visitata e toccando il tender point mi diagnostica la fibromialgia con il punto interrogativo perche negli esami risultava, appunto, la cistite che avrei dovuto curare e poi tornare da lui assieme ad ad esami che mi ha prescritto come le ves e l'altro che non ricordo il nome.

torno quindi dal mio medico per capire se era meglio prima curare la cistite e poi farmi tutti e tre gli esami e lui sospettando che il laboratoria avesse sbagliato gli esami delle urina mi dice di farli tutti e tre in un altro laboratorio, e cosi ho fatto........ la cistite non risulta!! ok quindi torno dal mio medico con tutti e tre gli esami negativi e lui inizia un discorso su dei prodotti nuovi che lui sta trattando dicendo che io sarei un soggetto perfetto per questo suo progetto etc etc..... non capisco bene dove mi trovavo, avevami perso il senso di quello che significa "andare dal medico" mi sentivo dal rappresentante di prodotti per il benessere della nostra salute. io non sono tradizionalista anzi preferisco sempre metodi naturali ma qui c'era qualcosa che non andava....dopo una lunga discussione lui iniziò ad innervosirsi perche io non ci cascavo è io ero sempre piu sconvolta dal suo comportamente me ne sono andata senza capire cosa avrei dovuto fare per confermare la diagnosi.

concludo dicendo che a questo punto dovrò cambiare medico perche non mi fido piu, sperando di trovare un medico che sia aggiornato sulla fibromialgia. dall'altro canto io non voglio prendere antidepressivi e analgesici per curare la fibromialgia quindi che fare?

 

grazie per avermi ascoltata :)



#2 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 11:53:21

Credo che sarà il reumatologo a seguiti e non il medico di base che va spesso bypassato. Se ti prescrivono psicofarmaci....per quanto non risolutivi...fosdi in te li proverei. A volte un po di energia in più potrebbero fornirtela e potrebbero farti sentire meno i dolori. Tutti i farmaci hanno effetti. Quindi visto che stai male non ne farei una questione di principio ma proverei tutto quello che ti propongono. Poi valuti ed eventualmente sospendi o cambi farmaci.

#3 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 13:03:36

ciao Filippo grazie della risposta. purtroppo è il medico di base che deve farmi la richiesta per ripetere la visita reumatologica e visto il suo atteggiamento ho paura che mi farà problemi, ma questo chiaramente è un problema che risolverò cambiando medico.

per quanto riguarda i psicofarmaci sono contraria non solo per principio ma anche perche mi sono state sempre fortemente sconsigliati dalla psicologa quando ho avuto veramente bisogno quindi  visto che la fibromialgia non è una disturbo psicosomatico non ne vedo la necessità, io non sono depressa, non sto male in quel senso, certo mi deprime il fatto che il mio corpo non è quello di prima e che la mia mente è attiva mentre il mio corpo non lo è.

sono disposta a provare quello che mi propongono, ma non sono disposta a farmi fregare i soldi, questo è al sensazione che ho percepito dal mio medico di fiducia anche perche era chiaro che lui della fibromialgia non ne sapeva nulla  ed era convinto che era tutto nella mia immaginazione per cui propormi prodotti a pagamento (nella sua tasca) non lo posso accettare.



#4 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 06 dicembre 2014 - 15:11:55

ciao sara, sono d'accordo con te per quel che riguarda i psicofarmaci, la mia è stata una esperienza negativa poi a darmi ragione sono state analisi genetiche... buona parte di farmici ho un gene che non li metabolizza creandomi intossicazione e  effetti collaterali....

 

la mia storia è lunga e ho un casino di patologie messe insieme all'erhles danlos che poi le può averle scatenate lei come patologia genetica scoperta lo scorso anno, ho tre anni in più di te...

la mia prima scoperta a stare meglio è stata con la disintossicazione  da cibo... mi ha giovato escludere alcuni alimenti.. ma giustamente questo non è valido per tutti.

 

ma può essere un aiuto , magari il tuo corpo in questo momento ha bisogno di disintossicarti.

mia figlia in  adolescenza ha fatto un periodo come il mio e  la dieta disintossicante le ha giovato e in pochi mesi si era rimessa.... lei era giovane e l'organismo si è rigenerato velocemente ( il mio no)

cerca di escludere più patologie possibili  cambiando medico e insisti nel cercare soluzione.

un abbraccio e forza...



#5 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 15:18:09

Gli antidepressivi sono usati anche per migliorare il sonno; sentir meno dolore; ecc. Ricaptazione serotonina e dopamina possono aiutare. Io non sono depresso ma ho provato di tutto. La dopamina( mirapexin) mi da un po di energia in più... non per questo significa che ho il Parkinson. Stai parlando con una persona che odia; ha visto gli effetti negativi degli spicofarmaci...ma anche occorre tener conto che non ci sono cure e per tanto bisogna tentare. Ovviamente parere personalissimo.

#6 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 15:45:59

ciao Gabry, l'idea della dissintossicazione era passata anche dalla mia testa di sicuro non ho un'alimentazione sana e spesso salto i pasti cosa che prima non facevo mai, di sicuro mi devo dare una regolata, cercherò di orientare meglio tutte le mie cattive abitudini, e questo sarà il primo passo, poi ho letto su internet che il complesso vitamine B sono importantissimi, quindi un integratore male non mi farà, per quanto riguarda il cattivo riposo notturno ho gia provato in passato la melatonina con ottimi risultati quindi riprenderò nella speranza di riposare meglio e ottimizzare le forze quotidiane. se poi hai qualche altro suggerimento fammi sapere io intendo iniziare prima possibile e vedere cosa succede.



#7 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 15:51:51

Filippo capisco il tuo punto di vista la fibromialgia è un disturbo poco conosciuto e quindi non si sa bene che tipo di cura sia ideale per tutti. io preferisco evitare i psicofarmaci finche posso.



#8 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 16:59:05

Molti con fibromialgia si ammazzano di antidolorifici e antiinfiammatori....che non fanno molto bene. Per cui o non si usano farmaci ed è legittimissimo....ma evitare psicofarmaci per principio... mi pare un principio un po' miope...rispettabilissimo...ma miope. Un miorilassante agisce sul sistema nervoso centrale tanto quanto un cosi detto psicofarmaco. Antidolorifici potenti sono spesso oppioidi che agiscono sempre sul s.n.c......tanto per dire. In ospedale usano la morfina per dolori insopportabili....ma i pazienti hanno a volte tumori o altro...non sono eroinomani.

#9 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 17:01:43

Non per convincerti....per me se usi il minestrone per i dolori va benissimo...era solo per continuare un discorso. Evita pure gli psicofarmaci.

#10 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 17:03:03

Non ho capito se la sintomatologia di cui parli era presente in forma lieve anche prima o è esplosa da un episodio?

#11 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 06 dicembre 2014 - 17:12:47

ciao sara, ti ho scritto in privato.

#12 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 06 dicembre 2014 - 17:12:47

ciao sara, ti ho scritto in privato.

#13 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 18:36:14

ok Filippo ho capito che tu sei pro psicofarmaci mentre io non lo sono e ripeto che non è solo per motivi di principio ma mi sono state sconsigliate da una esperta del settore non di meno se in futuro sarò costretta...per adesso il mio disturbo è tollerabile mi limita nel senso che non riesco a fare tutto quello che vorrei ma spero di poter bloccare il disturbo prima possibile con quello che io reputo idoneo alla mia salute cioè se posso evitare i psicofarmaci lo farò.

la sintomologia e iniziato dopo un lungo periodo di forte stress emotivo cioè per circa 2 anni ho avuto una serie di situazioni che mi hanno costretta a combattere contro la depressione ed è quello che ho fatto ma credo che adesso il mio corpo abbia risentito della tensione, non dico che sarebbe stato meglio cadere in depressione ma la lotta è stata ardua



#14 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 06 dicembre 2014 - 19:29:26

Un benvenuta a Sara! Vedrai che mi prendo il tempo di leggerti con attenzione...

Ma prima mi preme rispondere a questo intervento:

e scusami Sara, non parlo per te obbligatoriamente ;)

(...)Se ti prescrivono psicofarmaci....per quanto non risolutivi...fosdi in te li proverei. A volte un po di energia in più potrebbero fornirtela e potrebbero farti sentire meno i dolori. Tutti i farmaci hanno effetti. Quindi visto che stai male non ne farei una questione di principio ma proverei tutto quello che ti propongono. Poi valuti ed eventualmente sospendi o cambi farmaci.

Fermo restando che gli psicofarmaci vengono usati con successo in tantissime malattie proprio per la gestione del dolore.

 

Filippo ti voglio bene, ma questa sopra mi sembra molto temeraria! Con tutto il rispetto:

a )  dalla mia esperienza qua approdano malati con post lunghissimi, particolareggiati, e poi approfondendo si scoprono tutta una serie di analisi, sintomi, cliniche di cui non si era parlato all'inizio

b ) dal quadro esposto qua da Sara, io posso supporre che si tratti di fibromialgia, ma potrebbe essere anche una ME leggera

c ) in pratica non sappiamo assolutamente di cosa stiamo parlando

d ) quindi diventa capitale: Nella ME/CFS i criteri terapeutici poggiano su alcuni cardini

- la terapia mira all'attenuazione dei sintomi, non deve aggravare quelli esistenti e non deve aggiungerne di nuovi

- i malati di ME/CFS sono sensibilissimi ai farmaci e talvolta bastano dosi molto inferiori a quelle normalmente considerate necessarie (questo vale anche per i fibromialgici). 

- Data la nota sensibilità ai farmaci dei malati di ME/CFS, ci vuole molta prudenza nel somministrare farmaci, perché spesso mezza dose o un quarto bastano e le reazioni avverse sono molte e possono essere gravi

- i malati di ME/CFS spesso non tollerano i medicamenti che lavorano sul sistema nervoso centrale, i quali possono innescare gravi peggioramenti (e in ogni caso, se fossero indicati, il paziente deve essere avvertito dell'eventualità di un aggravamento o del rischio di effetti negativi)

 

alcun link di approfondimento sul tema:

http://origin.cdc.go...reatmentHCP.htm

 

http://origin.cdc.go...ng_Symptoms.pdf - CFS Toolkit for Health Care Professionals: Managing Symptoms

 

http://www.cfids.org...cation-list.asp - Medication List

 

http://www.nlm.nih.g...4.htm#Treatment - Med line - Treatment

 

Una definizione del caso clinico e lineeguida per specialisti
Compendio del Documento di Consenso Canadese. - LINEE GUIDA PER IL TRATTAMENTO - da pag 16


Messaggio modificato da KIO, 06 dicembre 2014 - 19:31:40

KIO :)
 

#15 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 dicembre 2014 - 19:37:25

grazie Kio per il tuo intervento appena posso mi leggo per bene questi link, volevo specificare che a me non è stato diagnosticato ufficialmente la fibromialgia quindi comunque non potrei prendere psicofarmaci di testa mia, non è un farmaco da banco



#16 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 dicembre 2014 - 21:58:44

Io sono assolutamente contrario agli psicofarmaci. Ma quando si sta male come cani e alla disperazione purtroppo si prova qualunque cosa. Ma è un discorso in generale.

#17 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 07 dicembre 2014 - 12:34:49

@Filippo ok ql che dici! ma bisogna assolutamente sapere in che contesto la butti! specie quando la pelle è quella degli  altri!

Io con l'ultimo psicofarmaco che ho preso (per una specie di sfida culturale dello psi che doveva aiutarmi per la richiesta invalidità) è stata una, sola ed unica capsula: mi sono fatta 4 mesi e mezzo inchiodata a letto con sintomi cardiaci e cardiocircolatori folli, con una autonomia totale  in posizione verticale di 1 ora e mezzo al giorno (compresi bagno e igiene quando ci riuscivo). Ci ho perso il lavoro ecc. Devastante! Se io dovessi monetizzare oggi a quanto sono ancora disposta a prenderne uno io credo che non trovo il prezzo adatto! 500'000 euro? Forse? ma forse neanche a 1 milione!


KIO :)
 

#18 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 07 dicembre 2014 - 13:54:05

Mettendola giù cosi allora è pericoloso anche mangiare certi cibi o prendere il nimesulide. Comunque avete letto male. Parlavo in generale. Visto che era evidente l' associazione psicofarmaco= depressione= non lo prendo. Era opportuno evitare principi assurdi. Comunque uguale. Se ogni discorso generale viene misurato sul caso particolare...è come asciugare il mare con il secchiello!

#19 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 07 dicembre 2014 - 16:50:51

Il mio era un esempio a caso Filippo, tanto per dire che in contesto ME/CFS è meglio essere cauti con certi argomenti e non senza motivo.

Non nego il principio che ha motivato il tuo primo intervento. :)


KIO :)
 

#20 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 07 dicembre 2014 - 17:38:59

Se non ricordo male molte persone con fibro o cfs hanno qlc giovamento con certi farmaci o psicofarmaci che siano. Anche con diete; ecc.ecc. ma è solo statistica. Buona domenica. Cosa fate per non annoiarvi...se vi annoiate?

#21 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 08 dicembre 2014 - 00:31:44

...cosa vuol dire  annoiarsi?


KIO :)
 

#22 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 08 dicembre 2014 - 09:00:15

Che vuoi fare molte cose e non le puoi fare perché sei stanchissimo. E quindi devi stare fermo. E quindi ti puoi annoiare.

#23 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 08 dicembre 2014 - 16:47:44

ma che caro! Filippo l'avevo capito! è il concetto "annoiarsi" che non conosco.

apri una discussione a parte che così non ingolfiamo la discussione di Sara.


Messaggio modificato da KIO, 08 dicembre 2014 - 16:49:31

KIO :)
 

#24 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 11 dicembre 2014 - 00:00:56

Cari amici ho trovato molto interessante questa discussione sui psicofarmaci,usarli non è impossibile ed a volte è necessario,ma credetemi usarli bene non è da tutti,la gamma dei psicofarmaci è vastissima,usare quelli adatti ad ogni situazione è come fare uno stretto slalon speciale,ed anche abbastanza pericoloso,si puo' andare a sbattere e di brutto.Alcuni amici della mia infanzia ci hanno rimesso la loro vita,avevano algie precordiali,gli accertamenti non mettevano in evidenza danni cardiologici alcuni,per cui ecco l'antidepressivo di rito,che quasi tutti sono deleteri per il cuore,gli ultimi ad essere additati sono stati proprio gli SSRI per problemi di allungamenti dell'intervallo QT e pericolo di aritmie mortali di Torsioni di Punta.Mi zittisco quì è meglio,ma se li conosci bene li eviti e se li conosci meglio sai come usarli,quando occorrono.Lo voglio ancora ripetere per i duri di oreccchi,il più grande hobby della mia vita,da quando avevo 18 anni ad oggi è stato il mondo dei psicofarmaci,è stato un settore che mi ha sempre affascinato,insieme a quello dei derivati di Borsa,nella fattispecie dei future ed opzioni,credetemi roba per una sparuta minoranza al mondo.Penso che anche il vecchio Nasdy avesse questo hobby,dal suo nic Nasdy che stava ad indicare il Nasdaq,l'indice dei tecnologici USA.Quanti ricordi sbiaditi.Romy


Messaggio modificato da romy, 11 dicembre 2014 - 00:10:28

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#25 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 11 dicembre 2014 - 09:28:30

Grazie Romy



#26 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 11 dicembre 2014 - 17:47:26

Ciao Sara! :) Finalmente ti ho letta fino in fondo. A botta calda:

- medico di base: passi lunghi e ben distesi! Ma lo hai già capito.

- analisi e cistite: se leggi i siti dei laboratori ci sono un'infinità di indicazioni su come fare bene le analisi in modo da avere i risultati corretti. Tra le altre cose, spesso ci sono differenze di risultati tra laboratori, per 1000 motivi diversi. Nel caso delle urine, talvolta i pazienti puliscono il bicchierino pieno con la carta igienica o con i tovagliolini per asciugare le mani e generano contaminazioni, dopo di che il risultato lo puoi anche buttare.

- cistite e sintomi: io ho scoperto molto tardi che i miei sintomi da cistite erano mal di schiena e leggero mal di testa, stop! E dato che ce li ho quasi sempre, non so quante non ne ho curate... Ma conosco una persona che è arrivata in PS portata a braccia perché non stava in piedi, emicrania mega, vomito, e alla fine han trovato solo una cistite molto seria. 

- diagnosi FM e cistite: quel che ti han detto mi sembra sensato, meglio eliminare altri problemi prima di cercare la FM

- inutile dire che prima di curare qualcosa, dovresti essere in chiaro sulla diagnosi.

 

In generale, parli di lungo periodo di stress... sì ok, può giocare un ruolo, ci sono anche le fibromialgie secondarie (di solito secondarie a un'altra condizione medica), ma potrebbe essere anche qualcosa simile al burnout (anche se il burnout lo legano alle situazioni professionali), forse qualcuno potrebbe aiutarti a distinguere tra i vari profili e sintomatologie.

Di fatto si sa (ricordo uno studio fatto su un gruppo di pompieri, che non ho mai più ritrovato) che lunghi periodi di stress, a seconda delle tipologie, può generare O sintomi dolorosi O sintomi infettivi. 

[PF: non ricominciamo a parlare di stress e dei suoi principi qua, a meno che non sia strettamente pertinente. È la discussione di Sarapit. Grazie!]

 

A me hanno diagnosticato la FM, quando ero già ammalata di ME/CFS da 18 anni, con la conseguenza che sulla FM non ho le idee chiare a livello esperienziale. Unica cosa che posso dire è che se hanno azzeccato le diagnosi, io stavo molto meglio con solo la FM!

Quindi non posso interpretare sto gran che quel che scrivi, ma un pochino mi ricordi anche la ME/CFS.

Spero che chi ha solo FM sappia dirti di più. E spero pure che gli utenti che vivono in Italia sappiano consigliarti su centri e medici.

 

Aggiornaci! Un abbraccio!


KIO :)
 

#27 Sarapit

Sarapit

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 12 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 11 dicembre 2014 - 20:13:14

ciao Kio, grazie per avermi dedicato il tuo tempo.

parlando di analisi cliniche ho gia avuto le mie brutte esperienze è so bene che posso sbagliare anche su cose molto piu importante come il gruppo sanguigno, per fare una lunga storia breve ho passato 10 anni pensando di essere Arh negativo, in ospedale dopo il parto del mio primo figlio non mi hanno fatto il siero perche l'ospedale dopo vari controlli hanno detto che ero Arh Positivo dopo 5 anni decido per un secondo figlio ed ecco che ero diventata nuovamente Arh negativo, mi consulto con la ginecologa e lei mi dice con molta freddezza " lei non deve fare altri figli" non ti dico come mi sono sentita ero pronta a fare causa all'ospedale quando dopo una serie di controlli scopro che sono i laboratori privati che usano dei reagenti poco sensibili e che potevo essere certa solo dai risultati dell'ospedale insomma sono Arh positivo tantè che ho un altro figlio anche lui sano grazie a Dio.

 

ho letto un articolo di wikipedia sul burnout e anche se la parola suona adatta alla mia situazione i sintomi non corrispondono e nemmeno la CFS.

ho parlato del mio periodo di stress perche io credo sia quello la causa ma chiaramente non è detto, ricordo un racconto della psicologa che mi ha parlato di alcuni suoi pazienti che solo dopo aver superato delle difficoltà crollono perche incosciamente il corpo e la mente si possono "permettere di mollare" d'altronde siamo umani non robot possiamo tirare l'elastico fino ad un certo punto poi ovviamente si spezza

 

come dici tu voglio una diagnosi precisa per potermi curare al meglio non per altro e quindi farò prima il cambio medico e poi ripeterò la visita reumatologica



#28 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.080 messaggi

Inviato 11 dicembre 2014 - 20:43:44

Ciao Sara, anche se a malincuore ti dò il mio benvenuto in questo forum...Io non posso darti consigli specifici sulla fm , perchè ho prevalentemente la cfs , anche se dopo alcuni anni mi è stata anche diagnosticata la fm. Non so esattamente dove abiti, però, potresti provare a prenotare una visita reumatologica da un medico che sia maggiomente esperto sulla fm e magari anche sulla cfs. A Pavia c'è la Carlo Stella che è molto preparata e poi anche a Pisa dalla dott.ssa Bazzicchi , insomma ci sono diversi medici , potresti vedere di prenotare una visita da un medico che sia più vicino a dove abiti tu ...un abbraccio e se hai bisogno noi siamo qua



#29 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 12 dicembre 2014 - 02:15:54

...

ho parlato del mio periodo di stress perche io credo sia quello la causa ma chiaramente non è detto, ricordo un racconto della psicologa che mi ha parlato di alcuni suoi pazienti che solo dopo aver superato delle difficoltà crollono perche incosciamente il corpo e la mente si possono "permettere di mollare" d'altronde siamo umani non robot possiamo tirare l'elastico fino ad un certo punto poi ovviamente si spezza

ma wow! fantastica la tua esperienza coi laboratori! allucinante! :-/

e se non corrispondi alla CFS tanto meglio!

 

Conosco tante persone che hanno passato l'iter che nomini qui sopra, tante davvero! e poi si sono riprese. Ma che il corpo e la mente si permettano di mollare inconsciamente non lo credo proprio! la cosa è molto chiara! tutti quelli che ho conosciuti lo dicevano loro stessi... scusa divagazione sul dettaglio.

Auguri per il tuo percorso diagnostico!


KIO :)
 

#30 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 651 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 12 dicembre 2014 - 17:13:32

PS: guarigione spontanea di una cistite è anche possibile!


KIO :)
 




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia.it e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrÓ essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.