Vai al contenuto

Foto

Ossessione per alimenti gluten-free è più moda culturale che abitudine nutrizionalmente corretta, secondo un articolo del Corriere della Sera


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1 sniper

sniper

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 306 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 13 novembre 2015 - 15:43:52

Ecco l'articolo http://www.corriere....-6.shtml#scheda molto critico nei confronti dell'avversione verso i prodotti contenenti glutine, come grano e derivati del grano, quindi pasta, pizza, pane ecc... che è diventata quasi una moda salutistica senza però avere chiari fondamenti scientifici (un piccolo studio su circa 30 persone con una patologia all'intestino non è sufficiente per trarne conclusioni considerando sia il piccolo campione sia la possibilità di errori metodologici).

 

"MARTEDÌ 10 NOVEMBRE 2015

 
Ossessione gluten-free: fenomeno più culturale che alimentare
 
di Serena Danna
 
La regina resta Gwyneth Paltrow, che ad aprile manderà nelle librerie di tutto il mondo il volume di ricette It’s All Easy: Delicious Weekday Recipes for the Super-Busy Home Cook. Come i primi due, anche il nuovo libro si prepara ad essere un best seller e ad aggiungere un caposaldo nella bibliografia degli hater del glutine. Paltrow, guru del salutismo alimentare e della «separazione consapevole», non solo ha dichiarato pubblicamente la scelta di eliminare grano e derivati dalla sua dieta, ma — a partire dal 2011 — ha anche cominciato a distribuire ricette che vantano sapori e miracoli gluten-free. 
 
L’anno in cui usciva il primo libro dell’attrice, Notes from my Kitchen Table, un professore di gastroenterologia all’Università australiana di Monash , direttore di reparto all’Alfred Hospital di Melbourne, pubblicava uno studio che identifica nel glutine il responsabile di malattie e infezioni anche in soggetti non affetti da celiachia. La ricerca — che coinvolgeva solo 34 pazienti affetti da intestino irritabile — viene pubblicata sull’American Journal of Gastroenterology. Nonostante la cautela usata da Gibson nell’illustrare i risultati, diventa presto virale: «All’improvviso — scrive il New Yorker — milioni di persone con sintomi molto vaghi di disturbo gastrico trovano qualcosa di concreto a cui addebitare i propri malanni». 
 
Secondo la prestigiosa rivista americana, lo studio di Monash rappresenta il punto di svolta per il movimento contro il glutine, diventato negli ultimi anni, un fenomeno più culturale che alimentare. Blog e fiere specializzate sono solo all’inizio, l’auto-diagnosticata «sensibilità» alla sostanza che unisce le due proteine gliadina e glutenina porta alla nascita di agenzie di viaggio dedicate a itinerari gastronomici gluten free, organizzatori di matrimoni specializzati nonché all’idea che il glutine sia all’origine di mali come la depressione, l’autismo e la demenza. 
 
Con un terzo degli americani che dichiara di preferire una dieta povera di grano, è evidente come l’ossessione gluten-free sia diventata innanzitutto un business, che porterà nelle casse dei produttori — Goya, Schär, Glutino, ShopRite — 15 miliardi di dollari provenienti solo dal Nord America entro il 2016. In Italia — celiaci a parte — gli hater sono fermi allo 0.7%, ma la crescita annua dei prodotti senza glutine sfiora il 20% e ricavi superiori ai cinquanta milioni di euro. 
 
Per Alan Levinovitz, autore del libro The Gluten Lie, sono tre le ragioni all’origine della controversa moda: il mito della vita sana del paleolitico, «un paradiso passato — ha detto al Washington Post — dove il glutine non esisteva»; la percezione che sia la causa di tante malattie neurologiche; l’illusione che privarsi del glutine sia una straordinaria soluzione per perdere peso. «Abbiamo creato una società — continua Levinovitz — in cui le persone vivono un importante effetto placebo stando lontani dal glutine, ma anche un effetto nocebo, che è esattamente l’opposto: hanno sintomi quando mangiano glutine, eppure sono semplicemente psicologici e non fisiologici»."

Messaggio modificato da sniper, 13 novembre 2015 - 15:45:12


#2 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 15 novembre 2015 - 21:24:45

ma questi medici che sono contro a queste "diete di esclusione", che pensa invece  siano psicologicamente ammalate, quali cure alternative propongono? specialmente quando e loro cure farmacologiche non funzionano o non hanno effetto, o fanno stare più male in alcuni casi.......

 

se le critica in questo modo, penso che debba avere una cura pronta benefica e efficace che faccia stare meglio le persone  e in questo modo queste stesse persone non andrebbero alla ricerca di cure alternative..... che invece trova in altri medici che "ringrazio"  studiano cure  alternative dando veramente benessere senza bisogno di psicofarmaci!!!



#3 cielo

cielo

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 295 messaggi

Inviato 17 novembre 2015 - 20:00:20

Penso ci voglia anche un po' di buonsenso. Se uno sta meglio evitando certi cibi e' ovvio che qualche problema di intolleranza ci sia. A mio avviso il test migliore per valutare intolleranze infatti e' una dieta ad esclusione. E' poi altrettanto ovvio che ci sia gente che sui problemi di salute della gente ci specula sopra con diete alternative che non hanno basi scientifiche (dieta Paleo??) e introducendo prodotti alimentari con ingredienti comuni ma a prezzi cosi' alti non giustificabili se non da intenti speculativi. 


Messaggio modificato da cielo, 17 novembre 2015 - 20:01:38


#4 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.829 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 23 novembre 2015 - 22:09:20

Le unioni consumatori le classificano come "furbata per boccaloni" da parte del marketing delle ditte, seguono la moda, ora basta scrivere "Senza.." e qualcosa, glutine, zucchero, grassi, lattosio, ecc., anche se queste cose non ci sono mai state in quell'alimento, per aumentare le vendite, alla pari di scrivere "Nuova formula" o inventare il "dentifricio per l'uomo", rabbrividisco.. e mi fa pure incavolare se penso che ci sono persone VERAMENTE intolleranti a certe sostanze.


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#5 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 dicembre 2015 - 01:47:13

Ormai è accaduto quanto temevo da svariati anni,informazione e controinformazione su internet ed ovunque si annullano tra loro,il malato è sempre più solo,ma con la sua Coscienza ed il suo Intuito,ecco il motivo per cui ho sempre predicato di elevare la propria Consapevolezza,chi ci riesce viene a conoscenza della verità,riconosce i falsi profeta e cio' che rema contro in questa nostra Dimensione Terrena e Terrestre sempre più oscura.Solo elevando la Consapevolezza,si potrà Vibrare e Luccicare al punto da essere notato dal Grande Creatore di ogni cosa negli Universi,nonostante la nostra piccolezza ed è a quel punto che la malattia smette di essere malattia o è come se lo fosse.Quel che rimane l'abbiamo visto e rivisto da anni e anni ed in tutte le salse.Romy


grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#6 sniper

sniper

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 306 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 19 dicembre 2015 - 07:58:30

Ormai è accaduto quanto temevo da svariati anni,informazione e controinformazione su internet ed ovunque si annullano tra loro,il malato è sempre più solo,ma con la sua Coscienza ed il suo Intuito,ecco il motivo per cui ho sempre predicato di elevare la propria Consapevolezza,chi ci riesce viene a conoscenza della verità,riconosce i falsi profeta e cio' che rema contro in questa nostra Dimensione Terrena e Terrestre sempre più oscura.Solo elevando la Consapevolezza,si potrà Vibrare e Luccicare al punto da essere notato dal Grande Creatore di ogni cosa negli Universi,nonostante la nostra piccolezza ed è a quel punto che la malattia smette di essere malattia o è come se lo fosse.Quel che rimane l'abbiamo visto e rivisto da anni e anni ed in tutte le salse.Romy

 

Scusa romy ma non ho capito il tuo discorso, che ha più a che vedere con la religione che non con la medicina e la scienza.



#7 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 19 dicembre 2015 - 22:36:55

 

Scusa romy ma non ho capito il tuo discorso, che ha più a che vedere con la religione che non con la medicina e la scienza.

 

Sniper,ne ho accennato spesso quì e là.Non la religione come la vuoi intendere tu e che comunque non è una bestemmia ma questo è un altro lungo discorso,ma nel senso che il creato non è frutto del caso e basta,di questo se ne sono accorto fior di scienziati e ricercatori,alcuni di questi atei storici,poi convertitosi.Il discorso sarebbe molto lungo,e capirai con la nostra stanchezza non è il caso,ti dico solo che la quantistica,con il suo principio di indeterminazione di Heisenberg,spingerebbe a pensare che Dio giochi ai dadi in relazione alla sua creazione.Ma molti dimenticano che nell'infinetesimale piccolo noi siamo energia e quindi onde,le quali hanno sempre una frequenza a cui possono e devono vibrare,altrimenti che onde sarebbero,ed ecco dove si colloca lo Stato di Coscienza Consapevole,capace di fare la differenza a 360°.Io mi permetto di asserire tali cose,perchè sperimentate da me in prima persona molti decenni fa,esperienze che non potro' mai dimenticare e che in un certo senso mi hanno messo contro lo sfidante,perchè su questa dimensione Terra io mi sono dato un compito,di cui mi sono assunto anche i relativi problemi al seguito,che affronto a testa alta.Certamente non diro' di più sulla mia storia personale,ci hanno tentato,ma invano,in altri forum dedicati,ma diro' solo una mia verità,che è più facile che sia vero tutto quello a cui crede la minoranza,mentre è più facile che sia falso tutto quello in cui credono le masse.Romy


Messaggio modificato da romy, 19 dicembre 2015 - 22:43:31

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#8 ManuCFS

ManuCFS

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 110 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 28 dicembre 2015 - 20:39:17

La moda del gluten free ma anche del bio e menate varie ormai c'è da anni e purtroppo chi la paga sono gli effettivi sensibili, intolleranti, allergici al glutine, chi non ha questi problemi deve, per la sua salute, mangiare TUTTO con moderazione, perchè ricordo che la dieta priva di glutine da una parte è fondamentale per chi ha problemi con il glutine ma dall'altra parte è una delle diete non esattamente salutari perchè per sopperire alla mancanza di questo elemento, fondamentale per il gusto e per la resa dei prodotti, dentro ci mettono altre mille porcate e grassi vari, da questo appunto ne risulta una dieta sbilanciata e non propriamente sana.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.