Vai al contenuto

Foto

Guarita dalla fibromialgia?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
43 risposte a questa discussione

#1 pia

pia

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 14:39:49

Ciao tutti...io ho diagnosi di Cfs+Fibromialgia grave

Posto questa testimonianza apparsa ieri sul sito http://forum.alfemminile.com

Qualcuno di voi e' a conoscenza di questa cura??

 

 
Nickname: Ms19811
Ho curato la fibromialgia
Credo di poter passare questo messaggio a tutte le persone interessate e che soffrono di tale patologia. 
 
A me venne diagnostica nel 2006 presso l'Ospedale Gaetano Pini di Milano, e da allora per diverso tempo ho seguito cicli di fisioterapia, provato a seguire terapie farmacologiche con miorilassanti e "Lyrica" (che non tollerravo affatto) senza risolvere granche', fino poi ad arrivare a quella che per me e' stata la soluzione; Qualche anno dopo ho saputo di un trattamento sperimentale presso la struttura ospedaliera di Torino, per il trattamento della fibromialgia tramite applicazione di ventose a mo' di agopuntura, e dopo aver finito il ciclo di 10 sedute della stessa ho incominciato un percorso di guarigione graduale. Durante tutto il trattamento e nell'immediato periodo che seguiva la chiusura dello stesso i miei sintomi sembravano essere peggiorati, poi gradualmente sono andati migliornado fino a scomparire del tutto. 
Da li' ho incominciato ad assumere uno stile di vita più sano introducendo l'attività fisica e lo stretching nelle mie abitudini quotidiane fino a poter dire di essere completamente guarita e di non avere più nessun sintomo dei quali avevo sofferto in precedenza.
 
Non ricordo il nome preciso della terapia che seguii, so che era in fase sperimentale e che era un progetto Francese, dove peraltro la Fibromialgia da tempo si cura già con questa tecnica.
 
Spero che questa mia testimonianza possa essere d'aiuto a qualcuno.
 
scritto il 3/09/13 alle 12:29

 


Dateci almeno il diritto di vivere dignitosamente questa nostra agonia!!!

#2 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 14:44:29

Scusa Pia, ma dal link che hai postato mi esce l'home page e non trovo la pagina che dici.



#3 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 15:08:31

http://forum.alfemmi...ica-fm-cfs.html

 

 

Trovato



#4 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 15:20:03

Sarà questo??

 

http://www.fisioarea.com/fibromialgia

 

http://www.ref-itali...f-metodo-solere



#5 pia

pia

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 15:20:46

Scusami Invisibile...non sono ancora molto esperta del copia-incolla...Zac ne sa piu' di qualcosa  ;)

Grazie per avere inserito il link.

Ora aspetto di sapere se qualcuno conosce quella cura "delle ventose"!


Dateci almeno il diritto di vivere dignitosamente questa nostra agonia!!!

#6 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 15:31:06

Dalle foto del metodo Solère sembra che usino delle specie di ventose. Ho visto che ci sono parecchi posti in Italia dove lo fanno. Parlano di 6 sedute in tutto. Si potrebbe chiamare l'ospedale di Torino e chiedere se loro hanno mai applicato quel metodo. 

http://www.osservato...atorio-dedicato

Io non ne ho mai sentito nulla ma mi piacerebbe saperne di più, ovviamente conosco molte persone cui potrebbe interessare molto.



#7 pia

pia

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 15:40:55

Ho trovato questo... ma del costo delle sedute non se ne parla da nessuna parte??

 

http://www.filippobe...i/metodo-solere

 

La prima e la seconda seduta, essenziali per la riprogrammazione delle funzioni deficitarie, consentono la diminuzione del disturbo funzionale e del dolore grazie al giudizioso apporto di soluzioni adeguate quali le normalizzazioni articolari, le normalizzazioni viscerali e le normalizzazioni energetiche.

 

La terza seduta consoliderà il ritorno allo stato di benessere, permettendo altresì di dare i consigli appropriati per evitare la comparsa di recidive. A seguire, quando necessario, indicherà la frequenza ed il periodo ottimale per lo svolgimento di sedute di controllo o di mantenimento.

 

Presa in carico: questo tipo di cure non viene dispensato dal S.S.N.

 

La Rééquilibration Fonctionnelle Metodo Solère apporta in modo complementare al monitoraggio medico, un’analisi precisa e una correzione controllata delle disfunzioni osteopatiche ed energetiche dell’essere umano.

 

Tenuto conto dell’età e dei precedenti, i casi trattabili saranno evidentemente differenti, ma per la maggior parte di essi, nel bambino come nell’adulto, le incidenze meccaniche e energetiche che hanno scatenato i disturbi funzionali saranno reversibili.


Dateci almeno il diritto di vivere dignitosamente questa nostra agonia!!!

#8 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 04 settembre 2013 - 16:33:24

Salve a Tutti, mi chiamo Maddalena e dall'inizio dell'anno che faccio a pugni con la fibromialgia, diagnosticatami solo a luglio (ed a quanto pare la risposta alle mie tante domande mi sia arrivata in tempi record, visto le esperienze altrui). Per 7 mesi ho assunto cortisonici, analgesici di tutti i tipi, dopo l'assunzione di Lyrica sono finita all'ospedale. Avuta la diagnosi, ho rifiutato immediatamente i psicofarmaci (miorilassanti) ed antidolorifici ancorché mi capita di assumere qualche volta un fans, cioé quando piango dal dolore.Innanzi tutto dal momento della diagnosi ovvero qualche settimana prima, ho iniziato a fare ogni mattina la ginnastica, piangendo all'inizio dal dolore ma ho riscontrato i miglioramenti. Per i dolori articolari (la fibro ha "scelto allegramente" il quadro superiore sinistro del mio corpo) uso la capsaicina preparata in casa col peperoncino (su di me (lo sottolineo) funziona come antidolorifico). Assumo inoltre collagene liofilizzato per ripristinare la funzionalità delle articolazioni e faccio altresì la cura per riequilibrare lo stato di acidità nel mio corpo - il tutto con il metodo naturale e senza medicinali tradizionali.

Il giorno 10 di settembre ho la prenotazione presso il centro di Roma di Dott. Barbini, sperando che mi possa aiutare. E se non dovesse funzionare, proverò anche la cura indicata da Pia (grazie Pia), farò di tutto per uscirne e ne uscirò, condividendo la mia esperienza con Tutti Voi.

Ora mi sento meno sola. Un cordialissimo saluto a Tutti.  



#9 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 04 settembre 2013 - 16:45:40

Ciao Maddalena, ben approdata tra noi. Mi piace lo spirito con cui affronti la situazione.

Due domande:

chi ti ha prescritto la terapia che stai seguendo attualmente?

e soprattutto: come hai scelto il dott. Barbini?  :blink:



#10 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 04 settembre 2013 - 18:06:12

Ciao Invisibile, grazie per il benvenuto - per quanto riguarda la terapia, non la chiamerei in questo modo in quanto sono rimedi scelti da me. Ho rifiutato i medicinali tradizionali ricorrendo per il dolore a quegli omeopatici. La cartilagine liofilizzata è stata una scelta obbligatoria - muovendomi avevo l'impressione di sentire gli effetti sonori di un film d'orrore - le mie ossa (tutte) facevano un rumore insopportabile e strano. Oggi stò molto meglio, non tralasciando ovviamente la ginnastica mattutina. Per quanto riguarda la capsaicina, ha di per sé proprietà analgesiche e mi allevia il dolore. La scelta del Dott. Barbini, nel mio caso, è quella giusta in quanto l'insorgere della malattia, con numerosissimi sintomi della fibro, ha avuto luogo dopo un crollo psicologico durato quasi 6 mesi. Inoltre, avendo rifiutato assolutamente la cura tradizionale, cerco di trovare la soluzione in qualsiasi centro o da qualsiasi medico che non mi parli di psicofarmaci, cortisone o medicinali per curare l'epilessia. Dopo 7 mesi di terapia tradizionale, il mio organismo è crollato completamente e mai più voglio trovarmi nello stesso stato. Cerco e cercherò qualsiasi rimedio naturale per uscirne e vado a tentoni, il che mi permette almeno di non subire gli effetti collaterali delle sostanze che assumo. In merito al riequilibrio degli acidi nel corpo, si ritiene generalmente che i dolori articolari siano dovuti dai troppi acidi nel nostro organismo e troppo pochi alcalini e tale "pulizia" non fa male, anzì, è consigliata da tutti quindi perché non provare. Tanto dura solo 2 mesi ma senza, come detto, gli effetti collaterali. All'insorgere della malattia, a gennaio, non riuscivo a riposare bene di notte, avevo spesso la tachicardia, l'acufene, giramenti di testa, perdita di concentrazione, problemi agli occhi, problemi intestinali oltre ovviamente al dolore allucinante, specialmente di notte e scricchiolio insopportabile di tutte le ossa. Oggi permane il dolore (lato sinistro superiore del corpo), ho raramente l'interruzione del sonno e mi perseguita l'inappetenza ma tutti gli altri sintomi sono scomparsi. Devo sottolineare anche l'alimentazione che nel mio caso da molti anni deve essere sana, stante la malattia del fegato. Ma innanzi tutto, credo, sia l'approccio alla malattia - non accetto la parola "incurabile" o "per tutta la vita" quindi combatto, combatto da ormai più di 8 mesi e visto che sono scomparsi vari sintomi, farò di tutto per far scomparire anche gli altri, augurando il medesimo esito a tutti i fibromialgici. Un abbraccio.  



#11 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 04 settembre 2013 - 21:11:47

Quando si dice la combinazione,proprio in questi giorni,mi era venuta in mente la RT di Solere,ma non ci crederete,mi era venuta in mente,non tanto per i dolori,che comunque mi stanno prendendo ai muscoli delle spalle,cervicale e altrove,ma nel mio caso il motivo è stato per altro,stavo pensando all'osteopatia viscerale per la stipsi e gonfiori addome,che si sono aggravati in questi giorni,ed al rallentamento intestinale.Ho scritto all'associazione Italiana che rappresenta questa branca dell'osteopatia Solere,sono in attesa di un loro nominativo in Campania,cosa di cui ho poca speranza.Rimanendo sempre nel campo dell'osteopatia,interessante è anche il metodo Gesret,almeno per le mie sopraggiunte allergie e dermatiti varie oltre ai problemi respiratori al risveglio la mattina,ho preso contatto anche con questi via telefono,e spero che mi segnalino un buon nominativo  in Campania,me lo hanno promesso,ma anche quì non sono ottimista di essere accontentato,ma per chi abita nel Lazio ed in altre città del Nord Italia non ci sono problemi,ci sono parecchi professionisti che praticano entrambi i metodi,ed anche altri metodi sempre interessanti,basta che si richiede per osteopatia viscerale.Comunque mi sono fatto un approfondito esame,in base ai miei sintomi,di ieri e di oggi, ed ho capito che il primo medico di cui ho bisogno è l'Osteopata,non poteva essere diversamente,già ero maloccluso con le protesi,ma il mio organismo reagiva abbastanza bene tutto sommato,poi da metà giugno ad oggi sto' vivendo senza protesi ai denti,per un errore del dentista che me le ha rovinato,quindi malocclusione a mille,da quì iniziano sintomi nuovi alla postura,dolenzie e si aggravano quelli vecchi,come acufene ecc.ecc.,insomma tutto secondo regola.Adesso i problemi,per un povero Sudista come me,è trovare un valente osteopata insieme ad un buon dentista,che ne mastichi ancora di vecchi lavori di protesi mobili e relative problematiche per i ganci e materiali da usare,lavori del 15/18,superati alla grande dall'implantologia moderna e da altre tecniche protesiche.Romy


Messaggio modificato da romy, 04 settembre 2013 - 21:16:13

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#12 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 05 settembre 2013 - 07:32:27

Ciao Romy, abbiamo qualche cosina in comune - oltre ovviamente ai fastidi e dolori, siamo entrambi "poveri sudisti". Io vivo a Napoli e per quanto riguarda un bravo dentista, posso consigliartene uno ma stante la privacy, dovresti contattarmi in privato. Per quanto riguarda l'osteopata mi dispiace ma non ne conosco.

Vorrei darTi un consiglio se me lo permetti - dalla mia esperienza di fibromialgica, ancorché breve (8 mesi), ho constatato che l'approccio psicologico è il primo passo fondamentale per stare meglio ed anziché partire con le espressioni "ho poca speranza", "non sono ottimista", nonostante le sofferenze, cerca di pensare positivo, cerca di credere che Tu riesca a trovare uno specialista buono, competente e che Ti aiuti - idem con il dentista. I problemi intestinali, gonfiore all'addome ed a volte le occlusioni fanno parte del variegato quadretto giornaliero dei fibromialgici, tant'è che pure io ne soffro spesso. 

Chissà, forse qualche altro amico del forum, leggendo il Tuo intervento ed essendo a conoscenza di un buon osteopata in Campania o nei dintorni, Ti darà una dritta.

Una cortesia, se dovessero risponderti dal Centro Solere con il nominativo di un terapista in Campania, potresti, gentilmente, farmelo sapere? 

Grazie e Ti auguro di stare meglio. Un abbraccio. Maddalena



#13 Piera.F

Piera.F

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 387 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 05 settembre 2013 - 08:01:15

Grazie Maddalena per il tuo prezioso contributo. Anche nel mio caso la medicina tradizionale ha fallito miseramente e ha peggiorato una situazione ormai al limite fino a farmi finire in crollo totale. 

Io ho diagnosi di fibromialgia dall'autunno scorso ma dopo svariati anni di sofferenza non capita. Sono in procinto di andare a Pisa nel centro di riferimento più che altro per avere una conferma della diagnosi poichè da dicembre dell'anno scorso mi si è aggiunto un  problema di respirazione molto fastidioso e una impossibilità di effettuare qualsiasi sforzo fisico pena il crollo totale con forte dispnea. 

Se mi sarà confermata la diagnosi anch'io mi butterò sulle cure alternative per evitare gli effetti collaterali e l'indicazione che hai fornito la segnerò  come possibilità. 

@ Romy...ho sempre avuto problemi con i denti fin da quando ero bambina tanto da mettere nel cassetto delle possibilità dell'insorgenza dei sintomi più invalidanti della malattia l'estrazione di un molare e l'abbassamento del premolare sullo stesso lato per evitare il contatto con quello di sotto perchè altrimenti lo stavo perdendo. la tua esperienza mi porta a dire che comunque questa è una concausa dell'aggravamento...così come lo può essere stata la placca di Formia per l'insorgenza della dispnea avvenuta mentre la indossavo ma mai più rientrata nonostante il non averla più indossata. 



#14 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 05 settembre 2013 - 17:28:24

Essendo nuova tra Tutti Voi, ho speso un po' di tempo per leggere numerosi interventi e mi sono resa conto che i sintomi della fibromialgia siano centinaia, ahinoi!! La mia fibro inizia con il dolore alla cuffia della spalla - una mattina di gennaio ho cercato semplicemente di togliermi il pigiama... 5 ortopedici, un neurochirurgo, uno specialista della spalla, reumatologo, ca 3 mila euro tra le visite (private), esami, le analisi, terapie varie, medicinali.... Ma questa storia è comune a tutti noi. "Ingoiata" la diagnosi, ignorante totale in materia, ho iniziato la mia personale terapia, avendo rifiutato quella tradizionale. Innanzi tutto dall'inizio ho deciso di non arrendermi, neanche durante le notti insonni, quando il dolore al braccio non si toglieva neanche con toradol. E' di importanza fondamentale (nel mio caso) andare a dormire alla stessa ora. Ogni mattina faccio la ginnastica (non manco neanche 1 giorno) e cerco di fare le cose che mi piacciono nei momenti liberi - ascolto la musica rilassante (quando cucino), guardo programmi che mi divertono, leggo le barzellette, ascolto ed osservo il mio corpo, ogni piccolo sintomo, miglioramento, segnale.
Tutto ciò magari per qualcuno di Voi potrebbe sembrare insignificante ed assurdo ma Vi assicuro che da quando coccolo me stessa con tutti questi piccoli accorgimenti, tantissimi sintomi sono scomparsi o diventati rarissimi. Non mi sveglio all'improvviso di notte come prima, l'acufene è quasi scomparso al pari della tachicardia notturna, i miei muscoli non fanno più i "balletti" e scatti senza che io lo voglia, è scomparsa anche la dispnea notturna, dall'ululare dal dolore sono passata al dolore intermittente del braccio, la mia vista è migliorata, i problemi con la vescica sono solo un ricordo, l'intorpidimento e formicolio delle gambe, lo stesso. Mi è rimasta inappetenza e dolori "viaggianti" per tutto il braccio fino alle dita, a volte insopportabili fino al pianto ma in generale stò meglio.
Un'altra cosa che mi ha lasciato senza parole è la reazione del mio organismo durante questa estate. Mai ho avuto problemi con l'esposizione al sole, mai alcuna allergia, invece questo anno, dai primi minuti al sole, il lato superiore sinistro del mio corpo (il collo ed il braccio) si sono coperti di un eritema solare "bellissimo", da manuale. Ovviamente in primo momento ho vissuto la rabbia e l'amarezza in quanto desideravo troppo una vacanza al mare ed una bella tintarella quindi ho acquistato la pomatina....ma dopo averla spalmata una sola volta ho deciso di curare l'eritema dopo le vacanze al mare, non preoccupandomi più. Sono rimasta di stucco quando dopo qualche giorno dell'esposizione al sole, l'eritema non è peggiorato, anzi, si è stabilizzato senza medicinale alcuno, scomparendo del tutto dopo qualche giorno dal ritorno. Non me lo so spiegare ma credo che il piacere della vacanza, la gioia che provavo, in qualche modo abbiano influito. Vi saluto cordialmente.

#15 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 settembre 2013 - 09:02:29

Da qualche parte ho letto che l'agopuntura ha i suoi effetti benefici perché stimola i recettori dei cannabinoidi presenti nel nostro corpo, con un effetto antidolorifico e antinfiammatorio. Probabilmente anche questa terapia delle ventose fa lo stesso.

#16 Davide81

Davide81

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 983 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma

Inviato 06 settembre 2013 - 12:44:57

ammazza maddalena...un miracolo se ti e sparita tutta sta roba "solo" coccolandoti... sarebbe il sogno di molti sono contento per te.



#17 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 settembre 2013 - 13:52:32

Probabilmente la velocità della diagnosi è stata determinante per evitare che la situazione entrasse in un circolo vizioso e di incancrenisse. E comunque è un bene anche avere la capacità di ascoltare il proprio organismo. Maddalena, facci sapere come va la visita.

Messaggio modificato da invisibile, 06 settembre 2013 - 14:06:35


#18 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.065 messaggi

Inviato 06 settembre 2013 - 17:24:47

Cara Maddalena, anch'io voglio darti il benvenuto tra di noi! Io ho la cfs da 6 anni e un inizio di fm , ma i dolori, per fortuna, li ho solo nelle gambe....mi fa piacere vedere che sei una che non si arrende e fai bene! Tu hai solo fm o anche cfs?...Anche a me da quando ho la cfs, quando vado al mare mi viene l'eritema, prima non avevo mai avuto problemi di eritema in vita mia....comunque mettendo la crema e evitando di stare tanto al sole, poi passa....però prima non mi succedeva mai! Un abbraccio e in bocca al lupo per la visita ! tienici aggiornati!



#19 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 06 settembre 2013 - 20:47:10

Maddalena,un mio saluto da sudista a sudista.Qualcosa l'hai errata sul mio conto,esempio io non sono pessimista anzi sono ottimista,solo che quello che vorrei non c'è,non l'hanno ancora costruito,ma non è importante.Se ti dico come ho risolto i miei dolorissimi alle spalle un anno di dolori atroci a spalla,allora capiresti come sono veramente,ossia non molto diverso da te.Parli di miracoli,io ne ho collezionato una lunga lista.

Visto che questa è una discussione che parla di fibro,vorrei dare questa informazione sul relativo test,sperando di non arrivare secondo.Romy

 

Un nuovo test anticipa la diagnosi della fibromialgia.

 

Per il paziente è semplice tanto quanto la misurazione casalinga della glicemia

 

Spesso la diagnosi della fibromialgia è tutt'altro che semplice. Un gruppo di ricercatori dell'Ohio State University (Columbus, Usa) è però riuscito a mettere a punto un test affidabile basato sull'analisi di una goccia di sangue prelevata dal dito del paziente in modo simile alla procedura seguita da chi soffre di diabete per misurare i livelli di glucosio nel sangue.

 

Come descritto sulla rivista Analyst, gli scienziati hanno messo a punto questo nuovo test confrontando le molecole presenti in campioni di sangue essiccato prelevati da pazienti affetti da fibromialgia, da artrite reumatoide e da osteoartrite, patologie caratterizzate da sintomi simili. Sfruttando le potenzialità della microspettroscopia a infrarossi è stato possibile identificare il profilo molecolare associato a ciascuna malattia. In una seconda fase il profilo dei campioni di sangue è stato confrontato con quelli già ottenuti per verificare se fosse possibile distinguere le tre diverse patologie sulla base del profilo molecolare del sangue del paziente. Questo approccio ha permesso di distinguere esattamente le tre patologie, senza nessun errore. “E' molto importante – ha commentato Tony Buffington, responsabile delle ricerche – Non confonde mai un paziente con fibromialgia con un paziente con artrite”.

 

Al momento l'identità delle molecole associate allo sviluppo della malattia restano sconosciute, ma come ha sottolineato Buffington, questi risultati “hanno dimostrato che la tecnica è piuttosto efficace”. La sua diffusione potrebbe anticipare la diagnosi di 5 anni rispetto alle tempistiche attuali. “I pazienti subiscono uno stress tremendo durante il percorso diagnostico – ha sottolineato Kevin Hackshaw, primo autore dello studio – Il solo fatto di ricevere la diagnosi fa davvero sentire meglio i pazienti e riduce i costi a causa della diminuzione dell'ansia”.

di Silvia Soligon (05/08/2013)

 

http://salute24.ilso...lgia?refresh_ce


Messaggio modificato da romy, 06 settembre 2013 - 20:48:56

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#20 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 08 settembre 2013 - 16:05:50

Davide 81
Ciao Davide e piacere di conoscerTi. No, non sono miracolata ma a cospetto degli altri, sono stata fortunata - ho avuto la diagnosi dopo pochi mesi. Dopo aver letto tutto ciò che c'era in rete sulla fibromialgia, ho rivoltato la mia vita come un calzino - niente più 10-12 ore al giorno sui libri, la ginnastica ogni mattina anche piangendo dal dolore, andare a dormire alla stessa ora senza fare tardi, ho arricchito il mio menu con vari semi, frutta e verdura biologiche, bevo molta acqua ma innanzi tutto da più di un mese assumo la cartilagine liofilizzata che mi ha ripristinato le articolazioni. Vado a tentoni e come detto, cerco di sfruttare le notizie attendibili in rete. La fibro può anche dipendere dall'intossicazione con i metalli pesanti ovvero quando l'organismo è troppo "acido". Per i metalli (il test) chiederò il consiglio al medico ma nel frattempo ho iniziato la cura depurativa con la polvere alcalina che ripristina equilibrio acido-alcalino nel corpo. Coccolarmi significa trovare il tempo per me stessa - non stressarmi, ridere più spesso, ascoltare il mio corpo e prendersi cura di esso. Niente miracoli, magari. E per fortuna che non soffro di cfs anche se non ho tutte quelle energie che avevo prima. Il tempo di recupero dipende anche dal "bagaglio" che ci portiamo dietro. Ho un corpo allenato - ho fatto la ginnastica artistica per tutta la vita, tranne gli ultimi 3 anni in cui non l'ho fatta con regolarità - ed anche questo che mi ha dato la possibilità di stare un po' meglio - lo sport produce la serotonina di cui siamo deficitari. E non ho mollato neanche un secondo. E ne uscirò perché la ferrea volontà nelle malattie fa miracoli e di questo ne sono sicura. E non ho alcun motivo per scrivere qui delle panzanate perché voglio condividere la mia esperienza con gli altri - magari, qualcuno potrà trovare delle similitudini e lo spunto per stare meglio. Inoltre la mia fibro è stata "clemente" scegliendo allegramente solo quadrante sinistro superiore del mio corpo - io non ho dolori diffusi dappertutto ma solo il collo, cervicale, spalla, braccio e mano - per il resto e per ora non si sono sparsi. E la cosa più importante è che conosco perfettamente la causa scaturente - un fortissimo stress durato 6 mesi di pianto ininterrotto dopo il quale sono comparsi tutti i sintomi di fibro, prima descritti. Tutto qua. Ti saluto cordialmente.

#21 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 08 settembre 2013 - 16:08:52

Grazie a Tutti Voi per avermi scritto e, certamente, Vi aggiornerò sulla mia visita a Roma da Dott. Barbini. Un forte abbraccio.

#22 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 08 settembre 2013 - 17:06:18

Romy
Sono contenta Tu stia guardando il domani con l'ottimismo - è il punto fondamentale e di partenza per stare meglio. E' interessantissima la notizia che riporti ma non credo sia realizzabile i tempi brevi in Italia. E' deprimente non avere neanche la certezza di cosa si sia affetti e come ho letto in un'altra discussione, a volte i medici, non sapendo dare la risposta ed individuare la diagnosi, dicono la parola magica "fibromialgia" liquidando il disperato, stanco e desolato paziente. Avendo a disposizione queste analisi, potremmo con chiarezza scegliere la strada e percorso terapeutico. Spero la ricerca ci possa dare una mano perché non voglio neanche immaginare cosa sentano le persone affette dalla fibromialgia secondaria ovvero con cfs. Un cordialissimo saluto.

#23 Cristiano.A

Cristiano.A

    Frequentatore

  • Visitatori
  • StellettaStelletta
  • 94 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:TORINO
  • Interests:Lettura, Sport (calcio, una volta praticato ora visto in tv), musica (Ruggeri, Fossati, Ligabue, Guccini...)

Inviato 09 settembre 2013 - 09:34:41

Maddalena,un mio saluto da sudista a sudista.Qualcosa l'hai errata sul mio conto,esempio io non sono pessimista anzi sono ottimista,solo che quello che vorrei non c'è,non l'hanno ancora costruito,ma non è importante.Se ti dico come ho risolto i miei dolorissimi alle spalle un anno di dolori atroci a spalla,allora capiresti come sono veramente,ossia non molto diverso da te.Parli di miracoli,io ne ho collezionato una lunga lista.

Visto che questa è una discussione che parla di fibro,vorrei dare questa informazione sul relativo test,sperando di non arrivare secondo.Romy

 

Un nuovo test anticipa la diagnosi della fibromialgia.

 

Per il paziente è semplice tanto quanto la misurazione casalinga della glicemia

 

Spesso la diagnosi della fibromialgia è tutt'altro che semplice. Un gruppo di ricercatori dell'Ohio State University (Columbus, Usa) è però riuscito a mettere a punto un test affidabile basato sull'analisi di una goccia di sangue prelevata dal dito del paziente in modo simile alla procedura seguita da chi soffre di diabete per misurare i livelli di glucosio nel sangue.

 

Come descritto sulla rivista Analyst, gli scienziati hanno messo a punto questo nuovo test confrontando le molecole presenti in campioni di sangue essiccato prelevati da pazienti affetti da fibromialgia, da artrite reumatoide e da osteoartrite, patologie caratterizzate da sintomi simili. Sfruttando le potenzialità della microspettroscopia a infrarossi è stato possibile identificare il profilo molecolare associato a ciascuna malattia. In una seconda fase il profilo dei campioni di sangue è stato confrontato con quelli già ottenuti per verificare se fosse possibile distinguere le tre diverse patologie sulla base del profilo molecolare del sangue del paziente. Questo approccio ha permesso di distinguere esattamente le tre patologie, senza nessun errore. “E' molto importante – ha commentato Tony Buffington, responsabile delle ricerche – Non confonde mai un paziente con fibromialgia con un paziente con artrite”.

 

Al momento l'identità delle molecole associate allo sviluppo della malattia restano sconosciute, ma come ha sottolineato Buffington, questi risultati “hanno dimostrato che la tecnica è piuttosto efficace”. La sua diffusione potrebbe anticipare la diagnosi di 5 anni rispetto alle tempistiche attuali. “I pazienti subiscono uno stress tremendo durante il percorso diagnostico – ha sottolineato Kevin Hackshaw, primo autore dello studio – Il solo fatto di ricevere la diagnosi fa davvero sentire meglio i pazienti e riduce i costi a causa della diminuzione dell'ansia”.

di Silvia Soligon (05/08/2013)

 

http://salute24.ilso...lgia?refresh_ce

Grazie Romy!

io mi trovo proprio in una situazione simile: non ho ancora una diagnosi certa, ma oscillo tra il punto interrogativo (FM/CFS, di cui riconosco tanti sintomi su di me, ma che i miei dottori ancora non hanno voluto prendere in considerazione) e una forma di artrite (non ancora confermata completamente dagli esami del sangue, aspetto a giorni gli esiti). Mi informerò su questa nuova scoperta e, se ne saprò di più, sarò ben lieto di condividere con tutti voi le info.

Un abbraccio a Tutti

Cristiano



#24 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 11 settembre 2013 - 10:08:42

Eccomi qua, dopo la visita a Roma da Dott. Barbini. Una importantissima premessa - la fibromialgia va trattata individualmente e non industrialmente (antidepressivi + miorilassanti + analgesici) quindi non aspettateVi da mio intervento una cura miracolosa, una pillola spazza via tutto. Nel mio caso (lo sottolineo) trattasi di reazione allo stress (come già sapevo scegliendo il Dott. Barbini). Il colloquio è durato 5 ore, comprendendo sia gli aspetti fisici che psicologici e con ciò, alla fine la diagnosi di fibromialgia, che va curata a seconda del paziente - nel mio caso niente di tutto ciò che va prescritto normalmente. Il Dott. Barbini sceglie la terapia solo ed esclusivamente a seconda dei sintomi, anche psicologici. Il paziente è invitato inoltre ad aggiornarlo sugli sviluppi e cambiamenti nel percorso tramite e-mail, con le visite successive mensili, se necessario. Preferisce, per quanto riguarda i dolori forti, l'ossigenoterapia (da non confondere con l'ozonoterapia che sconsiglia vivamente in quanto asciuga irrimediabilmente le articolazioni) e devo dire che dopo la prima seduta, la mia spalla fa male di meno. Ma ripeto, non c'è un'unica cura, generalizzata per tutti i fibromialgici. Ed ora mi spiego anche per quale motivo le persone in cura da Dott. Barbini non ne parlino in rete - semplicemente perché la cura è personale e sintomi spesso dipendono da meccanismi psicologici. Mi è stata prescritta 1/2 compressa di Maveral 50 mg prima di andare a dormire per 2 settimane e successivamente, secondo il mio biotipo (individuato dal medico), avrò una cura con litoterapia iniziando da ottobre. Inoltre la visita dall'osteopata ed un buon fisioterapista per ripristinare la funzionalità della spalla. Come si evince dal mio discorso, il tutto è personalizzato ed individuale. Esulando però dalla terapia e percorso da lui scelto, per la prima volta mi sono trovata davanti un medico che ascolta attentamente, che mi segue, che annota ogni piccolo sintomo, lo specialista per il quale, per quelle 5 ore, sono stata al centro della sua attenzione massima.
Qualcuno potrebbe non essere d'accordo con la mia scelta ma ho deciso di uscirne da questo incubo e non lo farò riempiendomi per tutta la mia vita di psicofarmaci. Ho accettato il Maveral solo ed esclusivamente perché la dose è meno che minima ed è solo per 2 settimane. Se il Dott. dovesse decidere di aumentare il dosaggio o prolungare i tempi, mi rifiuterò. La prossima visita è ad ottobre, con un'altra seduta di ossigenoterapia e (dimenticavo) laserterapia a cui sono sottoposta. E come detto, citando Pia, se mi spezzeranno le ali, volerò sulla scopa. La mia ricerca (nel caso di mancata risoluzione del problema) non finirà qui.
Un cordialissimo saluto a Tutti Voi.

#25 Davide81

Davide81

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 983 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma

Inviato 11 settembre 2013 - 12:09:27

grazie dell'aggiornamento...scus ala curiosità ma questa ossigenoterpia che non è ozonoterapia potresti descriverla? come te la ha fatta? e la laser terapia potresti anche darci una descrizione di come è avvenuto il tutto? 5 ore sono tantissime... grazie mille



#26 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 11 settembre 2013 - 14:42:00

Ciao Davide, sono contenta che Tu mi abbia risposto perché volevo dirti che il medico mi ha spogliato dalle mie illusioni - la mia fibromialgia è in fase iniziale e la scomparsa di tutti quei sintomi non è definitiva. Potrebbero tornare in qualsiasi momento quindi niente salti di gioia ancorché io speri con tutto il cuore di non doverlo rivivere più. L'ossigenoterapia si svolge in modo semplicissimo - con un ago piccolissimo viene introdotto nelle articolazioni l'ossigeno - O2 e non l'ozono - O3. Il dottore m'ha detto che l'ozonoterapia compromette irrimediabilmente il rivestimento liquido nelle articolazioni con tantissimi problemi dopo. Mi ha fatto 6 o 7 iniezioni ed oggi il dolore è diminuito in modo rilevante e l'articolazione non scricchiola come prima. La laserterapia invece consiste nel passare il laser (una piccola "lampadina") sulle zone interessate ossia dolenti. Ovviamente, dopo una sola seduta, non si può guarire ma io ci credo. Vedremo gli sviluppi. Ho dimenticato di aggiungere nel mio post precedente che mi è stato misurato anche il livello di trasmissione energetica nei punti nevralgici (dove fa male) - un apparecchietto, avvicinato alla zona interessata suona o meno e se suona, il livello di trasmissione neurologica è troppo alto - da ciò ne derivano le scosse elettriche quando tocco qualcosa e, stranamente, quella zona è situata al livello dell'articolazione, cervicale, braccio e mano lato sx. E poi, come detto, finalmente sono stata ascoltata da un medico che ne capisce di cosa io parli. Un abbraccio.

#27 Davide81

Davide81

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 983 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma

Inviato 11 settembre 2013 - 15:32:48

grazie mille per la chiarificazione..ma ad esmepio a me gli indolenzimenti non sono a livello articolare quanto piu proprio muscolare si fasci msucolari lunghi e anche estesi...hai idea in quel caso come avvenga la cosa? io avevo pensato anche alla neural terapia di cui all'estero ho sentito parlar bene e anche svariate storie di successo sul forum phoenix rising...



#28 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 11 settembre 2013 - 15:57:10

Davide, con tutto il cuore vorrei aiutarti ma non posso dispensare i consigli in quanto non sono un medico. Non ho la più pallida idea quindi, quale sia la terapia più adatta a Te. Il tutto, ogni cura, ogni pillola ed ogni passo vengono decisi dal Dott. Barbini a seconda del paziente che si trovi davanti, seguendo i sintomi, sensazioni, facendo molta attenzione a tutto ciò che dici. E' una persona profondamente empatica e non un freddo calcolatore (ne ho incontrato tanti sulla mia strada). Io ho problemi con l'articolazione, braccio e mano sul lato sinistro ovvero compresa la cervicale ed i tendini del collo - i Tuoi dolori sono diffusi e muscolari - ribadisco il concetto - la cura è individuale anche sotto il profilo psicologico. Sul suo sito il Dott. Barbini scrive di fibro come di un mal emotivo e nel mio caso è proprio questo. Non c'è una cura generalizzata anche perché ogni uno di noi agisce diversamente alle terapie a cui si sottopone. L'unico consiglio - non fermarti e cercare ovunque la soluzione, provare di uscirne con tutte le forze con l'autoconvinzione che si esca, si guarisca.
Per il momento io ho intrapreso questa strada - se non dovesse andare, se non dovessi migliorare, cercherò altrove e non mi fermerò - ma in tutto ciò metterò Maddalena al primo posto, coccolandomi, come scritto all'inizio, volendomi bene e non riempiendomi semplicemente di composti chimici che su di me non fanno effetto alcuno.
Ti mando un forte abbraccio.

#29 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.065 messaggi

Inviato 11 settembre 2013 - 16:05:07

Cara Maddalena , sono contenta che ti sia trovata bene dal dott. Barbini....ti auguro che questa strada sia quella giusta con tutto il cuore.....anch'io ho cartilagine che si consuma nelle ginocchia e inizio artrosi...chissà se questa ossigenoterapia potrebbe aiutarmi.....un abbraccio e tienici aggiornati sul come va...



#30 Maddalena

Maddalena

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 35 messaggi

Inviato 11 settembre 2013 - 20:52:20

Piacere di conoscerti Grazia. Approfitto con questo messaggio di dirVi che l'ossigenoterapia (non l'ozonoterapia che è nociva per le articolazioni) è una terapia nuova ma dall'andamento di questa giornata, mi sento una miracolata. Ovviamente la mia spalla, dopo 7 mesi di immobilizzazione, si è bloccata del tutto e su di essa si è scatenata la fibro ma paragonando il dolore di stamani e di come mi senta adesso, mi ritengo, appunto, una miracolata. I dolori "reumatici" viaggianti sono talmente diminuiti che a momenti dimenticavo di avere qualche problema. Una sensazione bellissima.
Anche a Te Grazia ribadisco un consiglio dal cuore - non fermarti, cerca le vie alternative e guarda che ci sono - litoterapia, fitoterapia, le erbe, gli oli essenziali, le tecniche curative asiatiche - tentare non nuoce rivolgendosi ovviamente alle persone specializzate ed esperte. E Ti auguro di guarire al più presto, di liberarti dal dolore e dal senso di impotenza.
Per quanto riguarda la cartilagine io assumo quella liofilizzata senza eccipiente alcuno. Non so se si trovi in Italia in quanto l'ho acquistata in Germania. E l'unica cosa che posso dirti, è che funziona. Prova qualche prodotto con glucosamina che altresì ripristina la cartilagine persa. Un caloroso abbraccio.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.