Vai al contenuto

Foto

Affetta dalla sindrome da stanchezza cronica, un disturbo che però non è riconosciuto dall’istituto: assegno negato


  • Per cortesia connettiti per rispondere
9 risposte a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.821 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 23 febbraio 2012 - 15:33:32

Fonte: http://www.ilgazzett...769&sez=NORDEST


«Invalida da 30 anni, l'Inps non ci crede»: malattia non inclusa nella lista dell'Ente

Affetta dalla sindrome da stanchezza cronica, un disturbo che però non è riconosciuto dall'istituto: assegno negato

di Lina Pison

BELLUNO - «Sono malata e dichiarata inabile all'attività lavorativa da molti specialisti e dalla commissione medica locale, ma sono sana per l'Inps, che non riconosce l'invalidità civile perché la mia malattia non è inclusa nella lista».

Inizia 30 anni fa il travaglio di Maria Bianchi. La chiameremo così, questa signora, oggi di mezza età, che per anni è entrata e uscita dagli ospedali, facendo analisi per capire cosa le rendesse così difficile affrontare la vita quotidiana. La diagnosi arriva dopo molte visite: encefalomielite mialgica o sindrome da fatica cronica come la chiamano gli americani. Ma la strada è ancora in salita.

«Quello che ho dovuto affrontare - racconta la donna - ha dell'incredibile». Per il riconoscimento dell'invalidità civile serve fare domanda al medico di base. E così ha fatto la Bianchi, che sottolinea: «Ora bisogna pure pagare una trentina di euro, per far rispettare i propri diritti, mentre all'epoca non si pagava». Poi si passa per una commissione medica, ma l'ultimo a giudicare è l'Inps (Istituto nazionale di previdenza sociale). «Nel mio caso - racconta - c'è stata una dicotomia tra quanto emerso dalla prima visita alla seconda, ma non mi sono arresa». La sindrome da stanchezza cronica, infatti, non è tra le malattie per le quali è riconosciuto un indennizzo.

Maria Bianchi intraprende così la strada tortuosa della causa, di fronte all'ente statale. Diventa uno dei pochi casi in Italia per il quale il giudice dà ragione al malato. Tutto finito? Nemmeno per idea. «Per avere i soldi dall'Inps - spiega la signora - dalla vincita della causa alla liquidazione ho dovuto aspettare quasi 3 anni».

L'ultima amara sorpresa è arrivata direttamente in posta: «L'indennizzo è stato parziale, perché chi ha un reddito superiore a 4.470,70 euro in Italia non ha diritto all'assegno. Si tratta di circa 250 euro al mese che non coprono nemmeno le spese per farmaci e visite» - precisa Maria Bianchi. «Dov'è il Welfare? - si chiede poi la donna - Nei centri per l'impiego poi anziché darti una mano, ti propongono lavori che non puoi accettare. Lottare mi sta bene, ma non essere presa in giro».

Giovedì 23 Febbraio 2012

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#2 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 23 febbraio 2012 - 19:33:53

scusate la mia ignoranza...ma non centra nulla il fatto che l'INAIL conferma che esiste MCS e CFS?per cui, la signora dovrebbe avere un lavoro idoneo alla sua "abilità/disabilità" di lavoro?per cui la stessa signora potrebbe ricorrere per ottenere codesto lavoro appropriato alla sua condizione come documentato nel documento dell'INAIL?Non ci sarà traccia di CFS all'INPS, ma l'INAIL al VOLUME 2 parla di MCS/CFS!...però, forse la signora dovrebbe andare dal dottor Genovese a farsi fare la diagnosi MCS...certo che ad un paziente MCS non basterebbe solo la valutazione di un ambiente idoneo (sano), ma è necessario che abbia la possibilità di svolgere un lavoro poco faticoso", adatto all'invalidità!CHE TORTURA!

Messaggio modificato da enrica2010, 23 febbraio 2012 - 19:34:51


#3 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.821 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 24 febbraio 2012 - 14:05:53

Questo conferma che se la malattia non è tabellata col cavolo che guardano il grado di disabilità prendendo ad esempio una patologia "simile"!

Nel Volume 2 INPS si parla si di mcs e cfs ma del meccanismo e non dei danni/invalidità che possono causare.

Quando ho fatto la domanda d'invalidità all'INPS il medico legale del patronato prese il librone INPS e disse "dobbiamo cercare una patologia per gli unici esami che hai alterati, se faccio una perizia sulla CFS e basta quelli non arrivano nemmeno alla seconda riga, ce ne vuole una con confermata invalidità", e fece una perizia sull'iposurrenalismo, visto che l'unico esame alterato era il deficit di DHEAS e che l'iposurrenalismo era tabellato come invalidante fino al 98%, anche se poi è stato inutile.

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#4 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 24 febbraio 2012 - 14:26:52

Ho capito, sì, certo..hai fatto bene a agire così...non abbiamo altrimenti che cercare di raggirare la cosa. <_< ..certo che non tutti hanno la "tua fortuna" di avere un dato così evidente: di solito, nella nostra sindrome abbiamo più dati lievemente alterati, che non permettono, purtroppo, di trovare una ragione per avere l'invalidità.

#5 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.821 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 24 febbraio 2012 - 17:09:42

Si, sono molto fortunato :)
Sfortuna vuole però che ci siano altre persone con il DHEAS a livelli di un centenario e che stanno benissimo, quindi anche questa strada non ha portato da nessuna parte :(

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#6 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 24 febbraio 2012 - 19:41:51

per quanto riguarda la salute, dici...

#7 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.821 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 25 febbraio 2012 - 00:42:36

Salute e varie domande d'invalidità.

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#8 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 25 febbraio 2012 - 13:58:55

ok, insisti:)

#9 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 25 febbraio 2012 - 16:14:47

L'INPS,quel mastodontico ufficio,oggi ancora più mastodontico dopo il decreto del governo Monti che ha unificato sotto il suo tetto molti Istituti previdenziali,tipo Inpdap,ecc.Veniamo alle commisioni Provinciali per le invalidità,ed alle patologie presenti o meno nei tabulati,per cui è riconosciuto o meno un certo grado di invalidità civile.Si lamenta,giustamente,chi riceve diniego e non riconosciuta l'invalidità scaturente da patologia non tanto ufficializzata in Italia come la CFS/ME,e cosa dovrebbe dire chi negli ultimi anni si è visto cancellare la sua invalidità,riconosciuta,e scaturente da patologie croniche,regolarmente incluse in tabelle,come le M.I.C.I.,ovvero la Retticolite Ulcerosa e Pancolite o il Morbo di Crohn,solo perchè,sottoposti a controllo in stato di gravidanza o in un momento di recidiva della patologia,cosa normalissima,ed il tutto senza una minima notifica da parte di nessuno,sia INPS che ASL di appartenenza,roba da forconi,credetemi.Poi capita,ed è la norma che ritorni a stare da cane con l'intestino,che so' post gravidanza o per il normale alto e basso della patologia,in più perdi il lavoro precario che avevi,e scopri di non avere più l'invalidità da poter usare nei pubblici concorsi,scopri che ti devi pagare tutto di nuovo e non hai i soldi per farlo,scopri che la tua situazione è cambiata ma tu non lo sapevi,perchè un medico di una Commissione,un giorno,si sostituì a Dio,e diagnostico' la tua guarigione,contro tutta la normativa vigente delle patologie croniche,arrecandoti un danno incalcolabile,che dopo anni e anni,ti verrà ripagato,forse,con 4 lire?sempre se hai la forza di reagire,mentre la rabbia,nel frattempo, ha peggiorato ancora di più la tua salute portandoti a somigliare ad una larve,così pure la disoccupazione e l'impossibilità di poter essere agevolato in un nuovo impiego,una vita distrutta insomma,questo è l'INPS,un mostro senza cuore,in un Stato dove l'inefficienza ed i furbastri la fanno da padrone.

Messaggio modificato da romy, 25 febbraio 2012 - 16:29:37

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#10 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.821 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 25 febbraio 2012 - 18:11:34

Ti quoto pienamente Romy :(

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.