Vai al contenuto

In Italia il DVD di "Voices from the Shadows", sottotitolato in Italiano e in altre lingue.
Il trailer e le informazioni per ordinarlo sono QUI
Foto

5 febbraio 2014 il Prof. Tirelli parlerā di CFS a Medicina 33.


  • Per cortesia connettiti per rispondere
16 risposte a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.805 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 04 febbraio 2014 - 17:26:00

Fonte: http://www.umbertoti...i.it/novita.php

 

5 febbraio  2014 ore 13.50 RAI 2 - TG2 Medicina 33 a cura di Luciano Onder.

Argomento trattato: La Sindrome da Fatica Cronica.


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#2 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 05 febbraio 2014 - 10:29:18

Questo me lo vedrò sicuramente, grazie Zac, anche se gli altri servizi di medicina 33 sulla CFS sono sempre stati brevi e un po' superficiali.

#3 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.805 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 05 febbraio 2014 - 13:36:47

MOLTO superficiali, dato anche il giornalista (?) e i tempi stretti, ma anche in pochissimo tempo si potrebbe essere chiari sulla gravità della malattia e della situazione italiana.


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#4 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.805 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 05 febbraio 2014 - 14:02:25

:tn_061[1]:


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#5 pem72

pem72

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 101 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Rovigo

Inviato 05 febbraio 2014 - 14:28:06

Ho visto l'intervista, a Tirelli.

Se questo significa far conoscere una malattia della quale tante persone sono all'oscuro, mi dispiace ma proprio non ci siamo.

Avrà parlato si e no 30 secondi, dicendo la classica frase che ha poi detto anche in altre trasmissioni, stanchezza che persiste da almeno 6 mesi e i sintomi di uno stato influenzale permanente...tutto quà...

Come possiamo pensare che qulcuno prenda sulserio queta patologià, é inimmaginabile!!! io se non fossi ammalato sentendo un medico descrivere così una patologia ( che sappiamo bene quanto possa essere invalidante ) non gli darei ascolto, non ha nessun impatto qundo viene descritta.....poi lo sappiamo bene, il termine stanchezza non ci sta proprio sembra che l'unico sintomo sia quello........per carità..... come siamo messi.......



#6 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.361 messaggi

Inviato 05 febbraio 2014 - 16:18:36

come se dopo un mese di sintomi non si possa capire se ce l'hai o no...............

 

                                                      comunque

 

per me i problemi son sempre gli stessi.......i medici non vogliono "esporsi" e i malati

                                                            "lo stesso" 

 

in questo si può dire che l'ME e una patologia con probabile eziologia virale ma" con forti componenti psicologiche ".............

 

giusto chi ha qualche parente malato o lo è lui stesso si impegna di più (tipo De Meirleir o Genovesi),

tra i malati (mi viene in mente Falco tanto in Italia siam tutti raccomandati).

Raga per vincere la ME...ci vogliono botte forti e tutto questo son come i pugni di un bambino .....non arrivano a fargli male



#7 invisibile

invisibile

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.272 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 05 febbraio 2014 - 20:29:09

Scusate, ma da dove viene fuori questa storia che il dott. Genovesi sarebbe malato?

#8 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 05 febbraio 2014 - 23:21:57

Far conoscere la patologia OK,pensavo tra me e me,ma a che pro' se ci penso meglio?,la cosa importante è farla conoscere ai medici addetti ai lavori,per essere più medici ed arrecare meno danni da incompetenza in tal settore.Voglio solo rammentare,ma non dovrebbe essere il caso,che la CFS/ME è spesso confusa con la Depressione e curata come tale,in realtà trattasi di due ben distinte patologie le cui eziologie sono agli antipodi tra di loro,almeno su questo converge la maggioranza dei ricercatori CFS/ME e patologie consorelle varie.Il medico,quindi,dovrebbe approfondire il discorso e lo dovrebbe fare per legge,per decreto legge universale,al fine di arrecare un po' di sollievo a chi è affetto da decine e decine di sintomi che sfiancano sempre più e senza sosta,non mi riferisco,in tal caso,solo alla CFS/ME ma a tutte quelle patologie di tipo invalidante di cui si conosce ancora troppo poco.Sulla mia pelle da veterano del caso,posso asserire che questa patologia è progressiva nel tempo,o forse non lo è ma è come se lo fosse??????,.......mi spiego meglio,ai sintomi da CFS/ME classici di cui sono vittime anche i giovani pazienti con CFS/ME si aggiungono,con il passare degli anni,alcuni altri sintomi che sono di appannaggio all'età medio-alta,ma che ben potrebbero essere in odore di MCS,FM,MBS,e tante altre ancora,ecc.ecc,e ci voglio aggiungere anche una forma secondaria di Depressione cosidetta Reattiva,per cui ci si viene a confondere le idee ancora di più nel mare sterminato della sintomatologia tutta.L'enigma di dove inizia e termina un'accozzaglia di sintomi che vengono catalogati come CFS/ME,a differenza di altri sintomi somiglianti,se non analoghi a quelli che una cattiva vecchiaia porta con se'?,oggi io ho una certa età,in passato ho sofferto di tantissimi sintomi catalogabili in CFS/ME e nonostante tutto continuavo a lottare e misurarmi nella vita indietreggiando un po' alla volta,ma non soffrivo di alcuni sintomi tipici della MCS,come pure non avevo dolori degni di nota di tipo Fibromialgici,oggi ho il pienone dei sintomi,compresi quelli di cui non ho mai sofferto in vita.....e sono molti.....,e come ebbi a dire svariati anni fa,la mia vita cognitiva è quella che ne ha patito di più.Oggi non potrei presentarmi al cospetto di nessun medico classico,ad eccezione del mio medico di famiglia,mi farei del male da ma stesso,non sapendo da dove iniziare ed a cosa dare la prevalenza nella mia sintomatologia lunga un KM e talmente variegata che potrebbe sembrare impossibile,e poi con quale memoria potrei portare,loro, una giusta Anamnesi del mio caso personale,orale o registrata che sia,Anamnesi che sulla carta ed in teoria,da tutti gli addetti ai lavori è sempre più auspicata in teoria,ma poi sono solo in pochi quelli che l'ascoltano veramente,perchè a molti medici basta guardarti in viso,ascoltare poche frase,studiare alcuni atteggiamenti,che già hanno chiaro nella loro mente la diagnosi pronta,salvo poi,spessissimo sbagliarsi ed in tal caso i cocci non restano a Loro.Ci sono passato per questa strada qualche decennio fa,conosco bene di cosa parlo,errare è umano ma perseverare è diabolico.Ciao Romy
 


Messaggio modificato da romy, 05 febbraio 2014 - 23:27:30

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#9 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 febbraio 2014 - 09:53:22

@Falco, che cosa avrebbe Genovesi?

Ma qualcuno ieri ha visto I FATTI VOSTRI? Ci doveva essere un'intervista a Genovesi.

Messaggio modificato da Brisen, 06 febbraio 2014 - 09:55:35


#10 Piera.F

Piera.F

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 387 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 06 febbraio 2014 - 10:55:16

@ Brisen 

io l'ho visto ieri...sia Tirelli che Genovesi.

Per Genovesi praticamente è stato un servizio fotocopia dell'altro, invece per il servizio di Tirelli ho solo una parola: "vergognoso". Non credo che sia di nessuna utilità parlare in questo modo della CFS e sono pienamente d'accodo con Romy con quanto scrive. 



#11 lightmoon

lightmoon

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 293 messaggi

Inviato 06 febbraio 2014 - 11:44:14

"la stanchezza cronica è una malattia invalidante che può avere vari stadi, alcune persone convivono con una stanchezza che nessuna persona sana ha mai provato che rallenta la loro vita rendendo difficili le minime azioni quotidiane fino ai casi gravi di allettamento totale e utilizzo di ausili per camminare quali deambulatori o sedia a rotelle in cui le azioni quotidiane diventano impossibili.Non esiste tutt'oggi una cura, e malgrado sia riconosciuta dall'OMS in Italia ancora non è riconosciuta."

Io penso che direi questo per far comprendere un pò della gravità della cfs/me.



#12 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 06 febbraio 2014 - 12:42:47

Far conoscere la patologia OK,pensavo tra me e me,ma a che pro' se ci penso meglio?,l...

...

Ci sono passato per questa strada qualche decennio fa,conosco bene di cosa parlo,errare è umano ma perseverare è diabolico.Ciao Romy
 

@ romy, allora il prof. genovesi a ragione a dire che queste patologie che vogliono chiamare in diversi modi sono una sola.........



#13 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 06 febbraio 2014 - 20:14:33

@ romy, allora il prof. genovesi a ragione a dire che queste patologie che vogliono chiamare in diversi modi sono una sola.........

 Gabry,non so' con precisione cosa dice il Prof.Genovesi in relazione alla CFS/ME e le sue consorelle MCS-FM-PTSD ed altre ancora già esistenti,ma poco conosciute....,ed altre che verranno in seguito,nei prossimi anni,tutto dipenderà dal grado di inquinamento generalizzato che raggiungerà il pianeta Terra,dalla qualità dell'alimentazione,ecc.ecc.ma per me trattasi di un'unico stato di sofferenza organico,che sfugge alle classiche e vecchiotte analisi,solo che si differenziano per grado di gravità e per il tempo che si trascorre in stato di squilibrio patologico di partenza.La stessa cosa si puo' dire per le patologie degenerative del Sistema Nervoso a cui sono state dati vari nomi,idem per i vari tipi di tumori che si conoscono,in effetti,per me trattasi di eziologia quasi simile alla base,non potrebbe essere diversamente,la salute non si esplica in base ad un labirinto di percorsi vari e variegati,la differenza dipende dalle zone che si va a colpire nel cervello e S.N.o del tipo di gruppi di cellule formante quel o quell'altro organo,cosa che a sua volta,dipende dal fatto che non siamo tutti uguali fisiologicamente parlando,o tutti fortificati nello stesso modo e nello stesso settore.Non ti vado a toccare il concetto che i sintomi e quindi le sofferenze potrebbero avere anche un linguaggio proprio con cui si esprimono,cosa in cui credono molti Medici,di cui esistono studi e libri.Ciao Romy

 

P.S.

 

Uno degli errori della medicina ufficiale,ma anche le non convenzionali seguono a ruota,consiste nel fatto che ci siamo persi in un mare sterminato di concetti scientifici,che oggi sfuggono sempre più alla regola della ripetizione.Ci siamo messi ad inseguire migliaia di piste che non portano a soluzione del problema salute ma che lo rendono sempre più complicato.Io sono convinto che il tutto dovrebbe essere molto più semplice,che il primo medico è l'organismo stesso ed il modo di essere nel Profondo di ognuno,solo che gli attacchi che ci vengono portati dall'esterno ed anche dall'interno,mettono a dura prova l'abilità difensiva intrinseca dell'organismo stesso,che lavora senza sosta alcuna,al fine di preservare la Razza Umana e nonostante TUTTO,quì mi fermo perchè in quel TUTTO c'è l'essenza della verità e della realtà in cui si è ficcato il Genere Umano.


Messaggio modificato da romy, 06 febbraio 2014 - 20:17:45

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#14 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.361 messaggi

Inviato 07 febbraio 2014 - 00:28:53

 Gabry,non so' con precisione cosa dice il Prof.Genovesi in relazione alla CFS/ME e le sue consorelle MCS-FM-PTSD ed altre ancora già esistenti,ma poco conosciute....,ed altre che verranno in seguito,nei prossimi anni,tutto dipenderà dal grado di inquinamento generalizzato che raggiungerà il pianeta Terra,dalla qualità dell'alimentazione,ecc.ecc.ma per me trattasi di un'unico stato di sofferenza organico,che sfugge alle classiche e vecchiotte analisi,solo che si differenziano per grado di gravità e per il tempo che si trascorre in stato di squilibrio patologico di partenza.La stessa cosa si puo' dire per le patologie degenerative del Sistema Nervoso a cui sono state dati vari nomi,idem per i vari tipi di tumori che si conoscono,in effetti,per me trattasi di eziologia quasi simile alla base,non potrebbe essere diversamente,la salute non si esplica in base ad un labirinto di percorsi vari e variegati,la differenza dipende dalle zone che si va a colpire nel cervello e S.N.o del tipo di gruppi di cellule formante quel o quell'altro organo,cosa che a sua volta,dipende dal fatto che non siamo tutti uguali fisiologicamente parlando,o tutti fortificati nello stesso modo e nello stesso settore.Non ti vado a toccare il concetto che i sintomi e quindi le sofferenze potrebbero avere anche un linguaggio proprio con cui si esprimono,cosa in cui credono molti Medici,di cui esistono studi e libri.Ciao Romy

 

P.S.

 

Uno degli errori della medicina ufficiale,ma anche le non convenzionali seguono a ruota,consiste nel fatto che ci siamo persi in un mare sterminato di concetti scientifici,che oggi sfuggono sempre più alla regola della ripetizione.Ci siamo messi ad inseguire migliaia di piste che non portano a soluzione del problema salute ma che lo rendono sempre più complicato.Io sono convinto che il tutto dovrebbe essere molto più semplice,che il primo medico è l'organismo stesso ed il modo di essere nel Profondo di ognuno,solo che gli attacchi che ci vengono portati dall'esterno ed anche dall'interno,mettono a dura prova l'abilità difensiva intrinseca dell'organismo stesso,che lavora senza sosta alcuna,al fine di preservare la Razza Umana e nonostante TUTTO,quì mi fermo perchè in quel TUTTO c'è l'essenza della verità e della realtà in cui si è ficcato il Genere Umano.

 

Romy , sono d'accordissimo col tuo post del 5 febbraio quando dici che "la mia vita cognitiva è quella che ne ha patito di più".........................,

ma scusa ...che ciazzo hai voluto dire in questo di post ?  :wacko:

 

@Brisen, e Invisibile

non so niente su Genovesi..............ho solo ripreso quello che qualcuno/a aveva capito (ma non era sicura) dal filmato su Genovesi



#15 pem72

pem72

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 101 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Rovigo

Inviato 07 febbraio 2014 - 00:41:38

Ti rispondo io Falco, con tre parole...

Siamo nella mierda



#16 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 07 febbraio 2014 - 00:51:57

Ti rispondo io Falco, con tre parole...

Siamo nella mierda

Grazie Pem72.Romy


grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#17 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 07 febbraio 2014 - 08:22:59

Ti rispondo io Falco, con tre parole...

Siamo nella mierda

condivido...............

gabry






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietā esclusiva di CFSItalia e ne č vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.