Vai al contenuto

 

 

Giornata mondiale malati di CFS/ME, leggi il post QUI

 

Docufilm sulla ME/CFS "UNREST", per la prima volta in Italia! Le informazioni sull'evento sono QUI

Foto

Malattia di Lyme - Borreliosi


  • Per cortesia connettiti per rispondere
598 risposte a questa discussione

#1 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 01:06:51

Visto che in passato ho citato le infezioni croniche da Borrelia come possibili agenti scatenanti una vasta gamma di malattie e sindromi da ME, a CFS, a Fibro ecc, e visto che esse sono in aumneto in tutto il mondo, poi dato il fatto che in Italia avete almeno tre tipi di Borrelie ma, a parte uno (o forse due) Ospedali del Bellunese, nessuno ne sa niente.

vi mando uno dei link nel Regno Unito sulla Borreliosi

http://www.bada-uk.org/faq.html


Io mi sono accorto di essere stato infettato (anzi se ne accorto il medico) da Borrelia negli Stati Uniti nel 1989 (ero a Yale) . Al tempo ero anche andato nel paese di Lyme che e' a un tiro di schioppo da New Haven.

Andai dal medico perche' avevo febbre alta e dolori alle ossa. Avevo anche un eritema (un anello circolare ) sulla gota destra che avevo avuto anche in passato durante episodi febbrili, il medico mi spiego' che l'eritema era tipico dell'infezione da Borrelia.
Ma questo a volte "gira" gli dissi...........e' sicuro? "Si" - mi ripose - e' un eritema migrante, tipico dell'infezione da Borrelia, .........pero' non sempre e' presente.

#2 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 23 settembre 2007 - 08:23:57

e visto che ti sta impegnando tanto per informarci ti ringrazio,
e aiuto dando questi link


in italiano borreliosi di lyme
http://www.izsvenezi...45/Default.aspx

regione veneto:
osservatorio zecche finanziamento U.E. progetto socio-sanitario sulle malattie trasmesse di zecche ( malattia di lyme,encefalite da TBVE,ehrlichiosi,rickettsiosi,ecc..)
http://www.osservatoriozecche.it/

rischio di infezione per borrelliosi di lyme ed altre malattie trasmesse da zecca; creazione di mappe di rischio
http://dfp.units.it/...ete/met_lab.htm

e qui fanno un esame per BORRELIA (IGG-IGM) BORRELIA BURGDORFERI ANTICORPI (E.I.A.)
http://www.fsm.it/is...stazioni_b.html

Messaggio modificato da vivolenta, 23 settembre 2007 - 08:24:32

Meglio cinghiale che pecora

#3 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 12 novembre 2013 - 22:41:19

Io ho una diagnosi per Borelliosi di Lyme.

Tu hai ancora sintomi?

Il mio problema è che ho vari sintomi (negli ultimi mesi si aggiungono emicrania,

dolore alla spina dorsale e difficoltà a camminare)

ma il medico dice che il Lyme è da escludere perchè gli IgG sono alti

ma gli IgM non lo sono più.


Messaggio modificato da unavitadamediano, 12 novembre 2013 - 22:58:04


#4 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 13 novembre 2013 - 00:25:41

Guarda Marco, questa storia degli IgG e IgM è parecchio controversa, ci sono molti medici che sostengono che non è affatto detto che l'infezione sia sparita se gli IgM sono bassi. Per esempio io li ho sempre negativi per alcuni virus, ma gli IgG mi sono aumentati nel corso degli anni, il che secondo la teoria di certi medici sarebbe impossibile.

#5 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 13 novembre 2013 - 19:48:13

 

Io ho una diagnosi per Borelliosi di Lyme.

Tu hai ancora sintomi?

Il mio problema è che ho vari sintomi (negli ultimi mesi si aggiungono emicrania,

dolore alla spina dorsale e difficoltà a camminare)

ma il medico dice che il Lyme è da escludere perchè gli IgG sono alti

ma gli IgM non lo sono più.

 

 

Se hai una diagnosi va curata e da medici esperti. Se trascurata, col tempo porta disturbi neurologici che possono divenire irreversibili. 

 

Questo documentario (in inglese solo sfortunatamente) illustra 

 

 

 

Peró qui sta il problema. In Italia ho girato parecchio ma non ne ho trovati di medici all'altezza. O meglio qualcuno bravo c'e', ma poi non possono o non vogliono compromettersi con le terapie

Curare questa malattia infatti non é semplice e richiede tempo. Le 4 settimane standard (quando ti va bene) di antibiotici di solito non la risolvono e ci vogliono parecchi mesi, a volte anni, soprattutto se sta in fase disseminata/tardiva.

 

Per quanto riguarda i tests, IgG, IgM etc. sono irrilevanti. Su tutti i testi di medicina sta scritto che la diagnosi della malattia di Lyme si deve fare sul quadro clinico.

Un medico minimamente competente in materia dovrebbe saper bene che per questa malattia qualunque tipo di test é inaffidabile. 

 

Infine, vale la pena notare che un numero crescente di medici all'estero (es. De Meirleir) sta trovando molti pazienti con cfs e fibro affetti da malattia di Lyme che non é semplicemente Borreliosi ma a questa si accompagnano di solito altre infezioni tipo Erlichiosi, Babesiosi etc altrettanto importanti da curare.

 

PS: il fatto di essere stati punzecchiati da una zecca, come la medicina ufficiale predica, non é essenziale a beccarsela. Esistono altre vie di contagio ma sulle quali non vi é abbastanza ricerca scientifica.


Messaggio modificato da cielo, 13 novembre 2013 - 20:09:07


#6 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 13 novembre 2013 - 22:54:28

 

Se hai una diagnosi va curata e da medici esperti. Se trascurata, col tempo porta disturbi neurologici che possono divenire irreversibili. 

 

Questo documentario (in inglese solo sfortunatamente) illustra 

 

 

 

Peró qui sta il problema. In Italia ho girato parecchio ma non ne ho trovati di medici all'altezza. O meglio qualcuno bravo c'e', ma poi non possono o non vogliono compromettersi con le terapie

Curare questa malattia infatti non é semplice e richiede tempo. Le 4 settimane standard (quando ti va bene) di antibiotici di solito non la risolvono e ci vogliono parecchi mesi, a volte anni, soprattutto se sta in fase disseminata/tardiva.

 

Per quanto riguarda i tests, IgG, IgM etc. sono irrilevanti. Su tutti i testi di medicina sta scritto che la diagnosi della malattia di Lyme si deve fare sul quadro clinico.

Un medico minimamente competente in materia dovrebbe saper bene che per questa malattia qualunque tipo di test é inaffidabile. 

 

Infine, vale la pena notare che un numero crescente di medici all'estero (es. De Meirleir) sta trovando molti pazienti con cfs e fibro affetti da malattia di Lyme che non é semplicemente Borreliosi ma a questa si accompagnano di solito altre infezioni tipo Erlichiosi, Babesiosi etc altrettanto importanti da curare.

 

PS: il fatto di essere stati punzecchiati da una zecca, come la medicina ufficiale predica, non é essenziale a beccarsela. Esistono altre vie di contagio ma sulle quali non vi é abbastanza ricerca scientifica.

 

 

Allora, la mia situazione è questa.

Io sono stato trattato nel 2003 con antibiotico per

una sospetta "malattia di Lyme". 

Allora non mi rendevo conto di cosa potesse essere anche

se mi ero informato.

Nel 2012 ho avuto un peggioramento e mi sono rivolto a Centro

Regionale del veneto per le Malattie Rare di Belluno (tratta anche la Lyme).

Il medico ha constatato una lieve positività degli IgG (2 bande positive)

con IgM negativi. Il medico ha escluso che i sintomi fossero in correlazione

con la malattia di Lyme.

Ora però i sintomi sono peggiorati ancora, sono comparsi sintomi nuovi,

e nei prossimi giorni mi rimetto in contatto con l'ospedale di Belluno.

Nel caso non avessi una risposta precisa, mi rivolgerò a San Daniele del Friuli

o Forlì, dove ho sentito che ci sono altri centri.

Più di così non so che fare.

Il filmato è impressionante. Capisco molto bene l'inglese ed è drammatico

questo vuoto di risposte, diagnosi e terapie della comunità scientifica.



#7 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.820 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 13 novembre 2013 - 23:43:16

Ciao UVDM,

Potresti gentilmente tradurre i passi più importanti del filmato? purtroppo siamo in tanti a non capire l'inglese.

 

Grazie :)


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#8 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 13 novembre 2013 - 23:49:59

Ora non ce la faccio, è tardi...

Ma nel weekend vedo di farlo...

Ricordo una signora che dice più o meno così:

"qualcuno dice che noi siamo malati psicosomatici

ed invece non è vero, noi siamo malati veri"...

più o meno...

ma lo riguarderò e mi tirerò giù le frasi più salienti...

Sembra che un medico sia stato anche sospeso dall'esercitare

la professione... ma non ho ben capito bene il motivo...ci sono delle

liti tra medici e non trovano una cura valida...



#9 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.030 messaggi

Inviato 14 novembre 2013 - 17:22:25

Ciao Mediano, putroppo non sapevo che avere diagnosi certa e cura della malattia di Lyme , fosse così complicato....se vuoi chiedo alla mia amica che è stata curata mi pare a Torino , in Piemonte, come ha fatto e a chi si è rivolta...so che era un 'immunologa molto brava e che conosce anche la cfs. Ci tengo a precisare che la mia amica adesso sta bene e non ha la cfs . un abbraccio e a se hai bisogno contattami in privato al limite...



#10 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 14 novembre 2013 - 19:30:17

Si, Grazia.
Quello che mi piacerebbe fare e' costruire una rete
di persone che hanno/avuto questa malattia.
Penso che ci sarebbe d'aiuto!
Oggi ho capito cos'e' il prurito: e' erpes
Ho visto in internet che molti malati di Lyme
sono stati trovati positivi ad un virus dell'erpes.
Ciao

#11 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.820 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 15 novembre 2013 - 01:18:54

A fine settimana prossima dovrei avere i risultati per Borellia e Bordetella, quindi questi potrebbero essere negativi ma sarebbero anche inutili perchè potrei avere la malattia di Lyme? 


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#12 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 08:10:58

A fine settimana prossima dovrei avere i risultati per Borellia e Bordetella, quindi questi potrebbero essere negativi ma sarebbero anche inutili perchè potrei avere la malattia di Lyme? 

 

Mah, non so...

Non credo...

Aspetta e facci sapere!



#13 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 15 novembre 2013 - 10:20:57

Io sono stata punta da una zecca luglio, non ho avuto nessun tipo di eritema ma volevo comunque fare gli semi per la borrelia..... Beh, mica sono riuscita a farmelo prescrivere questo esame dal medico di base!!! Gli ho detto che mi aveva morso una zecca e lui mi ha risposto che se non avevo avuto eritema non c'era pericolo, mentre al pronto soccorso mi avevano detto che l'eritema compare nel 70% dei casi.
Che devo fare secondo voi??

#14 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 10:35:27

No comment!

Prova a portargli una pagina di documento in cui si spega cos'è la Borelliosi di Lyme.

La Borelliosi di Lyme non ha, infatti, SOLO implicazioni dermatologiche! :-)

Magari ci ragiona un po su! 

Come stai tu?

Chi te l'ha estratta questa zecca?

In che area vivi? Le zecche di nord-est Veneto-Fruli causano

molti più danni che le altre.



#15 Davide81

Davide81

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 983 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Roma

Inviato 15 novembre 2013 - 11:38:11

brisen fai l'esame intanto fai quello degli anticorpi ma sappi che une sito negativo non da la certezza da non infezione...l'eritema non compare sempre.. cmq se andate da martuscelli che è l'infettivologo che sta a civitavecchia e fa parte dell'associazione MARA lui si appoggia a un laboratorio che invia il sangue in germania dove fanno LTT test per la borrelia e altri test piu approfonditi dei semplici anticorpi



#16 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 14:35:34

Più di così non so che fare.

 

uvdm,

 

c'é altro che potresti fare considerato anche che l'inglese non é per te una barriera

 

- Potresti dare un'occhiata al Dr Burrascano, le cui linee guida per la diagnosi e cura della malattia sono seguite dai medici (esteri) piú sensibili ai problemi dei pazienti

http://www.ilads.org...es_12_17_08.pdf

 

- Il Dr Horowitz, a mio parere, ha il modello di approccio alla cura della malattia in fase cronica forse piú completo. É uno dei medici piú esperti nella cura della malattia

http://funmedwebinar...dias/w3n7cymstt ,

slides senza presentazione sul sito ilads http://www.ilads.org...os_horowitz.php

 

 

- esame del Nagalase. Infatti borrelia e le altre coinfezioni lo alzano e questo impedisce al sistema immunitario di funzionare efficacemente

 

- se le finanze lo permettessero testare presso Infectolab in Germania (il campione si puó spedire)

Negli usa i labs piú utilizzati sono IgeneX e Labcorp. In questa discussione c'e' un ragazzo che ha postato i risultati degli esami che ha fatto in Germania per fartene un'idea

http://forums.phoeni...ry.20651/page-6

 

- Fare i tests dopo qualche settimana di cura (dalle 4 alle 6 mi sembra sia suggerito). Alcuni medici e utenti di altri forum riportano che esami prima negativi divengono poi positivi a cura in corso. Il Dr Burrascano lo spiega brevemente dicendo che questo é dovuto alla soppressione del sistema immunitario da parte dell;infezione, la Borrelia si difende anche cosí. IL sistema immunitario é soppresso a tal punto da non riuscire a produrre anticorpi che quindi non risultano dai tests. Una volta avviata la cura, il sistema immunitario ricomincia a produrre anticorpi piú normalmente.

 

- Informarti sul problema lyme e biofilm (nel mio caso personale si é rivelato importante)

 

- Come il Dr Horowitz e altri spiegano, gli antibiotici sono essenziali ma spesso non sono sufficienti. In molti sui forum riportano che rispondono parzialmente o per niente.

I forum Lyme sono pieni di cure integrative/alternative ma quelle che piú sembrano dare risultati, anche se varia da persona a persona, sono i protocolli Cowden e Buhner (li trovi in rete). Essenzialmente sono fitoterapici e in tutti e due l'erba che piú sembra aiutare a controllare l'infezione e contenere la progressione dei sintomi é Samento o Uncaria T. 


Messaggio modificato da cielo, 15 novembre 2013 - 14:47:59


#17 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 14:44:42

Ho visto in internet che molti malati di Lyme
sono stati trovati positivi ad un virus dell'erpes.
Ciao

L'infezione riduce l;attivitá delle cellule natural killer e provoca il riattivarsi di virus erpetici, tipo EBV, HHV6 ecc.

C'era uno studio su pazienti pediatrici con CFS dove avevano trovato che i due terzi del campione avevano la Borrelia e l'EBV.

Considerato quanto i test per la Borrelia siano spesso inaffidabili (ma si potrebbe parlare anche di falsi positivi?) i risultati danno quantomeno da pensare.

 

 

 

 

Indian J Pediatr. 2011 May 27. [Epub ahead of print]

Factors Affecting Duration of Chronic Fatigue Syndrome in Pediatric Patients.
Petrov D, Marchalik D, Sosin M, Bal A.

Source
UMDNJ/Robert Wood Johnson Medical School, New Brunswick, NJ, USA.

Abstract

OBJECTIVE:
To determine factors affecting duration of chronic fatigue syndrome (CFS) in pediatric patients.

METHODS:
This Retrospective cohort consisted of patients with CFS at the regional referral infectious disease clinic for evaluation of fatigue in children and adolescents. Demographic, clinical, and laboratory data were analyzed to identify the impact on duration and severity of pediatric CFS.

RESULTS:
A total number of 53 predominantly white (98.1%) patients with CFS, aged 9-18 years, were included in the study. Other than fatigue, headaches and sleep disturbance were the most common symptoms of pediatric CFS. Seropositive status for Borrelia burgdorferi (B. burgdorferi) and Epstein-Barr virus (EBV) was identified in 66% of the patients with the diagnosis of CFS by CDC criteria. No association was found between the CFS symptoms, gender, or age at diagnosis and duration of fatigue symptoms. Duration of CFS was associated with high Body-Mass Index (BMI) in a regression model after adjustment for patient's age, gender, and seropositive status for B. burgdorferi and/or EBV (0.34 ± 0.15, P < 0.04).

CONCLUSIONS:
BMI is significantly associated with prolonged duration of CFS.


Messaggio modificato da cielo, 15 novembre 2013 - 14:45:28


#18 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 15:07:46

A fine settimana prossima dovrei avere i risultati per Borellia e Bordetella, quindi questi potrebbero essere negativi ma sarebbero anche inutili perchè potrei avere la malattia di Lyme? 

La diagnosi puó essere solo clinica, in base alla storia e i sintomi. Gli esami sono un elemento aggiuntivo ma non determinante.

Il problema é che solo ed esclusivamente se sei stato morso da una zecca, hai avuto l'eritema e poi hai sviluppato sintomi ti diagnosticano anche se i tests sono negativi.

In mancanza dei primi due eventi ti diagnosticano solo con esami positivi, serologia piú Western blot.

 

Il problema é che qui da noi seguono le linee guida di diagnosi dell'associazione di infettivologi americani, la IDSA.

Parte di questi che conribuirono o contribuiscono alle linee guida sono compromessi da legami con le societá di assicurazione (negli usa sono queste che finanziano la sanitá). Per cui hanno dei criteri molto stretti di diagnosi e terapia.

 

Negli usa c'é una specie di "guerra" in corso ai medici che cercano di aiutare i pazienti piú malati (raccolti nell'associazione ILADS) vuoi con terapie piú lunghe o elaborate e quindi piú costose. Questi a loro volta sono accusati di abusare la professione medica, es cure piú lunghe ecc. per propri vantaggi finanziari. 

 

Secondo l'IDSA la malattia di Lyme, esiste e si diagnostica come sopra. Chi é malato ma non rientra in quei criteri non ce l'ha, e di altro problema si tratta tipo psichiatrico, CFS, Fibro, MCS, MS ecc.

Inoltre, se finite le cure di poche settimane e uno non si é rimesso o ricade piú in lá, pure di altro problema si tratta. In altre parole la Lyme cronica non esiste, sempre secondo l'IDSA. I medici Italiani seguono questi criteri.


Messaggio modificato da cielo, 15 novembre 2013 - 15:08:15


#19 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 17:46:45

@Cielo: Grazie!

 

hai ragione, non è vero che non si può fare nulla.

Ecco il vantaggio della comunity: se uno non ha idee ce le ha

un altro.

Grazie dei suggerimenti e mi guarderò i documenti e prenderò una

decisione.

Ho appuntamento il 6/12 con l'infettivologo di Belluno.

Vediamo che ne esce.

 

Riguardo il tipo di test: quali paesi non sono allineati con gli US?

 

@Davide81:

 

Civitavecchia è un po fuori mano per me che sono di Venezia :-)

Cosa sai del LTT test?



#20 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.820 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 15 novembre 2013 - 17:48:26

Quindi senza puntura, di cui dovrebbe essere impossibile non ricordare, niente malattia, nessun altra via infettiva se non sei stato morso da una zecca, giusto?

 

Ho trovato queste linee guida Italiane della ASL di Modena, sono le stesse della ISDA? (scusa ma non riesco a leggere oltre 4-5 righe).

 

http://www.ausl.mo.i...9/P/BLOB:ID=579


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#21 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 17:56:43

@Zac, sai cosa pensavo oggi?

Io mi curo da quando avevo 12 anni

A quell'età mi era comparso un TAS molto elevato,

diciamo valori superiori al 1000, anche 1200.

Il medico che mi ha curato diceva che era sintomo

di un infezione e quindi mi ordinò una serie

molto lunga di iniezioni di pennicilina.

Ora, visto che io non ho mai visto il morso di una

zecca, stavo pensando: non è che è congenita

e l'ho ereditata da uno dei miei genitori?

Ho letto che alcuni casi di trasmissione al feto

sono stati riscontrati. Rari ma ci sono stati.

 

@Cielo:

Della PCR sai qualcosa? Teoricamente se c'è

un infezione dovrebbe essere positiva.

Ma ho letto che c'è qualche dubbio che

i test la rilevino. 



#22 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 15 novembre 2013 - 18:51:37

@Unavitadamediano io sto come stavo prima della puntura di zecca (non c'entra niente col la CFS che ho da 5anni). La zecca l'ho presa nelle marche, provincia di Pesaro-Urbino, zona dove è diffusa la borreliosi. L'ho estratta io quando l'ho vista, l'ho tirata via istintivamente e con un certo disgusto anche, poi però sono andata al PS a controllare se avevo lasciato il rostro dentro, e non c'era nulla. Non credo di aver preso il lyme, ma comunque mi piacerebbe controllare!

#23 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 15 novembre 2013 - 19:59:31

@Zac, non ho letto tutto il doc. dell'ASL ma guardando la sezione su terapia e diagnosi mi sembra IDSA.

So di persone che l'hanno presa da punture di mosche, so di persone che sono risultati positivi senza puntura di zecca, nel filmato sopra alcune mamme dicono di averla passata ai loro figli con la gravidanza (una di queste si considerava curata), potenzialmente la si puó trasmettere sessualmente. Probabilmente ci sono altri insetti che la trasmettono, qualche ricerca c'e' in tal senso.

Il discorso andrebbe approfondito considerando che la borrelia c'é ssempre stata da che c'é il mondo ma pare sia diventato un problema nel secolo scorso. Centra il discorso militare/armi biologiche (vedi sotto)? Se si, occorerebbe forse rivedere tutte le ipotesi circa le possibili vie di trasmissione.

 

@uvdm: forse qualche paese dell'est dove non fanno tests ma curano sulla base dei sintomi. In Europa ci sono medici indipendenti: De Meirleir in Belgio che é un medico cfs ma sta curando (sembrerebbe) parecchi suoi pazienti a cui ha riscontrato la malattia , Breakspear in UK (clinica cfs e mcs) e Dott. Owen poi mi pare ci fosse un medico in Svizzera. Forse c'e' qualcuno in Germania. Se guardi sul sito Ilads dovrebbero avere un elenco dei medici che seguono le loro linee guida.

 

Per quanto riguarda la PCR non so, Burrascano dice che vale poco ma De Meirleir la usa anche se insieme ad altri tests.

 

 

http://it.wikipedia....Neuroborreliosi

 

Bioterrorismo[modifica sorgente]

Il batterio in questione è un ottimo agente per azioni di bioterrorismo piuttosto subdole, dato che provoca una malattia molto simile ad una forte e protratta influenza, accompagnata da artralgie, forte cefalea, stato confusionale, spossatezza e disturbi della memoria e della personalità. La malattia ha una forte tendenza a diventare recidivante, a resistere alla terapia con penicillina (anche ad alte dosi), provocare artralgie, disturbi del ritmo e della conduzione cardiaci e sindromi a tipo depressivo o addirittura psicosi.

Secondo alcuni ricercatori la storia della malattia di Lyme e della sua scoperta nella cittadina di Old Lyme sarebbe incompleta senza la conoscenza delle decadi di ricerca militare sui batteri del genereBorrelia e la sua possibile associazione con le armi biologiche, dal momento che da decenni, ricercatori militari cercano metodi a basso costo per danneggiare o diminuire la produttività di intere popolazioni.

 

Studi giapponesi durante la seconda guerra mondiale[modifica sorgente]

La scrittrice inglese Elena Cook riferisce che batteri del genere Borrelia siano stati utilizzati da ricercatori giapponesi delle armi biologiche, arruolati nell'Unità 731, che conduceva esperimenti su prigionieri vivi in Manciuria. Dopo la guerra, gli scienziati giapponesi attivi nel campo delle armi biologiche ricevettero l'immunità dall'accusa di crimine di guerra e vennero trasferiti negli Stati Uniti dove continuarono le loro ricerche.

Secondo l'ufficiale giudiziario americano John Loftus, i ricercatori nazisti della guerra biologica, tra questi Erich Traub, vennero arruolati nell'operazione top secret governativa americana Operation Paperclip, e tra i vari esperimenti, hanno condotto test con zecche ed una varietà di altre armi biologiche comuni nella Plum Island, che si trova a poche miglia dal lato opposto di un basso canale navigabile naturale, di fronte alla località di Old Lyme nel Connecticut, dove nel corso degli anni ottanta si verificò per la prima volta la malattia di Lyme.

 

Il centro militare USA di Plum Island, di fronte a Old Lyme[modifica sorgente]

I direttori del laboratorio di Plum Island hanno dichiarato a Michael Carroll (autore del libro Lab 257: The Disturbing Story of the Government’s Secret Germ Laboratory), che mantenevano colonie della zecca dura Amblyomma americanum, un noto vettore della Borrelia Lonestari, sulla Plum Island. Carroll racconta di testimoni oculari che affermano che animali infetti da questa malattia vengono tenuti in recinti aperti nella Plum Island.

Prima che venisse identificata la malattia di Lyme (che scoppiò come malattia epidemica locale negli anni ottanta), un lavoro del Department of Defense americano del 1976, scritto da Jay Sanford, aveva il titolo “The Biology of Parasitic Spirochetes,” e metteva in risalto "la ben nota abilità della borrelia, specialmente i sottotipi trasmessi da zecche, nel persistere nel cervello e nell'occhio, durante la remissione risultante dal trattamento con arsenico o con penicillina, oppure addirittura dopo l'apparente cura."

Si dice che nel 1980, l'entomologo Dr. Richard Endris, abbia nutrito circa 200.000 zecche (con eso-scheletro duro e morbido), in allevamenti di zecche sulla Plum Island, raccogliendole di persona da località di tutto il mondo, anche lontanissime, come il Camerun in Africa. In una nota a piè di pagina del libro Lab 257, Carroll osservava che Endris, mentre si trovava sotto contratto con il laboratorio dello US Army lab di Fort Detrick, nel 1987 aveva anche condotto esperimenti nella Plum Island, utilizzando le mosche della sabbia come vettori della malattia fatale Leishmaniosi. Carroll sostiene che questi lavori siano stati condotti in segreto, con poche precauzioni di sicurezza.

 

Ricerca militare[modifica sorgente]

Nel 2005, la Associated Press riferì che il National Institute of Health (NIH) americano aveva inserito la malattia di Lyme tra i potenziali agenti utilizzabili come agenti per il bioterrorismo, e riferì che batteri e vettori venivano studiate nei BSL-4 (i laboratori a massima sicurezza). In seguito lo stesso NIH cancellò la Lyme disease dalla sua lista di armi biologiche, adducendo un errore tipografico.

Per molte decadi, l'ambiente storico dei ricercatori sulla malattia di Lyme, sui test diagnostici ed i protocolli terapeutici ha incluso molti esperti di armi biologiche.

Per coincidenza, molti scienziati che hanno stabilito le linee guida per il trattamento e test diagnostico del Lyme negli USA, hanno una lunga storia come studiosi delle armi biologiche e del bioterrorismo, e molti hanno ricevuto lucrativi contributi statali riguardo alle bioweapons, che alcuni osservatori della comunità International Lyme and Associated Disease Society (ILADS) sentono come un conflitto d'interessi nello sviluppo di terapie efficaci e nello sviluppo di test diagnostici accurati per le decine di migliaia di individui negli Stati Uniti e nel mondo, che attualmente sono affetti dall'infezione cronica, o che si trovano nello stadio tardivo della malattia di Lyme.

Ad esempio, nel 2003, il ricercatore Mark Klempner venne nominato a capo di un centro di ricerche a massima sicurezza (costato 1,6 bilioni di dollari), situato nella Boston University. Nel 2004, uno dei primi ricercatori sul Lyme, Jorge Benach venne scelto come il beneficiario di un fondo di ricerca di 3 milioni di dollari, e nel 2005, un altro grande ricercatore storico sul Lyme, Alan Barbour venne nominato a capo di un complesso multi-milionario per ricerche di "biowarfare", nella University of California Irvine.


Messaggio modificato da cielo, 15 novembre 2013 - 20:05:27


#24 donata

donata

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 117 messaggi

Inviato 17 novembre 2013 - 21:43:41

mi presento... mi chiamo Donata e da due anni lotto contro borrelia e malattia di Lyme cronica ma soprattutto lotto contro i medici che non vogliono ne capire ne ascoltare liquidandomi ogni volta con un prenda lexotan all'occorrenza.

non voglio annoiarvi con tutta una trafila di esami, test e quant'altro.... per gli infettivologi torinesi ero guarita dalla borrelia dopo aver seguito una cura,una cura tosta a base di bassado e allora perchè io continuavo a stare male?

navigando su internet ho scoperto cosa vuol dire essere malati di Lyme e non volevo arrivare a certi stadi e invece ci sono dentro pienamente purtroppo.

per fortuna ho un carattere ribelle e non facile da abbindolare per cui mi sono data da fare,ho rotto letteralmente tutti i medici che mi venivano a tiro per fare in modo che qualcuno di essi mi facesse una diagnosi visto che dagli esami risultavo sempre sana come un pesce e io stavo male da morire talmente male da recarmi a vari pronto soccorso con sintomi che mi portavano a credere di essere in preda ad un ictus e di non farcela.

sempre tramite internet ho scoperto un luminare di questa malattia e si trova a Trieste, un Professore che finalmente mi ha fatto fare esami specifici , sono stata due volte nella sua struttura e ora sono in attesa di essere chiamata per ricovero, due settimane di flebo particolari che dovrebbe finalmente mettere a riposo questa spirocheta che continua a circolare nel mio corpo!

se vi può esssere di aiuto il Professore si chiama Trevisan ed è una persona davvero ammirevole!

buona serata a tutti....

sempre disponibile a dare ulteriori informazioni....



#25 donata

donata

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 117 messaggi

Inviato 17 novembre 2013 - 21:48:02

scusate ho dimenticato di dire che non sono mai stata morsa da una zecca e non so neppure cosa sia stato a darmi un morso al ginocchio mentre dormivo talmente forte da svegliarmi con un dolore acutissimo... mi sono portata dietro per sei mesi un prurito pazzesco allo stesso che mi portava a pensare al morso di un ragno....

pensa che sfortuna... l'unico ragno infetto proprio nel mio letto....

abito in collina!



#26 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 17 novembre 2013 - 22:53:36

scusate ho dimenticato di dire che non sono mai stata morsa da una zecca e non so neppure cosa sia stato a darmi un morso al ginocchio mentre dormivo talmente forte da svegliarmi con un dolore acutissimo... mi sono portata dietro per sei mesi un prurito pazzesco allo stesso che mi portava a pensare al morso di un ragno....

pensa che sfortuna... l'unico ragno infetto proprio nel mio letto....

abito in collina!

 

 

Ciao Donata,

 

grazie della tua testimonianza, mi aiuta molto.

Potresti rispondere alle seguenti domande anche

sinteticamente?

 

- puoi descrivere il tuo prurito?

- puoi fare un elenco dei disturbi/sintomi che hai avuto?

- a Trieste ti hanno fatto qualche esame particolare che è risultato positivo?

 

Grazie e ciao.



#27 donata

donata

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 117 messaggi

Inviato 17 novembre 2013 - 23:10:18

unavitadamediano, permettimi di darti del tu,  ho  fatto un copia/incolla della mail inviata al Professor Trevisan nel mese di agosto... dopo il prelievo fatto nella sua struttura per esami particolari sono risultata positiva alla PCR sul sangue e questo sta ad indicare che ho la cronicità della malattia di Lyme e per fortuna, a detta del Prof. è recente.... due anni!

spero tanto nella sua cura, sarà mia premura tenerti al corrente se credi dell'evolversi del caso, intanto spero di esserti stata utile... ciao

ps. la PCR negativa che leggerai nel testo che segue è riferita alla neuroborreliosi non ha nulla a che fare con quella fatta dal Prof.

 

circa due anni fa una notte mi sono svegliata all'improvviso con un dolore pazzesco associato a bruciore e prurito al ginocchio.... ho pensato che mi fosse partito qualche legamento, poi dopo aver massaggiato e grattato il punto dolente mi sono riaddormentata.... non ho mai saputo cosa mi ha punto quella notte però da lì sono iniziati i miei guai. era la primavera del 2011.

dopo circa sei mesi avvertivo ancora prurito al ginocchio e tra me e me dicevo... cavoli.... questo ragno era proprio avvelenato!

Ho passato un inverno strano con spossatezza e voglia di fare nulla però davo colpa anche all'età, forse avevo bisogno di riposo.

arriva la primavera e improvvisamente inizio ad avere la sensazione di essere punta forse da zanzare sul braccio, collo, gambe, cosce gonfiando a dismisura gli stessi.

per puro caso ne parlo con la mia dermatologa che  capisce subito e mi fa fare il test per la borrelia... igg positivo ... fino a 9 normale oltre positivo con il test Elisa... avevo 18.

Bassado per 21 giorni ma ripetuto il test questo risultava ancora a 14.

altro bassado per due settimane.... ripeto ancora una volta il test ... 17.

nel frattempo inizio ad avere disturbi gastrointestinali, dolori alla nuca , visto che in passato ho avuto ulcera duodenale e pericardite faccio subito esami di controllo... recidiva di pericardite. il gastroenterologo mi consiglia visita immunologica che riesco ad avere due mesi dopo mentre sono costretta a recarmi a vari pronto soccorso perchè una bella mattina avverto braccio addormentato con dolore ascellare, testa confusa, vertigini e quant'altro.... ho creduto di avere un ictus in atto.

nulla di che... dimessa ogni volta con esami a postissimo tranne la pressione che aveva degli sbalzi associati a tachicardie... diagnosi.... prenda lexotan all'occorrenza! Poi sono sopraggiunte algie facciali che hanno contribuito a rafforzare questa diagnosi... attacchi di panico!

non ho mai accettato il fatto di aver bisogno di cure antidepressive, forse sbaglio, credo di conoscermi abbastanza bene ma tutto può essere! 

non voglio farle perdere tempo prezioso Professore,  per farla breve dopo visita immunologica con test IGg e Igm c'è una sospetta borreliosi,

sierologia - IgG 51 (positivo >15) IgM 27 (positivo >22)  Borrelia Wester blot  IgG  - ViSe + .

visita infettivologica e ripetere il test dopo averlo ritirato dieci giorni prima....  i valori ulteriormente saliti ... rispettivamente 62 e 37 sempre con ViSe +

a questo punto grazie all'immunologo che prende in mano la situazione vengo ricoverata per prelievo di liquor... credevo di aver risolto  i miei problemi.... finalmente!

finale della storia... ringraziando il cielo è stato scongiurata la neuroborreliosi e felicissima di apprenderlo visto che continuavo a star male ogni giorno di più.... mi dimettono dicendomi di avere ancora pazienza per 15 giorni e poi avremmo avuto l'assoluta certezza dei miei mali...

finalmente venerdì mi reco alla visita di controllo e... sorpresa... PCR negativo ma questo vuol dire poco credo dall'alto della mia ignoranza... IGg e Igm....    campione non sufficiente!!!! liquidata ancora una volta con cura antidepressiva!

Tornerò dall'immunologo a breve ma nel frattempo Le chiedo gentilmente un parere in merito, se ritiene che debba prendere appuntamento con Lei sono pronta a recarmi nella sua struttura purchè si riesca a porre fine a questa vicenda per me ormai invalidante... in qualche modo magari tramite fax posso farLe avere tutta la documentazione in mio possesso...

La ringrazio per la sua gentile attenzione Professore, confido in una sua gradita risposta e nel frattempo Le chiedo scusa per il mio dilungarmi ma ho tentato di essere chiara al massimo... se avessi avuto il supporto di un medico forse sarebbe stato più facile spiegare tutta la situazione.

 



#28 unavitadamediano

unavitadamediano

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 112 messaggi

Inviato 17 novembre 2013 - 23:52:47

 

unavitadamediano, permettimi di darti del tu,  ho  fatto un copia/incolla della mail inviata al Professor Trevisan....i!... se avessi avuto il supporto di un medico forse sarebbe stato più facile spiegare tutta la situazione.

 

 

 

Valori moto alti...

Io sono pieno di prurito...



#29 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.030 messaggi

Inviato 18 novembre 2013 - 16:05:13

Ciao Donata, ho letto della tua brutta esperienza con la malattia di Lyme...mi dispiace tanto....scrivi che sei stata in cura nel Torinese....quindi sei del Piemonte? Io abito in provincia di Cuneo e ho un'amica curata a Torino , alle Molinette, da una brava immunologa che l'ha guarita dalla malattia di Lyme...questa mia amica aveva girato già tantissimi medici , anche noti professoroni, e solo grazie a questa immunologa è poi guarita...se hai bisogno del nominativo scrivi messaggio privato...un abbraccio e se ti va tienici aggiornati sul come va...



#30 donata

donata

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 117 messaggi

Inviato 18 novembre 2013 - 21:12:28

carissima Grazia73 grazie per la tua attenzione.... sì abito sulla collina torinese.... e sì, come la tua amica ho girovagato inutilmente da medici incompetenti di Torino... scusa ma è tanta la rabbia che provo oggi al solo ripensare a come sono stata trattata e continuo ad essere trattata sul territorio.... mi hanno fatta sentire una psicopatica ma fosse solo questo.... è il tono di presunzione con cui ti trattano che fa male e che ti fa sentire sola a combattere contro i mulini a vento.... ho incontrato un solo dottore, immunologo anch'esso, che mi ha dimostrato tanta umanità e non gli sarò mai riconoscente abbastanza per non avermi mai abbandonata.

ora sono in attesa di essere ricoverata presso la struttura di Trieste ma i tempi continuano ad essere lunghi, troppo lunghi mentre i miei mali galoppano...

mi parli di una immunologa della Molinette che ha guarito la tua amica e ti assicuro che mi piacerebbe tanto riuscire a contattarla per vedere se i tempi per la cura si possono ridurre...

certo che mi va di tenere aggiornato questo forum non solo per la mia esperienza negativa ma soprattutto perchè possa essere di aiuto a chiunque abbia il sospetto di avere contratto questa malattia...

c'èun piccolo ma.... come faccio ad inviarti un messaggio privato? sono nuova su questo sito e ancora non so come muovermi.... sai.... anche l'età gioca e sono un pò imbranata con il pc anche se a dire il vero ho fatto passi da gigante ultimamente... eheheh...

grazie ancora e buona serata a te, a tutto il forum....






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.