Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

Aiutiamo Karina,una ragazza malata di M.E


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1 Speranza28

Speranza28

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.098 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma
  • Interests:Cinema,musica,libri

Inviato 17 febbraio 2013 - 18:19:28

Karina Hansen è una ragazza danese di 23 anni.Si è malata di grave M.E a 16 anni e il 14 febbraio 2013 la polizia ha fatto irruzione in casa sua e ha deportato Karina un un luogo chiamato Hammel Neurocenter.E' stata vietato alla madre e agli altri parenti di vederla per circa 15 giorni.Karina non ha commesso nessuna colpa.Karina ha una malattia fisica.Neppure le proteste della ragazza e della madre hanno impedito questa deportazione.A quali terapie sarà sottoposta Karina?Non abbiamo dimenticato Sophia Mirza.Finora solo alcuni difensori dei malati statunitensi hanno preso la parola per difendere questa ragazza fisicamente malata ed inerme.Non conosco le leggi danesi ma ho usato a ragion veduta la parola deportazione.Aiutiamo Karina!

#2 manuela.c

manuela.c

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 31 messaggi
  • Facebook:manuela canicattì
  • Gender:Female
  • Location:asti

Inviato 17 febbraio 2013 - 22:49:37

COSA POSSIAMO FARE?

Messaggio modificato da manuela.c, 17 febbraio 2013 - 22:50:50


#3 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 18 febbraio 2013 - 09:24:30

Che storia incredibile, ho visto che gira anche un video su Facebook ma non l'ho guardato.... Ma perché l'hanno deportata???
Non riesco proprio a capire, e' come se entrassero adesso qui a casa mia e mi deportassero!?!
Siamo sicuri che sia una storia vera? Mi pare davvero strano che in un paese industrializzato avvengano queste cose....
E solo lei? Di tutti i malati di ME, hanno preso solo lei? Perché?
Cercherò qualche informazione in più.... E poi si, che potremmo fare noi, scrivere email al governo danese?
Secondo me se è' vera tutta questa storia, la ragazza la stanno usando come cavia umana

Messaggio modificato da Brisen, 18 febbraio 2013 - 09:25:10


#4 Speranza28

Speranza28

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.098 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma
  • Interests:Cinema,musica,libri

Inviato 18 febbraio 2013 - 10:30:41

Ciao,è sicuramente vero.c'è una seria pagina facebook sulla M.E che ne parla.C'è un'associazione danese di malati e cerco le emails di entrambe.Si potrebbero scrivere emails di solidarietà a questa associazione.Queste deportazioni sono avvenute anche in Uk.E' molto probabile che i malati siano usati come cavie e che siano dati loro farmaci che possono provocare danni irreversibili.Sophia Mirza era una ragazza inglese,che aveva grave M.E ed è stata portata in un ospedale psichiatrico e i farmaci le hanno provocato danni irreversibili al midollo spinale ed è deceduta a causa di questo ricovero forzato.Non aveva gravi patologie psichiatriche,nè aveva fatto nulla contro se stessa o contro altre persone.Negli Usa ci sono malati che stanno meglio,spesso avvocati,e diventano difensori dei malati che subiscono soprusi,oltraggi e si occupano anche di stranieri in pericolo.Il nord Europa è solo apparentemente progredito,sono società molto rigide dove c'è poca umanità.

#5 Brisen

Brisen

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.173 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 18 febbraio 2013 - 10:42:29

Si ho letto un po', anche di quella ragazza inglese. Ho trovato un sito che parla di questa storia ma è' in danese, comunque su Facebook ho trovato un po' di informazioni. È' allucinante, probabilmente alcuni malati, i più gravi e quindi i più indifesi vengono usati come cavie, si è' la cosa più probabile... :-(

#6 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 18 febbraio 2013 - 12:16:13

il problema è che se la ME è considerata psichiatrica, la terapia è conseguente ma si rifiuta puo essere imposta come ricovero obbligatorio. In UK purtroppo sono molte le condizioni anche di minori a cui viene "prescritta" terapia obbligatoria, e s si assentano da scuola i genitori possono venire, ad esempio considerati inadeguati e rischiano che gli venga tolta la podestà- Par assurdo ma è cosi. SE la patologia è psichiatrica allora devi seguire la terapia, cognitivo comportamentale e esercizio fisico graduale obbligatorio, se non vai agli appuntamenti per le terapie perdi non solo ogni diritto di assistenza e invalidità ma puoi essere obbligato alle terapie, anche farmacologiche. La giovane danese ha un avvocato e una associazione che si sta muovendo ma crdo che anche li ci sia un percorso psichiatrico obbligatorio minimo. Si spera solo che non le vengano dati farmaci inadeguati durante il ricovero.Forse volndo si puo fare una breve lettera di solidarietà e firmarla, andrebbe fatta in inglese credo, se qualcuno lo volesse fare di certo le farebbe piacere , a me lo farebbe.SCUSATE ma ho problemi con la tastiera, la E non sempre funzia

Messaggio modificato da vivolenta, 18 febbraio 2013 - 12:17:14

Meglio cinghiale che pecora

#7 Lev

Lev

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 221 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 18 febbraio 2013 - 12:44:26

Credo che abbia ragione vivolenta, si tratta di un caso di trattamento sanitario obbligatorio. Esiste anche in Italia questa modalità di intervento psichiatrico, che prescinde dalla volontà del paziente.

Si spera che i sanitari siano in grado di fare una accurata diagnosi differenziale, in modo da fornire cure adeguate a questa ragazza, qualunque sia la sua malattia.

#8 FManu

FManu

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 226 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Provincia NA
  • Interests:Ciò che accarezza la mia intelligenza

Inviato 18 febbraio 2013 - 13:53:40

il problema è che se la ME è considerata psichiatrica, la terapia è conseguente ma si rifiuta puo essere imposta come ricovero obbligatorio. In UK purtroppo sono molte le condizioni anche di minori a cui viene "prescritta" terapia obbligatoria, e s si assentano da scuola i genitori possono venire, ad esempio considerati inadeguati e rischiano che gli venga tolta la podestà- Par assurdo ma è cosi. SE la patologia è psichiatrica allora devi seguire la terapia, cognitivo comportamentale e esercizio fisico graduale obbligatorio, se non vai agli appuntamenti per le terapie perdi non solo ogni diritto di assistenza e invalidità ma puoi essere obbligato alle terapie, anche farmacologiche. La giovane danese ha un avvocato e una associazione che si sta muovendo ma crdo che anche li ci sia un percorso psichiatrico obbligatorio minimo. Si spera solo che non le vengano dati farmaci inadeguati durante il ricovero.Forse volndo si puo fare una breve lettera di solidarietà e firmarla, andrebbe fatta in inglese credo, se qualcuno lo volesse fare di certo le farebbe piacere , a me lo farebbe.SCUSATE ma ho problemi con la tastiera, la E non sempre funzia

La domanda sorge spontanea..
ma dopo un trattamento psichiatrico a quell'età, obbligatorio (per'altro) nel suo caso, se poi i risultati si rivelano pari a 0, se non meno di 0 , sti medici non pagano ? e un rimborso per la paziente ? e per i familiari ? e i medici non vengono sospesi ? sono liberi di sbagliare terapie su giovanissimi, essendo comunque avvisati prima anche da medici stessi che non è quello il problema ?

Ma io ragiono per assurdo, ma fate pure ! Ma se sbagliate, poi andate in galera !!!!!!!!

Messaggio modificato da FManu, 18 febbraio 2013 - 13:54:14

CFS :" La buona notizia è che non ne muori , la cattiva notizia è che non ne muori " - (Blake Edwards)  

 

city_day_and_night.gif    -  Lights will guide you home And ignite your bones And I will try .. to Fix You               40347.gif

 

 


                                                                                     

 

                                                              

                            

                 


                                                                                        

 


#9 Speranza28

Speranza28

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.098 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma
  • Interests:Cinema,musica,libri

Inviato 18 febbraio 2013 - 14:07:11

Ciao Vivolenta,condivido le tue parole e mi associo per un email di solidarietà a Karina dai malati di M.E che vogliono manifestarle affetto e sostegno.@Ciao FManu,Karina vive in Danimarca.Non ho capito a chi è rivolta la frase "andate in galera" mancando il soggetto.Mi puoi spiegare?Grazie.Ciao.

#10 Speranza28

Speranza28

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.098 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma
  • Interests:Cinema,musica,libri

Inviato 19 febbraio 2013 - 13:22:25

Anche se nessuno va in galera per un Email di affettuoso sostegno disinteressato ad una persona malata grave inviato ad un'associazione estera mi informo dal mio avvocato.

#11 Speranza28

Speranza28

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.098 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma
  • Interests:Cinema,musica,libri

Inviato 25 febbraio 2013 - 07:35:21

Il mio avvocato ha risposto che nulla impedisce di scrivere un breve email di solidarietà ad una persona malata di qualsiasi nazionalità e che la libertà di espressione è sancita dalla Costituzione.Se qualche amica e amico vuole aderire può scrivermi in pv.Grazie.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.