Vai al contenuto

Foto

testo legge catalana tradotto in italiano


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 silvias

silvias

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 313 messaggi

Inviato 08 agosto 2007 - 10:50:16

testo della legge tradotto da silvias


PROPOSTA DI LEGGE PER IL SERVIZIO SANITARIO IN CATALUNIA PER LA FIBROMIALGIA E LA SINDROME DA FATICA CRONICA

Testo della proposta

Articolo primo
Obiettivo della legge
L’obiettivo di questa legge è la creazione e la regolarizzazione di un’organizzazione sanitaria adeguata per il trattamento della fibromialgia (FM) e della sindrome da fatica Cronica(CFS) all’interno del Sistema Sanitario catalano e la creazione di determinate misure per migliorare l’assistenza a queste malattie.

Articolo secondo
Unità ospedaliere specializzate (UHE)
1. La diagnostica ed il trattamento della FM e della CFS nel Sistema Sanitario pubblico sarà compito delle Unità ospedaliere specializzate.(UHE)
2. Le Unità ospedaliere specializzate per fm e cfs dovranno essere composte da specialisti in Medicina interna, Reumatologia, Neurologia, Endocrinologia e Cardiologia, e anche da psicologi, fisioterapisti e personale d’infermeria. In queste Unità sarà necessaria anche la presenza di Pediatri per curare i bambini affetti da FM e CFS.
3. la creazione delle Unità ospedaliere specializzate (UHE) per FM e CFS dovrà essere fatta per ordine del Ministero Catalano della Salute il quale dovrà determinare l’ambito territoriale d’assistenza, il personale che lo compone, ed il suo funzionamento.

Articolo terzo
Numeri delle Unità ospedaliere
Un minimo di 8 Unità per FM e CFS dovranno essere situate nel distretto sanitario di Barcelona, e, come minimo 1 Unità in ciascuna degli altri distretti sanitari della Catalunya, dotate di tutto il necessario per la diagnostica e il trattamento della FM e CFS. Una di queste Unità dovrà essere nominata come Unità per la ricerca, al fine di centralizzare e portare a termine la ricerca sugli esami(test) diagnostici e sui trattamenti più efficaci. La creazione e la messa in funzionamento di tutte queste Unità dovrà effettuarsi nel giro di un anno dalla data di approvazione di questa legge.

Articolo quarto
Accesso alle Unità e liste d’attesa
1. I malati e le malate dovranno avere la possibilità di accedere alle Unità (UHE) per FM e CFS dal momento in cui si manifesteranno i sintomi della malattia.
2. In ogni caso, i malati e le malate di FM e/o CFS non dovranno attendere per più di 90 giorni nelle liste d’attesa di queste Unità, per evitare una situazione di rischio, incertezza e dolore inutile, così come l’aggravamento della malattia e l’utilizzo di risorse sociali ed economiche.

Articolo quinto
L’assistenza primaria
Quando in un centro di assistenza primaria si ha a che fare con un paziente con sintomi di FM o di CFS questo centro dovrà indirizzare il paziente ad una di queste Unità ospedaliere specializzate per FM e CFS. L’assistenza primaria, successivamente, dovrà collaborare con le Unità operative seguendo i trattamenti prescritti dalle Unità per FM e CFS, attraverso un intervento multidisciplinare (medico di famiglia, infermieri, servizi sociali).

Articolo sesto
Formazione
Si dovranno stabilire programmi di formazione specifica su queste malattie per gli specialisti che lavoreranno nelle Unità ospedaliere specializzate per FM e CFS, come anche per i professionisti che lavoreranno in equipe nell’assistenza primaria. Questi programmi, che dovranno essere incentivati, dovranno avere una durata minima di 12 ore e dovranno essere condotti da personale specializzato con riconoscimento internazionale.

Articolo settimo
Inabilità lavorativa e valutazioni

1. Le persone con diagnosi di FM e/o CFS dovranno avere la possibilità di accedere, per via amministrativa, al riconoscimento di invalidità e alle prestazioni economiche e sociali che ne derivano, a partire dalle diagnosi cliniche e dalle informazioni date dagli specialisti di queste malattie.
2. L’ICAM o l’organismo competente per valutare l’inabilità lavorativa nei casi di FM e CFS dovranno tenere in considerazione le diagnosi, i rapporti medici e le raccomandazioni date dalle unità ospedaliere che sono specializzate in FM e CFS e dovranno decidere in base a queste informazioni.
3. Se l’ ICAM (organismo catalano per valutare l’inabilità lavorativa) dovesse richiedere alla persona con FM e CFS di integrare con altre valutazioni mediche, questo dovrà essere fatto comunque da uno specialista in queste malattie o da un centro accreditato per la diagnosi e il trattamento della FM e CFS.

#2 silvias

silvias

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 313 messaggi

Inviato 08 agosto 2007 - 12:37:32

la traduzione qui sopra fa riferimento alla proposta di legge catalana per cfs e fm che si può trovare ai link

http://www.ligasfc.org/ e http://www.ilp-fm-sf...proposicio.html

il testo in inglese è in adobe ed è di sola lettura.

Ho aperto questo nuovo post (anche se già ce n'era uno) per dare + visione alla traduzione italiana, affichè tutti possano capire esattamente cosa dice la proposta di legge (spero di non aver fatto errori nella traduzione).
Credo sia un'iniziativa molto importante e spero per tutti i malati di cfs e fm di Catalunya, che questo loro impegno vada a buon fine!

He hecho este nuevo mensaje (aunque ya habia uno) para que se vea mas la traducion italiana, asi que todos los italianos afectados por sfc y fm puedan entender exactamente lo que dice la proposta de ley (espero no haber hecho muchas faltas en la traducion...)
Pienso ser una iniciativa muy importante y espero que todo este trabajo hecho por los afectados de sfc y fm salga muy bien. mucha suerte! silvia

#3 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.650 messaggi

Inviato 02 ottobre 2007 - 17:37:38

e brava la nostra silvias..
Meglio cinghiale che pecora




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.