Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

Riflessione sulla fibro


  • Per cortesia connettiti per rispondere
56 risposte a questa discussione

#31 tina

tina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 16 messaggi

Inviato 29 aprile 2009 - 20:55:35

Posso affermare con certezza che i disturbi del sonno fanno parte dei sintomi della fibromialgia. Cioè è la fibromialgia che causa i disturbi del sonno e non viceversa.

#32 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 30 aprile 2009 - 07:53:37

Perchè parli di certezza??
Non ce l'ha nessuno questa certezza,spiegaci la certezza della tua teoria!

#33 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 aprile 2009 - 10:28:57

CARA TINA,anche io credo che sia la fm a dare problemi di sonno e di conseguenza dolori,credo sia come il cane che si morde la coda,,,tutta una catena..certo che anche se sono malato da 10 anni non ne sono certo..ma sono arrivato al punto di pensare cosi'......la fibro è comunque ancora un mistero e non so perchè attacchi il sonno in questo modo,quando ho iniziato ad amalarmi non ci crederete ma i primi tre anni era l'incontrario,cioè se dormivo troppo i dolori peggioravano e non dormivo piu di 7 ore a notte,ora pero' ne dormo 15 di ore altrimenti è da piangere ma il fatto che i primi anni fosse cosi' all'incontrario....questo dato mi ha fatto capire che c'è qualcosa sotto di piu' profondo e complicato...

#34 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 30 aprile 2009 - 10:40:33

e poi devo dire che in 10 anni il corso della malattia è stato vario,nel senso che dei periodi avevo dei disturbi e in altri degli altri ma totalmente in contraddizione tra loro...sopratuttto pero' essa mi colpisce il sistema nervoso,aggravando e dandomi anche grossi problemi psichiatrici strani...ora per fortuna quasi risolti,poi c'è stato un periodo di epilessia parziale ed ora anche quella si è assestata.......poi nel 2006 ho incomminciato da un mese al altro a perdere sempre piu vista(miopia)ora anchessa si è assestata ma vedo comunque male e la cornea tende sempre a curvarsi male(astigmatismo)....diciamo che in fine ho capito che la causa è una soltanto ma non si sa..e che la fibromialgia nel tempo a diverse persone da dei mutamenti..non conosco molti fibromialgici che per esempio hanno per 20 le stesse cose...alcuni pero' rimangono stabili senza mai peggiorare e con qualche doloretto leggero...mah misteri...come è un mistero che colpisca molto di piu' le donne che uomini...

#35 Incavolato

Incavolato

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 190 messaggi

Inviato 30 aprile 2009 - 14:04:56

io che dorma 5-8-10 ore piu o meno bene non cambia molto, i problemi sono sempre lì,ogni giorno.

#36 sael

sael

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 33 messaggi

Inviato 30 aprile 2009 - 15:38:05

nel senso che se una notte dormi tre ore e basta... facendo la somma .... neanche di filata.... alla mattina è precisamente uguale?

Nel mio caso ho sempre la solita sensazione dello schiacciasassi che passando ha spruzzato influenza....ma il tutto talmente accentuato che per recuperare impiego due giorni di assoluta non attività.... infatti sono turnista e le notti per me erano deleterie..... ora le ho sospese...ma alzarmi alle cinque... e non aver dormito... non cambia molto...

Vedo che quando sono a casa e posso "riposare" quando voglio... recupero in meno giorni.

Sael
"...la speranza,una goccia di lei, non abbandona mai l'uomo,neppure dopo accadutagli la disgrazia più diametralmente ad essa contraria.."

#37 tina

tina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 16 messaggi

Inviato 30 aprile 2009 - 18:57:51

Rispondo a Barby74

Parlo di certezza perchè ho effettuato la formazione in Reequilibration fonctionnelle® - Metodo Solère

ANDATE A LEGGERE TUTTE LE INFO SU www.fisioarea.com/fibromialgia !!!
(Lho già scritto in 3 discussioni ma qualcuno è andato a dare un'occhiata?)

Noi curiamo la fibromialgia!
Il professore Roland Solère ha fatto più di 20 anni di studi sulla fibromialgia e da altrettanti anni cura con successo i questi pazienti. Al momento il metodo è sconosciuto alla gran parte della gente. Penso che gli unici a conoscerlo sono i terapisti che lo praticano e i pazienti che sono stati da essi curati.

#38 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 04 maggio 2009 - 08:08:00

Ciao Tina ti ringrazio.
Si avevo dato un'occhiata ma i centri che usano questo metodo sono tutti moltol lontani quindi non rimane che aspettare...
Ciao

#39 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 04 maggio 2009 - 09:02:23

COMUNQUE RIGUARDO ALLA FIBRO cioè al dolore ho trovato molto utile con l'omeopata associare i farmaci cymbalta e lyrica con dei specifici prodotti omeopatici che ora non ricordo...con alte dosi di acido ascorbico e acido lippoico pero' a cicli,e alla sera due compresse di noctilene(regolano molto bene il sonno)...tutto questo insieme mi ha migliorato la qualita' della vita del 60%credo fermamente che riguardo al dolore c'è sempre per ogni uno la strada giusta...poi per la stanchezza o addiritura se cronica e forte...quella è gia almeno nel mio caso molto piu complicata da curare...

#40 Granello

Granello

    Amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 195 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 04 maggio 2009 - 09:06:11

caro incavolato,prova alla sera a prendere due compresse di noctilene,lo vendono in tutte le farmacie..non da nessuna controindicazione,ne assuefazione e ne dipendenza,regola il sonno e ti migliora la qualita' della notte,te lo consiglio perchè a parte me,a diversi fibromialgici ha dato sollievo...ciao carissimi

#41 tina

tina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 16 messaggi

Inviato 04 maggio 2009 - 19:35:25

Ciao Barby74!
tu sei di firenze vero? una collega che ha fatto la formazione con me è di siena. Poi ci sono altri colleghi che praticano il metodo da ormai 10 anni sparsi nella provincia di bologna. Questi sono colleghi che hanno davvero un'enorme esperienza! Figurati che sono "i bracci destri" del Prof. Roland Solére durante lo svolgimento dei corsi che ci guidano durante le prove pratiche!

Il percorso terapeutico secondo me è abbastanza affrontabile (anche quando lo studio del terapeuta non si trova proprio vicino casa propria) poichè prevede solamente 6 sedute a distanza di una settimana l'una dall'altra. Inoltre uno dei tantissimi aspetti positivi del metodo è che si fà una valutazione iniziale che serve a verificare l'effettiva indicazione al trattamento. Cioè se alla valutazione del paziente (ricercando una serie di segni)non troviamo un quadro clinico che rientri nel nostro campo d'azione ci escludiamo dal trattamento, sapendo già a priori che non funzionerebbe!! In questo metodo non esiste il "proviamo e vediamo..."
Nei casi meno chiari (purtroppo a volte succede) si fanno cmq alcune sedute ma se dopo tre, al max 4 non viene riferito dal paziente alcun risultato non ci ostina a continuare inutilmente...
Se hai bisogno di altre info sono a tua disposizione.Puoi mandarmi anche un MP

#42 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 05 maggio 2009 - 08:43:04

Grazie Tina, io sono della provincia di Firenze,abito a circa 30 km da Fi in direzine Pisa.
Mi piacerebbe provarlo ma anche una volta a settimana a Bologna in questo momento non è facile ..
Farò tesoro delle informazioni e chissà!
Magari qualcuno si specializza pure a Firenze,spero!
Ciao

#43 tina

tina

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 16 messaggi

Inviato 05 maggio 2009 - 09:55:53

Capisco barby! purtroppo siamo ormai tutti sempre e troppo di corsa e ciò che ci si rimette è ovviamente in primis la salute! In bocca al lupo per tutto!

#44 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2010 - 15:50:52

Riprendo questo mio vecchio post,solo per dire che la mia teoria,che il sonno cattivo per qualità,tipo intrusioni di onde alfa presenti nella fase 4 non REM relativa al sonno profondo dove dovrebbero esserci le onde Delta,sono alla base dei dolori da fibro,che alla lunga crinicizzano.

Ritornando al mio discorso,io non ho mai sofferto di fibro,se non in piccolissima parte,relativa alla mia lingua urente,che è stata inquadrata nel campo delle neuropatie,come anche la fibro classica,ma nel mio caso c'è anche tutto il discorso delle protesi dentarie,per cui la mia S.B.U. è da prendere con le pinze.

Comunque,quello che volevo dire è che nel mese di Febbraio vengo assalito,all'improvviso, da un problema familiare veramente grosso,che si ripercuote sul mio sistema psichico-emotivo,con ricaduta a livello di sonno,con il risultato contemporaneo di un peggioramento al risveglio dei vecchi sintomi,con in più,una rigidezza tipica e dolenzie varie per il corpo,e cosa stana,s'istaura un dolore cronico ai tessuti,che iniziato dal muscolo del braccio destro,passa alla spalla e che poi si espande fino all'avambraccio mano.Dolore ballerino nel corso della giornata,ma sempre presente,inutile dire che non è diagnosticabile con radiografie,sarà una coincidenza?Io dico di no.

In effetti,cosa voglio dire,che il concetto per cui certe patologie come la cfs e fibro,ecc.ecc.peggiorano in presenza di stress emotivi,e solo perchè questi stress emotivi,a parer mio,si ripercuotono sulla fisiologia del sonno,e di conseguenza si nota l'aggravamento dei sintomi.

Allora,se così fosse,ed a me mi sembra chiaro,perchè andrebbe escluso che alla base di queste patologie ci possa essere una disfunzione della fisiologia del sonno?e non viceverso?

Anche tutto il discorso storico di voler curare questi dolori con antidepressivi di un certo tipo,ovvero,anticolinergici ed antistaminici, migliorativi del sonno profondo,la dice lunga,e porta il discorso sul mio punto di vista, almeno nel brevissimo tempo e non per tutti,ma questo è altro discorso.Logico che tali farmaci,alla lunga, il sonno non possono che peggiorarlo,e quindi,se ho visto bene, non risultano il rimedio per queste patologie,da quì tutti i fallimenti ed insuccessi,non ultimo quello del Lyrica,su cui a suo tempo ebbi a scrivere,e nonostante mi fù prescritto,per la mia lingua urente,sintomo neuropatico,fatto rientrare nella più grande e vasta neuropatia della fibromialgia,che di conseguenza non ho mai ritenuto di dover prendere.

I psicotropi,sono farmaci biricchini,a volte ti fanno vedere la luna nel pozzo da subito,altre volte ti costringono ad effetti collaterali iniziali molto forti che poi con il tempo svaniscono, in favore degli aspetti curativi,almeno così si dice in giro.

Ma per me tutti i psico-farmaci,sono sostanze con il trucco,sono una specie di terno al lotto nel tempo,perchè alla lunga,producono delle modificazioni reali e concrete,sia a livello qualitativo che quantitativo, nel SNC e periferico,che nessuno è in grado di valutarne la portata,chiedetelo ai medici?,chiedete loro come si fa a tenere in conto il fenomeno del DOWN ed UP-Regulation di tali farmaci?

Allora agire sulla qualità del sonno,non ci sono dubbi,ma come agire,resta il dilemma?

Messaggio modificato da romy, 14 marzo 2010 - 15:54:04

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#45 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 14 marzo 2010 - 16:35:19

Praticamente,dopo dieci anni di sintomi,rientranti tra quelli della CFS,dal febbraio del 2010 inizio,nonostante di sesso maschile,a soffrire anche di dolori di fibro................e cio'è accaduto in contesto di stress emotivo di forte grado,con relativa preoccupazione per il futuro,ecc.ecc.,è con chiara conseguenza sul mio sonno e sui miei sogni.

Domanda?facciamo che io non soffra di fibromialgia,perchè l'ultimo stress emotivo,con ricaduta chiara sul mio sonno,si è accompagnato a strani dolori a tessuti e non ossa?

Io penso che ci debba essere uno stretto legame,tra trauma-stress emotivo-sonno-CFS+FM.

L'errore in cui si è caduti,ed in cui si cade,è quello di saltare lo stadio del sonno,per cui si si son create due fazioni mediche,quella che considera queste patologie a livello di psiche-depressioni,la minoranza;
e quelli che parlano di patologia organica,la gran maggioranza.

La mia teoria del sonno,alla base del tutto?,si porrebbe al centro tra le due visioni suddette,e considerato che ne sappiamo ancora molto poco sul sonno e sui sogni e la loro vera importanza,a livello di salute,ecc.ecc.dove anche le problematiche cognitive sono collegate ad una buona fisiologia del sonno,mi viene da dire,se siamo fermi ai blocchi di partenza con queste sindromi,forse il motivo è tutto racchiuso,nel fatto che si spreca tempo e soldi in ricerche lontane da noi,senza considerare una cosa semplice ed elementare come il sonno ed il mondo dei sogni.Dovrebbero ricercare sul perchè in alcune persone le onde e le fasi del sonno si alterano nel corso della vita,e come potervi porre rimedio............si parla delle infezioni varie....dei virus...........e mi sembra di ricordare che anche in tal caso,ogni variazione a livello delle citokine nel corpo.......alla fine va ad interferire con la fisiologia del sonno,che considero il centro di tutto,nel sonno si guarisce,ma nel sonno ci si puo'anche ammalare.

A voi la parola

Messaggio modificato da romy, 14 marzo 2010 - 16:39:25

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#46 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 15 marzo 2010 - 09:44:18

Romy nel mio piccolo ti posso dire che secondo me il sonno c'entra tanto....migliorando quello anche i miei dolori sono migliorati.
Sabato per esempio non ho dormito molto bene perchè non mi sentivo bene..e la domenica?ero tutta un dolore!Cioè avevo una percezione del dolore fortissima.
Negli ultimi mesi ho visto che dormendo di più sono più forte psicologicamente e ho meno dolore e tutto mi sembra collegato!
Almeno su di me!

#47 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 15 marzo 2010 - 23:50:45

È lo squilibrio energetico psichico o spirituale alla base.
ed io un giorno, non molto lontano, posso dare la prova vivente di ciò...ma non so chi mi crederà.
purtroppo non a tanti piace sapere, volere e guarire. e poi bisogna avere la fortuna di credere e percorrere quella la strada, la giusta.

#48 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 16 marzo 2010 - 23:36:50

È lo squilibrio energetico psichico o spirituale alla base.
ed io un giorno, non molto lontano, posso dare la prova vivente di ciò...ma non so chi mi crederà.
purtroppo non a tanti piace sapere, volere e guarire. e poi bisogna avere la fortuna di credere e percorrere quella la strada, la giusta.

Visualizza Messaggio



Sono tutto orecchi,dai dicci tutto, parla di quello che sai,sono interessato,parlaci della strada da percorrere.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#49 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 23 marzo 2010 - 20:51:30

Vorrei fare una domanda a chi soffre di fibromialgia,sapere se i dolori sono sempre simmetrici o meno?.Esempio un dolore al braccio sinistro o destro comporta anche dolore a quello destro o sinistro?o puo'essere anche unilaterale il dolore che si accusa?cioè solo ad un lato del corpo.

Messaggio modificato da romy, 23 marzo 2010 - 20:53:29

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#50 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 23 marzo 2010 - 22:08:41

Ciao Romy,non credo ci sia una regola..se ci penso,se ti rispondo solo per me,direi che i dolori sono simmetrici ...però che dire si parla troppo spesso di fibeo!
La mia vicina,con fibro ha dolori tutti diversidai miei e quindi mi chiedo..diagnosi sbagliate ? o solo casi diversi?..enigma..

#51 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 23 marzo 2010 - 22:18:58

scusami romy se non ti ho risposto prima...
la strada è quella di ricercare i traumi, farli riaffiorare, esserne consapevoli e liberarsi dai condizionamenti di essi. Condizionamenti psicologici, ossia quelli che "inibiscono" la psiche, ma non solo anche fisici o energetici...nel senso che un trauma blocca e altera i flussi energetici nell'organismo e fa ammalare.
Hamer ha descritto molto bene il tutto, il problema resta il mezzo da usare, io preferisco l'ipnosi "dolce" e l'aiuto bioenergetico che fa risalire l'energia "negativa"...meglio entrambe...bisogna aver la fortuna di conoscere gli operatori giusti, comunque..non è facile...e forse, anche questo, è destino..
io ne ho trovato uno, da quando ho iniziato, ho sentito cambiamenti per me tangibili in positivo. ma il cammino è lungo, e prima di parlare di più,
aspetto di terminare gli interventi. Poi dirò nello specifico la mia esperienza in privato a chi sarà interessato.Nel caso, fosse ecclatante, la descriverò in un post "miracoloso". Piena di speranza, ti saluto.

#52 enrica2010

enrica2010

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.768 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:veneto

Inviato 23 marzo 2010 - 23:01:20

volevo sottolineare, come tu, hai specificato nei tuoi post precedenti, che ti è venuto il dolore fibromialgico in seguito ad uno stress. chiaro no?
tutti noi siamo più o meno consapevoli che a nascita e l'eventuale riaggravarsi o recidive della malattie sono dovuti a traumi..ci sono traumi primari, biologici, famigliari, binari (secondari, associati ad altri), e più si vive, più si assommano, purtroppo.
poi, qualunque malattia nasce da quei traumi, ma la Nostra è per eccellenza, la malattia energetica che "tutto crea" nei sintomi (a livello funzionale, energetico) e niente risolve, perchè risolvere sarebbe creare finalmente una malattia più o meno conosciuta e d etichettata; una malattia che può passare, risolvendo la massa energetica conflittuale, o rimanere cronica, nel caso non si risolva il conflitto e lo si rinnovi...o far morire se si risolve tardi o in modo improvviso.
Tu, Romy, molto probabilmente, se hai "creato" dolori alle ossa o scheletro, hai vissuto nell'ultimo trauma, conflitti per quanto riguarda la tua "valuazione personale", un conflitto di svalutazione...se, invece, hai dolori fibromialgici, muscolari o connettivali, dovrebbero derivare dalla mancata soluzione di un conflitto creato "dall'essere arrivato in ritardo, di non avere fatto in tempo...nel fare o nell'impedire qualcosa".
La Nuova Medicina di Hamer è una cosa stupefacente.
Io ho provato, trattando alcuni traumi, periodi di simpacotonia, di conflittolisi, le crisi epilettoidi...i brividi che le accompagnano..non forti, fortunatamente..ma ho assisitito in prima persona ad una crisi epilettoide di un'amica che ha fatto lo stesso mio percorso, veramente simile a quella epilettica,
ma non c'è nulla di più impressionante dello stato cronico di cfs, per cui bisogna avere il coraggio di passare delle crisi epilettoidi, forti o meno che siano, che "esorcizzano" il male..
e non per nulla il male esce anche negli esorcismi con crisi simili a quelle epilettiche...la malattia è male, evidentemente "male" interno, non virus e le poesie mediche e farmacologiche.
gli sciamani come guarivano, persino Gesù con cosa guariva?!semplicemente, con l'energia spirituale che andava ad influire nell'energia psichica/spirituale..non fantascienza...questa diventerà scienza nel futuro.
Hamer è un grande precursore; ben ha delineato "cosa", ma il "come" va ancora ricercato...vedremo..ad ognuno il suo cammino, tenendo presente almeno verso dove camminare (dall'interno all'esterno).

#53 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 23 marzo 2010 - 23:45:23

volevo sottolineare, come tu, hai specificato nei tuoi post precedenti, che ti è venuto il dolore fibromialgico in seguito ad uno stress. chiaro no?
tutti noi siamo più o meno consapevoli che a nascita e l'eventuale riaggravarsi o recidive della malattie sono dovuti a traumi..ci sono traumi primari, biologici, famigliari, binari (secondari, associati ad altri), e più si vive, più si assommano, purtroppo.
poi, qualunque malattia nasce da quei traumi, ma la Nostra è per eccellenza, la malattia energetica che "tutto crea" nei sintomi  (a livello funzionale, energetico) e niente risolve, perchè risolvere sarebbe creare finalmente una malattia più o meno conosciuta e d etichettata; una malattia che può passare, risolvendo la massa energetica conflittuale, o rimanere cronica, nel caso non si risolva il conflitto e lo si rinnovi...o far morire se si risolve tardi o in modo improvviso.
Tu, Romy, molto probabilmente, se hai "creato" dolori alle ossa o scheletro,  hai vissuto nell'ultimo trauma, conflitti per quanto riguarda la tua "valuazione personale", un conflitto di svalutazione...se, invece, hai dolori fibromialgici, muscolari o connettivali, dovrebbero derivare dalla mancata soluzione di un conflitto creato "dall'essere arrivato in ritardo, di non avere fatto in tempo...nel fare o nell'impedire qualcosa".
La Nuova Medicina di Hamer è una cosa stupefacente.
Io ho provato, trattando alcuni traumi, periodi di simpacotonia, di conflittolisi, le crisi epilettoidi...i brividi che le accompagnano..non forti, fortunatamente..ma ho assisitito in prima persona ad una crisi epilettoide di un'amica che ha fatto lo stesso mio percorso, veramente simile a quella epilettica,
ma non c'è nulla di più impressionante dello stato cronico di cfs, per cui bisogna avere il coraggio di passare delle crisi epilettoidi, forti o meno che siano, che "esorcizzano" il male..
e non per nulla il male esce anche negli esorcismi con crisi simili a quelle epilettiche...la malattia è male, evidentemente "male" interno, non virus e le poesie mediche e farmacologiche.
gli sciamani come guarivano, persino Gesù con cosa guariva?!semplicemente, con l'energia spirituale che andava ad influire nell'energia psichica/spirituale..non fantascienza...questa diventerà scienza nel futuro.
Hamer è un grande precursore; ben ha delineato "cosa", ma il "come" va ancora ricercato...vedremo..ad ognuno il suo cammino, tenendo presente almeno verso dove camminare (dall'interno all'esterno).

Visualizza Messaggio



Anche io la vedo allo stesso modo,solo che oggi,per me è un po' più difficile che in passato.Ti ringrazio per l'ottima esposizione,avevo intuito che mi avresti risposto in tal modo.Ciao

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#54 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 23 marzo 2010 - 23:56:39

Ciao Romy,non credo ci sia una regola..se ci penso,se ti rispondo solo per me,direi che i dolori sono simmetrici ...però che dire si parla troppo spesso di fibeo!
La mia vicina,con fibro ha dolori tutti diversidai miei e quindi mi chiedo..diagnosi sbagliate ? o solo casi diversi?..enigma..

Visualizza Messaggio


Ciao Barby,effettivamente è un mezzo casino,comunque penso che questi strani dolori,che sto'sperimentando da un mese,ai muscoli e tessuti,dolori con alti e bassi,devono essere la conseguenza di un blocco energetico nei meridiani corporei,che poi con il tempo si crea un blocco materiale,e quì si spiegherebbe anche la teoria di quel dott.svizzero che dice di curare la fibro con intervento chirurgico.Di una cosa sono sicuro,i farmaci,di qualunque tipo non servono al problema dolore,perchè non sono su base infiammatoria.

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#55 Barby74

Barby74

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 278 messaggi
  • Location:Firenze

Inviato 24 marzo 2010 - 10:00:17

Sicuro Romy,approvo tutto..adesso infatti ho sospeso tutti i medicinali,prendo qualcosa per rilassarmi ma solo cose a base di erbe..
Sui blocchi energetici mi trovi proprio d'accordo,corrisponde perfettamente quello che sto affrontando in questo momento..sto cercando di liberarmi da questi blocchi,non so se risolverò il problema dolore ma sicuramente aiuterò la mia anima!!
Il discorso operazione mi fa un po' paura...perchè è pur sempre un'operazione!
Però allo stesso tempo mi maledico,se fosse la soluzione ha tutti i miei problemi ed io non la colgo?e continuo a soffrire quando potrei star molto meglio?
altro enigma...

#56 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 11 luglio 2010 - 15:11:20

Tanto tuono'che alla fine piovve.

Ebbene,sono circa 10 anni che scrivo su siti di cfs e fibro,e solo da pochi mesi sto'conoscendo la totalità dei sintomi che comportano tali sindromi.

Enrica parla di traumi,di blocchi energetici da liberare,cose di cui son convinto anche io,e non da adesso.

Veniamo ai traumi,ne ho fatto una certa incetta nella mia vita,il primo penso nei primi due anni di vita,quando ho accusato la mancanza di mia madre,perchè mandato a balia per allattamento al seno,cio' appurato con ipnosi dinamica regressiva del dott.Benemeglio.Poi ancora in seguito ad una gran paura di tipo paranormale che mi son trascinato per moltissimi anni nella mia vita.Poi è venuto il trauma affettivo del 1991,che mi ha dato una bella mazzata decennale.Diciamo che alla fine ogni trauma si va a scontrare con la forza guaritrice del proprio organismo,ed alla fin fine sempre di risposta allo stress si tratta.

Avendo io un bel organismo sano,ed un sistema nervoso ben allenato allo stress,diciamo che ne sono stato colpito,ma non da mettermi a terra totalmente.E poi la mia sintesi e logica sulle cose di salute hanno fatto in modo di evitare cose dannose ed usare qualche sostanza a favore.Il tempo e le distrazioni di vita hanno fatto il resto,limitando di molto la gravità del mio caso.

Avendone già parlato a suo tempo sui forum,lo voglio ripetere,nel lontano 2003,mi tirai fuori dalla patologia che ritenevo essere cfs idiopatica,la cui goccia finale erano le amalgama che portavo in bocca da anni oltre agli stress di cui ho parlato,tolte le amalgama mi ripresi alla grande.

Ma commisi una serie di errori,e diciamo mi detti alla pazza gioia.Poi preso dall'estetica della bocca,buttai via con l'acqua anche il bambino,cadendo di conseguenza in quello che in futuro è stata la mia brace,ovvero occlusione,protesi,materiali tossici,M.B.S. e devitalizzazione mal fatta.Ma questa è la mia storia infinita,che tralascio.......

Stà di fatto che gli stress per le faccende della bocca,non mi hanno mai abbandonato in questi anni.
La consapevolezza di essere caduto in un buco nero,mi ha fatto convivere con forti preoccupazioni in questi anni e quindi in compagnia di forti stress,che mi hanno riportato indietro nella sindrome e con gli interessi,questo fino alla fine del 2009 circa.In seguito le cataratta del Niagara si sono abbattute sulla mia vita,a causa di cose accadute ai miei figli,ed oggi posso a pieno titolo entrare nelle linee Canadesi della CFS/MS in tutti i sensi,compreso l'apparato digerente ed i linfonodi che mi sembrano dei palloni gonfiati alla gola,ecc.ecc.

Come sia potuto accadere tutto cio?a voi non so',ma nel mio caso i fatti accadutomi,gradualmente,compreso gli stress di infezioni e febbri del passato, nel corso degli anni,combinati con qualche pillolina che prendo da un po' di anni,hanno variato la fisiologia del mio sonno,rendendolo deficitario, e di cio' me ne sono accorto al 100%,e da quì il peggioramento dei sintomi di memoria,la comparsa dei dolori e del quadro generale,ecc.ecc.altro che virus XVRI.Ciao Romy

Messaggio modificato da romy, 11 luglio 2010 - 15:26:03

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 


#57 romy

romy

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.870 messaggi
  • Gender:Male
  • Interests:Prima, tutti o quasi,adesso,informatica,salute,politica economica,sopravvivenza e FEDE.(Elimino,ancora,tra i miei interessi,quello per l'informatica e la politica economica.)

Inviato 11 luglio 2010 - 22:59:06

Chiedo scusa ,volevo dire :Virus XMRV.Romy

grafico2.jpg

 

 

Iosto'conChiara

 

Quando le voci in te parlano di fine;

quando la mente dice che hai perduto;

quando credi che sia impossibile;

eppure prosegui,ti sollevi sulla tua Spada;

e fai ancora un altro passo;

Lì è dove termina l'Uomo;

Lì è dove comincia Dio.

 

Mentre si aspettano future ricerche è importante per prima cosa non
nuocere.

Non è vero che i giorni di pioggia sono i più brutti, sono gli unici in cui puoi camminare a testa alta anche se stai piangendo.

 

"Nessun Medico può dire che una malattia é Incurabile.
Affermarlo é come offendere Dio, la Natura e disprezzare il Creato.
Non esiste malattia, per quanto terribile possa essere,
per la quale Dio non abbia una cura corrispondente
".
                                                                                              Paracelso

 

“Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”

YungRalphPooter.jpg


Mio collegamento

Per quanto riguarda l'ipotesi che la CFS possa essere una forma di Depressione Mentale,tutti gli studi hanno contraddetto tale approccio.Per citare un solo ma importante rilievo clinico:i livelli di Cortisolo sono molto bassi nella CFS,al contrario di quelli alterati verso l'alto della Sindrome Depressiva.


Allora, se capiamo che siamo responsabili di ciò che viviamo, già questo cambia del tutto la visione delle cose.

 

Livello anormalmente alto o basso di cAMP causa difetti di apprendimento e di capacità di memoria,in generale.

Sul cAMP ci sarebbero molte cose da dire al fine di una buona memoria e cognitività,forse lo faro' un giorno sul mio topic,tempo permettendo,ora voglio solo ripetere una verità a cui sono arrivato da qualche anno,aumentare il cAmp nei giovani comporta un miglior apprendimento e memoria,accade l'inverso nelle persone adulte o anziane.Quindi il cervello dei giovani si comporta all'opposto dei cervelli dei vecchi ed anziani questo avviene anche negli animali da laboratorio,questo spiega anche tutta la diatriba sulla Cannabis terapeutica..........negativa nei giovani un toccasana negli anziani,perchè comporta una diminuzione,appunto,del cAmp e quindi potenzia la comunicazione tra neuroni e quindi la memoria,apprendimento e cognitività,mal ridotti nella CFS/ME,fibromialgia,MCS,MBS,ed altre......

 

https://www.youtube....h?v=ICjFAa2ZbIY

 

 

 

 

1zft02g.gif

 





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.