Vai al contenuto

Foto

Il Rituximab non efficace nella ME/CFS.

Rituximab

  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.824 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 21 novembre 2017 - 17:40:53

Fontehttp://mariasmetode....-pavise-effekt/

 

Lo studio è spiegato e tradotto sul sito: https://paolomaccall.../07/25/rituxme/

 

Parte del testo tradotto automaticamente:

"La conclusione è chiara: non è possibile rilevare l'effetto di Rituximab sulla selezione dei pazienti che hanno partecipato alla studio multicentrico, denominato RituxME, questo è stato pubblicato da Olav Mella su di questa settimana conferenza sulla ricerca ME / CFS a Oslo. L'articolo scientifico sarà probabilmente pubblicato all'inizio del 2018.

I ricercatori desiderano continuare

Ciò non significa che il team di Haukeland abbia perso interesse nel continuare la ricerca se gli viene offerta l'opportunità di finanziare. La fase 2 di CycloME, uno studio parziale in cui i pazienti sono stati trattati con ciclofosfamide, mostra risultati promettenti. La ciclofosfamide appare "più ampia" di Rituximab ed è anche un farmaco immunomodulatore. Se trovano un modo per separare i pazienti nel gruppo attraverso i marcatori biologici, prenderanno in considerazione la possibilità di testare Rituximab su un sottogruppo più piccolo. Mella sottolinea che non raccomandano ai pazienti di provare il Rituximab o la ciclofosfamide attraverso attori privati, come hanno sempre sottolineato.

 Nullstudie, ipotesi su "perché" e puzzle

Ciò che induce i ricercatori a ottenere uno studio zero, cioè, non c'è differenza tra il gruppo placebo e il gruppo che ha ricevuto la medicina è incerto. Prima che ci siano marcatori biologici, non sappiamo quali pazienti si trovano nel gruppo diagnostico. Forse ci sono sottogruppi all'interno dei criteri canadesi? Tuttavia, i criteri sono utili come un modo per confrontare i risultati dei diversi studi.

Può anche darsi che ci siano differenze tra i pazienti che sono stati portati ai primi stadi e al terzo. La selezione nelle varie fasi può essere inconsciamente distorta per qualche motivo. Potrebbe essere meno probabile. Rituximab potrebbe non funzionare su pazienti con ME diagnosticati con criteri canadesi. Può anche darsi che solo un piccolo numero di pazienti, un sottogruppo che risponde positivamente a Rituximab, e che questi siano così pochi da "affogare" quando gli studi crescono. D'altra parte, studi ancora più grandi dovrebbero prevenire il rumore e fornire risultati più sicuri.

Infine, è anche possibile che nessun singolo studio possa dare una risposta definitiva. Non saremo mai finiti, ma poiché troviamo più risultati possiamo essere più sicuri e più sicuri. Pensa alla "verità" come a un puzzle. Ci sono molti pezzi che saranno sul posto per vedere l'intera immagine.

Sfondo per RituxME

Guarda lo sfondo per questo studio, per coloro che non lo sanno. Questo studio è un cosiddetto studio a 3 fasi, in cui i ricercatori hanno prima completato un pilota monofase. In 2 fasi , hanno eseguito uno studio randomizzato e controllato ( RCT ) in 30 pazienti. Nella fase 3, chiamata RituxME , 152 pazienti hanno partecipato a un RCT, studio multicentrico che ha coinvolto 5 collaborazioni ospedaliere. Gli studi sono rigorosi e il protocollo correttamente implementato aumentando costantemente la portata e la complessità attraverso diverse fasi. Il Consiglio di ricerca ha approvato e trovato il progetto di studio in modo adeguato e forte, ma inizialmente non voleva stanziare fondi per la ricerca ME quando è arrivata la domanda dei ricercatori per uno studio in 3 fasi. Maggiori informazioni in seguito.

Biobanca importante

I ricercatori hanno saggiamente creato una biobanca che altri ricercatori possono utilizzare nella loro ricerca. Il materiale è derivato da 6 diversi studi, 311 pazienti con diagnosi di criteri di cancro, 255 sani. Il materiale è ben caratterizzato e i ricercatori hanno molti dati sui pazienti. Ciò rende la biobanca molto attraente. Finora sono stati pubblicati due studi dalla biobanca. Il primo  articolo pubblicato mostra risultati che indicano che un enzima, la piruvat deidrogenasi (PDH), è sottoregolato e causa l'accumulo di acido lattico al posto dell'energia.  Il PDH è un enzima molto centrale nella regolazione del bilancio energetico. L'altro ha pubblicato l'articolomostra che le citochine nei pazienti diagnosticati con ME diagnosticati con criteri canadesi riflettono la gravità della malattia. Inoltre si svolge in concomitanza con la RituxME uno studio multicentrico in cui Katarina Lien guardando interessante lo sviluppo di acido lattico nei pazienti dopo spirometria ergo ripetuto, un altro studio che esaminerà la funzione endoteliale nei pazienti e un terzo che guarda problemi di stomaco / intestinali nei pazienti ME .


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono propriet esclusiva di CFSItalia e ne vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.