Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

Soluzione Per La Fibromialgia?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
168 risposte a questa discussione

#151 akela

akela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 453 messaggi

Inviato 05 agosto 2010 - 17:27:08

Nel senso che il cortisone non interferisce? Io non posso farne a meno, adesso prendo 2 mg di bentelan ogni tre gg.

Visualizza Messaggio

Una volta lo prendevo saltuariamente, adesso sono costretta a fare così.

#152 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 05 agosto 2010 - 20:09:58

No il cortisone non interferisce
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#153 akela

akela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 453 messaggi

Inviato 05 agosto 2010 - 20:17:57

No il cortisone non interferisce

Visualizza Messaggio

Grazie.

#154 akela

akela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 453 messaggi

Inviato 05 agosto 2010 - 21:35:23

No il cortisone non interferisce

Visualizza Messaggio

Il cortisone che effetto fa sull'intestino, sempre antinfiammatorio?

#155 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 06 agosto 2010 - 08:44:50

il cortisone riduce i processi infiammatori. Questi sono dovuti alla risposta anticorpale espressa nei confronti di grosse molecole, principalmente peptidi, che non dovrebbero entrare nel torrente circolatorio. L'infammazione è quindi una risposta positiva del ns corpo, finalizzata a combattere i ns nemici.
I grossi peptidi riescono a passare a causa di un aumentata permeabilità della membrana intestinale, contro di essi si scatena una risposta anticorpale che produce un richiamo di liquidi nei tessuti, che chiamiamo infiammazione.

Cercare di ridurla, senza eliminare le cause, è come svuotare una casa allagata con un secchio senza prima chiudere il rubinetto principale dell'acqua: buona fortuna!

Solo ripristinando una corretta permeabilità intestinale riusciamo a risolvere il problema.
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#156 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 06 agosto 2010 - 08:48:01

il cortisone ha un'azione antiinfiammatoria a valle dell'intestino, non risolve il danno intestinale responsabile della elevata permeabilità e disbiosi.
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#157 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 06 agosto 2010 - 08:57:22

paolo nella ME/CFS si verifica ( pare..) un difetto nella produzione della prolattina, a opera dell'ipotalamo. Tempo fa ora non so, a chieti per verifica o altro facevano la prova del buspirone, cioe ti davano 6 pillole e poi ogni mezz'ora per circa tre ore prelevavano sangue per verificare livelli di prolattina, perchè a loro dire nella depressione questo non si verifica ma nella cfs ( lro la chiamano cosi..) questo avveniva, siccome nella ME si sa che c'è un problema con la serotonina , c'è una relazione fra le due? prolattina e serotonina? cioè una carenza della seconda puo influire nella produzione della prima? ti risulta?
Meglio cinghiale che pecora

#158 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 06 agosto 2010 - 09:04:52

parole sante..curare l'intestino!...
sembrano cose semplici..
ma dalla bocca passano "i desideri, le angosce, le paure, la noia, la tolleranza, l'odio, l'amore..e sopratt le convinzioni mentali..(effetto placebo, scientifcamente provato..)"..ogni cibo può diventare benefico o malefica , a seconda dell'alchimia prodotta nel laboratorio chimico interno ad ognuno di Noi.. gestire ciò che introduciamo, elaborarlo..è affare molto spiritual/psicologico..

Akela sscegliere il cortisone..è allontanare la guarigione..ma se ti accontenti...non la stai rincorrendo..ma solo pretendendo
ma..le cose "immediate" non ripagano..
ci vuole pazienza, sacrificio, un passetto alla volta...cure dolci e in salita..certo se uno ritiene di "non potere", faccia come può, peccato..solo la morte ci toglie il potere..

#159 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 06 agosto 2010 - 09:46:00

certo quello che mangiamo produce riusltati diversi ne ns intetsino a seconda della capacità di assorbirlo e metabolizzarlo.

E' noto che si hanno problemi digestivi se si è agitati, frasi come "vomitare dalla paura" ci fanno capire come per il nostro intetsino sia più improtante proteggerci che nutrirci.

L'intetsino, con il suo cervello enterico, controlla le capacità assorbitive. Il cervello enterico è il cervello primordiale, l'evoliuzione ha fatto sviluppare un secondo cervello per funzioni più complesse. Esso riceve segnali da quello enterico e li elabora. I 2 cervelli sono autonomi, si scambiamo infromazioni. Il 95% delle informazioni va dall'intestino al cervello.

Ci sono evdienze speriemnatli dell'importanza diq euste comunicazion: dopo 3 giorni da un trauma cranco si ha il collasso della mebrana intestinale, danno che può rimanere permaennte.

Se l'intestino perde al capacità, o riduce, di assorbire alcuni ammino acidi essenziali, il ns cervello va in sofferenza.

Infatti Dephour dimostra ceh provocare un processo infiammatorio intestinale riduce la soglia convulsiva ad animali sottioposti a modelli di epilessia sperimentale.

Quindi le capacità del ns intetsino di modifacre rapidamente le sue capacità assorbitive sono fondamentali per la ns sopravvivenza, ma se l'intetsino è incapace a riprostinarle, a causa di diete povere di fibre, povere di grassi, o per diversi agenti che lo aggrediscano come solfiti e farmaci, oltre ad agenti patogeni presenti in ciò che mangiamo, ecco ceh abbiamo la comparsa di diversi sintomi a seconda delle nostre aree più deboli.

L'inacapacità, fino ad oggi, di capire questi protocolli di comunicazione ha fatto si ceh molti sintomi fossero collegati alla psiche, purtroppo relegando questa ad una entità astratta.

L'efetto placebo è reale, ma le persone che rispondono al placebo guarsicono veramente, non per finta, e non eprchè non erano malate, cioè i loro sintomo erano psicosomatici. I loro sintomi erano reali!

In una metanalisi sulla s. di crohn è risultato che chi aveva risposto al placebo aveva avuto un miglioramento della flora intestinale identico a chi aveva risposto ai farmaci.
Ed ecco che si spiega come, sempre da una metaanlisi, è risultato che nell'artire remautoide del 35% dei pazienti che hanno avuto un miglioramento con il palcebo, l'85% erano persone che avevano avuto negli anni precedenti una risposta postiva ad un farmaco.

In conclusione, come siamo in grado di modificare il ns intetsino in risposta ad uno stress, così siamo in grado di ripristinarlo. Il problema è quando il ns intetsino ha perso questa capacità, in quanto troppo malandato.

Niente di "psichico", niente di magico, ma curare l'intestino ci permette di risolvere depressione, epilessia, cefalee, dolore cronico, affaticamento, patologie autoimmuni.
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#160 akela

akela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 453 messaggi

Inviato 06 agosto 2010 - 09:47:02

il cortisone riduce i processi infiammatori. Questi sono dovuti alla risposta anticorpale espressa nei confronti di grosse molecole, principalmente peptidi, che non dovrebbero entrare nel torrente circolatorio. L'infammazione è quindi una risposta positiva del ns corpo, finalizzata a combattere i ns nemici.
I grossi peptidi riescono a passare a causa di un aumentata permeabilità della membrana intestinale, contro di essi si scatena una risposta anticorpale che produce un richiamo di liquidi nei tessuti, che chiamiamo infiammazione.

Cercare di ridurla, senza eliminare le cause, è come svuotare una casa allagata con un secchio senza prima chiudere il rubinetto principale dell'acqua: buona fortuna!

Solo ripristinando una corretta permeabilità intestinale riusciamo a risolvere il problema.

Visualizza Messaggio

Io non lo prendo per questo, ma per la cfs, senza non riesco neppure a stare in piedi, è l'unica sostanza che fa qualcosa.
Questa malattia alterna fasi di miglioramento a fasi di peggioramento, nelle fasi di miglioramento lo prendevo solo occasionalmente, due, tre giorni due volte al mese, adesso purtroppo sono in una fase di peggioramento e non posso farne a meno. A me non dà nessun disturbo, non alza neppure la glicemia, ma devo controllare l'osteoporosi (che finora non ho).

Messaggio modificato da akela, 06 agosto 2010 - 09:52:17


#161 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 06 agosto 2010 - 09:56:41

no..permettimi...l'hai detto tu...la psiche PUò!!!
PUò!!!ma è sempre meglio coadiuvare con buoni alimenti/sostanze...
e se la mente NON ce la fa..non ci sono sostanze che tengano!!
per dirla meglio..
può mente/pensiero/spirito anche senza sostanze..
non ossono le sostanze senza pensiero..
nel senso il rapporto è 1(sostanze) a 99 (psiche/spirito)..e cmq le sostanze, la volontà di prendere cose buone è un sintomo di positività...gli stili di vita, qs sono...uno specchio dell'anima..
cmq ben vengano sostanze affini, per coadiuvare la guarigione, ma se alla base, non c'è la vera consapevolezza, ben poco si fa...

#162 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 06 agosto 2010 - 09:56:43

no..permettimi...l'hai detto tu...la psiche PUò!!!
PUò!!!ma è sempre meglio coadiuvare con buoni alimenti/sostanze...
e se la mente NON ce la fa..non ci sono sostanze che tengano!!
per dirla meglio..
può mente/pensiero/spirito anche senza sostanze..
non possono le sostanze senza pensiero..
nel senso il rapporto è 1(sostanze) a 99 (psiche/spirito)..e cmq le sostanze, la volontà di prendere cose buone è un sintomo di positività...gli stili di vita, qs sono...uno specchio dell'anima..
cmq ben vengano sostanze affini, per coadiuvare la guarigione, ma se alla base, non c'è la vera consapevolezza, ben poco si fa...

#163 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 06 agosto 2010 - 10:45:46

Noi, cioè il ns corpo non la psiche è in grado di modulare i processi assorbitivi intestinali, in questo modo modula le risposte cerebrali. Può sembrare una perdita di fascino, la psiche intesa come corpo astratto è più affascinante dell'intestino o meglio del sistema neuroendocrino che permette le comunicazioni tra i ns 2 cervelli.

L'organo che maggiormente disegnamo è il cuore, una semplice pompa a cui abbiamo affidato le emozioni. Il cervello non lo disegniamo, ma lo consideriamo il comandante, l'intestino ci fa schifo e lo releghiamo al semplice compito di assorbire i nutrimenti dalla dieta.

Eppure.... pensa che l'intestino ha la possibilità di assorbire entro 12-24 ore quello che inizialmente non ha assorbito, in base a delle modificate richieste del ns corpo.

La demolizione delle proteine avviene mediante 2 tipi di enzimi, uno taglia l'amminoa cido terminale qualunque sia, l'altro taglia solo determinati ammino acidi (i LNAAs di cui fa parte il triptofano). L'attività di questi 2 enzimi è continuamente modulata in base alle richieste del ns corpo. A seconda del rapporto di attività avremo più o meno LNAAs, fondamentali per la sintesi di neuropeptidi, più o meno triptofano per la sintesi di serotonina e stimolatore della sintesi di neruopeptidi, più o meno istidina, ersponsabile dell'istamina legata alle cefalee, più o meno Dopa legata ai movimenti involontari, etc.

Certo, normalmente c'è un elevato accrodo tra questi ns 2 cervelli e le azioni dell'uno sono finalizzate ad aiutare l'altro, ma se l'intestino si rompe non è più in grado di fornire adeguato supporto al cervello.

La centralina che raccoglie tutte le informazioni è l'ipotalamo, le smista nelel dievrse aree cerebrali. Se vengono a mancare importanti neruotrasemttitori o, peggio, neuropeptidi, questo sua funzione è danneggiata. Allora le soglie del dolore, convulsiva, della fatica, dell'umore, si abbassano e percepiamo dolore, fatica, siamo depressi, epielttici etc
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#164 akela

akela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 453 messaggi

Inviato 06 agosto 2010 - 10:52:43

Noi, cioè il ns corpo non la psiche è in grado di modulare i processi assorbitivi intestinali, in questo modo modula le risposte cerebrali. Può sembrare una perdita di fascino, la psiche intesa come corpo astratto è più affascinante dell'intestino o meglio del sistema neuroendocrino che permette le comunicazioni tra i ns 2 cervelli.

L'organo che maggiormente disegnamo è il cuore, una semplice pompa a cui abbiamo affidato le emozioni. Il cervello non lo disegniamo, ma lo consideriamo il comandante, l'intestino ci fa schifo e lo releghiamo al semplice compito di assorbire i nutrimenti dalla dieta.

Eppure.... pensa che l'intestino ha la possibilità di assorbire entro 12-24 ore quello che inizialmente non ha assorbito, in base a delle modificate richieste del ns corpo.

La demolizione delle proteine avviene mediante 2 tipi di enzimi, uno taglia l'amminoa cido terminale qualunque sia, l'altro taglia solo determinati ammino acidi (i LNAAs di cui fa parte il triptofano). L'attività di questi 2 enzimi è continuamente modulata in base alle richieste del ns corpo. A seconda del rapporto di attività avremo più o meno LNAAs, fondamentali per la sintesi di neuropeptidi, più o meno triptofano per la sintesi di serotonina e stimolatore della sintesi di neruopeptidi, più o meno istidina, ersponsabile dell'istamina legata alle cefalee, più o meno Dopa legata ai movimenti involontari, etc.

Certo, normalmente c'è un elevato accrodo tra questi ns 2 cervelli e le azioni dell'uno sono finalizzate ad aiutare l'altro, ma se l'intestino si rompe non è più in grado di fornire adeguato supporto al cervello.

La centralina che raccoglie tutte le informazioni è l'ipotalamo, le smista nelel dievrse aree cerebrali. Se vengono a mancare importanti neruotrasemttitori o, peggio, neuropeptidi, questo sua funzione è danneggiata. Allora le soglie del dolore, convulsiva, della fatica, dell'umore, si abbassano e percepiamo dolore, fatica, siamo depressi, epielttici etc

Visualizza Messaggio

Perchè è efficace il cortisone come antinfiammatorio?

Il virus XMRV come interferirebbe?

#165 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 06 agosto 2010 - 11:41:15

non sempre paolo, a me l'intestino mi è simpatico, e constatare quanto sia autonomo è presto detto ; borbotta subito e ha idee tutte sue... mi piace perchè è anarchico!!
Meglio cinghiale che pecora

#166 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 06 agosto 2010 - 14:20:50

sì..io nelle prime fasi della malattia "non lo sentivo", addirittura..non sentivo che nell'intestio c'era il problema, pensavo solo nell'area cerebrale..ma dopo 20anni è chiaaro, non so per quale meccanismo, forse di "consapevolezza" e maggio r unione col mio "essere organico", ho disturbi enormi allintestino, dalla prima digestione, all'"espulsione" e chissà "durante" il cammino il cibo che danni mi fa all'organismo...nel senso che mi abbassa notevolmente la funz immunitaria e di conseguenza nervosa...
in America per cfssini fanno innanzitutto (medicina alternativa, tipo Great Planet..) analisi disbiosi intestinale e intolleranze alimentari per evitare di compromettere il "sistema"già provato..anche se è vero, che come dici tu, son solo palliativi..non si selimina la causa, ma solo si evita il peggio!
ma, volevo chiederti..quei 2 enzimi importanti di cui arli nel tuo ultimo post..non è che si possono integrareì,come si ossonprendere gli enzimi quli amilasi, lattasi, ecc....
nn è che Noi abbiamo carenza di qs enzimi..!?anche se so tu mi risponderai che la l'alfalattoalbumina, curare disbiosi ripristina qs enzimi.,.dimmi,,non è che tanto per coadiuvare i processo di guarigione, sia pure della disbiosi, non sia bene prendere gli enzimi da te menzionati??sempre che la ricerca medica scientifica li abbia sintetizzati?!e se no..?!dimmi un po' cosa sono, la loro formula..che li "faccio" io?!..mi sa che scenderemo nella farmacopea neurotrasmettitoriale..ma dimmi un po'..
la serina, a secretina..riguardano detti enzimi?
e la importantissima funzione enzimatica del fumarato, maltato..quegli strani acidi ..dove, come trovarli?!
io ho provato ed era molto buono qs prodotto..ma costa 40euro e preso 3v al dì, non dura che qualche giorno..sono 3 prodotti biodinamici, una bomba, a mio avviso.."senza nulla togliere al tuo";)..
PRODOTTI CITOZEATEC (biodinamici)
riporto qui le "Conclusioni", poi il resto è desrcritto su link sotto..

Conclusioni

Si può quindi concludere che Citozym è una felice combinazione di energia in grado di produrre, sulle necessità dell'endocitosi: NADH, FADH, Acetil-CoA, ATP e quanto necessario alla cellula.

E' quindi in grado di interagire nei processi duplicativi delle cellule, formando una gamma di apo e coenzimi in grado di modulare, partecipando alla sintesi delle proteine promosse, sia nella replicazione del DNA che nelle eventuali fasi di correzione deli errori di trascrizione.


Fornisce agli RNA pacchetti di energia prontamente utilizzabile, riattivando quelle distonie biologiche siano esse casuali che ereditarie, la sua azione si esplica pertanto a livello genetico e, pur essendo specifica, non è distruttiva in quanto le proteine corrette non vengono eliminate, ma ricomposte secondo lo schema della fisiologia cellulare sana.

Il Citozym, come già detto in precedenza, è stato conformazionato dalla catena di enzimi simili a quelli presenti nei cicli metabolici delle cellule naturali (eucariote), di conseguenza, nella sua conformazione, gli enzimi nell’evento catalitico hanno donato al Citozym e a tutta la catena dei prodotti di questa specie, l’informazione biologica della costituzione enzimatica.

Citozym quindi è una sostanza con tutte le informazioni provenienti da questa catena enzimatica consequenziale, cioè l’informazione che viene fissata da un enzima, dodici enzimi fissano una informazione sequenziale.

La cosa si fa ancora più complessa giacchè si devono conoscere pure i tempi di permanenza e le condizioni ambientali fra un enzima e l’altro, così da ottenere sul prodotto finito tutta l’attività dell’organizzazione enzimatica.

La riprova si ha spalmando un piccolo quantitavtivo di Citozym sulle mani e, con grande sorpresa, si scopre l’aumento della circolazione del fluido (sangue, linfa ecc.) e tutte le proteine dinamiche.


Questo permette al Citozym di collidere immediatamente con le cellule tossiche e quant’altro, stimolando gli enzimi lisosomiali,ecc.

L'attività di tutte queste molecole enzimatiche è di grande importanza nel processo di distruzione delle particelle fagogitate (natural killer, macrofagi ecc.) per la loro azione diretta o digestiva.
Gli enzimi sono in grado altresì di attivare la cascata complementare per la produzione di sostanze chemiotatticamente attive quali il C5a o opsonizzanti C3b; la conseguenza è l'aumento dell'energia di attivazione, in grado di processare l'energia termodinamica libera G°.

Tale energia ottenuta dalle tossine è fornita alle cellule naturali per essere utilizzata nei processi metabolici.


Citozym, in associazione a Ergozym apporta energia al gruppo dei messaggeri e materiale genetico utile alla correzione delle anomalie di trascrizione genomica.

Analogamente alle proteine di trascrizione del DNA che scorrono sulle proteine di membrana, Ergozym fornisce un patrimonio che attiva questi trasporti, siano essi portati dalle pompe sodio-potassio, potassio calcio che in quelle adibite al trasporto delle proteine transmembrana.

In altre parole Citozym e Ergozym apportano un patrimonio biochimico di molecole del DNA, collaborano e rafforzano direttamente la stessa ricodificazione, annullano quegli errori che sono la causa principale di una disfunzione omeostatica, apportano materiale genetico utile alla correzione delle anomalie di trascrizione genomica.


http://www.assie.it/...egratoribio.htm

Messaggio modificato da enrica2010, 06 agosto 2010 - 14:26:25


#167 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 06 agosto 2010 - 14:30:07

..ma PERCHé i prodotti che ho appena menzionato..e il tuo prodotto non sono convenzionabili!!!!
uno per star bene deve dissanguarsi a livello economico..
e, tra l'altro, le schifezze che vendono al supermercat e in farmacia, costano pure..paghiamo anche per intossicarci!porco mondo..ma quando cambierà qualcosa..??!quando l'umanità sarà sterminata?...

#168 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 07 agosto 2010 - 17:22:44

mo sono resa conto di aver fatto un saccodi errori e di domande a Paolo, scusa, ho esagerato!;)

#169 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 08 agosto 2010 - 21:07:52

non ti ho ancora risposto in quanto ho un collegamento internet debole, poco segnale sulla chiavetta usb

Paolo Mainardi
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.