Vai al contenuto

CORONA VIRUS COVID-19 e CFS/ME:
i suggerimenti della dottoressa Klimas. QUI
Foto

2014 STANFORD MYALGIC ENCEPHALOMYELITIS/ CHRONIC FATIGUE SYNDROME SYMPOSIUM


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 14 luglio 2014 - 10:59:17

in lingua inglese- http://mecfs.stanfor...osiumVideo.html

 

2014 STANFORD Encefalomielite Mialgica /
Sindrome da Stanchezza Cronica SIMPOSIO I progressi nella cura clinica e ricerca 19 Marzo 2014 - 8:30-06:00
Li Ka Shing Center for Learning and Knowledge, Stanford, California

 

--Video 1 ---Epidemiology of ME/CFS, What Have We Learned?
Elizabeth R. Unger, MD, PhD
--Video 2 Daily Fluctuations of Cytokines in ME/CFS Patients
Jarred Younger, MD
Gene Expression Findings in ME/CFS
Amit Kaushal, MD, PhD
---Video 3--Lunch and Learn "Media Portrayal of ME/CFS"
Moderator: Phil Bronstein
Panel: Natalie Boulton, David Tuller, Erin Allday
---Video 4
"Cardiovascular Aging in CFS" Mehdi Skhiri, MD MRI Findings in ME/CFS
Michael Zeineh, MD, PhD
EEG/LORETA Studies Suggest Cortical Pathology in ME/CFS
Marcie Zinn, PhD, Mark Zinn, MM
----Video 5
Approach to the Medical Care of a ME/CFS Patient: Medical Interview and Diagnostic Pitfalls Anthony L. Komaroff, MD
Microbial Diagnostics and Discovery in ME/CFS W. Ian Lipkin, MD Closing Remarks
Jose G. Montoya, MD
If you find these materials helpful and would like to make a contribution to our research, please click on the link below. We appreciate your support.
Make a Gift The Stanford ME/CFS Initiative

 


Meglio cinghiale che pecora

#2 cecilia tre

cecilia tre

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 57 messaggi

Inviato 15 luglio 2014 - 10:26:45

Ho visto quasi tutti i video,purtroppo non ho le forze ,per ora, di fare un riassunto dettagliato, comunque cercherò di farvi una sintesi generale,

 

La cosa più interessante è che diversi studi effettuati su campi totalmente diversi indicano una sindrome infiammatoria importante alla base dei sintomi CFS/ME:

 

Daily Fluctuations of Cytokines in ME/CFS Patients
Jarred Younger, MD

 

In questo studio hanno analizzato giornalmente più di 50 citochine infiammatorie nei pazienti e sono riusciti a correlare la gravità dei sintomi con una particolare citochina infiammatoria,la leptina; la leptina mette in allarme dei neuroni specializzati che formano la microglia,

la microglia è esattamente la stessa componente che ci fa stare male quando abbiamo l'influenza(non è il virus in sè che ci fa stare male ma la reazione ad esso del corpo),

questo vuol dire che riuscendo ad abbassare la leptina o facendo uscire dallo stato di allarme la microglia potremmo stare meglio(bene?),quindi si apre una strada per trattamenti farmacologici che potrebbero arrivare a breve.

 

Gene Expression Findings in ME/CFS

Amit Kaushal, MD, PhD

 

Questo è uno studio molto diverso che analizza l'espressione dei geni e la va a paragonare con un grande database che raccoglie l'espressione dei geni in diverse malattie,

anche qui il risultato indica una compatibilità del 100% con la sindrome da risposta infiammatoria sistemica ,

questo non vuol dire che abbiamo quella malattia ma che ci sono delle somiglianze molto interessanti che indicano che l'infiammazione gioca un ruolo fondamentale nella CFS/ME.

 

EEG/LORETA Studies Suggest Cortical Pathology in ME/CFS
Marcie Zinn, PhD, Mark Zinn, MM

Un altro studio effettuato con EEG ha trovato delle anormalità marcate nella funzione cerebrale,

in particolare parlano di abnormal delta sources (che non saprei come tradurre) le quali si trovano nelle lesioni cerebrali in seguito ad incidenti oppure in uno stato infiammatorio cerebrale(quello che abbiamo noi probabilmente),

queste abnormal delta sources sono causa di svariati problemi cerebrali:

-interruzione dello scambio di informazioni tra diverse aree del cervello

-deficit nel linguaggio

-inibizione di onde più veloci (beta,gamma) che sono quelle caratteristiche dello stato di veglia

 

"Abnormal Beta2 sources" che sono causa di:

-Deficit motori primari:ridotta reattività,performance motoria più lenta,debolezza muscolare

-Disturbi nella percezione del dolore,disturbi nella eleborazione degli stimoli sensoriali(come l'ipersensibilità).

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

Ecco questo è un sunto generale,Stanford sta diventando un centro di eccellenza per la CFS e stanno dimostrando che quando si fa ricerca seria le anormalità si trovano eccome...

 

Penso che una terapia sintomatica non sia troppo lontana visto la forte caratterizzazione infiammatoria della malattia,

 

Poi se Lipkin riuscirà a fare il suo studio penso che si sbloccheranno i finanziamenti ed avremo finalmente una malattia normale su cui si fa ricerca,

stiamo per uscire dall'incubo della malattia psicologica!

 

Non perdiamo il treno di Lipkin perché passa una sola volta(ha 1001 studi in corso..)

DONATE!

 

http://www.cfsitalia...-del-dr-lipkin/



#3 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.860 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 15 luglio 2014 - 13:39:08

Grazie Cecilia :)


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#4 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 16 luglio 2014 - 13:58:31

grazie - anche per le parole di speranza, che naturalmente condivido-


Meglio cinghiale che pecora




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia.it e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

 

Le informazioni fornite in questo Forum non intendono sostituirsi né implicitamente né esplicitamente al parere professionale di un medico né a diagnosi, trattamento o prevenzione di qualsivoglia malattia e/o disturbo. CFSItalia.it non ha alcun controllo sul contenuto di siti terzi ai quali sia collegato tramite link e non potrÓ essere ritenuto responsabile per qualsivoglia danno causato da quei contenuti. Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum.