Vai al contenuto

Foto

sindrome da affaticamento cronico e incontinenza fecale?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1 sam77

sam77

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 6 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Vercelli

Inviato 01 settembre 2015 - 10:59:57

ciao a tutti, come da titolo volevo condividere l'esperienza difficile che sta vivendo mia mamma in questi anni. ai suoi problemi da sindrome da affaticamento cronico si sono di recente aggiunti anche episodi di incontinenza fecale. queste perdite tendono a verificarsi quando compie degli sforzi, ma qualche volta basta anche uno sternuto a causare perdite accidentali.

il medico le ha detto che i due problemi potrebbero essere connessi tra loro, ma che sarebbe opportuno affrontare quest'ultimo rivolgendosi a un proctologo.

così faremo nelle prossime settimane, però nel frattempo volevo chiedere agli utenti del forum se per caso si sono trovati prima d'ora ad affrontare entrambi i problemi congiunti. vi ringrazio sin d'ora per l'attenzione e vi auguro una buona giornata.

 



#2 lightmoon

lightmoon

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 293 messaggi

Inviato 03 settembre 2015 - 10:22:28

Ciao Sam, mi spiace per la difficile situazione di tua madre. Personalmente ho solo avuto episodi di perdite urinarie, che sono migliorati tramite esercizi specifici di fisioterapia, ed esistono delle pastiglie per aiutare in questa tipologia di problematiche, non so se potrebbero esserci delle cure / esercizi per poter rafforzare e aiutare anche nella problematica di tua madre. Potresti rivolgerti ad un fisioterapista e per le partiglie dal proctologo, o neurologo perchè ciò è spesso è un sintomo neurologico in relazione con patologie come la nostra.

Tanti auguri!



#3 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 05 settembre 2015 - 23:29:35

ciao a tutti, come da titolo volevo condividere l'esperienza difficile che sta vivendo mia mamma in questi anni. ai suoi problemi da sindrome da affaticamento cronico si sono di recente aggiunti anche episodi di incontinenza fecale. queste perdite tendono a verificarsi quando compie degli sforzi, ma qualche volta basta anche uno sternuto a causare perdite accidentali.

il medico le ha detto che i due problemi potrebbero essere connessi tra loro, ma che sarebbe opportuno affrontare quest'ultimo rivolgendosi a un proctologo.

così faremo nelle prossime settimane, però nel frattempo volevo chiedere agli utenti del forum se per caso si sono trovati prima d'ora ad affrontare entrambi i problemi congiunti. vi ringrazio sin d'ora per l'attenzione e vi auguro una buona giornata.

 

 

 

Sam,solo a livello informativo ti metto questo video che spiega l'intervento con il metodo THD Gatekeeper,ma da prendere in considerazione solo in casi limiti ed estremi.Romy

 

https://www.youtube....h?v=SY8aGzYHaIM


grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#4 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 650 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 09 settembre 2015 - 16:45:28

Ciao Sam!

Mi spiace per i problemi di tua madre, e mi spiace anche per te. Ma è bello che ti occupi di lei!

 

Non per essere indiscreta, ed in fondo puoi anche non dirlo, ma quanti anni ha tua madre? Nessuno ha nominato la possibilità che l'età abbia a che fare?

Questo solo orientativamente.

Poi...

Io ho quasi 60 anni. Tra poco ho 30 anni di CFS.

Attualmente non ho nessun problema di incontineze, ma attorno ai 45 anni, quindi con ca 18 anni di CFS (non so più esattamente), ho avuto un grosso peggioramento, e per alcuni anni avevo problemi di incontineza urinaria più che altro legata a sforzi muscolari o posizioni determinate. Ma nello stesso periodo avevo cicli di anestesia tattile lungo tutta la spina dorsale fino al cocige, ciò interessava anche l'evacuazione fecale. Non era incontinenza nel senso proprio del termine, e non era interessata dallo sforzo, ma non avevo nessuna percezione tattile di quello che evacuavo. 

Ok! Perdonate l'argomento e i dettagli ;)

 

Non credo sia direttamente il problema di tua madre (mi sembra diverso), e dopo tutto io non so assolutamente perché avevo queste parestesie (anche altrove), nessun medico le ha mai prese sul serio, ma so che le parestesie nella ME/CFS ci sono come ci sono nella SM. Almeno come dato,  sarebbe interessante sapere se tua madre ha percezione fisica di quel che succede, o no.

Un abbraccio!


KIO :)
 

#5 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 650 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 09 settembre 2015 - 16:51:44

ops! letto ora altro tuo post. Beh, l'età potrebbe giocare un ruolo... Da quanti anni è malata tua madre?

 

Dì a tua madre che può provare a giocare con internet ;) Non è detto che ce la faccia fisicamente, ma se se la sente... Tu le lasci il computer acceso, con l'antivirus funzionante, le dici che non deve formattare il disco C, e le lasci google aperto e le dici che funziona come un vecchio schedario. Così la abbracciamo :)


KIO :)
 

#6 sam77

sam77

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 6 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Vercelli

Inviato 30 settembre 2015 - 16:52:16

Ciao a tutti e a tutte, perdonatemi la cafonaggine: impegni familiari e lavorativi mi hanno distolta dal forum... ad ogni modo eccomi qui. Che dire, grazie mille delle risposte! Mamma e computer nutrono un odio reciproco, mi spiace, ma ne faccio volentieri io le veci :)

Gentilissima romy a indicarmi il link. Neanche a farlo apposta, il proctologo che ha visitato mia mamma un paio di settimane fa ci ha suggerito proprio quel metodo chirurgico per risolvere il problema di cui soffre. Pare infatti che la tecnica, oltre a essere mini-invasiva, sia anche fattibile su persone che non sono al 100% in salute e non ci sono limiti di età.
Grazie anche a te KIO, alla mamma il problema è stato diagnosticato una ventina d'anni fa, e si accorge delle perdite. Il proctologo ci ha detto che è una cosa normale esserne conscia.

Giusto per avere un secondo parere andremo a un secondo consulto proctologico la settimana prossima: vi saprò dire!
Intanto un grande abbraccio, sam



#7 sam77

sam77

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 6 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Vercelli

Inviato 02 dicembre 2015 - 13:04:49

Ciao, ritrovo con piacere il forum e voi che lo frequentate. Vi volevo aggiornare sulla situazione di mia mamma, che nell'ultimo mese e mezzo è stata più che mai alle prese con esami e visite... ma alla fine, forse, c'è uno spiraglio di luce all'orizzonte.

Ancora due settimane e verrà operata con il metodo THD Gatekeeper di cui precedentemente aveva parlato anche Romy, inserendo il link al video. Per completezza ne aggiungo anche io uno, dove sono contenute informazioni dettagliate http://thdlab.it/tra...nza-fecale.html (magari a qualcuno potrebbe tornare utile, chi lo sa....)

Insomma, come vi dicevo rimangono ancora due settimane di attesa. Mamma le sta vivendo con sentimenti contrastanti - da una parte è un po' spaventata per l'operazione, ma quando si verificano le piccole perdite tanto odiose cambia completamente punto di vista e dice di non vedere l'ora che la operino. Poverina, mi spiace vederla così combattuta, posso solo sperare che vada tutto per il meglio.

Un saluto a tutti e buona giornata! sam



#8 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.040 messaggi

Inviato 03 dicembre 2015 - 16:25:37

Ciao Sam, allora in bocca al lupo per l'operazione , mi raccomando tienici aggiornati sul come sta tua mamma!



#9 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 04 dicembre 2015 - 06:41:39

spero vada tutto bene, auguroni..



#10 sam77

sam77

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 6 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Vercelli

Inviato 18 dicembre 2015 - 13:29:08

Ciao a tutti, eccomi ad aggiornarvi sull'operazione. Mamma è stata operata due giorni fa e a detta del chirurgo l'operazione è andata per il meglio.

Già la sera stessa l'abbiamo riportata a casa e adesso se ne rimane ancora tranquilla, evitando gli sforzi. Qualche dolorino c'è, ma con dell'antidolorifico lo tiene sotto controllo.

Che dire, speriamo si riprenda presto al 100% e che almeno questo problema sia sparito. Lo sapremo comunque nelle prossime settimane, come ci diceva il chirurgo qualche volta occorre un po' di tempo prima che la situazione si aggiusti, ma siamo fiduciosi.

Nel frattempo auguriamo a tutti buone feste!



#11 grazia73

grazia73

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.040 messaggi

Inviato 18 dicembre 2015 - 20:46:30

Ciao Sam, grazie di averci aggiornati , sono contenta che l'intervento sia andato bene e ti auguro di tutto cuore, che tua mamma si ristabilisca al 100% al più presto! Un abbraccio e tanti auguri di buone feste anche a voi






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.