Vai al contenuto

Foto

mercurio news - Washington Post


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 29 marzo 2009 - 14:13:25

http://www.washingto...9022003378.html

Con Giulietta Eilperin
Washington Post Staff Writer
Sabato, 21 febbraio 2009; Page A02

Più di 140 paesi hanno accettato di negoziare un trattato giuridicamente vincolante volto a ridurre l'uso del mercurio metallico, con l'obiettivo di ridurre l'esposizione della popolazione ad una tossina, che frena lo sviluppo del cervello dei neonati e dei bambini in tutto il mondo.

L'accordo, annunciato a un gruppo ad alto livello delle Nazioni Unite riunione del ministri di ieri è venuto a Nairobi dopo Obama amministrazione funzionari ha invertito la politica americana e abbracciato l'idea di unire in un patto vincolante. Una volta che l'amministrazione ha detto che è stata l'inversione corso fissato dal presidente George W. Bush, Cina, India e altre nazioni hanno inoltre convenuto di sostenere l'obiettivo di un trattato vincolante.

L'amministrazione Bush ha detto che ha preferito spingere per una riduzione volontaria delle emissioni di mercurio, perché il processo di negoziazione di un trattato di essere eccessivamente lunghi e ingombranti.

Achim Steiner, direttore esecutivo del Programma ambientale delle Nazioni Unite, ha dichiarato ieri l'annuncio segna il culmine di un periodo di sette anni per affrontare uno sforzo significativo sull'ambiente e problema di salute pubblica.

"Solo poche settimane fa, le nazioni è rimasta divisa su come affrontare questo grave minaccia per la salute pubblica, che tocca tutti in ogni paese del mondo", ha detto Steiner. "Oggi, il mondo in materia di ambiente ministri, armati di tutti i fatti e la piena scelte, ha deciso che il tempo per parlare è stato superiore - il momento di agire su questo inquinamento è ora".

I negoziati formali inizieranno verso la fine di quest'anno, i funzionari delle Nazioni Unite e la speranza di concludere i negoziati entro il 2013. La Casa Bianca ha rilasciato una dichiarazione dicendo un futuro trattato dovrebbe utilizzare "una combinazione di e giuridicamente vincolanti gli impegni volontari" per tagliare le emissioni di mercurio da processi industriali, nonché a carbone delle centrali elettriche di piccole dimensioni e l'estrazione mineraria.

"Gli Stati Uniti svolgono un ruolo di primo piano nel mondo del lavoro con altri paesi per le imbarcazioni a livello mondiale, un accordo giuridicamente vincolante, che impedisce la diffusione di mercurio nell'ambiente e migliorare la salute dei lavoratori, le donne incinte e bambini in tutto il mondo", ha affermato Nancy Sutley, che presiede il Consiglio della Casa Bianca sulla qualità ambientale, in una dichiarazione.

Una gamma di attività industriali, compresa la produzione di cloro e la combustione del carbone, rilasciano mercurio, che poi cade a terra e nel mare attraverso le precipitazioni . La neurotossina si accumula nei pesci e nei mammiferi marini sotto forma di metilmercurio, che rappresenta una minaccia per la salute umana se consumato.

Mentre la maggior parte di esposizione al mercurio negli Stati Uniti non deriva da emissioni nazionali, tutti i 50 Stati membri hanno emesso avvisi contaminazione da mercurio per la pesca nelle loro acque. Mangiati da mammiferi marini artici popoli nativi, come pilota e balene Beluga, hanno concentrazioni di mercurio, che superano i livelli raccomandati.

Environmentalist Susan Egan Keane, un analista di politica per la difesa delle risorse naturali del Consiglio che hanno partecipato alla sessione di Nairobi, l'accordo denominato "un incredibile e sorprendente svolta degli eventi."

"Per sei o sette anni, l'amministrazione Bush aveva assolutamente bloccato qualsiasi tentativo di creare uno strumento giuridicamente vincolante", ha detto Keane. "L'amministrazione Obama, entro tre o quattro settimane di inaugurazione, è stata in grado di invertire la marcia."

Jeff Holmstead, che in precedenza ha lavorato presso l'Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti e ora rappresenta servizi di pubblica utilità e le raffinerie, come la testa di Bracewell & Giuliani strategie ambientali gruppo, ha elogiato la decisione, come ha anche avvertito che alcune nazioni maggio esitano a fare il tipo di riduzioni da centrali che l'America ha già raggiunto.

"Anche se si può prendere il tempo di negoziare un trattato internazionale praticabile, è chiaro che il mercurio è un problema globale che richiede significativi impegni e applicabili in via di sviluppo e paesi sviluppati, sia - come gli sforzi per affrontare il cambiamento climatico", ha detto Holmstead.

In un'intervista all'inizio di questo mese, ha detto Steiner l'accordo "sarà una grande, del clima di fiducia per rafforzare non solo le sostanze chimiche e la salute di ordine del giorno, ma in tutta l'sfide ambientali del nostro tempo, da la perdita di biodiversità ai cambiamenti climatici".
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#2 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 29 marzo 2009 - 17:11:03

speriamo bene...
quello che mi domando è: se e dico se il nuovo pensiero propositivo americano andrà a toccare anche la quetione ME/ cfs gli stati che nrmalmente seguono le vie americane si adegueranno? O si adeguano solo con le peggiori scelte?
Purtroppo opto per la seconda
Meglio cinghiale che pecora

#3 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 29 marzo 2009 - 18:20:53

speriamo bene...
quello che mi domando è: se e dico se il nuovo pensiero propositivo americano andrà a toccare anche la quetione ME/ cfs  gli stati che nrmalmente seguono le vie americane si adegueranno? O si adeguano solo con le peggiori scelte?
Purtroppo opto per la seconda

Visualizza Messaggio


ma... :D
oggi pensavo che fondamentalmente manca l'informazione.
la maggioranza della popolazione è disinformata ,giornalisti,medici e politici compresi.
siamo arrivati ad un punto paradossale e se cerchi di comuniocare questi fatti ti guardano come un alieno ,è come parlare ai muri.
ma credo che se fossero veramente informati della situazione in cui ci troviamo (non solo mercurio)soltanto la follia potrebbe giustificare un mancato e rapido intervento.
Ma questa notizia è di buon auspicio , porterà ad una maggiore informazione .
Prima o poi ci arrivermo .
quando sarà troppo tardi? :D
aspettiamo il G8 e vedremo :)
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.