Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

"qui e ora"


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 vogliodormirebene

vogliodormirebene

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 97 messaggi

Inviato 18 luglio 2006 - 21:18:58

Voglio aggiungere un altro tassello al racconto di me, di come affronto la mia vita. Da questa mattina mi sto imponendo di vivere il "qui e ora". E' ciò che fa una qualunque persona che sta bene, che è soddisfatta della propria vita...non io, quindi. I miei doveri li adempio tutti, tutti quelli di cui mi penso responsabile nei confronti degli altri. Ma quando si tratta di me, fatico a vivere la realtà e allora mi diverto a sognare ad occhi aperti, ad immaginarmi, nei particolari, eventi piacevoli, DENSI DI EMOZIONI, emozioni scaturite soprattutto da legami affettivi o, comunque, da rapporti sociali. Riflettevo che mi sono costruita ormai da tempo una vita virtuale alla quale attingo quando mi sento sola. Cerco di impormi spesso di vivere la realtà, ma i sogni hanno una forza irresistibile, la mia mente ne è fortemente attratta, in certi giorni ne sono dipendente.
Non so se con queste parole io sia riuscita a trasmettere quello che volevo, ma vi dico che non è stato facile per me raccontarvi questa cosa. Baci a tutti. Laura

#2 memole74

memole74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 449 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Francesco,la musica italiana ,i film, la lettura, internet, la cucina,il mio micio Hiro e il mio nipotino Fabio.

Inviato 18 luglio 2006 - 22:53:42

Ciao carissima , ti sei spiegata bene..almeno io ti capisco ..e se vivere sognando ad occhi aperti ci fà stare un po meglio perchè smettere di farlo?

#3 Visitatore_XXXXXXXXXXXX_*

Visitatore_XXXXXXXXXXXX_*
  • Visitatori

Inviato 19 luglio 2006 - 07:18:19

Ciao Laura,

quello che hai scritto rispecchia ciò che da mesi giancarlo va ripetendo: se vogliamo guarire, dobbiamo convincerci che la CFS è un male dell'anima e come tale va curato, con neurofarmaci e psicologia comportamentale. Solo così potremo far rivivere quel nostro "sè" così oppresso e sofferente, che ha trascinato tutto il nostro corpo in questa disavventura cfssina.
Un abbraccio,


#4 vogliodormirebene

vogliodormirebene

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 97 messaggi

Inviato 19 luglio 2006 - 10:07:29

Cara memole, sognare ci fa stare meglio, ma è come una droga: all'inizio ci illude che ci faccia bene, poi, quando sei entrato nella spirale, uscirne non è facile.E come ho già detto, io mi accorgo di essere arrivata ad un eccesso, ma , dato che vivere in pace non mi è stato possibile, immaginarmi una vita migliore ha rappresentato per me una fuga virtuale, una protezione dallo star male, dalle frustrazioni vissute in 13 anni di matrimonio. / Ora io conduco una vita apparentemente normale, molto attiva nonostante i dolori e l'appannamento mentale; appaio forte, ma non "penetro" la vita, anche se è piena di impegni, a volte, mi sento come spettatrice. Sì, cara Daniela, io da sempre la penso come Giancarlo, i miei problemi risiedono in gran parte nell'anima. Certo ero predisposta, altrimenti, forse, non starei così, nonostante le esperienze che ho vissuto alle quali non ho saputo reagire senza che queste mi provocassero tanto dolore, mi succhiassero la linfa vitale che scorreva in me.
Mi farebbe molto piacere anche un tuo commento, Giancarlo.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.