Vai al contenuto

Foto

È Possibile Ridurre Le Radiazioni Dei Cellulari? Si, Ma..


  • Per cortesia connettiti per rispondere
12 risposte a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 giugno 2011 - 18:53:59

Apro questa discussione per segnalare un articolo, con fonti attendibili/riscontrabili/ufficiali/ecc., tra i migliaia che si trovano in rete, spesso tutti uguali e con notizie "di parte" o inutili, che affronta il problema delle Radiazioni dei Telefoni Cellulari, il famoso e taciuto SAR (Specific Absorption Rate), una scala usata a livello mondiale per misurare il livello delle radiazioni dei cellulari che vengono assorbite dal nostro cervello. I produttori di telefonini sono obbligati a rendere noto sul prodotto il SAR testato per il singolo modello

"Un cellulare che non va lo si cambia, la sulute no !"


Fonti:
http://it.emcelettro...cellulari-si-ma
http://it.emcelettro...sar-e-normative

Quanto SAR, emette il tuo cellulare ? : http://reviews.cnet....6258775-11.html

Immagine inserita


Ridurre le radiazioni provenienti dai cellulari e dai dispositivi mobili in generale è di fatto possibile, ma ci sono dei compromessi forzati cui si deve scendere. Andiamo per punti. Noi di Elettronica Open Source siamo particolarmente sensibili a questa tematica, tanto da approfondirla in maniera piuttosto seria nei precedenti articoli, l'ultimo dei quali trattava proprio la pericolosità e la normativa vigente per le onde elettromagnetiche. Il SAR, l'indice di assorbimento da parte del nostro cervello, è un parametro che viene spesso trascurato a favore del design e delle funzionalità. Quello delle radiazioni dei cellulari è un problema molto più grave di quanto si possa immaginare, anche in luce di un importante contributo fornito da un ingegnere che ha dedicato la sua tesi proprio a questo argomento.


Le radiazioni dei cellulari fanno male
Il contributo cui accennavo è stato postato sottoforma di commento nell'articolo sulle onde elettromagnetiche dei telefonini, e dovrebbe aprire gli occhi a quanti ancora non considerano dei particolari assolutamente non trascurabili. Se non volete prendervi la briga di leggerlo, vi riassumo i passi salienti. Ripeto che si tratta del lavoro di una tesi di laurea, quindi accompagnata da ricerche e documentazioni. Allora, tanto per cominciare il tanto blasonato e raccomandato auricolare risulta solo un palliativo, visto che comunque le radiazioni sono dannose per gli altri organi vicini al cellulare; ma c'è di più, visto che lo stesso auricolare funge da antenna per captare le FM, è come avere un'antenna rivolta verso l'orecchio, e di conseguenza il cervello. Come fa sempre notare l'autore del commento, anche le radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti sono nocive per il materiale biologico. Ecco, ora il quadro è più ampio e ricco di informazioni; l'unica soluzione plausibile sembrerebbe allora legata alla diminuzione delle radiazioni prodotte dai cellulari.


Come ridurre le radiazioni dei cellulari
Oltre alle innumerevoli liste di consigli (più o meno realistiche) che trovate a grappoli in rete, è bene mettere in evidenza che è possibile già per la casa produttrice ridurre il livello di emissioni, cioè realizzare cellulari a basso SAR (diciamo almeno sotto lo 0,8). Però ci sono dei compromessi, cui nessuno sembra però voler scendere: è necessario aumentare lo spessore dei dispositivi e diminuire le features come GPS, giroscopio, e altre. Ma ora siamo giunti ad un punto di non ritorno, perché né le aziende, né gli utenti (il comportamento dell'uno è conseguenza dell'altro, come in un circolo vizioso) sono disposti rinunciare le une ai guadagni più alti, gli altri alle strabilianti prestazioni tecnologiche offerte. Come ci ha consigliato l'autore del commento, investire in soluzioni meno dannose sarebbe la scelta più ovvia, ma in realtà si procede a passo di gambero, si va indietro, come mostrano le tabelle sulle radiazioni emesse dai cellulari e presentate dal sito asia.cnet. L'iPhone, il cui SAR è pari ad 1,17, risulta superiore rispetto ai modelli precedenti, iPhone originale (0,974 watt per Kg) e iPhone 3GS (0,79). Solo l'iPhone 3G ha un SAR maggiore, pari a 1,38 . Potete controllare le emissioni di altri telefonini qui.


Le aziende cosa fanno per ridurre le radiazioni dei cellulari?
Nonostante questi dati, pressoché sconosciuti alla massa, l'iPhone 4 ha fatto registrare il record di vendite, frutto di una promozione marketing in cui la Apple è ineguagliabile e di una campagna di disinformazione. Ma, anche se tutti avessero saputo, voi pensate che qualcuno avrebbe rinunciato ad acquistare un iPhone 4 solo per il SAR più elevato? Parliamo di persone che fanno la fila in una tenda sul marciapiede davanti al negozio pur di non aspettare qualche giorno per mettere le mani sul fiammante dispositivo. Se gli utenti sono i primi a fregarsene della propria salute, come possiamo pretendere che le aziende, che come priorità hanno il profitto, corrano ai ripari?

----------
Nota tecnica personale: hanno usato impropriamente il termine RADIAZIONE, parola sbagliata in quanto si deve parlare di Onde Elettromagnetiche.

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#2 reiki72

reiki72

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 155 messaggi

Inviato 01 luglio 2011 - 07:16:17

Siamo in costante contatto con le varie forme di INQUINAMENTO....non per sdiminuire quello "delle onde elettromagnetiche"ma chi ne fà le spese sono le persone come noi,ovvero quelle più "sensibili"......la realtà che si dovrebbe stare lontani anni luce da TUTTO....telefonini,computer,videogiochi,televisori e poi la lista continuerebbe ma anche se facessimo il MIRACOLO di escluderle dal nostro quotidiano non potremmo di certo iniziare a NON RESPIRARE :unsure:
Ieri sono uscito di casa e più volte ho trattenuto il respiro :blink: ....e non perchè mi fossi recato in piscina per una sana nuotata ma per gli STRANI ODORI che fanno parte della quotidianità:al primo posto cìè l'aria che RESPIRIAMO :angry: e poi ci sono LE EMISSIONI INQUINANTI DEI VEICOLI.... il FUMO passivo DELLE SIGARETTE....e purtroppo per quanto mi riguarda,non riesco più a respirare anche odori tipo DETERSIVI vari etccc.....PROFUMI....il farlo mi provova un immediata senzazione di "svenimento"e così inizio a domandarmi se la CFS abbia una qualsivoglia relazione diretta con la MCS.....purtroppo mi manca la FORZA per combattere questi "nemici invisibili".....mi sà tanto che "l'unica soluzione" per migliorare sarebbe una "vacanza" di qualche mese in un MONASTERO in TIBET :rolleyes: .....DISINTOSSICAMENTO.....!!!!!!!!!

Messaggio modificato da reiki72, 01 luglio 2011 - 07:22:18


#3 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 01 luglio 2011 - 12:56:35

E' vero che sono aumentate le fonti di inquinamento, ma è anche aumentata la consapevolezza, l'informazione, ovviamente se non si guardano solo telenovelas o si leggono sono giornali di gossip :)

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#4 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 01 luglio 2011 - 14:21:34

Siamo in costante contatto con le varie forme di INQUINAMENTO....non per sdiminuire quello "delle onde elettromagnetiche"ma chi ne fà le spese sono le persone come noi,ovvero quelle più "sensibili"......la realtà che si dovrebbe stare lontani anni luce da TUTTO....telefonini,computer,videogiochi,televisori e poi la lista continuerebbe ma anche se facessimo il MIRACOLO di escluderle dal nostro quotidiano non potremmo di certo iniziare a NON RESPIRARE :unsure:
Ieri sono uscito di casa e più volte ho trattenuto il respiro :blink: ....e non perchè mi fossi recato in piscina per una sana nuotata ma per gli STRANI ODORI che fanno parte della quotidianità:al primo posto cìè l'aria che RESPIRIAMO :angry: e poi ci sono LE EMISSIONI INQUINANTI DEI VEICOLI.... il FUMO passivo DELLE SIGARETTE....e purtroppo per quanto mi riguarda,non riesco più a respirare anche odori tipo DETERSIVI vari etccc.....PROFUMI....il farlo mi provova un immediata senzazione di "svenimento"e così inizio a domandarmi se la CFS abbia una qualsivoglia relazione diretta con la MCS.....purtroppo mi manca la FORZA per combattere questi "nemici invisibili".....mi sà tanto che "l'unica soluzione" per migliorare sarebbe una "vacanza" di qualche mese in un MONASTERO in TIBET :rolleyes: .....DISINTOSSICAMENTO.....!!!!!!!!!


Reiki,mi trovo,precisamente,non solo in accordo con quanto dici,ma anche a livello di sintomi in relazione ai profumi,detersivi,varie emissioni,elettrosmog ecc.ecc.e quindi che ci possa essere una relazione progressiva tra questi stati di patologie,solo gli stolti,non possono vederne un collegamento.
Ma nel contempo ho fatto una riflessione,ovvero,non serve a nulla combattere questi strani sintomi ed eventuali insulti ambientali,anzi più li combatti è più ti aggravi,oggi,la penso alla Paracelso,trovare dentro di se,il motivo di ogni guarigione-Punto,altrimenti sei fottuto.Pochi giorni fa,un Pneumologo,mi ha diagnosticato un inizio di BPCO stadio 1 Gold,in relazione ai rumori respiratori di cui ho già parlato sul forum.Mi ha anche prescritto un nuovo bronco-dilatatore di base,da prendere tutti i giorni alla stessa ora,la sostanza è l'Indacaterolo x uso inalatorio,durata 24 ore.In più,al bisogno, l'uso di un Agonista beta 2 adrenergico (il famoso Ventolin),bronco-dilatatore a breve tempo,nella misura di 2 o 4 puff.Fino a quì tutto regolare si dirà,ordinaria prescrizione,ma come la mettiamo con l'equilibrio precario del mio organismo?di cui il medico che mi ha visitato non poteva saper nulla?ne potevo informarlo,che mi avrebbe preso per pazzo,e poi sarebbero trascorsi tutti i minuti della visita,ed alla fine,il medico,avrebbe chiuso il discorso,comportandosi come nulla gli avessi tentato di dire.Se a tutto questo ci aggiungiamo anche i betabloccanti in collirio, per la pressione elevata negli occhi,anche questi mi sono stati prescritti da regolare medico oculistico,e se poi ci aggiungiamo altri farmaci per questo e quello,per cosucce varie dovute al tempo che passa,mi si dica dove si va a finire?Ve lo dico io dove,sottoterra,con molto anticipo,e nessuno mai è potuto tornare per poterlo provare...e quì stà il vero rebus.Penso ci sia una sola soluzione,che la mente ed il corpo trovino da soli(Natura)il modo per risolvere i problemi,o almeno un valido compromesso agli stessi,una buona convivenza insomma,altrimenti,buonanotte al secchio....farsi aiutare dai farmaci,non lo discuto e non vorrei essere frainteso,ma da quelli naturali, integratori alimentari,quelli chimici-tossici,che per darti un aiuto?,poi ti scassano il cuore,il fegato,i reni e il SNC,io dico grazie,non me la sento proprio,almeno fino a quanto potro',terro'duro.Poi io ho a che fare con farmaci relativi alla respirazione,e chi mi dice con certezza che si tratti di BPCO e non di asma allergica passeggera?,o di MCS iniziale?,e poi come la mettiamo con le teorie del Dott.Buteyko ed altri scienziati russi,con l'effetto Verigo -Bohr" e tutto quello che vedo scritto nel libro della Dott.Fiamma Ferraro,ecc.ecc.mi vengono in mente le parole di Paracelso,..........omississ.....La vostra salvezza è dovuta al fatto che i vostri farfugliamenti sono inintelligibili per il pubblico, il quale s'immagina che debbano avere un significato, e di conseguenza nessuno può avvicinarvi senza essere imbrogliato.E ancora una delle sue frasi:Coloro che si limitano a studiare e a trattare gli effetti della malattia sono come persone che si immaginano di poter mandar via l'inverno spazzando la neve sulla soglia della loro porta. Non è la neve che causa l'inverno, ma l'inverno che causa la neve.E per chiudere:Il ciarlatano studia le malattie negli organi colpiti, dove non trova altro che effetti già avvenuti, e rimane sempre un ignorante per quello che riguarda le cause. Il vero medico studia le cause delle malattie studiando l'uomo universale.

Messaggio modificato da romy, 01 luglio 2011 - 14:35:00

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#5 reiki72

reiki72

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 155 messaggi

Inviato 01 luglio 2011 - 17:49:19

Romy hai PERFETTAMENTE ragione.....purtroppo.....dico purtroppo perchè mi piacerebbe tanto prendere una "pillola" e svegliarmi la mattina come il 95% degli esseri umani....ovvero PRONTI per affrontare una giornata di "vita reale" fatta di lavoro...studio...sport...etccc
MA noi siamo SPECIALI...e si,credo che sia proprio così....certi MALESSERI sono "compagni di viaggio" di chi li può ospitare....ed il nostro MALE è semplicemente la strada "evidente" per una consapevolezza universale....ma bisogna vederlo come tale per estrarre la sua ENERGIA POSITIVA :rolleyes: ....ti porto il mio esempio....io è da 20 anni che anno dopo anno sono sempre più STANCO ma è solo da 8 mesi che sono SCOPPIATO.....e da 5 mesi che mi è stata diagnosticata la CFS ma nonostante tutto sono BLOCCATO...nel senso che non riesco a "prendere farmaci",ad intraprendere una strada terapeutica convenzionale.....in questi mesi ho letto di TUTTO su terapie varie...integratori...esami costosissimi etccc.....ma più vado avanti e più mi convinco che l'unico modo per MIGLIORARE è di tornare alle origini....quando eravamo BAMBINI....non pensare a niente....giocare a pallone nei campi,a contatto con la natura...ovvio che adesso che non posso correre dovrei ridimensionare le "attività" ma questo secondo me sarebbe il GIUSTO CAMMINO......abbiamo perso il contatto con la natura....sento che il mio domani sarà questo....isolato con la natura.....senza alcun tipo di "eccesso-inquinamento".....la nostra mente,il nostro cervello è molto più POTENTE di quanto possiamo immaginare.....dobbiamo "solo" incominciare ad imparare ad USARLO!!!!!!!!!

#6 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 03 luglio 2011 - 00:24:10

grazie Zac .....cose molto interessanti.

reiki72 Inviato Ieri, 08:16 .
Ieri sono uscito di casa e più volte ho trattenuto il respiro :blink: ....e non perchè mi fossi recato in piscina per una sana nuotata ma per gli STRANI ODORI che fanno parte della quotidianità:al primo posto cìè l'aria che RESPIRIAMO :angry: e poi ci sono LE EMISSIONI INQUINANTI DEI VEICOLI.... il FUMO passivo DELLE SIGARETTE....e purtroppo per quanto mi riguarda,non riesco più a respirare anche odori tipo DETERSIVI vari etccc.....PROFUMI....il farlo mi provova un immediata senzazione di "svenimento"e così inizio a domandarmi se la CFS abbia una qualsivoglia relazione diretta con la MCS....


io penso che la ME/cfs ,laFM,la MCS e anche probabilmente la WGS siano tutte manifestazioni della stessa malattia;
tutte più o meno hanno gli stessi sintomi,con differenze sull'intensità di alcuni di essi come del resto c'è differenza di intensità e di sintomi all'interno del gruppo dei cfsini.
tutti (o quasi)i cfsini classici con qualche anno di malattia sulle spalle hanno dolori articolari (al collo ,alla colonna,alle anche/inguini, ai ginocchi alle caviglie)e dolori muscolari molto simili ai fibromialgici, però per noi il sintomo principaòe è la stanchezza, così come tu hai dimostrato la stragrande maggioranza di noi ha molta sensibilità/intolleranza verso la chimica ,in misura minore ma molto simile ai malati di MCS, tu immagina un ragazzo americano che a vent'anni
si arruola e magari ha in forma lieve l'ME/cfs ;con tutti i vaccini che gli faranno, con tutti i farmaci che gli daranno,con tutte le situazioni di grave stress/paura/insonnia/delusione che quasi sicuramente proverà,
con tutti i prodotti chimici con cui verrà in contatto potrà sviluppare solo la WGS che non è altro che una cfs esasperata; quindi siamo tutti o quasi malati di queste tre patologie che è l'ME ,una malattia neurologica
nella quale sono alterate le funzioni nervose ,cioè viviamo situazioni di allarme come quelle provate da te
se respiri gas di scarico o l'odore dei detersivi ecc.,che normalmente si hanno con l'esposizione a concentrazioni
decine e centinaia di volte superiori , così per quello che riguarda lo sterss ,la luce o i rumori; è la malattia che ha infiammato i tessuti nervosi e ci ha resi più sensibili/vulnerabili.

appunto Romy cerchiamo la causa della ME.......la malattia non si elimina spalando la neve davanti al portone......... ma eliminando l'inverno ..o andando tutti all'equatore. :D
nooo!!! in cima al kilimangiaro noooo! :o

#7 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 03 luglio 2011 - 14:42:08

Spesso è molto semplice capire come mai negli USA ci siano tanti casi di CFS e simili, no ?
E' molto sbagliato riportare le loro percentuali nella vecchia Europa, loro ci hanno dato dentro da anni e anni con diserbanti, pesticidi, coloranti, radiazioni, gas di scarico, zuccheri e chi ne ha più ne metta, sentendosi dominatori e invincibili su tutto di tutto, ma la natura chiede spesso il conto.

Per altre cose, invece, sono molto più seri di noi, vedi la mentalità fiscale.

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#8 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 03 luglio 2011 - 15:20:28

ma io sono convinto che non sono i diserbanti pesticidi radiazioni zuccheri a provocare la ME/cfs,MCS,FM ecc.
loro la aggravano solamente come nella guerra del golfo e molto probabilmente le % di incidenza della malattia
nelle due popolazioni(USA e UE) sono vicine.....
credo che neanche ritornare a vivere a contatto con la natura, giocare a pallone ecc.possa far tornare in salute
ma sicuramente potrebbe far vivere un po' meglio.
naturalmente questa è la mia convinzione.

#9 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 03 luglio 2011 - 16:36:38

Stando a medici, che sono stati negli USA e in Europa a studiare le statistiche di certe malattie, concordano che siamo, firtunatamente, ben lontani in percentuale di malati di certe patologie, come la SLA, la SM, ed il "gruppo" CFS/MCS/ecc.
Nemmeno loro sanno se siano concause, cause scatenanti, cause dirette, certo è che violentare il nostro corpo con sostanze estranee e nocive in modo molto rapido (il nostro organismo non fa in tempo ad attivare le difese) apre la porta a tutte le ipotesi, personalmente questo mi trova concorde.
Ricordate i video dove nebulizzavano DDT su bambini e adulti ? Superman era già nella mente degli invincibili americani, di certo non nella mente e nelle azioni dei VERI Nativi Americani, i grandi e saggi Pellerossa.

Due sere fa ho visto una puntata di una serie su Sky, "Come è Fatto", hanno fatto vedere come si producono delle caramelle di cui gli americani sono ghiotti, sono caramelle multistrato, ogni strato ha un colore ed un sapore diverso e hanno come cuore anche una palla di cicca per un gusto infinito, ok, sapete quali sono le DIMENSIONI delle caramelle che vanno per la maggiore ? 5,7 centimetri, avete letto bene !! come una palla da golf !
Vorrei vedere un filmato di un "consumatore tipo"..
Ah, ovviamente contengono oltre il 90% di zucchero :(

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#10 reiki72

reiki72

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 155 messaggi

Inviato 03 luglio 2011 - 19:11:06

ma io sono convinto che non sono i diserbanti pesticidi radiazioni zuccheri a provocare la ME/cfs,MCS,FM ecc.
loro la aggravano solamente come nella guerra del golfo e molto probabilmente le % di incidenza della malattia
nelle due popolazioni(USA e UE) sono vicine.....
credo che neanche ritornare a vivere a contatto con la natura, giocare a pallone ecc.possa far tornare in salute
ma sicuramente potrebbe far vivere un po' meglio.
naturalmente questa è la mia convinzione.


OVVIAMENTE il nostro MALE non si può sconfiggere con "una partita a pallone" in mezzo "alla natura", respirando aria pulita......MA il mio eventuale "isolamento" MANGIANDO e RESPIRANDO SANO sarebbe SICURAMENTE più SALUTARE di una vita passata tra esami-analisi-medici-farmaci che al 99%(e mi tengo basso....) porterebbero unicamente ad aumentare il nostro STAR MALE,il nostro SCONFORTO....con questo non voglio dire che è inutile provare delle TERAPIE....ma SICURAMENTE,l'accanirsi per trovare la PILLOLA MIRACOLOSA non è l'unica "soluzione".......SONO STRACONVINTO che prima di "buttare la spugna",o MEGLIO ancora prima di iniziare "dei lunghi percorsi terapeutici",bisognerebbe riportare il nostro stato PSICO-FISICO-NERVOSO ad una condizione tale da essere PRONTO alla GUERRA.....penso che alcune terapie valide non abbiano "effetto" semplicemente perchè non siamo pronti a riceverle....sappiamo che la % di malati di ME/cfs,MCS,FM ecc...in forma GRAVE che "guarisce" o migliora sufficientemente da poter ritornare a VIVERE è veramente bassa......e credo,sempre in %,che le persone che si sveglino da un giorno all'altro con ME/cfs,MCS,FM ecc...in forma GRAVE siano veramente poche.......dunque chi arriva ad affrontare una forma GRAVE è gradualmente.....ma il vero problema che la maggior parte dei malati di ME/cfs,MCS,FM ecc...NON SANNO DI ESSERLO!!!!!!!!!!!!.....e continuano a vivere TORTURANDOSI PSICOFISICAMENTE ed ovviamente aggravando la propria sintomatologia e malattia.....sono STRACONVINTO che se prese "in tempo",anche ME/cfs,MCS,FM ecc...potrebbero essere MALATTIE "DOMABILI"......dunque oltre alla ricerca delle cause ed eventuali terapie, sarebbe MOLTO IMPORTANTE una diagnosi tempestiva...ma chi è in grado di fare una diagnosi di ME/cfs,MCS,FM ecc...!!!!????????....è questo il VERO PROBLEMA!!!!!!!!!!......i "centri specializzati" sono pochi e chi li conosce(mi riferisco soprattutto ai "medici della mutua",visto che sono il nostro primo contatto...) sono ancor di meno.......io,come penso la maggior parte,prima di sentire parlare di eventuale CFS sono passati molti anni(per me 20) :angry: !!!!!!!!!!!!!!....e sicuramente,se "fossi stato informato dei fatti" anche solo 3-4 anni prima,adesso SICURAMENTE starei molto meglio.....dico sicuramnete perchè quando la mattina ti svegli più stanco di quando vai a dormire la sera e vai a lavorare IPERSFORZANDOTI perchè stai MALE da CANI ma "i dottori" ti dicono che "sei sano come un pesce" <_< e tu,anche se SOFFRI "devi" lavorare,lavorare e lavorare.....tutto questo porta INEVITABILMENTE ad aggravare il tuo stato di salute in maniera SEVERA.......quando invece avresti dovuto per lo meno RALLENTARE....passare ad un lavoro part-time,OSSIGENARTI.....sono l'ultimo arrivato e sono un profano in materia....ma se non si può sconfiggere il MALE si può fare in modo che il MALE non ci sconfigga!!!!!!!......e per fare ciò bisognerebbe rendere il nostro CORPO e la nostra MENTE un terreno NON fertile per il nostro NEMICO!!!!....e SICURAMENTE un terreno fatto di NATURA...OSSIGENO...CIBO "salutare" e una "dolce" attività fisica sarebbe SICURAMENTE molto meglio di un terreno fatto di METROPOLI....INQUINAMENTO...STRESS...e chi più ne ha,più ne metta......dunque CONSIGLIO a TUTTI di fare di tutto per tornare a RESPIRARE!!!!!!....."meditate" gente...MEDITATE ;)

dimenticavo....ci ho messo 2 ore e 15 minuti per scrivere questo post :( ....BARCOLLO ma NON MOLLO!!!! :rolleyes:

dimenticavo(parte 2)....adesso mi è salita la "febbre" ed ho la testa PESANTE come un macigno....ma per me,stare più di 2 ore è già un SUCCESSO!!!!!

Messaggio modificato da reiki72, 03 luglio 2011 - 19:24:18


#11 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 03 luglio 2011 - 22:04:19

per carità il tipo di vita che auspichi/proponi è molto giusto ,reiki72 .

#12 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 04 luglio 2011 - 17:06:29

per carità il tipo di vita che auspichi/proponi è molto giusto ,reiki72 .


Cerchero' di spiegarmi,lo faro' a fatica sicuramente,ho perso tutti i segnalibri del mio pc,a causa di mia figlia,che l'ha usato per 2 giorni alla mia insaputa.Idem, già da tempo con lenta gradualità ed oggi sempre più,anche perchè non tocco una sigaretta da una decina di giorni,ho perso i segnalibri del mio cervello,per cui,mi vengono a mancare quei collegamenti che prima nella mente e poi nei segnalibri del pc,facevano che avessi pronto la risposta in mente mia,cosa che mi aiutava non poco,con questi zozzi sintomi che oltre a farmi star così male,mi porterebbero in polemica e lite con il mondo intero che mi circonda,perchè loro vivono in un altro mondo,vanno incontro a varie distruzioni con il tempo,ma hanno la salute,oggi, per poterselo permettere.Ma veniamo al sodo del mio pensiero,gli insulti sono tutti uguali per tutti,ma alcuni li superano bene o benissimo,mentre altri ne rimangono vittime,come lo si vuole considerare tutto cio?che c'è una causa unica dello star male?o più cause che si sommano tra loro?con ricaduta sul sistema nervoso,ed a cascata su tutti gli altri sistemi,con il risultato che tutto diventa deficitario nell'organismo.La causa della patologia,che molti anni fa definii un'accozaglia di sintomi, che chiamano CFS con o senza ME,non esiste,se fosse esistita come causa unica,al pari di una patologia classica,l'avrebbero già trovata,i nostri ricercatori,ma essendo una patologia funzionale,almeno in partenza,tale causa è impossibile trovarla oggettivamente,quando con il trascorrere degli anni o dei decenni,si hanno riscontri oggettivi con accertamenti sofisticati e non di routine,allora non siamo più nel campo della semplice CFS/ME funzionale,ma nello sterminato campo delle patologie Neurodegenerative e Metaboliche.Mi chiedo? la mancanza dell'attività fisica di un certo grado,tempo una decina di anni,da sola già porterebbe a forme di resistenza insulinica,precamera del diabete tipo 2,poi mettici anche qualche psicofarmaco preso ogni tanto,ed il diabete si fa più vicino,e poi quando si è in odore di diabete,tutto non funzionerà ancora di più,cognitività compresa,ecc.ecc.per cui i cfssini alla lunga avranno la soddisfazione di diventare dei pazienti di serie A,e di quello che un dì inizio'la danza dello star male,non ci sarà ne traccia, ne interesse a conoscerlo,ed io vi aggiungo,alcuna possibilità,ne prima ne dopo,perchè lo voglio ripetere:molte cause=nessuna causa.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#13 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.827 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 04 luglio 2011 - 19:59:37

Tornando all'argomento della Discussione posto una continuazione/integrazione sui possibili danni dei cellulari, cioè delle radiazioni", che è meglio chiamare con il loro nome e cioè "radiazioni non ionizzanti".
Il testo fa parte di una tesi dell'autore dell'articolo, che trovate completo al link http://it.emcelettronica.com

“Studio sulle interazioni e sugli effetti dell’esposizione alle radiazioni non-ionizzanti sul corpo umano”

Immagine inserita

Quello che segue è un articolo che parla della mia tesi di Laurea dal titolo “Studio sulle interazioni e sugli effetti dell’esposizione alle radiazioni non-ionizzanti sul corpo umano” con lo scopo di intervenire nel dibattito sui potenziali effetti dannosi dell’utilizzo dei telefoni cellulari nato di recente su queste pagine.

Scrivendo questo articolo mi sono reso conto che questo contributo non può essere esaustivo dell’intero panorama delle tematiche affrontate in sede di presentazione ma propone il mio personale punto di vista ed il metodo con il quale ho affrontato lo studio per fornire spunti di discussione.

Col termine “Compatibilità Elettromagnetica” si indicano i fenomeni che derivano dalle interazioni tra campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici e l’ambiente circostante, in particolar modo se indesiderate. L'attenzione è posta alle funzioni di generazione, trasmissione e ricezione non intenzionale di energia in relazione agli effetti indesiderati che queste possono comportare. L'obiettivo è garantire il corretto funzionamento di quegli apparati che coinvolgono, impongono, comportano od implementano il verificarsi di fenomeni elettromagnetici in prossimità di materiale biologico.

Gli apparati elettronici qui in esame sono le stazioni per la telefonia mobile e gli stessi dispositivi cellulari. Le radiazioni che utilizzano per funzionare, e cioè radiazioni alle microonde, possono essere ritenute responsabili di una serie di effetti biologici.

Per effetto biologico si intende la risposta dell’organismo umano ai campi elettromagnetici. Essa è sensibilmente dipendente dalla frequenza degli stessi. I meccanismi di interazione con i tessuti biologici e con gli organi variano sostanzialmente nelle diverse regioni dello spettro elettromagnetico, in relazione alle caratteristiche e alle proprietà costitutive degli stessi tessuti. Gli effetti biologici chiaramente documentati non sono necessariamente nocivi: alcuni possono essere benefici, altri non avere conseguenze dannose ed altri, infine, provocare danni alla salute, traducendosi, così, in effetti sanitari, ovvero quelli che vanno analizzati.

La definizione di effetto sanitario si può ricondurre al verificarsi dell'insorgere di una condizione patologica acuta. Nel caso specifico, questa eventualità può essere conseguenza diretta dell'esposizione, soprattutto se cronica, a campi elettromagnetici.
Le radiazioni di cui si sta trattando si trovano, osservando lo spettro elettromagnetico, molto “in basso”, ovvero corrispondono a valori di frequenza non particolarmente elevati. Ciò comporta che, rispetto ai raggi gamma, ai raggi X o alle radiazioni cosmiche, quelli in esame non contengano sufficiente energia per rompere, od inficiare, i legami che tengono unite le molecole delle cellule; questa impossibilità a produrre ionizzazione, conferisce loro il nome di radiazioni non-ionizzanti.

L'intento della mia tesi di laurea è stato quello di analizzare gli effetti derivanti dalle interazioni tra le radiazioni in oggetto ed il corpo umano in generale, entrando nello specifico degli apparati genitali ed eventuali danni causati prima e dopo il concepimento.

L'idea per questo studio nasce dall'osservazione di un fenomeno quotidiano: mi sono reso conto di riporre il cellulare nella tasca dei pantaloni. Lo scopo è porre l'accento su quali danni possano derivare da questo insignificante, piccolo gesto abituale e a quali rischi siamo sottoposti giornalmente non solo per effetto delle nostre azioni ma per diretta conseguenza di uno dei più eclatanti fenomeni di massa, di moda e di mercato, quale indubbiamente è la diffusione dei dispositivi di telefonia mobile.

Inoltre, particolare attenzione è stata posta nei confronti delle modificazioni che possono occorrere a livello cellulare ad opera delle onde elettromagnetiche. Per analizzare compiutamente tutto questo, in tutti i molteplici aspetti di cui si compone questo studio, è stato necessario analizzare il corpo umano ed i meccanismi che permettono la regolazione della temperatura per passare, poi, ad un’analisi morfologica e funzionale degli apparati genitali. Dal punto di vista biologico e dell’anatomia umana è stato necessario identificare con certezza quali e quanti meccanismi ed organi del corpo umano fossero completamente specificati nel loro corretto funzionamento. Ciò allo scopo di poter più facilmente dedurre, da un funzionamento anomalo dello stesso, delle possibili connessioni con l’esposizione agli stimoli qui in esame.

Uno dei primi organi e sistemi che avrei desiderato poter analizzare è l’encefalo ma, visto che esso continua tuttora a celare alcuni misteri non già morfologici ma funzionali, il che lo rende parzialmente inesplorato, è stato necessario escluderlo come possibile oggetto di indagine. Mi sono, pertanto, concentrato su ciò che accade all’interno dell’organismo, in generale, in merito al sistema termoregolatore, e a ciò che è causa di variazioni dell’equilibrio termoregolatorio.

Per poter comprendere a pieno i meccanismi ed i fenomeni di natura elettrica che effettivamente interagiscono con le onde elettromagnetiche, e la cui interazione sostanzia il problema, è da ritenersi rilevante anche la riposta bioelettrica della cellula e la composizione e costituzione dello stimolo elettrico nel corpo umano. Sono stati trattati gli apparati genitali, che sono risultati decisamente versatili in relazione a questo studio, in quanto completamente noti dal punto di vista funzionale. Studiare questi organi, capire il ruolo centrale giocato dalla temperatura nel loro funzionamento sono state fasi fondamentali dell’analisi. Un ulteriore spunto di riflessione è stato fornito dai sistemi attraverso i quali i genitali sono protetti da cause occasionali di variazione incontrollata della temperatura.

Indiscutibilmente sfaccettata, variegata e certamente complessa, la materia della compatibilità elettromagnetica è ben più grande dei soli telefoni cellulari e delle apparecchiature necessarie al loro funzionamento ma perché questo studio potesse essere compiuto ed esaustivo, è stata fatta la scelta di circoscrivere i fenomeni e le apparecchiature discusse a questo particolare ambito. Perché questa analisi potesse dirsi completa, inoltre, è stato necessario investigare quali tipi di apparecchiature, quali metodologie operative e tecniche di trasmissione, modulazione, ricezione vengono impiegate perché il sistema GSM funzioni, dato che la sua diffusione si candida ad essere sempre più globale e capillare.




Continuate a leggere al link: http://it.emcelettro...ti-sul-corpo-um






Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.