Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

SALUTE RISCHIO SIGONELLA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 14:42:30

mi dispiace fare sempre il ruolo della rompiscatole... quella che dice cose che non si vorrebbero forse sapere.
Ma cosi va il mondo, e io voglio sapere in che mondo vivo perchè ho poca fantasia per crearmene e credere in uno tutto rosa.....



http://www.camera.it...bt13&param=bt13

GALANTE. - Al Ministro dell'interno, al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che:
un'inchiesta di RaiNews24 («Base Usa di Sigonella - Il pericolo annunciato»), trasmessa sul sito dell'emittente www.rainews24.it dal 22 novembre scorso, affronta il tema del nuovo sistema radar integrato della Marina americana (MUOS, Mobile User Objective System) in via di installazione nella basa Usa di Sigonella;
prima dell'implementazione finale del progetto, la Marina Usa ha chiesto a una grossa società americana, la Maxim, di fare la valutazione di rischio delle onde elettromagnetiche emesse dal radar, per capire se possano essere pericolose in relazione alle attrezzature della base militare;
la conclusione della Maxim è che Sigonella non sia adatta per questa installazione (che andrebbe piuttosto spostata in un altro sito) perché, come il servizio e altre informazioni pubblicate sul sito fanno chiaramente capire, il rischio è che le onde elettromagnetiche portino all'esplosione delle testate presenti nella base;
secondo l'emittente - anche proprio perché nessuno l'ha smentito e perché il finanziamento è stato approvato dal Congresso e perché la complessità tecnologica non ne permette la trasferibilità da una parte all'altra - questo programma di Sigonella starebbe andando avanti nel silenzio e nella disattenzione delle autorità che avrebbero il dovere di difendere il territorio e la sicurezza delle popolazioni;
la ditta Maxim ha divulgato le conclusioni del suo studio, ma non ha pubblicato i dettagli della simulazione e i dati relativi ai livelli di pericolo, anche tenendo conto della possibile presenza di ordigni nucleari;
nell'inchiesta di RaiNews24, la pericolosità della situazione è stata confermata da uno dei più importanti consulenti italiani del settore, Filippo Gemma di GM Spazio: «Una delle raccomandazioni era che questo tipo di trasmettitore non dovesse essere installato in prossimità di velivoli dotati di armamento, i cui detonatori potessero essere influenzati dalle emissioni elettromagnetiche del trasmettitore stesso»;
l'inchiesta di Rainews24 fa intravedere la possibilità di ulteriori sviluppi nella base di Sigonella, come suggeriscono l'intenzione dell'aeronautica americana di dislocarvi cinque Global Hawks - aerei senza pilota in grado di volare 36 ore di seguito, telecomandati da terra fino a un'altezza di 20 mila metri, localizzando con i loro sensori gli obiettivi da colpire - e l'evidenza di lavori straordinari che fanno della base «un cantiere a cielo aperto» -:
se il Governo non intenda approfondire la questione, per meglio valutare i rischi per la salute e la sicurezza della popolazione, acquisendo il relativo dossier dalla Maxim;
se abbia idea di una possibile presenza di armamenti nucleari nella base di Sigonella;
se sia al corrente di eventuali sviluppi della base di Sigonella e del suo ruolo sullo scacchiere internazionale, e di quali potranno essere le conseguenze sugli accordi internazionali riguardo al coinvolgimento italiano in eventuali conflitti.
(4-05816)




http://coc.ilcannocc...st/1695393.html


Gli USA stanno avviando uno dei progetti più costosi e ambiziosi della difesa americana. Si tratta diun nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari, che nel corso dei prossimi 10 anni prevede il lancio di una decina di satelliti. Il MUOS (Mobile User Objective System) ha lo scopo di collegare tra loro, in tempo reale, tutte le forze navali statunitensi presenti nel mondo. Sigonella è stata scelta per ospitare uno dei 2 radar di cui il nuovo sistema di telecomunicazioni necessita, l’altro verrà installato alle Hawaii.
Prima di installare il radar di questo sistema, la marina americana ha commissionato alla società Maxim uno studio per valutare il rischio provocato dalle onde elettromagnetiche.
Il rischio riguarda la possibilità che le onde elettromagnetiche irradiate dal radar provochino la detonazione delle testate presenti nella base.
Dallo studio della società Maxim emerge chiaramente l’inadeguatezza di Sigonella ad ospitare il sistema MUOS.
Poiché lo studio è stato pubblicato nel 2006 e il Congresso ha confermato lo stanziamento dei fondi per il 2007 per Sigonella, pare logico pensare che il progetto prosegua nonostante la valutazione negativa della società.
Il pericolo per le zone limitrofe alla base è evidente.
……………………………......................

Meglio cinghiale che pecora

#2 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 02 gennaio 2008 - 23:58:55

Tutto ciò, cara Vivo, come se non bastasse quello che già accade ed è stato denunciato sull'inquinamento che porterebbe ad elevati casi di leucemia infantile proprio nella stessa zona:


Con un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’ambiente, della sanità e della difesa, tre senatori di Rifondazione Comunista chiedono un’indagine tecnico-scientifica per appurare la natura dell’inquinamento ambientale in rapporto all’elevato numero di bambini morti per leucemie registrato nella provincia di Siracusa. Tra le ipotesi più accreditate l’emissione di radioattività a seguito di alcuni incidenti ad aerei delle forze armate USA di stanza nella base di Sigonella.

LIOTTA, RUSSO SPENA, MARTONE - Ai Ministri dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, della salute e della difesa - Premesso che:

in provincia di Siracusa nella zona nord, nei comuni di Lentini, Carlentini e Francofonte, i bambini muoiono di tumore con tassi più elevati che in ogni altra zona d’Italia, in particolare leucemie e linfomi, con caratteristiche totalmente diverse dalla situazione già conosciuta di Augusta, Priolo e Gela, così come riportato da una recente inchiesta giornalistica sulla rivista "Left-Avvenimenti", n. 35 del 31 agosto 2007;

il fenomeno sta divenendo sempre più preoccupante, perché si sta consolidando e moltiplicando la mortalità e l’incidenza di tumori del sangue, così come accertato e documentato nell’Atlante "mortalità per tumori" (volume 2) realizzato dall’Azienda sanitaria locale n. 8 di Siracusa, con il contributo scientifico dell’Università di Catania;

tale rapporto dell’ASL 8 ipotizza una causa di inquinamento determinata dalla presenza sul territorio di «discariche illegali di scorie radioattive. Infatti le radiazioni ionizzanti sono associate ad un aumento di rischio per leucemie e possono avere due origini: origini nucleari, per disintegrazione di radionuclidi naturali come il radon o per disintegrazione di radionuclidi artificiali come nel caso delle centrali nucleari o delle bombe»;

la zona colpita ricade in prossimità dell’insediamento militare NATO di Sigonella, zona nella quale negli anni ’80 si sono registrati due gravi incidenti di aerei militari coperti da segreto di Stato: il 12 luglio 1984, alle ore 14,45 precipitò un aereo americano, un quadrigetto Lockheed C141B "Starlifter" dell’US Air Force, con un carico di 44 tonnellate, e nel giugno del 1985 un altro velivolo dell’aviazione americana, in volo verso la base di Sigonella, perse quota sulla zona di Lentini. In entrambi i casi furono interdette le inchieste della magistratura, la viabilità e mobilità di mezzi e persone fino alla rimozione di tutti i resti dei velivoli di cui, allora ed oggi, non sappiamo che cosa trasportassero. Sono state scoperte da parte della Direzione investigativa intimafia discariche abusive di rifiuti tossici, con il coinvolgimento di ditte prestanome dei gruppi mafiosi catanesi di Santapaola-Ercolano, che smaltivano anche per la base di Sigonella;

"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#3 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 04 gennaio 2008 - 18:47:30

MI domando com'è che si fanno manifestazioni per cose molto meno gravi ... che ci si stia abituando a certi soprusi o che ci si sia arresi alla prepotenza?
Meglio cinghiale che pecora

#4 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 04 gennaio 2008 - 18:56:13

Le due cose?
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia.it e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrà essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.