Vai al contenuto

In Italia il DVD di "Voices from the Shadows", sottotitolato in Italiano e in altre lingue.
Il trailer e le informazioni per ordinarlo sono QUI
Foto

nuovi studi dagli states sulla cfs\me e trattamenti


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 cristiana

cristiana

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 200 messaggi

Inviato 22 dicembre 2015 - 18:15:55

A chi come me crede che la cfs\ me sia una patologia organica che la scienza medica può e deve curare segnalo questo interessante video dell'organizzazione USA Solve CFS. Lo studio parte dalla costatazione che alcuni farmaci sembrano aver dato giovamento ad alcuni pazienti ma non ad altri, dando vita alla supposizione (ormai certezza) che esistano diversi sottogruppi di pazienti (i cui sintomi sebbene simili sono dovuti a cause eterogenee).Nello specifico il sottogruppo in questione è quello con intolleranza ortostatica e forte malessere post esercizio fisico (condizione che non è una semplice sensazione di svenimento ma misurabile ipotensione ortostatica con tachicardia seguita da sincope verificabile tramite tilt test o come la sottoscritta svenimenti a gogo! ;) ). il sottogruppo sembra essere costituito prevalentemente da donne in cui sono state rilevate delle anomalie nei linfociti B e nello sviluppo anomalo di anticorpi anti recettori alfa\beta adrenergici.Un sostanziale successo terapeutico è stato ottenuto somministrando a questo sottogruppo Pregabalin e Gabapentin (se volete posso fornirvi i dettagli dello studio), non semplicemente soggettivo (in base alle percezioni dei pazienti) ma andando a misurare proprio questi valori dopo la somministrazione dei farmaci ed in corso di esercizio fisico.Si segnala poi la presenza di persone che beneficiano di farmaci quali il copaxone (immunomodulatore usato per la SM),altra prova della componente autoimmune per una percentuale considerevole di pazienti. La conseguenza di questo studio per noi mi sembra possa essere il non affidarsi troppo alle esperienze altrui per i trattamenti perchè non è detto che il nostro interlocutore per quanto presenti sintomi simili ai nostri, appartenga allo stesso sottogruppo di pazienti (senza contare le erronee diagnosi...).

https://youtu.be/a6NqOYdBRrg




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.