Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

Serotonina..alta?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
25 risposte a questa discussione

#1 turchina

turchina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 13 messaggi

Inviato 02 ottobre 2009 - 22:00:02

Salve a tutti inanzitutto...ho effettuato presso la reumatologia di Pisa vari esami ematici ed il livello della serotonina è risultato alto...per telefono mi è stato anticipato che nei fibromialgici valori alterati di tale neurotrasmettirore sono usuali e sono comunque in attesa della visita finale. Leggendo però i vostri post mi pare di capire che nei fibromialgici la serotonina dovrebbe essere bassa; nel periodo prima del prelievo ho fatto un consumo molto elevato di noci brasiliane, ho letto che esse contengano molta serotonina, tanto che il loro consumo, unitamente a quello di altri alimenti, andrebbe evitato prima di effettuare il dosaggio di tale sostanza. Nei periodi in cui stò male divento davvero famelica di noci e cioccolata, quindi mi chiedo se tutto non sia iniziato con livelli bassi di serot.= malessere ed io, per compensare, abbia portato il tutto con l'alimentazione a livelli poi risultati alti. Che ne pensate?
Grazie se vorrete rispondermi

#2 Incavolato

Incavolato

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 190 messaggi

Inviato 02 ottobre 2009 - 22:44:31

bho io penso che la storia che la causa della fibro sia la serotinina bassa sia una boiata.

#3 turchina

turchina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 13 messaggi

Inviato 03 ottobre 2009 - 13:50:27

ed io penso che il tuo nick ti si addica perfettamente; grazie per la tua gentile risposta, mi è stata davvero molto utile.

#4 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 03 ottobre 2009 - 17:51:15

ciao turchina...noci e cioccolata compensano anche il magnesio!prendere magnesio cloruro fa sicuramente bene!

#5 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 08 ottobre 2009 - 02:05:31

Salve a tutti inanzitutto...ho effettuato presso la reumatologia di Pisa vari esami ematici ed il livello della serotonina è risultato alto...per telefono mi è stato anticipato che nei fibromialgici valori alterati di tale neurotrasmettirore sono usuali e sono comunque in attesa della visita finale. Leggendo però i vostri post mi pare di capire che nei fibromialgici la serotonina dovrebbe essere bassa; nel periodo prima del prelievo ho fatto un consumo molto elevato di noci brasiliane, ho letto che esse contengano molta serotonina, tanto che il loro consumo, unitamente a quello di  altri alimenti, andrebbe evitato prima di effettuare il dosaggio di tale sostanza. Nei periodi in cui stò male divento davvero famelica di noci e cioccolata, quindi mi chiedo se tutto non sia iniziato con livelli bassi di serot.= malessere ed io, per compensare, abbia portato il tutto con l'alimentazione a livelli poi risultati alti. Che ne pensate?
Grazie se vorrete rispondermi

Visualizza Messaggio



Io penso che la serotonina alta è il motivo di tanti mali,ho scritto molto a riguardo,è una idea contraria a quella del il mondo medico,forse un giorno avro'ragione.Inoltre sto'seguendo altre traccie sulla serotonina,del tipo se aumenta nel cervello diminuisce nel plasma,ma la cosa non mi è ancora chiara,sto'valutando la relazione tra la serotonina e le piastrine,perchè sono stato stuzzicato dal fatto che a fare uso degli antidepressivi si rischiano le emorragie.Ma non ho capito ancora bene se cio'avviene per bassa o alta serotonina piastrinica.C'è chi dice che basta fare l'analisi della serotonina piastrinica,e dato che lo stesso gene ne comanda la disponibilità a livello di piastrine e di neuroni,se sei basso nel test,sei basso anche nei neuroni e quindi dovresti soffrire di ansia e panico.Io non ne sono convinto ancora,c'è qualcosa che sfugge,ho avuto poco tempo per approfondire,e poi non sono più quello di prima,oggi mi stanco molto e fatico troppo a studiare cose nuove.Ma vi terro'al corrente,se scopro qualcosa,ma sapete già che il mio pensiero è l'opposto della letteratura medica,quando si tratta di serotonina.Infatto prima degli anni 90 la serotonina la si considerava pre-convulsiva,poi hanno cambiato idea,ma io no.Romy

Messaggio modificato da romy, 08 ottobre 2009 - 02:07:06

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#6 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 08 ottobre 2009 - 17:58:59

Poi sono arrivati ad un compromesso,dal 2005,in seguito ad uno studio di Jobe.che concluse che a basse dosi gli SSRI sono anti-convulsivi, a dosi più elevate
sono pro-convulsivi.
Ma adesso vai a capire quanto è che una dose è considerata bassa o alta?,una dose che potrebbe essere bassa per taluni,potrebbe risultare alta per altri.
Per me,esiste una sola verità,aumentare la Serotonina nel cervello a livello di neuroni significa stimolare o iper-stimolare a cascata anche il recettore NMDA,cio'significa,sempre se Cheney non è un ciarlatano,aumentare la neuro-tossicità.E se Martin Pall,non penso altro ciarlatano?,ha visto bene col suo ciclo sul perossinitrito,dare antidepressivi selettivi sulla ricaptazione ad un malato di cfs/me o fibro gli peggiori la patologia,cosa che non accade se quel paziente,al contrario,è affetto da depressione,che deve essere quella Maggiore pero',altrimenti,in casi lievi di depressione o Distimia,meglio le Benzodiazepine e se proprio vogliamo esagerare una Benzamide del tipo Amisulpiride,questa si'che a piccolissima dose si comporta da antidepressivo,mentre a dosi normale o alta,diventa un psicotico,antagonista Dopaminergico.Insomma è un vero casino,e gli errori sono all'ordine del giorno,diciamo a portata di ogni paziente,che Dio ce ne scanzi.Quindi occhio,e ricorda, diventa il medico di te stesso,e sarai più consapevole di tante cosucce.Romy

Messaggio modificato da romy, 08 ottobre 2009 - 18:02:51

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#7 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 09 ottobre 2009 - 12:59:14

anch'io, ad intuito, sono d'accordo con te...la cosa è semplice: se lo stress è la causa primaria di tante sindromi, in primis la Nostra, significa che la serotonina non era bassa...stress=aumento serotonina..molta volontà=molto stress=molta serotonina..
al contrario di poca volontà=molta depressione (secondaria, se vogliamo)=poca serotonina
la depressione primaria, io penso, sia me/cfs..già malattia fisica,: molto stress, più serotonina..che poi, sarà legata ad adrenalina (stato di allarme)
la depressione secondaria, io penso, sia psicologica..mancanza di volontà, evitamento di stress, poca serotonina..se in stato di stress psicologico, anche qui, comunque aumenta serotonina ed adrenalina..
dunque, "scuotere" ancor più le surrenali non è bu0na cosa..tanto più se uno è stanco ed ha bisogno di riposare, di non avere serotonina..
gli eccitanti, caffè e droghe, "scassano"!non è frustando che passa la stanchezza o la debolezza muscolare..tanto più il dolore..
bisogna alzare l'efficienza del tessuto o del sistema nervoso consentendo ad esso di riacquistare la capacità e forza di farlo da sè..magari con rilassamento..giustamente le benzoadepine di cui parlava romy....il rilassamento equilibria l'ossigenazione..anche quella primaria fatta con i polmoni..
le mie sono riflessioni...e questo mi dice il mio buon senso ed intuito.

Messaggio modificato da nessunnome, 09 ottobre 2009 - 13:01:17


#8 fiorella64

fiorella64

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 253 messaggi

Inviato 09 ottobre 2009 - 20:33:14

A proposito di serotonina volevo chiedere se ha qualche valenza l'esame della serotonina urinaria. I valori dell'esame sono 117 ug/L mentre la serotonina nelle 24 ore 128,70 ug/24h (valori di riferimento 30,00-180,00). Grazie a chi vorrà rispondermi

#9 turchina

turchina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 13 messaggi

Inviato 09 ottobre 2009 - 21:57:09

a quanto hanno detto a me il dosaggio della serotonina urinaria è ancora più attendibile di quello su sangue..i tuoi valori mi sembrano nella norma...

#10 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 10 ottobre 2009 - 17:47:47

anch'io, ad intuito, sono d'accordo con te...la cosa è semplice: se lo stress è la causa primaria di tante sindromi, in primis la Nostra, significa che la serotonina non era bassa...stress=aumento serotonina..molta volontà=molto stress=molta serotonina..
al contrario di poca volontà=molta depressione (secondaria, se vogliamo)=poca serotonina
la depressione primaria, io penso, sia me/cfs..già malattia fisica,: molto stress, più serotonina..che poi, sarà legata ad adrenalina (stato di allarme)
la depressione secondaria, io penso, sia psicologica..mancanza di volontà, evitamento di stress, poca serotonina..se in stato di stress psicologico, anche qui, comunque aumenta serotonina ed adrenalina..
dunque, "scuotere" ancor più le surrenali non è bu0na cosa..tanto più se uno è stanco ed ha bisogno di riposare, di non avere serotonina..
gli eccitanti, caffè e droghe, "scassano"!non è frustando che passa la stanchezza o la debolezza muscolare..tanto più il dolore..
bisogna alzare l'efficienza del tessuto o del sistema nervoso consentendo ad esso di riacquistare la capacità e forza di farlo da sè..magari con rilassamento..giustamente le benzoadepine di cui parlava romy....il rilassamento  equilibria l'ossigenazione..anche quella primaria fatta con i polmoni..
le mie sono riflessioni...e questo mi dice il mio buon senso ed intuito.

Visualizza Messaggio



Le tue sono più che riflessioni istintive,ma le indicazioni che arrivano dai vertici della ricerca sulla salute,vanno in senso opposto,almeno lo facevano quelli di vecchissima data,quelli più aggiornati creano qualche pelplessità,ma il sistema è lentissimo nel recepire,ed in più c'è molta confusione.Pensa che ci sono farmaci, che in USA sono stati ritirati dal commercio,mentre in Europa si usano ancora,spesso si verifica la cosa opposta,insomma è un bel casinotto,meglio non averne bisogno di certi farmaci importanti,sarebbe la cosa più saggia,a qualcuno,tale affermazione, potrebbe sembrare la scoperta dell'acqua calda.Chiaramente,i medici,non farmacologi o meglio ricercatori,ed in più con poco tempo a disposizione,si limitano ad usare teorie e farmaci messi loro a disposizione,nonostante la medicina non convenzionale spari bordate a 360°,nonostante,in relazione ai farmaci,si parli sempre più di effetto placebo e patologie Iatrogene.Ti saluto col mio solito detto,nel dubbio meglio astenersi.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#11 nessunnome

nessunnome

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.223 messaggi

Inviato 10 ottobre 2009 - 18:17:14

si capisce perchè hanno tolto il triptofano (che aumenta serotonina) dal commercio!altro che epatotossico...
a me una minima dose ha fatto effetto eccitante e sono ndta in aritmia!per carità..
comunque ognuno provi sulla sua pelle.

#12 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 10 ottobre 2009 - 22:14:39

A proposito di serotonina volevo chiedere se ha qualche valenza l'esame della serotonina urinaria. I valori dell'esame sono 117 ug/L mentre la serotonina nelle 24 ore 128,70 ug/24h (valori di riferimento 30,00-180,00). Grazie a chi vorrà rispondermi

Visualizza Messaggio



Se ti riferisci all'esame del 'Acido 5-idrossindoloacetico (5-HIAA),tale esame è un marcatore per tumori carcinoidi e relativa sindrome.

I carcinoidi sono tumori neuroendocrini costituti cioè da cellule che sono proprie sia del sistema endocrino che dal sistema nervoso. Il termine neuroendocrino si riferisce, quindi, al tipo di cellula dal quale questi tumori originano piuttosto che alla sede di origine. Questi tumori possono svilupparsi in tutte le parti dell’organismo e presentano un comportamento intermedio tra le due categorie di benigni e maligni. In effetti, pur se potenzialmente in grado di crescere in modo tumultuoso, il più delle volte hanno un decorso molto lento, che non comporta una riduzione della sopravvivenza per gli individui affetti.
I tumori neuroendocrini sono stati identificati intorno alla metà del 1800 e nel 1907 per la prima volta, furono nominati "carcinoidi" da Oberndorfer, proprio per la caratteristica di questi tumori di essere una via di mezzo tra i carcinomi (tumori maligni) e gli adenomi (tumori benigni).

I sintomi:
Il sintomo più comune è rappresentato dal flushing, una sudorazione profusa con rossore e caldo alla faccia e al collo che può durare da pochi minuti ad alcune ore. Altri sintomi sono la diarrea, sintomi asmatiformi e problemi cardiaci.
Il complesso sintomatologico consiste in sintomi che interessano:
La cute: arrossamento del volto (flush), prurito ed edema facciale;
L’apparato gastrointestinale: diarrea e dolori addominali;
L’apparato respiratorio: dispnea e broncospasmo (simili ad un attacco di asma).

Diagnosi

La diagnosi di tumore neuroendocrino deve essere fatta mediante esame citoistologico di cellule o di tessuto provenienti dal tumore dopo intervento di exeresi della massa neoplastica o semplice biopsia.

L’iter diagnostico comprende esami umorali e strumentali. Tra gli esami umorali è molto utile il dosaggio sierico e urinario (nelle urine delle 24 ore) dell’acido 5-idrossiindoloacetico (5HIAA), un prodotto di degradazione della serotonina. Un valore più elevato della norma è indicativo di iperproduzione di serotonina e indirettamente della presenza di un tumore neuroendocrino.

Alcuni cibi e medicine devono essere vietate nei due giorni precedenti la raccolta delle urine, perché possono falsare il risultato, e sono: banane, avocado, kiwi, pomodori, mele, caffeina, fluorouracile, fenacetina, inibitori della monoaminoossidasi, isoniazide.

Anche in questo settore c'è un casino infinito,pensa che ci sono diagnosi di carcinoidi anche su di una diarrea cronica-aumento del 5HIAA, che poi messe sotto terapie,non arrivono ad alcun risultato,se non quello della sindrome ansiosa depressiva,sia per il paziente che per i familiari del paziente.

Ti posterei un caso in particolare per rendere il pensiero,non lo faccio,anche perchè non credo ce ne sia il bisogno.Purtroppo la medicina non è affatto una scienza esatta, nonostante i notevoli sforzi prodotti per renderla tale.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#13 fiorella64

fiorella64

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 253 messaggi

Inviato 11 ottobre 2009 - 15:38:47

Grazie delle informazioni Romy. A dir la verità non so se mi riferisco a quello che dici tu....Posso solo dirti che ho aggiunto questa analisi perchè me l'ha consigliata l'omeopata. E il solo nome che io conosca è "serotonina urinaria" e così è scritto sulle analisi. Nessun medico mi ha mai parlato di quel tipo di tumore, di cui peraltro non corrispondono i sintomi.....e anche i valori comunque mi sembrano nella norma. Posso depennare questa possibilità fra le mie paranoie?

#14 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 11 ottobre 2009 - 17:09:08

Grazie delle informazioni Romy. A dir la verità non so se mi riferisco a quello che dici tu....Posso solo dirti che ho aggiunto questa analisi perchè me l'ha consigliata l'omeopata. E il solo nome che io conosca è "serotonina urinaria" e così è scritto sulle analisi. Nessun medico mi ha mai parlato di quel tipo di tumore, di cui peraltro non corrispondono i sintomi.....e anche i valori comunque mi sembrano nella norma. Posso depennare questa possibilità fra le mie paranoie?

Visualizza Messaggio



La puoi depennare senza ombra di dubbio,ma spesso la fanno fare quell'analisi,anche io l'ho fatta in passato,come si dice per restringere il campo,quando si è davanti a sintomi di cui non c'è facile spiegazione.
Una altra analisi,in relazione alla Serotonina,molto interessante da fare potrebbe essere il test della Serotonina Piastrinica,si fà sul sangue.In Italia non la conosce quasi nessuno,all'estero la fanno regolarmente,ma mi è giunta notizia che la si puo'fare a Bologna,ed è anche prescrivibile dal SSN.A cosa possa servire?Su questo sto'valutando ancora,non prendo per oro colato tutto quello che leggo in giro,ma c'è chi asserisce che è l'unica analisi in grado a far luce sulla disponibilità reale di serotonina da parte dei neuroni cerebrali.La teoria,come dicevo in altro post,mette in stretta relazione la serotonina nel cervello con quella presente nelle piastrine,in quanto sotto l'influsso dello stesso gene.Ma a dirti la verità,ci sono a riguardo cose che non ho ancora ben capito.Ciao Romy

Messaggio modificato da romy, 11 ottobre 2009 - 17:10:51

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#15 turchina

turchina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 13 messaggi

Inviato 09 novembre 2009 - 15:39:27

O mio Dio stento a seguirvi e sono ancora più confusa, però vorrei provare a dirvi la mia (per chi non ricollegasse sono quella che ha aperto il post :-)
Allora..io sono dell'ipotesi che il nostro organismo, se lo ascoltiamo, ci guida verso gli alimenti che ci sono necessari. Non sarà un caso che io, ad esempio, nei periodi in cui stò male, divento famelica di certi alimenti. Vuol dire per forza che dentro quegli alimenti c'è qualcosa che mi fa star meglio, che mi serve. Questi alimenti hanno la caratteristica comune di avere grandi quantità di triptofano=il mio corpo chiede triptofano spasmodicamente. Vado a fare il prelievo, la seotonina è alta, mi fanno paura e mi richiedono il dosaggio dei marcatoti per escludere un tumore neuroendocrino. Io provo ad obiettare che nei giorni precednti al prelievo ho consumato alimenti che poi ho letto andrebbero invece evitati almeno da tre giorni prima dell'esame. Poi arrivano i risultati dei marcatori, negativi e il nuovo dosaggio della serotonina plasmatica:colpo di scena, a questo giro è bassa, appena sopra i limiti minimi. Allora forse torna quello che dicevo io, il mio problema di base è che questo neurotrasmettitore è basso ed il primo dosaggio è stato falsato dai meccanismi da me messi in atto per compensare questa carenza e quindi abuso di alimenti proserotonina. Ad avvalorare la mia ipotesi poi il fatto di aver letto che la serotonina raggiunge i suoi livelli più bassi nel pomeriggio, ed infatti io ho le mie crisi di sfinimento proprio nel pomeriggio. Poi, il bugiardino del Pineal, che di mia iniziativa ho cominciato a prendere, descrive i sintomi della carenza di serotonina, e sono io !! Vorrei fare una prova con il pineal prima di inizizre la terapia chimica che mi hanno prescritto a pisa (Laroxil)dopo una diagnosi un pò incerta di fibromialgia. Mi farò del male? Ma con un farmaco da banco?

#16 ossiros

ossiros

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 399 messaggi

Inviato 09 novembre 2009 - 16:18:58

:174: Tutti i medicinali , anche fatto con le erbe e da banco sono medicinali che posso fare male.
Non ho capito bene ?? Se hai troppo serotonina sei ammalata di cancro neuro ecc.. se invece ne hai poco hai forse la FM. Uno la FM non é caratterizzata dalla stanchezza fisica ma dal dolore che è insupportabile. Cmq, molto probabilmente sei solo una CFS. Molti medici confondono CFS e FM benché, oramai è stato verificato che la cfs è dovuto ad un virus di fatto febbre ecc.. colpisce sia uomini che donne e sembra che non ci sia una prevalenza. E non è classificata come malattia rara. mentre la FM predilliggie le donne, è classificata come malattia rare solo il 2% della populazione mondiale e in Europa. Credo che in Italia sarà molto di piu causa non conoscenza dei medici e dei CFS/ME che vogliono e desiderano la FM. Anche se avesti la FM la stanchezza non arriva al pommeriggio. Abbiamo è verò una stanchezza e diciamo che siamo stanchi e di non poterne più, ma è una stanchezza astratta cioé dovuto al non dormire, al ripetersi continuo dei dolori, a sicuramente dovere muoverci di notte sia normalemente o come mi succede ultimamente senza ricordarmi di quello che ho fatto. Insomma, la nostra stanchezza non è fisica con crollo delle forze. E vero che piu facciamo i nostri muscoli si indebolliscono ma non siamo stanchi( loro o sono dollorenti al massimo oppure smettono semplicemente di funzionare) Mentre al livello fisico e mentale tu stai bene. e potresti continuare a fare cio che facevi se i tuoi membri ti seguissero.
facendo la valutazione di cio che hai scritto sei un CFS .Il CFS è anche intimorito di tutto cio che li accade . L' FM è consciente di ciò che li accada ma ha il livello mentale buono e pronto a combattere . E credo che è questo che puo essere piu pericoloso in un FM. Il credere di potere fare tutto cio che desidera non adeguandosi alla sua malattia. E puo ricevere non male cadute, non mali lividi, perdi un bene prezioso la tua memoria. Vivi ma non sei piu nel tempo ne nello spazio. A volta ci sei a volte no. Ciao. Marianne

#17 l.genovesio

l.genovesio

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 126 messaggi

Inviato 10 novembre 2009 - 11:08:55

Per turchina,
io ho preso il Pineal, mi era stato prescritto una prima volta dal dott. Casale, neurofisiopatologo, dovevo prenderlo per un mese insieme a un integratore di niacina (vitamina PP) e protobiotici, poi saltare due-tre mesi e riprenderlo per un mese e via dicendo.
Dalla prima pastiglia il dolore è scomparso quasi del tutto, e l'effetto è durato fino alla ventesima, poi piano piano sono tornati i dolori e più forti di prima.
Non ho più continuato la cura, poi di recente sono andata al centro per la fibromialgia, dove mi hanno detto di rifare la cura con il Pineal, io ho anche l'epatite cronica C attiva e quindi non posso assumere i soliti farmaci (Laroxil, Cymbalta, Lyrica) e secondo loro mi rimane solo in Pineal.
Mi hanno cambiato posologia: due mesi anzichè uno e due pastiglie anzichè una.
Insieme mi hanno dato un farmaco che si chiama Normast che io non ho ancora assunto perchè non so bene cosa sia e non ho la possibilità di parlare con la mia epatologa.
Il dott. Casale mi aveva detto di fare attenzione con l'assunzione del triptofano, quindi Pineal, in quanto prenderlo per un tempo troppo lungo innesca una reazione per cui l'organismo non lo utilizza più, e quindi mi ha parlato di assunzioni brevi come durata con intervalli di non assunzione, secondo lui io visto appunto la reazione dopo il ventesimo giorno, non avrei dovuto assumerlo a questo punto per un periodo superiore ai 20 giorni.
Per questo la mia titubanza a prenderlo nella dose e nel periodo indicatomi a Chieti, attualmente non sto prendendo farmaci.
ciao
Laura

#18 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 17 agosto 2010 - 00:20:59

C'è un esame facile facile che ci dice se siamo bassi,alti o normali di serotonina nel cervello,perchè non farlo e togliersi il pensiero.Chi ha fibro lo fa e si mette il cuore in pace,idem chi ha cfs o entrambi,non capisco dove sta il problema,a proposito l'esame si chiama Serotonina piastrinica.Con la valutazione della serotonina piastrinica si può determinare la carenza o l'eccesso del neurotrasmettitore nei neuroni. Di conseguenza è possibile attuare una cura farmacologica mirata e spesso a bassissimo dosaggio, altra cosa che terrorizza il marketing della posologia standardizzata. Pensa che lo stesso gene che coordina il trasporto di serotonina vale sia per le piastrine che per i neuroni, per cui la quantità del neurotrasmettitore presente nelle piastrine è un indice esatto del nostro stato neurochimico.

http://www.ipnosireg...ca_risposta.php

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#19 paolomainardi

paolomainardi

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 139 messaggi
  • Gender:Male
  • Location:Italy
  • Interests:neurochemistry

Inviato 17 agosto 2010 - 21:54:04

purtroppo non è così semplice.
mentre nel cervello la serotonina è rilasciata in uno spazio ristretto, sinapsi, e subito viene ricaptata dal neurone che l'ha rilasciata, a livello intestinale viene rilasciata nel torrente circolatorio, ma si lega subito alle piastrine che in questo modo ne controllano il livello libero. Sotto un valore soglia la serotonina non è in grado di attraversare la barriera emato encefalica, mentre il suo precursore il triptofano si, superato questo livello soglia riesce ad entrare nel cervello, finendo però engli spazi extracelulari dove è neurotossica. QUesto è l motivo dei pesanti effetti collaterali dei farmaci SSRIs.

In molte patologie neurologiche è riportata una alterazione del legame della serotonina alle piastrine, es emicrania, autismo, etc

Il ns gruppo di ricerca ha trovato che nell'epilessia il legame alle piastrine non è alterato, ma occorre invece una loro riduzione.
Neurochem Res. 2005 Apr;30(4):425-8.

Decrease of serotonin transporters in blood platelets after epileptic seizures.
Cupello A, Favale E, Audenino D, Scarrone S, Gastaldi S, Albano C.

Serotonin transporter (SERT) was studied by [3H]-paroxetine binding in blood
platelets from controls and epileptic patients with generalized convulsive
seizures. The average KD and BMax were not different in the two cases. However, a significant decrease was found in the serotonin transporter density in the
platelet membranes from patients having undergone an epileptic seizure less than
4 days before. This circumstance may indicate a homeostatic reaction to the
epileptic attack.

Pertanto il livello di serotonina piastrinico può non essere significativo. Invece Chugani con la PET ha dimostrato che la quantità di serotonina sintetizzata nel cervello dipende da quanto triptofano entra nel cervello. Questa quantità dipende dal rapporto molare delle concentrazioni del triptofano su tutti i suoi competitori, i large neutral amino acids (LNAAs). Questo semplice rapporto plasmatico di ammino acidi permette di stimare la quantità di serotonina cerebrale.
Io stesso sono riuscito a valutare una riduzione di un terzo nella captazione cerebrale di triptofano nei pazienti epilettici rispetto ai controlli, quindi una forte riduzione di serotonina cerebrale.
Adv Exp Med Biol. 1996;398:101-2.Tryptophan and epilepsy.Lunardi G, Mainardi P, Rubino V, Fracassi M, Pioli F, Cultrera S, Albano C.
dott.Paolo Mainardi
Chimico (Neurochimico)
Centro Epilessia Università di Genova
Centro di Nutraceutica Appllicata 392 5143779
c/o laboratorio Albaro Genova

#20 fenice

fenice

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 3 messaggi

Inviato 17 gennaio 2011 - 20:23:10

Ciao sono da poco nel forum, riesco a leggere le discussioni molto poco perchè ultimamente da quando ho dimiunito i farmaci, ho sempre mal di testa giorno e notte. State parlando della serotonina, io non ho fatto studi come voi perchè non riesco a concentrarmi tanto, però ho asvuto una crisi serotoninergica dovuto a Mirtazapina 1 grammo prescritta da una psichiatra e devo dire che è molto brutta e stancante.All'inizio ti senti come un burattino a cui hanno tagliato i fili, facevo salti sul letto e non riuscivo a fermarmi, le braccia e le gambe si piegavano in posizioni strane e mi sentivo cadere in un burrone senza fine, neanche mio marito riusciva a fermarmi e sia lui che mia figlia erano terrorizzati. Quando finalmente dopo tanto mi sono calmata sono stata tanti giorni a casa e mi sembrava di vivere sotto il mare. E' molto brutto quindi state attenti alla serotonina.Ciao.

#21 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 18 gennaio 2011 - 01:43:12

Ciao sono da poco nel forum, riesco a leggere le discussioni molto poco perchè ultimamente da quando ho dimiunito i farmaci, ho sempre mal di testa giorno e notte. State parlando della serotonina, io non ho fatto studi come voi perchè non riesco a concentrarmi tanto, però ho asvuto una crisi serotoninergica dovuto a Mirtazapina 1 grammo prescritta da una psichiatra e devo dire che è molto brutta e stancante.All'inizio ti senti come un burattino a cui hanno tagliato i fili, facevo salti sul letto e non riuscivo a fermarmi, le braccia e le gambe si piegavano in posizioni strane e mi sentivo cadere in un burrone senza fine, neanche mio marito riusciva a fermarmi e sia lui che mia figlia erano terrorizzati. Quando finalmente dopo tanto mi sono calmata sono stata tanti giorni a casa e mi sembrava di vivere sotto il mare. E' molto brutto quindi state attenti alla serotonina.Ciao.


Fenice,hai nominato un farmaco a cui devo gran parte dei miei problemi di salute,e che nessuno conosce meglio di me,medici inclusi.Su questo antidepressivo di tipo NASSA,ci ho studiato esattamente 10 anni,proprio studiando questo antidepressivo,ho pensato alla positività(teorica) dell'Agomelatina?.Il motivo è perchè i due farmaci dovrebbero avere un risultato finale (teorico)uguale,solo che arrivano al risultato agendo su recettori ben diversi.Mi spiego meglio,ma mi sembra che ne ho già parlato.

Dai miei appunti:

Agomelatina non modifica la Serotonina,potrebbe essere ok per me.Nel contempo aumenta dopamina e noradrenalina(ancora OK),quindi una specie di Remeron che aumenta la dopamina invece della serotonina,che agisce sul sonno tramite i recettori MT1 e MT2 della Melotonina, invece che sul potente blocco dei recettori H1 per l’istamina.Da provare?

La Mirtazapina invece per chi interessa:

La Mirtazapina e un antidepressivo ad azione duale,che interagisce tanto sul sistema Serotoninergico,quanto su quello Noradrenergico, aumentandone la liberazione senza tuttavia inibirne il Reuptake.
La mirtazapina agisce bloccando i recettori presinaptici alfa2-adrenergici, presenti sia sulle terminazioni NAergiche che 5-HTergiche, facilitando cosi la liberazione di NA e 5-HT e bloccando i recettori postsinaptici 5-HT2 e 5-HT3, lasciando libero per l’azione solo il 5-HT1.Ha una potente azione inibitoria sui recettori H1 per l’istamina,che da ragione dell’effetto sedativo e una modesta inibizione degli alfa1-adrenergici, con effetti ipotensivanti,oltre che dei recettori muscarinici.
La mirtazapina ha un’emivita che oscilla tra le 20 e le 40 ore con una media di 22, rendendo possibile un’unica somministrazione giornaliera.La biodisponibilita della mirtazapina e del 50%, con un picco dopo 2-3 ore per la somministrazione orale.
Dopo un iniziale metabolismo epatico, mediato dai CYP 2D6, 1A2 e 3A, che giustifica l’aumento delle concentrazioni nei pazienti con insufficienza
epatica (clearance ridotta del 30%), l’eliminazione del farmaco avviene soprattutto a livello renale (circa 80-85%) e l’eliminazione si correla alla clearance della creatinina imponendo cautela nella somministrazione della molecola a pazienti con insufficienza renale.
Il suo utilizzo come antidepressivo e particolarmente diffuso in quei casi di depressione melancolica con forte iporessia(disappetenza) oppure gravati da un’insonnia importante. Non sono state riscontrate particolari interazioni con farmaci, se non il potenziamento della sedazione in concomitanza con l’uso di altri sedativi, ne aumento nel tasso di epilettogenesi o di viraggi maniacali rispetto agli altri antidepressivi. Il dosaggio iniziale raccomandato e di 15 mg, da duplicarsi o al massimo triplicarsi, in mancanza di effetti terapeutici nelle prime settimane di trattamento.

Fenice ma come hai potuto prendere un grammo di Mirtazapina?Forse volevi dire 100 mg.

Messaggio modificato da romy, 18 gennaio 2011 - 01:53:55

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#22 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 30 maggio 2014 - 15:55:18

Riduzione della densità della materia grigia nella fibromialgia e correlazione con il metabolismo della dopamina

omississ........È stata riscontrata una significativa riduzione della densità della materia grigia entro il giro paraippocampale bilaterale, corteccia cingolata posteriore destra, e corteccia cingolata anteriore sinistra.

Inoltre, una positiva correlazione è stata dimostrata tra un indice del metabolismo della dopamina dell’area tegumentale ventrale e la densità della materia grigia, e in modo specifico nel giro paraippocampale bilaterale e della corteccia pregenuale sinistra.

Gli attuali risultati confermano le precedenti scoperte che la fibromialgia è associata ad alterata morfometria cerebrale.
Le alterazioni del metabolismo della dopamina potrebbero contribuire ai cambiamenti associati alla densità della materia grigia.

Dallo studio è emerso che la sindrome fibromialgica è associata a riduzione della densità della materia grigia in aree del cervello coinvolte nella percezione del dolore, disfunzione cognitiva, e anormale reattività allo stress.
È stata inoltre confermata l’alterazione della neurotrasmissione dopaminergica associata alla fibromialgia.

 

Come ho sempre sostenuto,troppa gloria per la Serotonina,prezzemolo per ogni minestra con relativi farmaci,presenti a iosa ovunque ti giri,io invece sono un fans della Dopamina,secondo la mia visione,al deficit di dopamina si deve la maggioranza di tutti i sintomi conosciuti ad oggi,con l'aumento della dopamina ci curi anche la Depressione oggi,ma di farmaci sul mercato,al netto di quelli ritirati dal commercio negli anni passati,c'è rimasta poca roba,qualcosa è in vendita in Paesi diversi dall'Italia,come lla Tianeptina,che rimane il mistero dei misteri come farmaco....Romy


grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#23 cuore di mamma

cuore di mamma

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 150 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 11 febbraio 2015 - 16:56:46

Salve a tutti inanzitutto...ho effettuato presso la reumatologia di Pisa vari esami ematici ed il livello della serotonina è risultato alto...per telefono mi è stato anticipato che nei fibromialgici valori alterati di tale neurotrasmettirore sono usuali e sono comunque in attesa della visita finale. Leggendo però i vostri post mi pare di capire che nei fibromialgici la serotonina dovrebbe essere bassa; nel periodo prima del prelievo ho fatto un consumo molto elevato di noci brasiliane, ho letto che esse contengano molta serotonina, tanto che il loro consumo, unitamente a quello di altri alimenti, andrebbe evitato prima di effettuare il dosaggio di tale sostanza. Nei periodi in cui stò male divento davvero famelica di noci e cioccolata, quindi mi chiedo se tutto non sia iniziato con livelli bassi di serot.= malessere ed io, per compensare, abbia portato il tutto con l'alimentazione a livelli poi risultati alti. Che ne pensate?
Grazie se vorrete rispondermi

Cioccolata?? mia figlia ne faceva un uso smoderato,ora si sta curando con il  sereupin,mezza compressa, non sente più il bisogno di mangiare cioccolata,riportando a giusti valori la serotonina,non ha più i malesseri che aveva prima


Perdona i tuoi nemici,

nulla li infastidisce più di tanto

:853:


#24 cuore di mamma

cuore di mamma

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 150 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 16 febbraio 2015 - 22:49:07

Salve a tutti inanzitutto...ho effettuato presso la reumatologia di Pisa vari esami ematici ed il livello della serotonina è risultato alto...per telefono mi è stato anticipato che nei fibromialgici valori alterati di tale neurotrasmettirore sono usuali e sono comunque in attesa della visita finale. Leggendo però i vostri post mi pare di capire che nei fibromialgici la serotonina dovrebbe essere bassa; nel periodo prima del prelievo ho fatto un consumo molto elevato di noci brasiliane, ho letto che esse contengano molta serotonina, tanto che il loro consumo, unitamente a quello di altri alimenti, andrebbe evitato prima di effettuare il dosaggio di tale sostanza. Nei periodi in cui stò male divento davvero famelica di noci e cioccolata, quindi mi chiedo se tutto non sia iniziato con livelli bassi di serot.= malessere ed io, per compensare, abbia portato il tutto con l'alimentazione a livelli poi risultati alti. Che ne pensate?
Grazie se vorrete rispondermi

Mia figlia ha la fibromialgia e abbiamo scoperto che ha la serotonina bassa,ora sta seguendo una cura per rialzarla e sta meglio.Ma forse l'eccesso o il difetto di serotonina hanno effetti collaterali sulla fibromialgia


Perdona i tuoi nemici,

nulla li infastidisce più di tanto

:853:


#25 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 03 marzo 2015 - 01:02:56

Mia figlia ha la fibromialgia e abbiamo scoperto che ha la serotonina bassa,ora sta seguendo una cura per rialzarla e sta meglio.Ma forse l'eccesso o il difetto di serotonina hanno effetti collaterali sulla fibromialgia

Esatto,la cosa bella è che ci pensa proprio l'organismo a tentare l'equilibrio,infatti,la terapia con antidepressivi inizia a funzionare proprio nel momento in cui l'organismo inizia a lottare l'aumento di serotonina innestata,il sistema è chiamato Down-Regulation.Romy


grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#26 Gaia_1978

Gaia_1978

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 32 messaggi
  • Gender:Female

Inviato 02 aprile 2015 - 11:11:46

o ragazzi.... premesso che prendo Zoloft da un anno e mezzo....

io ho la serotonina a.......... 47!

morto che parla!

:D  :D  :D






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.