Vai al contenuto

In Italia il DVD di "Voices from the Shadows", sottotitolato in Italiano e in altre lingue.
Il trailer e le informazioni per ordinarlo sono QUI
Foto

? UN’INCHIESTA DEL SETTIMANALE “NEWSWEEK” INDIVIDUA LA SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA (CFS) IN ALMENO 1 SEDICENNE SU 50. I CONSIGLI DI ASSOLATTE . ?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
4 risposte a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.805 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 15 ottobre 2016 - 22:23:24

"Strano" articolo: http://corporesanoma...e-formaggi.html

 

UN’INCHIESTA DEL SETTIMANALE “NEWSWEEK” INDIVIDUA LA SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA (CFS) IN ALMENO 1 SEDICENNE SU 50. I CONSIGLI DI ASSOLATTE PER AIUTARE I PIÙ GIOVANI

 

 

Il rifiuto di andare a scuola, la svogliatezza nel fare i compiti o il disinteresse per lo sport: situazioni sempre più frequenti nei primi mesi di scuola. Non si tratta di capricci ma della “sindrome giovanile da stress”, balzata agli onori della cronaca negli Stati Uniti grazie a uno studio pubblicato su “Pediatrics” e ripreso da un’inchiesta del settimanale “Newsweek” che individua la sindrome da stanchezza cronica (CFS) in almeno 1 sedicenne su 50. Come aiutare gli adolescenti in questi casi? Puntando sull’alimentazione, che gioca un ruolo-chiave, come consiglia Assolatte.

Tra le sostanze più utili per dare vitalità e buonumore ai bambini e per far sì che si adattino meglio e con minor fatica ai nuovi ritmi quotidiani, spiega Assolatte, un posto di prim’ordine spetta alle vitamine del gruppo B, non caso definite “vitamine energetiche” benché non forniscano calorie. La spiegazione sta nel fatto che le vitamine del gruppo B sono necessarie all’organismo per trasformare il cibo in carburante di pronto utilizzo, da usare per affrontare al meglio gli impegni della giornata.

I formaggi sono tra i cibi più ricchi di vitamine del gruppo B. In particolare:

• la vitamina B2 si trova soprattutto in formaggio latteria e pecorino;
• la vitamina B3 si trova soprattutto in Gorgonzola, provolone e mozzarella;
• la vitamina B6 si trova soprattutto in camembert, brie e groviera;
• la vitamina B12 si trova soprattutto in Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Feta e Fontina.

I latticini entrano a pieno titolo nella dieta dei ragazzi anche per un altro e importante motivo: sembrano essere, insieme alla frutta, la discriminante tra una carriera scolastica normale e una brillante. Lo rivela il Western Australian Pregnancy Cohort (Raine) Study, da cui è emerso che i bambini che da uno a tre anni hanno avuto un elevato consumo di latticini hanno poi ottenuto i migliori voti lungo tutto la vita scolastica, in particolare per materie come matematica, lettura, scrittura e ortografia.

 


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#2 brici@

brici@

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 65 messaggi

Inviato 16 ottobre 2016 - 07:40:15

Grazie Zac, veramente strana questa "associazione" con i latticini ..

 

Ho trovato l'articolo di CDC - Pediatric, (che Google  Traslate traduce come incollo sotto) ma non si parla di latticini

 

 

http://www.cdc.gov/c...tric/index.html

 

 

 

Definizione e diagnosi di sindrome da stanchezza cronica (CFS) in bambini e adolescenti

Diverse definizioni di caso possono essere utilizzati per la diagnosi di CFS negli adulti. Gli esempi includono del 1994 Case International CFS Definizione, l'/ definizione di caso di CFS 2003 clinica mi canadese, e il 2011 i criteri internazionali di consenso per Encefalomielite mialgica (ME). Queste tre definizioni dei casi includono un criterio che l'individuo deve aver avuto una grave affaticamento cronico per 6 o più mesi. Mentre del 1994 Case International CFS definizione è stata utilizzata principalmente per la diagnosi di CFS negli adulti, è anche usato per diagnosticare i bambini e gli adolescenti. Nel 2006, l'Associazione Internazionale del gruppo di lavoro Definizione Sindrome da Stanchezza Cronica caso pediatrico sviluppato una definizione di caso appositamente per i bambini e gli adolescenti con ME / CFS. Questa definizione richiede una durata di 3 mesi di fatica. Tuttavia, molti medici che curano i bambini e gli adolescenti non possono stare tranquillo fare una diagnosi di CFS finale dopo soli 3 mesi.

Il criterio di 6 mesi nel caso in cui le definizioni di CFS non significa che la valutazione e la gestione dei sintomi dovrebbero aspettare. La valutazione per escludere altre condizioni dovrebbero iniziare il più presto possibile, perché ci potrebbero essere altre malattie o le ragioni che spiegano la fatica e sintomi. Ci sono diverse condizioni in ogni sistema corporeo. Ecco alcuni esempi: endocrino (ad esempio, ipotiroidismo), cardiaca (ad esempio, la miocardite), allergie (ad esempio, la rinite allergica / sinusite), infezioni (batteriche, virali o fungine), e le condizioni autoimmuni (ad esempio, l'artrite reumatoide, la malattia celiaca) . Spesso può richiedere mesi o anni per una malattia di base per diventare evidente. Per questo motivo, i pazienti possono trarre beneficio da ricevere intervento durante la fase CFS-simili, quando la durata della fatica e il numero di sintomi non hanno ancora soddisfatto criteri diagnostici CFS.

I medici possono prendere in considerazione la possibilità di CFS, quando un bambino o un adolescente esperienze stanchezza, e 4 o più dei sintomi di accompagnamento. Questi sintomi possono includere dolori muscolari o articolari, mal di gola, tenero cervicale o linfonodi ascellari, post-sforzo malessere ed affaticamento, dolore e problemi di memoria o di concentrazione.

Scuola di assenza e difficoltà nel completamento dei compiti scolastici potrebbe essere un'indicazione di problemi cognitivi, che sono comunemente riportati dai pazienti CFS.

Ulteriori esami e test sono necessari prima di una diagnosi di CFS può essere fatta. Questi includono:

  • Una dettagliata anamnesi, compresa una revisione di farmaci
  • Un accurato esame dello stato fisico e mentale di escludere condizioni mediche che possono presentare con sintomi simili
  • test di screening di laboratorio per identificare o escludere altre possibili cause dei sintomi che potrebbero essere trattati
  • prove e / o consultazioni supplementari di follow-up sui risultati dei test di screening iniziali

Per i medici, una serie di fattori che possono complicare la diagnosi di CFS, nei bambini e negli adolescenti. Per esempio:

  1. I bambini e gli adolescenti non possono sempre descrivere con precisione i loro sintomi o come si sentono.
  2. Non esiste un test di laboratorio o biomarker per la CFS.
  3. La fatica e altri sintomi di CFS sono comuni a molte malattie.
  4. La malattia ha un modello imprevedibile di remissione e ricadute.
  5. Il tipo, il numero e la gravità dei sintomi di CFS variano da persona a persona.
  6. I genitori possono descrivere i sintomi del loro bambino in modo diverso da come il bambino descrive le sue / suoi sintomi.

I medici devono essere consapevoli che la CFS nei bambini può causare assenza scuola che può essere scambiato per fobia della scuola. Tuttavia, a differenza di fobia della scuola, l'inattività a causa di CFS persiste nei fine settimana e durante le vacanze, come fa durante la settimana scolastica. E 'importante documentare i livelli di attività per bambini e peggioramento dei sintomi dopo le attività fisiche o mentali. Cambiamenti nella partecipazione ad hobby e attività sociali possono aiutare a identificare gli effetti di malattia sulle attività quotidiane.



#3 brici@

brici@

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 65 messaggi

Inviato 16 ottobre 2016 - 07:54:38

Dato che siamo su questo tema, un altro studio interessante del 2014,  sull'argomento CFS pediatrica, in particolare post infezione Mononucleosi, si trova qui

 

http://bmcpediatr.bi...2887-016-0596-8

 

E la conclusione (tradotta con Google Translate ) è questa :

 

Conclusioni

In una prima analisi esplorativa di un set dati clinici abbiamo scoperto che la valutazione di ormoni dello stress e sessuali, nonché la relativa proporzione di cellule immunitarie innate che utilizzano i test di laboratorio clinico standard può contribuire a sostenere la diagnosi di PI-CFS negli adolescenti con IM. In particolare, all'inizio del corso deviazioni di ACTH e, eventualmente, glucosio con differenze successive nei livelli di mattina cortisolo salivare, T4 e estradiolo potrebbe fornire prove oggettive per l'insorgenza e la persistenza di CFS. Come le deviazioni relativi a questi indicatori si evolvono nel corso del tempo, il loro contributo alla accuratezza e la solidità di classificazione è notevolmente migliorata se sono registrati in senso longitudinale.



#4 Hiroshi

Hiroshi

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 36 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 16 ottobre 2016 - 18:00:27

Latte prodotto da mucche sempre più "imbottite" di antibiotici peraltro (...oltre al fatto che il latte è un alimento destinato alla crescita dei vitelli, il che in sé suscita già qualche riflessione),

 

Aggiungasi anche l'opinione di ricercatori noti e rispettati come Longo (sperimentatore della dieta mima digiuno) che sconsigliano l'assunzione di latte e derivati

 

http://www.magup.it/...chiaro-farla/2/



#5 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.361 messaggi

Inviato 18 ottobre 2016 - 09:56:14

Sapete come la penso....
E' mooolto più probabile ke la causa
Siano i normali rapporti umani (con scambio di saliva
Per esempio)a far contrarre la ME a questi giovani....
Viviamo ormai in una stabile epidemia mondiale
Latente (grazie al poco acume degli scienziati e all'irresponsabilitá
E allindividualismo dei malati...)
Latte antibiotici e ambiente contano niente




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.