Vai al contenuto

Foto

Delibera Per Promuovere Una Legge In Favore Dei


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Zac

Zac

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.828 messaggi
  • Gender:Male

Inviato 26 gennaio 2010 - 15:51:03

Istanza agli organi Legislativi Nazionali per sollecitare la discussione con la massima urgenza dei disegni di Legge per il riconoscimento della MCS (Sensibilità Chimica Multipla) come malattia sociale.


Estratto del testo:

"

COMUNE DI SORTINO
(Prov.di Siracusa)

Proposta di deliberazione per la G.M.
Presentata dal Sindaco
Prof. Paolo De Luca

OGGETTO: ISTANZA AGLI ORGANI LEGISLATIVI NAZIONALI PER
SOLLECITARE LA DISCUSSIONE CON LA MASSIMA URGENZA DEI DISEGNI
DI LEGGE PER IL RICONOSCIMENTO DELLA MCS (SENSIBILITA’ CHIMICA
MULTIPLA) COME MALATTIA SOCIALE.

I L S I N D A C O

VISTO che la Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una patologia
cronica invalidante che comporta reazioni multi organo per
esposizioni a varie sostanze chimiche, in quantità normalmente
tollerate dalla popolazione generale e che i criteri
diagnostici sono stati stabilita da un consenso internazionale
nel 1999;
VISTO che dal 2 al 10% della popolazione risulta iper-
sensibile alle sostanze chimiche presenti nell’ambiente e nei
prodotti di uso comune e che una percentuale crescente risente
dei sostanze multiple – ovvero è affetta da Sensibilità chimica
multipla o MCS – con una compromissione della capacità
lavorativa, della vita sociale, e dell’autonomia che varia da
lieve a molto grave a seconda degli stadi della malattia;
VISTO che la MCS è riconosciuta negli Stati Uniti dalla legge
federale per la disabilità American with Disabilities Act,
dalle agenzie federali – come l’Environmental Protection
Agency, lo U.S. Housing and Urban Development, la Social
Security Administration – e da molte amministrazioni locali;
VISTO che la MCS è riconosciuta da Agenzie del governo
Federale e provinciale del Canada;
VISTO che la MCS è classificata dalla Germania dal 1998
nell’International Code of Disease con il codice T 78,4 del
capitolo 19 (Lesioni, avvelenamenti ed altre
conseguenze determinate da cause esterne) e nella
Sezione T66-&78 (Altri non meglio precisati danni da
fattori esterni);
VISTO che il Ministero del Welfare e del Lavoro tedesco,
che aveva classificato la MCS nell’elenco delle invalidità
motorie (in quanto paragonabile a queste per
l’impossibilità dei malati a muoversi), ha tolto la
descrizione come malattia psicosomatica (di origine
psicologica/psichiatrica), mettendo fine alla
discriminazione di questa patologia ambientale;
VISTO che Ministero della Salute , del lavoro e della
previdenza Sociale e il Ministero dell’Economia, del
Commercio e dell’Industria del Giappone, che da anni già
riconosceva la sindrome dell’Edificio Malato, - analoga
alla MCS, ha annunciato di inserire dall’Ottobre del 2009
nella lista delle patologie coperte dall’assicurazione del
Servizio Sanitario Nazionale,
VISTO che in Italia manca una legge quadro che equipari i
diritti dei malati ambientali (non solo di MCS, ma anche
di Sindrome di Stanchezza Cronica, di Elettrosensibilità,
di fibromialgia, di sindrome dell’Edificio Malato etc)
a
quelli di qualsiasi altra forma di disabilità in termini
di tutela del lavoro , del diritto alle cure, di diritto
ad una casa “sicura” etc.

..."


Scarica il testo: http://img689.imageshack.us/img689/5183/delgiuntan6del20gennaio.pdf

Zac
Amministrazione

--------------------
"In medicina tutto quello che è sconosciuto è malattia mentale" (...)
"Una delle malattie più diffuse è la diagnosi." (Karl Kraus)
NO_CFS.gif

Le foto di Zac qui: PhotoZac





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.