Vai al contenuto

Auguri di Buone Feste
Foto

cosa ne pensate della storia della ME/cfs?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
41 risposte a questa discussione

#1 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 04 giugno 2014 - 23:14:06

ciao a tutti, qualche settimana fa avevo linkato più volte un sito

inglese    questo:    

approfonditamente,

 

mi pare a Filippo.D., a Sniper, forse a Lordz,  e a TroppoStancoPer,

ma lo chiedo a tutti : vi siete fatti un'idea della storia della ME/cfs ,

cosa ne pensate?

grazie

 

 

 

 

 

 

 



#2 Lordz

Lordz

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 213 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 05 giugno 2014 - 20:35:00

Caro falco non vedo i link! Cmq parli della storia "medica" della me\cfs? o della differenza generatasi negli anni tra cfs e me?



#3 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 05 giugno 2014 - 23:50:37

hai ragione Lordz, devo aver cancellato parte del messaggio compreso il link

http://translate.goo...epOYo2oSUE79bmw



#4 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 06 giugno 2014 - 06:26:03

Non riesco a tradurlo. E non mi ricordo niente....scusa .se lo rimandi tradotto cercherò di leggerlo.

#5 Lordz

Lordz

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 213 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 06 giugno 2014 - 11:07:06

Ho letto Falco e che dire.. la confusione diagnostica coincide con la confusione teorica della malattia.. senza dubbio lo sventolamento della cfs, il portare l'attenzione su questa sindrome a discapito di ricerce decennali su una vera malattia chiamata ME, fa riflettere.. sto traducendo un poco alla volta il dossier segreto sulla cfs\me e anche là le ricerche e la pagine secretate, mettono un poco di inquietudine..   



#6 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 07 giugno 2014 - 00:07:39

qui forse è tutto tradotto

http://translate.goo...rg/whatisme.htm



#7 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 07 giugno 2014 - 07:04:18

Rispetto a ciò che ho letto mi vengono in mente alcune cose.
Che ci sia stato un orientamento da parte delle assicurazioni americane lo trovo molto possibile...
Lobbies del petrolio determinano praticamente da 100 anni gran parte della storia mondiale....
Invece non capisco perché non siano intervenute le lobbies farmaceutiche come hanno fatto inventandosi malattie che non esistono sul piano organico ( ne cito solo alcune:anoressia;bulimia; depressione;autismo ; vari disturbi d' ansia;bipolari ecc.)....tenete conto che se queste modalità di sofferenza fossero poste su un piano psicologico ci sarebbero perdite di miliardi di dollari o euro..ed in più si aprirebbe una ricerca molto diversa sul trattamento.
Io ho letto documenti che dimostravano che l' uso di psicofarmaci peggiora nel98% dei casi la sintomatologia iniziale...e spesso trasforma soggetti in momenti di ritiro dal mondo in veri e propri malati ..con le conseguenze che conosciamo. Negli ultimi 15 anni la richiesta di posti letto per patologie psichiatriche è raddoppiato!!!!! Come fossero la peste.....questo perché la diagnosi è organica e le cure rendono la persona inabile e alla fine malata ...e poi giù di pastiglie per 30 anni......
Quindi...ritornando alla me/ cfs.....forse assicurazioni....e anche lobbies farmaceutiche per un altro esercito di malati psichiatrici.....

#8 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 07 giugno 2014 - 07:40:14

Ovviamente ciò che sostengo rispetto alle " finte " malattie organiche ha origine sia dall' esperienza personale di persone uscite completamente da meccanismi di tipo anoressico/ bulimico...sintomi depressivi...
E cosa più importante mi baso sull' esperienza di migliaia di uomini appartenenti alla AMP e varia letteratura in merito ( l' ultima cena. Di M.Recalcati ;Soggetto e testo nella psicosi dir.Scogniamiglio ; La cura del bambino psicotico di M.Legge sull' autismo......).

#9 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 07 giugno 2014 - 23:44:03

quello che volevo ,era farvi riflettere sull'origine della ME ,la nostra malattia ,

in quel sito si parla chiaramente di una patologia di origine virale ,trasmissibile;

si cita il numero di sessanta epidemie locali avvenute in decine di anni........

spesso più persone (nello stesso ambiente familiare)ne sono colpite.....

si dice che il termine CFS fu coniato proprio in riferimento ad alcune epidemie(chiaramente di ME)

avvenute negli USA negli anni 1980/1988 con la complicità di psichiatri e di politici corrotti al fine di

evitare di pagare gli indennizzi ai malati.....

e nonostante ciò ai diretti interessati(i malati) sembra che la cosa non interessi affatto,

anzi pare che lo sport più praticato da essi sia il cercare di nascondere questa verità 

spiegando l'origine della  malattia con varie eziologie come la chimico/ambientale, quella genetica ecc.

e studiando/provando tutti i farmaci/integratori possibili....

ecco Filippo, Lord e altri da poco nel forum, io queste cose sono 11 anni che le dico

ma la reazione degli altri iscritti è stata sempre quella di evitare l'argomento o liquidarlo con poche battute...

Filippo , quì ci vuole giusto un bravo psicologo per sbloccare la situazione.....



#10 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 08 giugno 2014 - 06:09:58

Credo occorra rivolgerci ad un ottimo avvocato e fare una causa a livello internazionale e nazionale.
Ero in contatto con un gruppo di avvocati( malasanità ) si potrebbe scrivere a loro e poi avete un contatto .
Io a milano ci vado se organizziamo una buona relazione e iniziamo a sentire cosa dicono....
Poi posso provare con altro avvocato.
E credo tutti quelli del forum che possono di iniziare per questa strada.
Cosa ne pensate?

#11 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 08 giugno 2014 - 06:14:20

Quando si vuol far sul serio occorre affrontare la questione dal lato della legge. Gli altri ambiti sono " fuffa" inutile. Soprattutto metterla sul piano medico è un buco nero di apatia e ipocrisia. Se mi fornite documentazione e breve relazione io stampo tutto e procedo.

#12 Lordz

Lordz

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 213 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 08 giugno 2014 - 13:02:17

Falco credo che già fare il medico di se stessi agire nel pratico per campare un po di più sia impegnativo e assurdo.. anche se mi dici che ho un virus addosso che mi fa star male, ti direi certo può essere, ma chi ne è sicuro? Mieriler nei suoi seminari per esempio parla di Me, ma anche di sottogruppi con cfs.. di paziente simili nei sintomi ma anche estramemente diversi per marker, infezioni, problemi autoimmuni.. a chi credere?

 

Filippo, non saprei, quali istanze si vogliono portare avanti? Mi viene in mente il negato diritto alla salute come diritto fondamentale Cedu, che sbocca nel non riconoscimento della "malattia" come invalidante ecc.. ma per quanto riguarda  "la CFS cm termine coniato proprio in riferimento ad alcune epidemie(chiaramente di ME) avvenute negli USA negli anni 1980/1988 con la complicità di psichiatri e di politici corrotti al fine di evitare di pagare gli indennizzi ai malati", non so ragazzi mi pare una questione complessisima e abnorme da dimostrare e da portare avanti..


Messaggio modificato da Lordz, 08 giugno 2014 - 13:02:57


#13 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 08 giugno 2014 - 13:54:11

Infatti occorre portare documentazione ad avvocati e associazioni di vari tipi e sentire cosa si può tentare. Ci vogliono esperti di legge. Poi vedremo.

#14 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 08 giugno 2014 - 23:48:19

 Filippo andare per legge io ci starei ma la cosa ,come dice Lordz, è molto complessa;

tieni presente che di fatto si ha contro gli stessi pazienti che negano (anche se invece ci sono)

di vedere altri casi di malati di ME attorno a sè, basterebbe la loro testimonianza infatti a far imboccare

la strada giusta ai medici e alla ricerca, piuttosto che ,come per i decenni passati , disperdere energie e risorse

in mille direzioni; in pochi anni troverebbero la terapia e da subito avremmo sostegno perchè quei pochi medici

che continuano a seguirci (con errori e presunzioni) non vogliono altro che trovare la verità.

il nostro è un problema psicologico ,di gruppo,

notte



#15 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 09 giugno 2014 - 08:00:32

Non capisco . Tra l' altro problemi psicologici di gruppo non esistono.
Se il problema è che la ricerca non va nella direzione giusta allora cosa pensi di fare?
Rispetto a ciò che ho letto ci sono tutti gli estremi per portare documentazione ad un legale o associazioni di legali per chiarire e quindi porre fine alle balle delle linee guida che insistono sulla parte psichiatrica.
Se invece ci si vuole solo lamentare e non far niente a me non interessa perche ; stanchezza permettendo; agisco sempre anche se le possibilità sono minime.
Non credo che gruppi di malati possano convincere le tendenze della ricerca senza un' azione legale.
Spiegati meglio; magari non ho capito niente allora.

#16 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 09 giugno 2014 - 08:08:37

Inoltre pensare che sia complessa la faccenda ....non ho mai pensato sia semplice..infatti occorre sentire avvocati che si occupano di queste cose...se no se ti rispondi già da solo...io preferisco il parere di un avvocato . Magari contattare associazioni americane di malati me e informarli dell' azione legale che si ha intenzione di fare.
Questo è un modo per smuovere le acque.
Si passa sempre dalla legge.
Se avete altre idee ....se no con i se e con i ma alla fine si rimane solo fermi.
Comunque fatemi avere documentazione completa. Grazie.

#17 Lordz

Lordz

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 213 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 09 giugno 2014 - 11:32:53

Falco non capisco nemmeno io cosa intendi per problemi psicologici.. se parli di stanchezza nel fare cose elementari e cercare di avere l'energia necessaria per portare avanti le indagini diagnostiche e magari avere una pseudo vita sociale come la maggior parte sta facendo, capisco ma quello fa parte della nuova vita del malato cfs..

se forse ti riferisci all'impotenza che si prova a voler cambiare una situazione che sembra immobile e invalicabile, a picchiare la testa contro un muro sperando che si rompa insomma come nel caso di intraprendere un'azione legale, credo che non sia problema psicologico e nemmeno di noi malati..

 

Filippo credo che le associazioni siano un buon punto di partenza.. o forse chi è malato da lunga data può sapere dove reperire informazioni



#18 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 09 giugno 2014 - 12:41:31

Io sto stampando ciò che trovo e poi mandero materiale e relazione ad associazione di avvocati sotto il nome di malasanità. Intanto sento cosa dicono.
Fatemi sapere tutti gli aspetti rilevanti della vicenda. E anche quelli irrilevanti. Saranno loro a dire cosa si può fare. Credo che far causa al ministero della salute sia nelle nostre facoltà visto che pagano fior di milioni a patologie che non hanno riscontro organico. A me basta solo questo per andare avanti.

#19 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 09 giugno 2014 - 12:50:57

Voi sapete che lo stato italiano pago più di 150 euro al giorno per tenere in strutture protette persone con patologia non organiche? Sapete che molti di questi hanno farmaci gratis e pensione minima di 260 euro al mese sino a 700 al mese che ricevono anche se vivono in strutture residenziali? Sapete che quelle pensioni sono spese per lo più nell' acquisto di sigarette?
E quindi perché non aiutere una persona con cfs ? O vogliamo parlare delle pensioni di invalidità a persone zoppe o disabili...i lavori protetti ?
Io firmerei oggi per guarire da cfs e avere una mano di plastica ! Le cause allo stato esistono.

#20 KIO

KIO

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 650 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Svizzera - Ticino

Inviato 09 giugno 2014 - 23:11:19

Ciao tutti! :)

un saluto a chi incontro per la prima volta e un abbraccio a Falco.

 

Raga! ma che coraggiosi!

pure io dell'idea che la cosa è un po' troppo grossa...

Non voglio spegnere gli entusiasmi, magari qua c'è il futuro Don Francis della ME...

Ma prima guardatevi il film "Guerra al virus" conosciuto anche come "Il grande freddo" (And the Band Played On), sulla lotta per il riconoscimento del virus HIV.

Tanto per farsi un'idea di che mondi bisognerà affrontare, su un percorso del genere.

 

un abbraccio!


KIO :)
 

#21 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 10 giugno 2014 - 00:49:47

Falco non capisco nemmeno io cosa intendi per problemi psicologici.. se parli di stanchezza nel fare cose elementari e cercare di avere l'energia necessaria per portare avanti le indagini diagnostiche e magari avere una pseudo vita sociale come la maggior parte sta facendo, capisco ma quello fa parte della nuova vita del malato cfs..

se forse ti riferisci all'impotenza che si prova a voler cambiare una situazione che sembra immobile e invalicabile, a picchiare la testa contro un muro sperando che si rompa insomma come nel caso di intraprendere un'azione legale, credo che non sia problema psicologico e nemmeno di noi malati..

 

Filippo credo che le associazioni siano un buon punto di partenza.. o forse chi è malato da lunga data può sapere dove reperire informazioni

 

 

 

dicevo problema psicologico di gruppo perchè ne è colpita la totalità

dei malati (a parte me e poche altre-parziali eccezioni)......è un vero

e proprio sintomo della malattia da aggiungere alla stanchezza al mal di testa

alla febbricola, ecc.......naturalmente è un problema individuale-personale come

lo è la responsabilità.

un malato di ME/cfs/fm/mcs..... soffre ,rischia di perdere il lavolro, ha perso gran parte della vita sociale

non se la sente di perdere anche quel poco che gli rimane quindi anche se vede attorno a sè

altre persone che si ammalano della stessa malattia non lo dice ai medici perchè teme di doversi isolare

ulteriormente ma anche e soprattutto perchè di solito ne sono coinvolte le persone vicine ,le più care

come i familiari,i parenti, gli amici, i colleghi e dirlo a questi è uno scoglio insormontabile, paragonabile

alla difficoltà che ha il bambino-ragazzo che è stato bocciato a scuola, meglio fuggire o addirittura morire che

dirlo ai genitori......; perchè questi potrebbero dirgli " perchè non ce lo hai detto prima così da evitare di contagiarci"

se accadesse che una parte dei malati riferisse ai medici queste cose loro capirebbero e non si lascerebbero più fuorviare

dall'opinione degli psichiatri corrotti o "malati" ne da chi vorrebbe che tutto dipendesse dall'ambiente inquinato ecc. ecc..

spesso nei forums ci sono i genitori che hanno un figlio/a malato di ME/cfs però poi viene fuori che

anche loro soffrono di qualcosa del genere e magari il tutto è partito proprio da loro.......

non se la sentono di dire al figlio/a "probabilmente ti ho trasmesso questa malattia, che potrebbe essere infettiva

cerca di stare attento con gli amici e la fidanzatina/o...." come fanno a dirglielo, ad un figlio/a che esce raramente

che sta spesso male, che non riesce a studiare, a fare sport, che gli amici chiamano "malaticcio" e magari da poco

si è fidanzato....sentono che potrebbero perderlo/a per sempre che gli odierà.....

è un cane che si morde la coda..........si è entrati (prima incosciamente ma poi sempre + consciamente) in un giro

da cui è molto difficile uscire.

 

non dico che tutti hanno preso coscienza del carattere infettivo della ME/cfs ma la maggioranza per me

se ne rende conto e chi + chi - vive queste cose però preferisce vivere parcheggiato dalla vita per decenni

piuttosto che rischiare quei conflitti.....in fondo la malattia da quel senso di invincibilità e la cura ci pare sempre

dietro l'angolo........


Messaggio modificato da Falco, 10 giugno 2014 - 00:56:01


#22 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 10 giugno 2014 - 06:02:44

Sono d'accordo che la malattia possa diventare rifugio ; però i contagi di solito vengono individuati al di là della volontà di qualcuno di celare il fatto......se la cfs è infettiva lo è molto poco perché almeno chi ha famiglia dovrebbe contagiare tre o quattro persone.
Comunque rimane la questione che i diritti di base dei malati sono calpestati. Per cui ; come dicevo ; ho iniziato a consultare avvocati e responsabili associazioni cfs.
Ho saputo che in veneto alcuni cfsini allettati son stati ricosciuti invalidi e a qlc pagano le cure.spero di trovare avvocato con la voglia di intraprendere un percorso cosi difficile.

#23 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 10 giugno 2014 - 06:49:20

non sono d'accordo con il tuo discorso falco..... mi spiace ma avendo fatto gli esami genetici la patologia la vedo sotto un altro aspetto,( i virus o batteri preferiscono colpire un corpo debole a livello immunitario, in comune con le persone che hanno fatto gli esami genetici abbiamo dei geni che non riescono a smaltire le sostanze tossiche e sostanze appiccicate al dna che giocano un bel ruolo nello stare male e nel mondo in cui viviamo penso che sia molo importante)  la conoscenza della malattia se non la approfondiscono non potranno mai aiutare la persona affetta........  ma visto  che esistono già  esami che può distinguerla e non medicine ma integratori naturali che possono aiutare il corpo a recuperare assieme ad una dieta personalizzata..... perchè dobbiamo avere vergogna  di parlare della nostra patologia... tu stai facendo il gioco del sistema che c'è, nascondentoti.. ( ti capisco sotto un certo aspetto , ma visto che stiamo aumentando di numero, credo che la pubblicità sia il modo migliore per spingere lo stato a prendere una decisione.........) io non soffro di depressione ma quando il corpo si indebolisce la depressione emerge appunto per una perdita di equilibrio interna dato dalle tossine che non smaltimo.... 

non sono brava a spiegarmi spero di aver fatto capire il mi concetto... non  credo solo mio personale...

io come madre sono sicura purtroppo di aver passato parte di me ai miei figli.. infatti loro hanno già iniziato ad avere sintomi simili ai miei che cerco di abbassare con l'alimentazione e cure omeopatiche, invece di chimiche..... e poi il futuro si vedrà .....   si cerca di fare il possibile però come faccio a darmi delle colpe .....  chi ne era a conoscenza prima.......  avrei potuto non fare figli se avessi saputo.!!!??

ma se lo stato ci aiuta a curarci dandoci  gli integratori giusti invece di aiutarci dandoci degli antidepressivi   che ci fanno fanno danno e con il tempo peggiorano la patologia non sarebbe meglio!!!!!!!!!!

gli studi ci sono già anche in europa perchè non si riesce a fare in modo che i medici usino queste informazione e conoscenze!!!!!!!!!!

 

@ filippo, come si fa .... all'ass.mara c'è un avvocato penso che usi anche gli esami di genovesi per la validità della patologia... ma credo lo abbia fatto privatamente e non in collettivo........



#24 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 10 giugno 2014 - 07:55:28

Non sono così ingenuo da pensare che si possa vincere una causa contro lo stato rispetto ad una malattia cosi " indefinibile" e che potrebbe portare sul banco degli imputati case farmaceutiche, lobbi varie oltre che il mancato rispetto dei diritti di ogni malato;
Però un azione legale se riuscirò a farla sarà un modo molto più netto e forte di far luce su queste malattie .
Mi dispiace che la presidente del cfs non la pensi come me infatti mi ha risposto che non appoggerà questa iniziativa. Pare che in veneto sia stata riconosciuta a qualcuno. Il fatto è che se non sei allettato non puoi chiedere niente....ma quanti di noi hanno perso il lavoro? Vedremo.

#25 Lordz

Lordz

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 213 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 10 giugno 2014 - 14:49:09

Come mai non ti vuole appoggiare Filippo? Per capire..



#26 gabry

gabry

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 554 messaggi

Inviato 10 giugno 2014 - 15:29:56

@filippo  hai provato questo avvocato per sentire cosa dice questo avvocato? 

 

L' avvocato Roberto Cao collabora con l' associazione M.A.R.A. prestando consulenza legale e gratuito patrocinio per gli associati. 

Per maggiori informazioni scrivere a neuroimmunity@gmail.com

Per scrivere all' avvocato studiolegalecao@gmail.com

 

ti posto una spiegazione di esami che fanno a roma   che ha fatto samuelsam ed io e altri... tartto dall'ass.mara  nella finestra  analisi invalidità:

a me non ha fatto tutti questi ma una parte, e altri che non ci sono scritti........ parla anche degli esami che il prof.genovesi ha fatto a londra.........

APPROFONDIMENTO

Polimorfismi genetici e sensibilita’ chimica multipla.

Il profilo genomico identifica i difetti genetici nel sistema di disintossicazione che sono stati associati ad un aumentato rischio per una varietà di tumori, tutte le condizioni psichiatriche, dipendenza (alcol, tabacco, droghe, psicofarmaci), sensibilità chimica multipla, la depressione e c affaticamento cronico.

Queste variazioni genetiche possono influenzare la capacità di disintossicare tossine, sia interne che esterne, come pesticidi, metalli pesanti, additivi alimentari, farmaci, inquinamento, ecc muffa, così come i prodotti di scarto del metabolismo o di organismi come candida, batteri, virus e parassiti. Quando le tossine non sono eliminate in modo efficiente, subentrano una vasta gamma di condizioni patologiche.

I Polimorfismi genetici del sistema di disintossicazione rendono l'individuo vulnerabile alle tossine nel nostro mondo moderno. Questi polimorfismi si sono modificati in risposta ad un fattore di stress ambientale ma ora che siamo tutti esposti nel nostro ambiente a livelli senza precedenti di tossine, ( che non rientrava del piano evolutivo biochimica) il vantaggio della modifica è diventato uno svantaggio. Un polimorfismo genetico si sviluppa attraverso il processo di evoluzione, quindi, può essere ereditato e modificato dalla selezione naturale.

Questi fattori genetici spesso spiegare perché una persona può fumare tutta la loro vita e non hanno alcun effetto, mentre un'altra persona sviluppa il cancro. Perché una persona ottiene la malattia di cuore, depressione, cancro, ecc da pesticidi, l'inquinamento atmosferico, ecc inquinamento indoor, mentre un altro no. Perché una persona può mangiare una dieta cibo spazzatura senza conseguenze e un altro è notevolmente ridotta. In sostanza, il Profilo genomico ci dice che è il più vulnerabile alle tossine di ogni genere, geneticamente. Tossine come pesticidi, metalli pesanti, micotossine, endotossine intestinali muffe, inquinamento, farmaci, conservanti, solventi, ormoni, prodotti petrolchimici, cosmetici, gomma e altro ancora. Una volta saputo se un individuo ha una vulnerabilità più o meno verso una specifica condizione, malattia o un disturbo, allora si può fare interventi con i cambiamenti dieta, stile di vita, l'ambiente e nutrizionali che aiutano a contrastare l'impatto e migliorare l'espressione del gene. Questo si chiama ottimizzare espressione epigenetica. Modifiche epigenetiche sono cambiamenti nel modo in cui un gene si esprime o si comporta come risultato di fattori non genetici come la dieta, l'ambiente, lo stress, le tossine, integratori alimentari, ecc, ma non c'è alcuna modifica alla sequenza di DNA sottostante. Ci sono molti aspetti che influenzano il modo in cui un gene si esprime. Il nostro livello di salute è determinato da una complessa interazione tra geni, l'ambiente, la dieta, stile di vita, tossine, stress ossidativo, capacità di disintossicazione, stress emotivo ecc L’ Ottimizzazione della espressione genica in un individuo con una condizione di salute esistente può contribuire ad alleviare i sintomi. Da un punto di vista del benessere, ottimizzare l'espressione genetica può aiutare a mantenere una buona salute e prevenire future condizioni di sviluppo. Ad esempio, se sai di avere un polimorfismo genetico nel CYP1A1 che ti rende molto più vulnerabili a prodotti petrolchimici allora bisogna evitare l ‘esposizione a queste sostanze. Così, individuare i polimorfismi genetici vi aiuterà nel processo di ottimizzazione non solo il vostro sistema di disintossicazione, ma della vostra salute in generale. Ci sono due vie principali di disintossicazione del fegato, chiamati fase 1 e fase 2. Nella fase I, una varietà di enzimi nel fegato, noti collettivamente come citocromo P-450 ossidano la tossina redendola più facile per il corpo ad espellere. Alcune tossine, come una varietà di farmaci possono essere eliminati direttamente dalla fase 1, ma la maggior parte delle tossine passano alla fase 2. Se la fase 1 e fase 2 non funzionano in sincronia, allora i problemi possono verificarsi, con conseguente degrado della salute. Ad esempio, se la fase 1 è compromessa, la tossina non può passare alla fase 2 e viene escreta, quindi le tossine rimarranno nel sistema. Se la fase 2 non può tenere il passo con la fase I, la tossina ossidata che in realtà è più potente di quanto non fosse nella sua forma non ossidato, si accumula e porta a livelli troppo elevati di stress ossidativo, con conseguente invecchiamento accelerato, l'infiammazione, danni al DNA e il metabolismo cellulare, malattie cardiache il cancro e altro ancora. Ci sono una varietà di variazioni genetiche che possono influenzare l'efficienza delle fasi 1 e 2. Anche se ci sono molti polimorfismi genetici che esistono, il test viene eseguito solo su quelli che sono rilevanti, prevalenti, modificabili e misurabili.

I geni che seguono sono valutati nel Profilo genomico sono

Fase I Citocromo P-450 Enzimi • CYP1A1 • CYP1B1 • CYP2A6 • CYP2C9 • CYP2C19 • CYP2D6 • CYP2E1 • CYP3A4 Ciascun enzima del citocromo P-450 è responsabile di disintossicazione una varietà di differenti tossine. Collettivamente sono necessari ad eliminare le tossine, come pesticidi, metalli pesanti, farmaci da prescrizione e illecite, inquinamento, scarichi auto, fumo di sigaretta, carne alla brace, ormoni, nitrati, fluorocarburi, benzene, toluene e molto altro ancora.

Fase II COMT (catecol-O-metiltransferasi) (metilazione catecolamine) Molto importante per il neurotrasmettitori dopamina, noradrenalina e adrenalina. Un polimorfismo di questo enzima causa una aumentato rischio di una vasta gamma di disturbi di salute mentale e delle tossicodipendenze, perché riduce la capacità del cervello per eliminare noradrenalina.

Glutatione (glutatione-s-transferasi) Un polimorfismo in questo gene, riduce la capacità di attaccare uno glutatione di tossine. Il glutatione è necessario per disintossicare una vasta gamma di tossine come i metalli pesanti, solventi, pesticidi, erbicidi e idrocarburi policiclici aromatici. • GSTM1 • GSTP1 • GSTT1

Acetilazione (n-acetil-transferasi) L'acetilazione è importante per la disintossicazione xenobiotici tra cui hyeterocrylic ammine aromatiche come il fumo benzene, caffeina e sigarette. • NAT1 • NAT2

Superossido dismutasi - Riduce lo stress ossidativo Superossido dismutasi trasforma l'ossigeno in un H202 meno reattivo (perossido di idrogeno), quindi in fase 2 disintossicazione prende la tossina altamente reattivo ossidato e lo trasforma in una forma meno reattiva, riducendo lo stress ossidativo. • SOD1 • SOD2

Tratto da http://www.holistich...xigenomics.html



#27 Visitatore_Filippo.D._*

Visitatore_Filippo.D._*
  • Visitatori

Inviato 10 giugno 2014 - 21:05:10

Lordz. non mi appoggiano perche ritengono l' iniziativa inutile. Poi mi han citato casi che hanno avuto delle agevolazioni.....secondo me invece la causa avrebbe un eco maggiore e mi sembra sacrosanta visto che molti di noi o han perso il lavoro o lavorano part- time e le spese mediche? È come dire che l' invalidità ad un malato di Parkinson non la dai perche si muove e parla....io pro vero con altri anche se son faccende che mi stancano molto.

#28 Falco

Falco

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.368 messaggi

Inviato 11 giugno 2014 - 00:31:43

@Gabry

io non sono sposato , non ho figli, ma sono sicuro che varie persone a me

vicine hanno contratto l'ME :familiari, parenti ,partner,amici/che miei e dei miei,

persone che in trent'anni hanno frequentato casa mia, ma anche persone che

ho frequentato esclusivamente lontano da casa ,questo lo dico da 11 anni ,ma la

mia è solo una testimonianza e vale poco da sola, considera però che da quando è apparsa

l'ME spesso lo ha fatto con piccole epidemie locali,60 ca, e frequentemente con più di un caso

nello stesso ambiente; solo in un caso (dubbio) si è parlato di edificio malato, ma per me

è un errore, ma l'ho citato perchè sono sicuro che lo avresti fatto tu e francamente

su sessanta epidemie una è irrilevante....... ; la genetica non c'entra perchè quando è capitato

a scolaresche + insegnanti, o a gruppi di infermieri+pazienti la cosa è estremamente eterogenea.

tu parli dei figli che hanno disturbi ......non hai nessuna colpa come "nessuno" di noi ce l'ha,

non potevamo sapere all'iniizio, poi chi ti crede.....,cosa potevamo fare ? gridare immondo immondo

come dovevano fare i lebbrosi nell'antico testamento? dopo di un po' ti mettevano la camicia di forza

i cugino di Filippo  :o ,nessun malato ha mai desiderati questo (tranne forse quando si ha avuto un grande torto da  qualcuno).

come ho detto altre volte sono sicuro che la maggioranza di noi è consapevole di avere una malattia infettiva

basterebbe dare la propria testimonianza ,anonima, quì sul forum, o dirlo ai medici che ci curano e in poco tempo

si risolverebbe il rebus........pensa come sarebbe bello


Messaggio modificato da Falco, 11 giugno 2014 - 00:36:40


#29 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.832 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 11 giugno 2014 - 16:23:29

@Gabry

io non sono sposato , non ho figli, ma sono sicuro che varie persone a me

vicine hanno contratto l'ME :familiari, parenti ,partner,amici/che miei e dei miei,

persone che in trent'anni hanno frequentato casa mia, ma anche persone che

ho frequentato esclusivamente lontano da casa...

 

Hai fatto una strage.. ne sei sicuro ma non ne hai le prove.. e incolpi sempre i malati di essere degli stragisti egoisti, i conti non tornano.


Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac


#30 kart

kart

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 51 messaggi

Inviato 11 giugno 2014 - 17:07:22

quindi tutti i medici  ,infermieri ecc.  che ci hanno visitato sarebbero malati ?? : )






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietÓ esclusiva di CFSItalia e ne Ŕ vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.