Vai al contenuto

Foto

Petizione al Parlamento Europeo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 admin

admin

    Administrator

  • Amministratori
  • 464 messaggi

Inviato 20 febbraio 2006 - 14:23:59

Ricevo da Noumeno (William), che ringrazio.

**********************************************************************
Riassunto della vicenda “petizione”:
Dopo aver verificato l’effettivo riconoscimento della Encefalomialite mialgica in UK chiedendo direttamente al “ministero della salute” inglese abbiamo presentato (con modulo on line) una petizione sostenendo una discriminazione tra cittadini europei britannici malati di CFS e cittadini europei italiani malati di CFS.

Risposta del Ministero UK:
Dear William, Thank you for your letter of 17 April 2004 regarding the status of Chronic Fatigue Syndrome. In January 2002, we responded to the report of the independent working group on CFS/ME. We endorsed the view of the working group that CFS/ME is a debilitating and distressing condition, which affects people of all ages. . Yours sincerely.

Testo della petizione:
Petizione al Parlamento Europeo

Oggetto: Invito rivolto al Parlamento Europeo affinché prenda posizione sulla questione di interesse pubblico riguardante la discriminazione in base alla nazionalità per i malati di CFS/ME.


La CFS (Chronic Fatigue Syndrome) nota anche come ME (Myalgic Encephalomyopathy ) e' una malattiva gravissima ed ivalidante conosciuta e studiata in Europa ed in molti Paesi del mondo come gli USA e l' Australia. Tale patologia viene ufficialmente riconosciuta dal Governo in Inghilterra dal Gennaio 2002 sotto la denominazione ME. In Italia invece il Ministero della salute nonostante numerosi appelli dal 1998 ( interrogazioni parlamentari: 01/07 1998 Senatore Danieli, 28/04/2003 Onorevole Ruzzante ) non effettua il riconoscimento ufficiale con grave danno per tutti i malati discriminati solo perche' cittadini malati europei Italiani anziche' europei Inglesi. Le differenze di trattamento ed attenzione per i malati di CFS/ME in Inghilterra ed in Italia sono ben visibili e facilmente accertabili. Chiedo che venga valutata l'esistenza di una discriminazione tra cittadini dell'unione europea su questo punto e che il Parlamento si esprima a riguardo .

Essere malati di CFS/ME in Inghilterra ed esserlo in Italia comporta una grave discriminazione non avendo tale patologia in Italia ne riconoscimento, ne esenzioni farmaceurtiche, ne informazione tra medici di base e cittadini. Chiedo pertanto visto l'effettivo riconoscimento della patologia CFS/ME in Inghilterra in maniera Ufficiale che venga invitato il Ministero italiano ad un celere riconoscimento ufficiale della stessa per i cittadini italiani al fine di porre fine alla grave discriminazione in atto.

Prima risposta
http://freeweb.super.../petizione2.htm

Seconda Risposta
http://freeweb.super...ione2ndaric.htm

Terza ed ultima risposta:
http://freeweb.super...etizionedef.htm



Riflessioni ed invito ad ulteriori riflessioni:
La prima cosa che ho pensato leggendo la terza risposta è stata: “malattia professionale?”. Ma chi gli ha mai parlato di malattia professionale???? La CFS non è una malattia professionale!
Nella seconda risposta indicavano chiaramente come risultasse impossibile imporre ad uno stato membro la adozione di un riconoscimento che avviene in uno degli altri stati. Occorre una normativa europea, non interna ad uno dei membri ma della comunità tutta per “imporre” l’adeguamento interno.
Le mie speranze si erano fermate qui. Questa risposta mi spiazza.
Io spero si sia trattato di un modo per ricavare una qualche forma di riconoscimento europeo, quindi un tentativo per dare risposta positiva alla richiesta. Cosa però impossibile.
Dopo aver comunicato l’impossibilità di procedere per la via “è riconosciuta in UK quindi dovrà esserlo anche in italia”, sono andati a cercare tra l’elenco delle malattie professionali riconosciute dall’unione. Anche qui la CFS non esiste. Ovvio.
E’ così? Sarà così?



#2 admin

admin

    Administrator

  • Amministratori
  • 464 messaggi

Inviato 24 febbraio 2006 - 19:59:17

Inviata altra petizione alla commissione del Parlamento Europeo. (da Noumeno)
In risposta alla petizione di cui sopra.

Se volete aderire, seguite i consigli di Noumeno:


Posso anche io inviare una petizione?
Certo!
Quanto mi costa e come faccio?
Non costa nulla e basta compilare questa pagina:


Petizione al Parlamento Europeo

Come titolo inserite:

"Invito rivolto al Parlamento Europeo affinché prenda posizione sulla questione di interesse pubblico riguardante la discriminazione in base alla nazionalità per i malati di CFS/ME."

E come testo questo:

"La CFS (Chronic Fatigue Syndrome) nota anche come ME (myalgic encephalomyelitis ) e' una malattiva gravissima, non professionale, ed ivalidante conosciuta e studiata in Europa ed in molti Paesi del mondo come gli USA e l' Australia. L’Organizzazione Mondiale della Salute cataloga la ME/CFS già da molto tempo con il codice ICD 10 G93.3, 10° Revisione anno 2003 (Postviral fatigue syndrome Benign myalgic encephalomyelitis).
Tale patologia viene ufficialmente riconosciuta (non come malattia professionale ma semplicemente come malattia) dal Governo in Inghilterra dal Gennaio 2002 sotto la denominazione ME. In Italia invece il Ministero della salute nonostante numerosi appelli dal 1998 ( interrogazioni parlamentari: 01/07 1998 Senatore Danieli, 28/04/2003 Onorevole Ruzzante ) non effettua il riconoscimento ufficiale con grave danno per tutti i malati discriminati solo perche' cittadini malati europei Italiani anziche' europei Inglesi. Le differenze di trattamento ed attenzione per i malati di CFS/ME in Inghilterra ed in Italia sono ben visibili e facilmente accertabili. Chiedo che venga valutata l'esistenza di una discriminazione tra cittadini dell'unione europea su questo punto e che il Parlamento si esprima a riguardo .

Essere malati di CFS/ME in Inghilterra ed esserlo in Italia comporta una grave discriminazione non avendo tale patologia in Italia ne riconoscimento, ne esenzioni farmaceurtiche, ne informazione tra medici di base e cittadini. Chiedo pertanto visto l'effettivo riconoscimento della patologia CFS/ME in Inghilterra in maniera Ufficiale che venga invitato il Ministero italiano ad un celere riconoscimento ufficiale della stessa per i cittadini italiani al fine di porre fine alla grave discriminazione in atto."



#3 Visitatore_XXXXXXXXXXXX_*

Visitatore_XXXXXXXXXXXX_*
  • Visitatori

Inviato 24 febbraio 2006 - 23:51:42

Il Parlamento Europeo sancisce SOLO linee comunitarie di tendenza in campo sanitario. Quindi ogni Stato rimane sovrano sul proprio territorio.
Perciò questa petizione non serve a nulla!!!!





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.