Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

Blood Banks Urged To Discourage Cfs


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.863 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 22 giugno 2010 - 18:50:46

Blood Banks Urged to Discourage Chronic Fatigue Patients From Giving Blood

Blood banks should ask patients with chronic fatigue syndrome (CFS) not to donate blood or blood products because they may pass on a virus suspected of causing the elusive syndrome. That's the new advice coming from the AABB, an international association formerly known as the American Association of Blood Banks. The recommendation is based on a controversial paper published last year in Science that suggested that a human retrovirus may play a role in CFS.

Some scientists say the decision is premature, because the evidence for the link between xenotropic murine leukemia virus-related virus (XMRV) and CFS is tenuous, and three teams have failed to replicate the findings. "It's way too early for this. They're just spreading fear," says Jos van der Meer, a CFS researcher at Radboud University Nijmegen Medical Centre in the Netherlands. "Let's do some more serious science first."

Read more: http://news.sciencemag.org/scienceinsider/2010/06/blood-banks-urged-to-discourage.html

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia.it e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrÓ essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.