Vai al contenuto

Foto

La digitopressione: come aiutare il proprio corpo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 VITTORIA

VITTORIA

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.294 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma

Inviato 14 aprile 2006 - 16:18:32

LA DIGITOPRESSIONE


"......Tale disciplina si basa sul principio che nel corpo umano esistono dei flussi di energia vitale. La loro interruzione è l'origine dell'insorgenza delle malattie. Il successo di tale tecnica dipende non solo dall'abilità dell'operatore nell'usare le proprie mani, ma anche dalla sua capacità di entrate in sintonia con il paziente. Per questo motivo la digitopressione è anche detta "comunicazione tattile".

Si tratta di un massaggio accurato che comporta l'uso di varie tecniche implicanti una pressione su diversi punti e zone del corpo lungo canali energetici.
Nelle zone riflessogene dei piedi, i riflessi però sono molto sensibili ed è perciò relativamente facile individuare su di essi le varie parti del corpo e scoprirne le interazioni energetiche. La reflessologia plantare è definita anche "terapia di zona" ed è usata come metodo utile per riportare l'organismo ad uno stato di equilibrio e stimolare le proprietà di auto-guarigione che ogni persona possiede.

Grazie alla digitopressione si possono risolvere, in modo facile e indolore, tanti piccoli problemi quotidiani di adulti e bambini.
Questa tecnica porta numerosi benefici sullo stato di benessere generale, favorisce il e stimola le difese dell'organismo.
E' molto utile nel trattamento di varie manifestazioni dolorose, come mal di testa e stanchezza oculare, raffreddori, dolori articolari, lievi disturbi digestivi; migliora la circolazione del sangue e della linfa e le funzioni respiratorie.La digitopressione é efficace anche per combattere l'affaticamento e l'intorpidimento conseguenti a lunghi viaggi.
Puo' essere praticata da tutti a scopo rilassante, preventivo o coadiuvante di qualsiasi terapia.
E' invece sconsigliata alle persone sofferenti di malattie infettive, dermatologiche o con sintomi febbrili, e durante la gravidanza.
http://www.hotelbene...ne?OpenDocument

"...... Una teoria dice che stimolando certi punti energetici vi è una secrezione delle endorfine, gli analgesici naturali del nostro corpo. E' indicata per: mal di testa, disturbi digestivi, dolori di vario genere, ansia e stress, insonnia, artrite e dolori mestruali. Le conferme mediche nei suoi riguardi sono buone ma ancora le prestazioni non sono mutuabili.

Autoterapia


Innanzitutto bisogna applicare con il pollice, o indice, una pressione profonda ed energica fino ad avvertire un pò di dolore. Il dolore vi indica che state effettuando la pressione nel modo corretto. Il massaggio va fatto per 2 minuti e fino a che sentite un indolenzimento del punto ed un intorpidimento.

Emicrania: mettete gli indici sulla fronte a circa un dito di distanza dal sopracciglio. Massaggiate verso il bassa dopo aver trovato il punto indolenzito.

Mal di testa: trovate il punto dolente nella carnosità tra il pollice e l'indice della mano. Un altro metodo è quello di trovare il punto tracciando una linea immaginaria che parte dalle orecchie e che va verso l'alto, cioè al centro della testa.

Insonnia:
trovate il punto dolente all'esterno della caviglia, esercitate la pressione e ripetetela nell'altra caviglia. Un altro metodo è quello di tenere il palmo della mano rivolto verso l'alto e di pizzicare la parte interna del polso.

Nausea:
premete con il pollice sull'interno del polso, più o meno due dita sotto la base della mano, in linea con l'anulare. Massaggiate verso il basso e ripetete dall'altra parte.

Dolori mestruali:
usate le quattro dita sul punto posto sopra il malleolo interno della caviglia.

Gonfiore addominale
: trovate il punto al centro, sulla parte esterna del polso sopra l'attaccatura della mano.

Gonfiore agli arti inferiori
: comodamente seduti, accavallate le gambe e con entrambe le mani massaggiate prima un piede, poi l'altro. Partite dalle dita e risalite per tutta la pianta fino a giungere all'altezza dei polpacci, strisciando e comprimendo con movimenti ascendenti, dapprima delicatamente, poi sempre più energicamente. Sempre per stimolare la pianta, con una mano afferrate la caviglia, con l'altra massaggiate la pianta del piede con movimenti circolari e vigorosi. Per ottenere i risultati migliori cominciate dal tallone e dalle dita.

Gambe pesanti e piedi gonfi:
seduti, portate il piede destro sulla coscia sinistra, afferratelo con le mani e mettete i pollici uniti sotto la piante del piede, all'altezza del calcagno. Premete per tre secondi, quindi spostate i pollici verso le dita del piede e premete ancora avanzando di tre centimetri alla volta lungo la linea ipotetica che divide la pianta a metà. Ripetete con l'altro piede.
http://it.geocities....opressione.html

".....Lo Digitopressione è molto efficace in tutte quelle situazioni in cui uno scompenso emotivo o lo stress siano fattori di fondo di patologie quali: insonnia, ansia e depressione, tensione muscolare, mal di testa, disturbi digestivi, disfunzioni mestruali, bassa resistenza alle infezioni;è altresì indicato per la cura di: mal di schiena, distorsioni e stiramenti, rigidità del collo e delle spalle,
dolori articolari, cervicalgie."

http://fattoriadivibio.com/shiatsu.htm


Disturbi

Fatica fisica, depressione, intorpidimento e gonfiori alle gambe,
mal di denti e mal di stomaco, anoressia.

Effetti

La digitopressione attraverso la sollecitazione dei punti energetici rinforza il sistema immunitario, stimola la liberazione di endorfine, migliora la circolazione sistemica e linfatica, ossigena i tessuti ed è indicata per il trattamento di numerosi disturbi e patologie.
http://www.questanot...etail.asp?Id=10

".....Questo sistema stimola la circolazione, rilassa le persone, elimina la stanchezza e le infiammazioni, facilita la mobilità articolare etc. Il massaggio rafforza il meccanismo di rinnovamento delle cellule, in questo modo si riesce a far guarire la persona....."
http://www.fungkungf...opressione.html


"....Questa semplice tecnica, sviluppata nel nostro secolo da massaggiatori orientali, , ha lo scopo di riequilibrare l'energia vitale dell'organismo e favorire l'eliminazione di disturbi psicofisici.
Questa tecnica porta numerosi benefici sullo stato di benessere generale, favorisce il e stimola le difese dell'organismo; é efficace anche per combattere l'affaticamento e lo stress..."


L'origine della digitopressione è molto antica. Una pittura egiziana del 2300 a.C., per esempio, ne mostra l'uso. Nella tradizione indiana si parla di energia vitale chiamata prana, formata da due forze, Ha (solare, +) e Tha (lunare -), indissolubili. Anche i cinesi ci hanno lasciato raffigurazioni e appunti dettagliati sulle mappe del piede e della mano oltre alle varie tecniche per alleviare i dolori e stimolare e rilassare i vari organi.
Sembra che essi pratichino questa tecnica da oltre 4000 anni, rifacendosi alla filosofia taoista che fonda i suoi principi sull'esistenza di una energia chiamata Ch'i, la quale è formata da due componenti: Yang (energia, +) e Yin (materia, -), l'una non può esistere senza l'altra.
http://www.hotelbene...ne?OpenDocument

VITTORIA
Amministrazione CFSitalia

-------------------------------------------------------
"Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite e alle diagnosi mediche. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose"
==============================


"Il senso della vita
è dare senso alla vita”

(R.Steiner)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.