Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

la mia situazione attuale rispetto alle amalgame


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 salemarino

salemarino

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 15 messaggi

Inviato 07 marzo 2008 - 11:54:56

ciao a tutti mi sono presentato nella apposita sezione e qua voglio esporre la mia situazione attuale così magari c'è qualcuno che può darmi indicazioni utili.

Ho rimosso tutte le amalgame che avevo con un protocollo non proprio protetto ma secondo me un ottimo compromesso che va bene lo stesso.
Presso un bravo e scrupoloso dentista.
Poi ho iniziato la terapia disintossicante con 2 prodotti omeopatici e zinco selenio e vit C che questo dentista mi ha indicato.
Dopo 2 giorni sono stato peggio e così ho sospeso.
Tempo è passato ma poi mi sono deciso ad andare da un altro dentista che pratica un protocollo un pochino più scrupoloso.
Mi sono fatto rimuovere delle tracce che il primo dentista giudicava come impronte dell'amalgama e così ininfluenti alla cessione di metalli.
Questo ultimo dentista ha lasciato ancora delle tracce anche se minuscole, fatto sta che dopo tutta questa tarantella avverto ancora l'effetto pila, e non non sono troppo sicuro di alcuni denti. Oltre che anche questo dentista giudica ininfluenti al rilascio di metalli queste tracce.

Diciamo che la risposta me la do da solo.
Ci vorrebbe un dentista con approccio più radicale.
Si, d'accordo la rimozione protetta, quello è scontato.
Ma ho letto che il sottostante col tempo si impregna, e dunque pur assumendo che tornare come prima non è possibile, un intervento più radicale per chi ha amalgame da una vita è spesso necessario.

Quindi i miei dubbi sono:

è vero che occorre un lavoro più radicale?
e se sì, c'è qualcuno in italia che lavora con questa filosofia?

Credo che leggerò tutti i messaggi di questa sezione, ma ho pensato, intanto perchè non posto il mio?

in bocca al lupo a tutti, e come al solito la spiaggia incontaminata ci attende!!!!

Luigi

#2 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 07 marzo 2008 - 13:25:32

Ho rimosso tutte le amalgame che avevo con un protocollo non proprio protetto ma secondo me un ottimo compromesso che va bene lo stesso.


Che significa "protocollo non proprio protetto ma secondo me
un ottimo compromesso"?
Chi l'ha detto che "va bene lo stesso"?


Poi ho iniziato la terapia disintossicante con 2 prodotti omeopatici e zinco selenio e vit C che questo dentista mi ha indicato.
Dopo 2 giorni sono stato peggio e così ho sospeso.


E ci credo che sei stato peggio....
Se il protocollo non ha rispettato tutti gli standard
necessari hai respirato vapori di mercurio in elevata quantità
(una piccola quantità comunque la respiri per forza anche
se fai un protocollo protetto)
e ingoiato e assorbito microparticelle dalle mucose della bocca.
Che prodotti omeopatici avresti preso?
Spero non contenenti mercurio omeopatizzato.
Selenio e Vit C....
Il selenio và usato puro e si pone in forma liquida sul
dente appena deamalgameto in modo tale da chelare
le eventuali tracce di mercurio ivi presenti.
E basta.
Tra l'altro il selenio assieme alla Vit C (che molti invece
consigliano come protettore) si è visto che facilitano
l'ingresso del mercurio organico all'interno della
guaina mielinica nervosa = morte neurone.


Tempo è passato ma poi mi sono deciso ad andare da un altro dentista che pratica un protocollo un pochino più scrupoloso.
Mi sono fatto rimuovere delle tracce che il primo dentista giudicava come impronte dell'amalgama e così ininfluenti alla cessione di metalli.
Questo ultimo dentista ha lasciato ancora delle tracce anche se minuscole, fatto sta che dopo tutta questa tarantella avverto ancora l'effetto pila, e non non sono troppo sicuro di alcuni denti. Oltre che anche questo dentista giudica ininfluenti al rilascio di metalli queste tracce.


Non sei sicuro di alcuni denti?
Che materiale hanno usato per sostituire l'amalgama?
lo sai vero che alcuni compositi possono fare danni
ancora maggiori dell'amalgama stessa?
Specialmente se contenenti alluminio.


Ma ho letto che il sottostante col tempo si impregna, e dunque pur assumendo che tornare come prima non è possibile, un intervento più radicale per chi ha amalgame da una vita è spesso necessario.


Esatto. E' proprio così salemarino.


Quindi i miei dubbi sono:

è vero che occorre un lavoro più radicale?
e se sì, c'è qualcuno in italia che lavora con questa filosofia?

Credo che leggerò tutti i messaggi di questa sezione, ma ho pensato, intanto perchè non posto il mio?

in bocca al lupo a tutti, e come al solito la spiaggia incontaminata ci attende!!!!

Luigi

Visualizza Messaggio


Si è necessario soprattutto se le amalgame le hai avute
in bocca per tanti anni, se hai o hai avuto corone, e soprattutto
denti devitalizzati.

In Italia no.
In Germania e in USA si.
Fortunatamente Tapparo lo si trova mensilmente in Italia.


info@tapparo.de

Messaggio modificato da Johnny, 08 marzo 2008 - 19:52:44


#3 salemarino

salemarino

    Nuovo entrato

  • Utenti
  • Stelletta
  • 15 messaggi

Inviato 07 marzo 2008 - 15:42:04

Che significa "protocollo non proprio protetto ma secondo me
un ottimo compromesso"?
Chi l'ha detto che "va bene lo stesso"?


Grazie Johnny per la risposta pronta veramente!
Ho già letto alcuni tuoi messaggi, sono preziose fonti di informazioni!

Questo dentista non usa diga di gomma, ma usa un aspiratore molto potente.
Ed inoltre la cosa più importante non tocca proprio l'amalgama. Scava una "trincea" intorno e così la rimuove. In quel periodo in cui avevo poche energie, ero meno informato ed ero davvero giù come morale, è stato un ottimo compromesso, forse neanche un compromesso.
E' il meno distante da casa mia che io conosca sensibile al problema.
Il secondo al quale mi sono rivolto si trova al nord (magari in privato dico i dettagli)
e lavora con protocollo protetto.

E ci credo che sei stato peggio....
Se il protocollo non ha rispettato tutti gli standard
necessari hai respirato vapori di mercurio in elevata quantità
(una piccola quantità comunque la respiri per forza anche
se fai un protocollo protetto)
e ingoiato e assorbito microparticelle dalle mucose della bocca.
Che prodotti omeopatici avresti preso?
Spero non contenenti mercurio omeopatizzato.
Selenio e Vit C....
Il selenio và usato puro e si pone in forma liquida sul
dente appena deamalgameto in modo tale da chelare
le eventuali tracce di mercurio ivi presenti.
E basta.
Tra l'altro il selenio assieme alla Vit C (che molti invece
consigliano come protettore) si è visto che facilitano
l'ingresso del mercurio organico all'interno della
guaina mielinica nervosa = morte neurone.


I prodotti te li indico in privato, cmq leggo sull'etichetta e sebbene non ne capisca molto, su uno di essi può anche darsi.

Non sei sicuro di alcuni denti?
Che materiale hanno usato per sostituire l'amalgama?
lo sai vero che alcuni compositi possono fare danni
ancora maggiori dell'amalgama stessa?
Specialmente se contenenti alluminio.


No non sono sicuro. E non sapevo questa storia dei compositi, grazie per l'info... ecco a che serve postare e leggere questi messaggi!! Mi hai messo un altro dubbio adesso..
A parte che continuo ad avvertire l'effetto pila, su uno che ha minime impronte di amalgama, ce ne sono diversi che mi lasciano dubbi.
Uno è radiopaco (cioè compare con la macchia bianca) ma il materiale è stranamente non amalgama, cioè è chiaro. Questo mi lascia un dubbio.
Un altro è devitalizzato ma sotto ha una scia radiopaca anche esso, perchè prima sopra c'era una amalgama.
Un altro è stato bonificato, ma era così grande l'amalgama sopra e così tanto tempo è rimasta così (saremmo ormai intorno ai 30 anni) che secondo me andava estratto e bonificato il sottostante in altro modo.
Non sto a farla lunga per altri denti, cmq ho provato a spiegare più o meno cosa intendo per dubbi.
E' sottinteso che i 2 dentisti ai quali mi sono rivolto hanno giudicato la mia dentatura a posto dopo i loro interventi.

Esatto. E' proprio così salemarino.
Si è necessario soprattutto se le amalgame le hai avute
in bocca per tanti anni, se hai o hai avuto corone, e soprattutto
denti devitalizzati.

In Italia no.
In Germania e in USA si.
Fortunatamente Tapparo lo si trova mensilmente in Italia.


Ho letto proprio ultimamente a proposito di Daunderer e ho dato un'occhiata al documento con le radiografie.
Pensavo di chiedere al prossimo dentista che analisi fare (come radiografie ecc) e fissare un appuntamento.


grazie molte Johnny, ti mando un messaggio privato per alcuni dettagli che non so se postare in pubblico.
Come va a te?
Sei informatissimo!!!!
grazie assai!

Luigi




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.