Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

IL DOLORE MOLECOLARE NELLA FIBROMIALGIA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1 risposta a questa discussione

#1 cri68

cri68

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 312 messaggi
  • Location:provincia di Piacenza
  • Interests:volontariato...

Inviato 18 marzo 2008 - 01:21:28

fonte:

http://www.bioblog.i...la-fibromialgia

Il dolore molecolare nella fibromialgia
Il dolore nella fibromialgia è legato ai cambiamenti di una molecola cerebrale.
E diminuisce la quantità di neurotrasmettitore glutammato sono legati alla riduzione del dolore e self-report pazienti fibromialgia

Ann Arbor, MI - Ricercatore presso l’Università del Michigan Health System ha trovato una chiave di collegamento tra il dolore e di una molecola specifica del cervello, una scoperta che dona nuova lungimiranza di fibromialgia, uno spesso sconcertante condizione di dolore cronico.

Nei pazienti con fibromialgia, i ricercatori trovato, il dolore è diminuito quando i livelli del cervello molecola chiamata glutammato è andato giù. I risultati di questo studio, che appare nella rivista Artrite e reumatismi, potrebbe essere utile per i ricercatori in cerca di nuovi farmaci per il trattamento della fibromialgia, che, dicono gli autori.

“Se questi risultati sono replicati, gli investigatori eseguire sperimentazioni cliniche di trattamento e la fibromialgia potrebbe potenzialmente utilizzare glutammato come un ’surrogato’ marcatore della malattia di risposta”, spiega portare autore Richard E. Harris, Ph.D., professore assistente di ricerca e la Divisione di Reumatologia Presso l’UM Medical School’s Dipartimento di Medicina Interna e ricercatore presso l’UM dolore e fatica cronica Research Center.

La molecola è un neurotrasmettitore glutammato, il che significa che veicola informazioni tra neuroni e il sistema nervoso. Quando glutammato viene rilasciato da un neurone, si diffonde in tutto lo spazio tra le cellule, e quindi si lega ai recettori presenti sulla prossima neurone in linea cause e la cella a diventare eccitati, o per essere più attivi.

Questa molecola è stata sospettata di svolgere un ruolo nella fibromialgia perché studi precedenti avevano dimostrato che alcune regioni cerebrali in pazienti con fibromialgia sembrano essere molto eccitate. Una di queste è la regione insula.


Immagine inserita


In risonanza magnetica funzionale (fMRI), gli studi, i ricercatori a UM aveva precedentemente dimostrato che l’insula visualizza aumentata attività e la fibromialgia, il che significa che i neuroni in questi pazienti sono più attivi in questa parte del cervello. Il team ipotizza UM, Harris note, che più attività tra questi neuroni potrebbe essere correlato al livello di glutammato in questa regione.

Per valutare il legame tra il dolore e il glutammato, i ricercatori hanno utilizzato un non-invasiva di imaging cerebrale techinique chiamato spettroscopia di risonanza magnetica protonica (H-MRS). H-IAS è stata eseguita una volta prima e una volta in seguito ad un corso di quattro settimane di agopuntura o “finta” agopuntura.

Ricercatori hanno utilizzato una finta agopuntura o agopuntura per ridurre i sintomi del dolore. La procedura sham coinvolte utilizzando un forte dispositivo di caxx la pelle, al fine di mimare l’agopuntura reali sensazioni.

In seguito le quattro settimane di trattamento, sia clinica e sperimentale dolore riferito sono stati ridotti in maniera significativa. Più importante è la riduzione del dolore in entrambi i risultati è stato collegato con riduzioni dei livelli di glutammato nel insula: i pazienti con una maggiore riduzione del dolore ha mostrato una maggiore riduzione dei glutammato. Ciò suggerisce che il glutammato può giocare un ruolo in questa malattia, e che potrebbe potenzialmente essere utilizzato come biomarker di gravità della malattia.

A causa di un esiguo numero di partecipanti a questo studio, ulteriori ricerche dovrebbero essere effettuate per verificare il ruolo del glutammato nella fibromialgia, Harris dice.

[foto wikipedia]


Qui è spiegato cos'è il glutammato ......
http://www.mednat.or.../glutammato.htm


Su wikipedia http://it.wikipedia....mato_monosodico è così spiegato....

Il glutammato monosodico è il sale di sodio dell'acido glutammico, uno dei 20 amminoacidi naturali. E' uno degli amminoacidi più abbondanti in natura, ed è possibile trovarlo in molti alimenti come latte, pomodori e funghi oltre che in alcune alghe usate nella cucina giapponese. Il parmigiano è il cibo che ne contiene di più: 1,2 grammi ogni 100. A temperatura ambiente si presenta come una polvere bianca cristallina, solubile in acqua.

In natura, scoperto nel 1908 dal chimico giapponese Ikeda, è un costituente della Laminaria japonica, un'alga comunemente utilizzata nella cucina giapponese.

Il glutammato monosodico, la cui percezione gustativa - detta umami - costituisce uno dei cinque gusti base avvertiti dagli esser umani, trova uso nell'industria alimentare come additivo; è identificato dalla sigla E621. È un esaltatore di sapidità e l'ingrediente principale dei dadi da brodo e dei preparati granulari per brodo.
Immagine inserita
UnaBarcaDiNomeVita.mp3
Immagine inserita
........................................................................................
Le mie compagne di "NON VITA ":Fibromialgia primaria diagnosi fatta nel 2004 sintomi:
astenia ingravescente,tremori agli arti superiori,parastesie agli arti inferiori,mialgie diffuse, facile affaticabilità, colon irritabile.
Durante gli accertamenti x la diagnosi definitiva abbiamo scoperto: extrasistolia ventricolare frequente con insufficienza mitralica, faringite cronica dovuta all'ernia iatale, modesta sclerosi della sincrodosi sacro iliaca sx e cervicodiscoartrosi C5-C6...A L4-L5 lieve protusione circonferenziale del disco senza effetti compressivi in sede intraspinale...tiroide autoimmune...
A L5-S1 protusione del disco in sede centrale paracentrale di sn
In cura con antidepressivo (usato come inibitore/ricaptatore della serotonina) citalopram da 20mg, miorilassanti,antiinfiammatori e antidolorifici al bisogno...invalidità riconosciuta"SOLO"20%
13/03/2011aggiornamento da circa un anno e mezzo sto meglio i sintomi tipo asteniae tremori non li ho più e devo dire che ho anche molta meno affaticabilità!!!
Ho fatto "cure" alternative tipo reiki...stimolazione neurale..mediatazione...parlato con il MIO interiore e da febbraio riesco ad andare in palestra dove ho trovato un fisoterapista attento che mi fa fare esercizi "compatibili" con le mie patologie...
...................................................................................

#2 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 18 marzo 2008 - 15:20:05

:angry: ciao Cris
sia nel forum di salutemed che in questo Romy ha postato molte cose sulla tossicità del glutammato
nel caso di Fibromialgia Cfs e Mcs.

l'articolo sopra dice:

Nei pazienti con fibromialgia, i ricercatori trovato, il dolore è diminuito quando i livelli del cervello molecola chiamata glutammato è andato giù


quì un articolo dove si spiega come mai il Glutammato fa male ai malati di fibromialgia ,Mcs .
http://www.infoamica...9&sa=38&art=192

(da A.M.C.A,Associazione per le Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale)
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.