Vai al contenuto

Foto

Cambiamenti di volume del tronco encefalico


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Amministrazione

Amministrazione

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 636 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 03 marzo 2023 - 16:51:43

Riceviamo da Giada Da Ros, Presidente CFS/ME Associazione italiana O.d.V. e pubblichiamo:

 

 

"Il gruppo di Sonya Marshall-Gradisnik alla Griffith University, nel Queensland, in Australia, ha rilevato che i pazienti affetti da ME/CFS e da Long-COVID presentano volumi più grandi del normale in diverse aree del tronco encefalico e che questi cambiamenti di volume sono correlati a misure cliniche di dolore e difficoltà respiratorie.

Sotto, il link allo studio e la traduzione dell’abstract.

 

CAMBIAMENTI DI VOLUME DEL TRONCO ENCEFALICO IN PAZIENTI AFFETTI DA ENCEFALOMIELITE MIALGICA/SINDROME DA FATICA CRONICA E LONG-COVID (Thapaliya et al, 2023):  https://www.frontier...23.1125208/full

 

 

I pazienti affetti da encefalomielite mialgica/sindrome da fatica cronica (ME/CFS) e da Long-COVID presentano sintomi neurologici, autonomici, di dolore e post-esercizio sovrapponibili. Abbiamo confrontato i volumi delle regioni del tronco encefalico di 10 soggetti con ME/CFS (criteri CCC o ICC), 8 con Long-COVID (consenso Delphi dell'OMS) e 10 soggetti sani di controllo (HC) su immagini di risonanza magnetica tridimensionale pesate in T1 acquisite con una risoluzione isotropa submillimetrica e un'intensità di campo ultraelevata di 7 Tesla. I confronti di gruppo con gli HC hanno rilevato volumi significativamente maggiori nella ME/CFS per il ponte (p = 0,004) e l'intero tronco encefalico (p = 0,01), e nella Long-COVID per il ponte (p = 0,003), il peduncolo cerebellare superiore (p = 0,009) e l'intero tronco encefalico (p = 0,005). Non sono state riscontrate differenze significative tra i volumi della ME/CFS e del Long-COVID. Nella ME/CFS, abbiamo rilevato correlazioni positive tra i volumi del ponte e del tronco encefalico intero con il "dolore" e correlazioni negative tra i volumi del mesencefalo e del tronco encefalico intero con la "difficoltà respiratoria". Nei pazienti con Long-COVID è stata rilevata una forte relazione negativa tra il volume del mesencefalo e la "difficoltà respiratoria". Il nostro studio ha dimostrato un'anomalia del volume del tronco encefalico sia nella ME/CFS che nel Long-COVID, coerente con la sovrapposizione dei sintomi.

Giada Da Ros"


Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite e alle diagnosi mediche.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia.it e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrÓ essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.