Vai al contenuto

Auguri di Buone Feste
Foto

Da dove iniziare il cambiamento?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
26 risposte a questa discussione

#1 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 10:52:02

Sempre io. Sono un po' pervasiva, ma quelle rare giornate in cui decido che sono ammalata (lo sono sempre ma di solito lo nego) e mi fermo, i miei 300milioni di pensieri vengono generosamente profusi su di voi... In pratica, forse esagero!
Ieri una collega mi parlava del cognato, con mille intolleranze e allergie alimentari, che è stato male x anni con anche uno shock anafilattico; visto dai migliori specialisti, ogni volta doveva ricominciare a mangiare dalla mela grattugiata, poi poco alla volta reinserire il resto. Era diventato 50 kg (per un uomo non mi pare molto).
Da 4 mesi ha smesso di usare deodorante con alluminio e sta meglio. Sembra tutto scomparso.
Poi ieri leggevo anche nella sezione per i medici di questo sito di pentole dannose, per esempio.
Quali sono i cambiamenti nello stile di vita che potremmo fare, semplicemente sostituendo utensili o prodotti con altri?
Ovviamente non si può fare tutto, ma cos'è molto dannoso?
Il teflon? L'inox?
Cosa sono i materiali antiaderenti?
Mi ricordo mail sul mascara che contiene... derivati del petrolio (?), sull'alluminio in dentifrici, saponi, shampoo, deodoranti, ricordo sostanze sbiancanti x assorbenti e rischi soprattutto nell'iso di quelli internui,... ma tendo a non prendere tutto sul serio perchè è troppo e perchè non sempre le alternative sono a portata di mano.
Ci sto ripensando...

#2 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 14:29:09

Sempre io. Sono un po' pervasiva.....


Pervachè.....? :)
Michi, che piacere rileggerti dopo mò.
Chiedi da dove incominciare per un cambiamento?
Il vero cambiamento lo stiamo facendo noi, con la consapevolezza.
Finalmente pazienti informati che danno filo da torcere
ad una classe medica ignorante e pressapochista (non faccio
di tutta l'erba un fascio).
Forse si, questo è il vero inizio di un imminente, importante
e provvidenziale cambiamento.
Poi vengono le pentole....
Parlavi dell'alluminio..... :(
L'alluminio và trattato alla stessa stregua del bacillo della peste.
Se sei intossicato da mercurio (e chi ha o ha avuto anche solo una
amaglama lo è, che ci piaccia o no) l'alluninio aumenta di 10.000
volte la tossicità del mercurio che hai depositato indosso...
Non di una, due o tre volte.....di 10.000.
Capito cosa intendo?
Quindi incominciare ad aborrire quasiasi cosa l'alluminio contenga è
assai auspicabile, certo.
Pentole, deodoranti, vaschette della rosticceria, Domopack, ecc...
Il Maalox....
E pensare che del Maalox fanno pure la pubblicità in tele ed è la prima cosa
alla quale pensi quando hai quel lieve bruciore allo stomaco...
Benzina sul fuoco.

Che mondo infame!


Ho letto la tua richiesta info a Daniele.
Hai fatto benissimo.
Se hai avuto tutti queli problemi con le amalgame
e te le hanno tolte senza protezione non hai bisogno di mineralogrammi
per certificare che il mercurio bastardo depositatosi nel tuo organismo
ti sta creando problemi silentemente da anni attraverso un lento
lavoro ai fianchi del tuo sist. immunitario, endocrino e nervoso.
E poi il fumo da sigaretta e l'inquinamento ambientale e alimentare fanno il resto
e ne sono importanti concause.
Questa può essere la strada giusta per te ma è un cammino
niente affatto semplice, questo lo devi sapere.
Oltre alle amalgame ora compositizzate hai anche
dei devitalizzati?
Se si è un'ulteriore problema.
Il perchè lo puoi leggere negli innumerevoli link di Acerra e Daunderer
dei quali il forum è zeppo....

Io? Forse riesco ad evitare la dentiera....forse.

Ciao Michi

A presto :)

Messaggio modificato da Johnny, 28 febbraio 2008 - 14:55:18


#3 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 15:05:56

Sempre io. Sono un po' pervasiva, ma quelle rare giornate in cui decido che sono ammalata (lo sono sempre ma di solito lo nego) e mi fermo, i miei 300milioni di pensieri vengono generosamente profusi su di voi... In pratica, forse esagero!
Ieri una collega mi parlava del cognato, con mille intolleranze e allergie alimentari, che è stato male x anni con anche uno shock anafilattico; visto dai migliori specialisti, ogni volta doveva ricominciare a mangiare dalla mela grattugiata, poi poco alla volta reinserire il resto. Era diventato 50 kg (per un uomo non mi pare molto).
Da 4 mesi ha smesso di usare deodorante con alluminio e sta meglio. Sembra tutto scomparso.
Poi ieri leggevo anche nella sezione per i medici di questo sito di pentole dannose, per esempio.
Quali sono i cambiamenti nello stile di vita che potremmo fare, semplicemente sostituendo utensili o prodotti con altri?
Ovviamente non si può fare tutto, ma cos'è molto dannoso?
Il teflon? L'inox?
Cosa sono i materiali antiaderenti?
Mi ricordo mail sul mascara che contiene... derivati del petrolio (?), sull'alluminio in dentifrici, saponi, shampoo, deodoranti, ricordo sostanze sbiancanti x assorbenti e rischi soprattutto nell'iso di quelli internui,... ma tendo a non prendere tutto sul serio perchè è troppo e perchè non sempre le alternative sono a portata di mano.
Ci sto ripensando...

Visualizza Messaggio



E' da qualche anno che DEVO leggere gli ingredienti di dentrifici e rossetti, se contengono Zinco, alluminio e cmq altri metalli, che vengono usati nei dentifrici per "sbiancare" sembra, mentre nei rossetti per dare quella luminescenza così di moda. Se non ci sono gli ingredienti, e capita spesso con i rossetti, non li acquisto perchè l'uso di queste cose mi brucia tutte le mucose della bocca, mi si formano vesciche, prurito, insomma un disastro.

Molto anni fa avevo smesso di usare assorbenti interni, da poco li ho usati nuovamente e l'emorragia è stata ancora più forte del solito. Ho saltato un mese, perdite "normalmente" a fiume, ho riprovato quelli interni e di nuovo, non so cosa sia ma non ho dubbi, dopo essermi anche confrontata con altre donne, ma qualcosa c'è che aumenta l'emorragia con conseguente maggior consumo degli stessi. Inoltre anche quelli esterni: acquistare quelli di cotone, sono meno "invisibili" non hanno i pizzetti, ma sicuramente non provocano quelle fastidiose irritazioni.

Il Maalox...all'esordio del mio reflusso ho passato due anni a ingurgitarne sorsate su sorsate, brrrrrrrrrrr, solo dopo molto tempo ho letto sull'alluminio etc.
Da allora ho bandito anche la carta alluminio per cucinare, avvolgere, congelare.

Le pentole: ne ho ancora qualcuna con teflon, le uso raramente. Ho preferito l'acciaio, ma anche lì, sono tutti uguali? BOH

Io cerco di eliminare il più possibile ma è possibile eliminare tutto?
E, hai ragione, non sempre l'alternativa è a portata di mano e spesso è molto più dispendiosa.

:)
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#4 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 17:54:44

Ehilà Jhonny! Ciao Danis.
Aiutatemi, che domani riprendo col tour de force e va a finire che non ho fissato niente di importante nella testa. :)

Finalmente pazienti informati che danno filo da torcere
ad una classe medica ignorante e pressapochista (non faccio
di tutta l'erba un fascio).

Veramente l'effetto rimbalzo è consolidato: col medico di base mi risparmio la fatica di parlare, mille giri da medici non li faccio più (soldi e tempo buttati) e l'unico di cui continuo a fidarmi è il mio omotossicologo che però ormai non sa più che dirmi. Non ho neppure fissato il prossimo appuntamento...

Prima era un virus, poi io che ero reticente al cambiamento, poi c'era un focolaio da qualche parte che sarebbe emerso nel tempo, poi non ho più il grasso bruno...
Intanto il mio "benessere nutrizionale", con esame biaac, è migliorato all'improvviso e nenche di poco solo quando, dopo il periodo natalizio, ho ripreso a mangiare burro e grassi (avevo i trigliceridi bassi e x nessuno era rilevante, però le anomalie in un contesto patologico devono avere un loro senso: io non so quale fosse ma di fatto ora il quadro è migliore).
Durante l'ultimo contatto mi ha dato punture di vit B e samyr, ma ero straziata!
Fanno bene, aiutano, come l'ottavo di xanax la sera che non so perchè impedisce che la febbre arrivi a 37.5 il giorno dopo, ma da qua non ci smuoviamo ancora.
Finalmente domani riesco a fare una seduta di ozono, poi però fino ad aprile non ho più incastri, e comunque ho visto che aiuta un sacco a ripartire ma poi...

E ora davvero mi servirebbe l'intuizione di un medico.
Mi sento smarrita nella misura in cui non so più dove orientarmi.



Quindi incominciare ad aborrire quasiasi cosa l'alluminio contenga è
assai auspicabile, certo.
Pentole, deodoranti, vaschette della rosticceria, Domopack, ecc...
Il Maalox....

La stagnola la uso solo x coprire le pentole, non a contatto col cibo.
Non uso Maalox.


E' da qualche anno che DEVO leggere gli ingredienti di dentrifici e rossetti, se contengono Zinco, alluminio e cmq altri metalli

Tutti i metalli sono potenzialmente dannosi?

e pentole: ne ho ancora qualcuna con teflon, le uso raramente

Cos'è il teflon? Per me sono le pentole migliori che ho!
L'inox è ok, però?

Ultimo giro sui denti:cercherò di trovare i riferimenti e studiarli nei prossimi giorni.

Oltre alle amalgame ora compositizzate hai anche
dei devitalizzati?

Devo proprio capire bene i termini! Sì, ho un devitalizzato.
Ma sono passati tantissimi anni. E poi che si fa di alternativo?
Il mimeralogramma, l'ho riguardato, dice che ho eccedenze di mercurio, alluminio, arsenico e carenza di rame, ma tutto non patologico.
Potrei avere il problema ugualmente?

Per il resto non fumo ma vivo al pian terreno, e spesso non so se sia meglio dare aria alla mia camera (tipo mega aspiratore di fumi di auto) o respirare la puzza di chiuso.
D'aòtro canto trasferirsi non è al momento alla mia portata, visto che non posso rinunciare al giardino (ho gli animali) e non mi sento di andare a vivere troppo distante o isolata dalla città.
Se individuassi il problema, potrei arrivare a compromessi sul resto e adattarmi ad una condizione specifica soltanto.

A questo punto... o cambio medico... e mi date un buon nome, o riprendo a lavorare fino allo sfinimento perchè non voglio più pensare a vuoto...


Comunque grazie, a prescindere dalla attuale confusione mentale!

#5 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 21:56:31

WAW Michi, domandone, le stesse che mi pongo io e da molto tempo e alle quali non trovo risposta certa.

Per quel che riguarda il teflon le ricerche che mi avevano convinta ad abbandonarlo non le ritrovo ma ho trovato qualche articolo qui ( in tutta fretta, oggi sono un pò sommersa...):
http://www.newmediae..._del_fluoro.htm

Qui:http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2004/07/13/il_fluoro_enzimi_ormoni_e_i_problemi_alla_tiroide.htm
tra l'altro dice che il fluoro a contatto con le amalgame aumenta il rilascio di mercurio...

Per i metalli, beh io ho allergie da contatto con i metalli perciò devo usare un pochino di precauzioni in più. Tutti i metalli? Non so più ormai, ma l'omotossicologo e il dentista naturopata mi hanno trovata entrambi sensibile persino al titanio, molto usato per gli impianti dentali per esempio, e che io ho proprio dentro il mio omero sinistro, a causa di una frattura multipla, scomposta, sbriciolata e chi più ne ha più ne metta.

L'inox, al momento non ho indicazioni di rilascio di sostanze nocive dalle pentole inox però...mah, e comunque l'alternativa quale sarebbe?

La vitamina B12, pare sarebbe meglio assumerla nelle forme non Ciano, ( tanto per non caricarci di altre tossine che già non riusciamo ad espellere) perciò metil-cobalamina, idrossi-cobalamina o adenosil-cobalamina, il caro Joseph anzi consiglia un mix di metil e adenosil.

Io uso la metilcobalamina e devo dire che sento i risultati soprattutto a livello di lucidità mentale.

Indicare un medico, beh, cara, io ho dovuto mollare il mio omotossicologo e al momento faccio riferimento unicamente al mio medico di base che si è convinto della terapia che sto seguendo adesso e perciò...
Mi rimetterò il problema se questa terapia non dovesse portare a niente.

mi spiace non poter esserti più di aiuto, Johnny lo sarà senz'altro.

a presto
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo

#6 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 28 febbraio 2008 - 23:13:47

Ehilà Jhonny! Ciao Danis.
Aiutatemi, che domani riprendo col tour de force e va a finire che non ho fissato niente di importante nella testa.  :)

Finalmente pazienti informati che danno filo da torcere
ad una classe medica ignorante e pressapochista (non faccio
di tutta l'erba un fascio).
Comunque grazie, a prescindere dalla attuale confusione mentale!

Visualizza Messaggio


Cara Miche due paroline veloci:
L'effeto rebound, o effeto di rimbalzo, c'e sempre. Lo xanax e le altre benzo sono molecole polivalenti , esrcitano non solo azionei ansiolitica, ma esercitano anche ieffetti mmunitari, poi anche sui vari organi.
Di solito le'effetto sul sistema immuitario dello xanax e' l'opposto di quello del diazepam (valium).
Ma poi stratta sempre di provare diverse benzo e trovare quella che piu' sia addata al profolo genetico, fenotipipco immunitario, ecc, del singolo paziente
. Lo xanax e' la benzo che tollero meglio.
All'opposto, conosco persone che tollerano benissinmo quelle benzo che io non tollero. Sono tutti composti derivati dalla stessa molecola, alla quale sono poi state apportate piccolissime modifiche chimo-strutturali.

Sono proprio queste piccole modifiche a produrre i diversi effetti. Chimarli ansiolitici e' riduettivo ed improprio, come lo e' per tutti gli altri farmaci, soprattutto gli piscofarmaci, perche agiscono in molti percorsi biochimici, ormonali e su molti organi.
Tutta questa categoria di farmaci, ed anche molte altre categorie di farmaci agiscono in modo diverso non solo sulle diverse persone ma, anche su una data persona.
Trovano indicazoni diverse a seconda dell dosi.

Su un altro post sulle benzo ho postato un intervento piu' dettagliato.
Ciao

Per le intolleranze chimiche, hai pensato alla terapia desensibilizzante?

auguroni

Messaggio modificato da joseph1951, 01 marzo 2008 - 00:23:20


#7 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 29 febbraio 2008 - 20:54:15

Ovviamente sempre grazie.
Sto un po' inguaiata... con le idee soprattutto (e dovrei essere già contenta).
Io sto facendo ipotesi, ma non so nemmeno a chi rivolgermi x consulenza.
Chi si occupa di squilibri immunitari? L'immunologo.
Chi li mette in relazione con eventuali squilibri ormonali? L'endocrinologo? O ancora l'immunologo? Ce ne fosse uno bravo che fa entrambe le cose... perchè no. Però che non riduca la mia esperienza al solito "sei esaurita" perchè potrei diventare aggressiva... Per quanto senz'altro sia esaurita!!! E' proprio per questa condizione che mi serve un bravo medico.
Chi può valutare eventuali intossicazioni da metalli??
Mi hanno detto oggi che c'è un centro specialistico, ma non sanno ancora dirmi dove, forse la prox sett.
Insomma: l'anno scorso ho lavorato meglio, con maggiore costanza, e ho trovato le terapie adatte. Ora... eh...
Ho letto l'altro post su benzod., avevo anche risposto poi si è cancellato e... si vede che non era cosa!!!
Leggerò un po' alla volta le vostre indicazioni. A presto.

#8 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 01 marzo 2008 - 09:24:28

Chi può valutare eventuali intossicazioni da metalli??

Visualizza Messaggio



Ti ripeto michi: non si valutano, è tempo perso.
Quando dici che ti hanno tolto amalgame
senza protezione di quale altro tipo di valutazione
hai bisogno?
L'intossicazione c'è.
Punto.
I mineralogrammi sono pressochè inattendibili.
Potresti fare il MELISA ma anch'esso non è affidabilissimo.
Il carico da DMPS? Per carità.
(Joseph credo sappia quale altro tipo di esami sul sangue
si possono fare, ma purtroppo non credo il Italia)

Semmai sarebbe da valutare se sono realmentei metalli
pesanti a causare i tuoi problemi.
Hai provato con l'EAV?
(il mio omotossicologo l'ha fatto utilizzando un pezzo
della mia stessa amalgama che mi ero conservato.
La mia amalgama è risultata presente in tutti gli organi
nei quali ho problemi: esofago, stomaco, intestino, prostata)
Ma è cosa anch'essa quasi superflua perchè il mercurio
da amalgama, che sia esso proveniente da una o da dieci
otturazioni, e tossicissimo a prescindere dal loro numero.
Il mercurio è tossico sia che tu abbia o abbia avuto una o dieci
amalgame.

A questo punto che fare? mi chiederai.......

Io di economicamente accessibile conosco solo Galvani
e il dentista col quale collabora.

Di economicamente inaccessibili :( ne conosco quanti ne vuoi....

Poi fai come credi.
Ma non sottovalutare il problema: non ti dico che la causa di tuoi
mali debba essere per forza questa, anche se gli indizi sono
rilevanti, non sono nessuno per fare diagnosi e dispensare direttive
sulla salute altrui.
Ti prego soltanto di non lasciare questa strada inesplorata.
Lo posso affermare per esperienza personale.

Non ti romperò più le balle, giuro.... :)


#9 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 01 marzo 2008 - 11:18:04

Guarda, ma ci credo!!
So che sarai tu a mandarmi a c..., ma davvero sono spesso lì lì per chiamarti e farmi rispiegare tutte le cose che non capisco, poi arrivo a sera in uno stato pietoso e non prendo nessuna iniziativa!!
Valutavo rispetto al fatto che da un lato il mineralogramma non ha individuato nulla di patologico (solo... :) arsenico, argento, mercurio, alluminio, ma poco di tutto...) e dall'altro che non so cosa fare!!!
1 anno fa studiavo tutto il giorno e mi sono in parte costruita la strada da seguire, ora non ho tempo e sono disorientata nelle cose che leggo.
Il mio omotossicologo non usa il test eav x rilevare metalli, non ho più mercurio da anni, non so cosa sia rischioso a livello dentistico (devo rifare in aprile una cementificazione e non so se rimandare o chiedere, ma cosa?), leggo di prendere il selenio poi di non prenderlo, di fare la chelazione poi di non farla che è pericolosa...
Sono molto confusa, molto occupata, stanca, piena di impegni e dalla prossima settimana con ospite per 1 mese in camera mia (quindi ho anche maggiore pressione per il fatto che temo che non riuscirò più a venirne a capo a breve).
Ieri ho fatto nuovo ozono (G. mi ha detto che hai smesso, che ti ha detto che io ero tanto migliorata, che seguivi discorso dei metalli), ma non mi ha fatto nulla! Ero in un altro centro, sono stata seguita da un'altra infermiera, non mi ha convinto del tutto il metodo che ha usato e ancora una volta non identifico la causa del non beneficio!
Se neanche quello funziona più... siam bell'e che a post!
Poi ho sicuramente una vivace :( componente ormonale, che sa solo lei quali criteri stia seguendo, che andrebbe approfondita ma sulla quale ancora non ho indicazioni utili nemmeno dalla ginecologa. Certo, tornerò a fare tutti i controlli, poi gli esami,... ma passano i mesi!
Sto facendo punture di Samyr e Vitt. gruppo B, mi sembrava di averne beneficio ma è già svanito (sono sulle 2-3 settimane di cura). Sempre vitamine anche per bocca, bevo, nosodi, drenanti,...

Galvani che fa nello specifico? Come curi l'intossicazione?
Da quanto lo fai? Che impressioni hai?

Non ti romperò più le balle, giuro.... biggrin.gif
:)
Ti prego...no!!! Non smettere proprio adesso.... ;)

#10 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 01 marzo 2008 - 13:30:52

Guarda, ma ci credo!!
So che sarai tu a mandarmi a c..., ma davvero sono spesso lì lì per chiamarti e farmi rispiegare tutte le cose che non capisco..


Ti prego, abbi pietà....
Se mi chiami fallo per raccontarmi una barzelletta o per due chiacchiere
in allegria ma non per farmi domande sul mercurio.
A ni pòs piò.... :(
Poi non mi stancherò mai di ripeterlo: non sono io il professionista
che deve spiegarvi la dura realtà dei fatti, ed il perchè ed il percome.
Io sono solo un paziente.
Non è la tossicologia e nemmeno l'ortodonzia il mio campo di studio.
Ho solo un pò di esperienza ed al massimo posso indicarvi a chi
rivolgervi, ma anche qui solamente secondo quella che è la mia
modesta esperienza.


Valutavo rispetto al fatto che da un lato il mineralogramma non ha individuato nulla di patologico (solo... :P arsenico, argento, mercurio, alluminio, ma poco di tutto...) e dall'altro che non so cosa fare!!!
1 anno fa studiavo tutto il giorno e mi sono in parte costruita la strada da seguire, ora non ho tempo e sono disorientata nelle cose che leggo.


Appunto...come dicevo poc'anzi.
Il fatto che tu non abbia valori elevati di Hg non vuol dire che tu non vi sia
intossicata. E' per questo che il mineralogramma dele essere letto ed
interpretato da uno che con l'intossicaz da amalgama ci lavora.



Il mio omotossicologo non usa il test eav x rilevare metalli


Ma allora che cappero di omotossicologo è? :)


non ho più mercurio da anni,  non so cosa sia rischioso a livello dentistico (devo rifare in aprile una cementificazione e non so se rimandare  o chiedere, ma cosa?), leggo di prendere il selenio poi di non prenderlo, di fare la chelazione poi di non farla che è pericolosa...


Hai urgente bisogno di interloquire con uno del mestiere.

Posso indicarti due possibilità:

1. Daniele Galvani. Ottimo e preparato naturopata esperto di tali
problematiche. Collabora col dentista dott. Costantini al centro Bioclinic
di Modena. Ti può egregiamente illustrare il quadro della situazione
(sarebbe meglio ti recassi da lui con un'ortopanoramica digitale)
e consigliare dove e come intervenire e, attraverso il Costantini, intervenire.

2. Dott. Ottaviano Tapparo ed equipe: attualmente non esiste in europa
persona più ferrata sull'argomento e più indicata per risolvere tale tipo di
problematiche. Il problema sono i costi esorbitanti da attribuire all'autofinianziamento per ciò che riguarda soprattutto la ricerca scientifica
e le attrezzature (non hanno sovvenzioni statali alcune :( sebbene MCS
cfs e me siano patologie tragicamente reali).
Io mi sto curando da lui.
Il suo studio è a Monaco di Baviera, ma una settimana al mese lo si trova a Piacenza.


Ieri ho fatto nuovo ozono (G. mi ha detto che hai smesso, che ti ha detto che io ero tanto migliorata, che seguivi discorso dei metalli), ma non mi ha fatto nulla! Ero in un altro centro, sono stata seguita da un'altra infermiera, non mi ha convinto del tutto il metodo che ha usato e ancora una volta non identifico la causa del non beneficio!
Se neanche quello funziona più... siam bell'e che a post!


:D grande G.
Quell'altro centro non mi ispira per niente.... ;)
L'ozono l'ho smesso perche essendo amalgamintossicato
mi è stato vivamente sconsigliato continuare (ozono e metalli pesanti
sembra non vadano molto daccordo).
Poi, si, anche a me cominciava a non funzionare più.....



Poi ho sicuramente una vivace  :( componente ormonale, che sa solo lei quali criteri stia seguendo, che andrebbe approfondita ma sulla quale ancora non ho indicazioni utili nemmeno dalla ginecologa. Certo, tornerò a fare tutti i controlli, poi gli esami,... ma passano i mesi!


Lascia perdere tutti gli esami clinici.
Metti in pole position la chiarezza sulla tua situazione mercurio.
Se è il mercurio il tuo problema, puoi fare tutti gli esami che vuoi,
perdere tempo e denaro, ma sarai sempre punto e a capo.
E' il metallo pesante la causa di tutto e solo quello devi combattere.



Galvani che fa nello specifico? Come curi l'intossicazione?
Da quanto lo fai? Che impressioni hai?

Visualizza Messaggio


Daniele l'ho intervistato più volte e ci si sente ancora
anche se sporadicamente. Non mi curo da lui perchè ho
preferito dissanguarmi dal prof. Tapparo.... :D
Forse sono un po masochista, chissà (anche questo può essere
un sintomo della sidrome da amalgama, temo....)

Sono in cura dall'autunno scorso.
L'intossicaz la curi prima deamalgamandoti
poi estraendo i devitalizzati e pulendo l'osso ai quali
essi corripondono (NICO) + flebo specifiche per disintossicare
(non mi chedere cosa c'è nelle flebo...poteri dirtelo, ma
dopo dovrei ucciderti.... :P ).
Bonificata la bocca da tutto il lerciume metallico, batterico e tossinico
si parte, eventualmente se è il caso, con una chelazione
naturalmente ipercontrollata e sicura.
Il tutto può durare, a seconda dei casi, da un anno/anno e mezzo ai tre.

Io per ora ho bonificato solo la parte superiore e devo dirti che non va
affatto malaccio in quanto a salute....
(naturalmente avendoti detto ciò domani sarò a letto morente)


:)


Ti prego...no!!! Non smettere proprio adesso.... ;)



Le indicazioni te le ho date ed ora vorrei parlare con te di tutt'altro
che del mercurio di m......


:D

#11 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 02 marzo 2008 - 22:20:11

Ancora un aiutino, solo un aiutino...

Intanto ho trovato sul sito tutta la sezione dei denti, tonta come sono ora non l'avevo vista! Leggevo altro qua e là.

Ho cercato in internet Tapparo e gli ho pure scritto, ma la mail è tornata indietro. Probabilmente è un indirizzo non più in uso.

Ti chiedo i riferimenti per trovarlo, i costi suoi e di Galvani (anche in pvt, per favore), cosa ti ha fatto scegliere l'uno piuttosto dell'altro.

Se hai un'ulteriore indicazione, accetto voolentieri consigli su come aiutarmi in attesa del loro aiuto (parlo di "strategie terapeutiche").

Grazie
Michela
P.S. Avevi detto "non di mercurio"... :P

#12 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 03 marzo 2008 - 01:01:14

WAW Michi, domandone, le stesse che mi pongo io e da molto tempo e alle quali non trovo risposta certa.

Per quel che riguarda il teflon le ricerche che mi avevano convinta ad abbandonarlo non le ritrovo ma ho trovato qualche articolo qui ( in tutta fretta, oggi sono un pò sommersa...):
http://www.newmediae..._del_fluoro.htm

Qui:http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2004/07/13/il_fluoro_enzimi_ormoni_e_i_problemi_alla_tiroide.htm
tra l'altro dice che il fluoro a contatto con le amalgame aumenta il rilascio di mercurio...

Per i metalli, beh io  ho allergie da contatto con i metalli perciò devo usare un pochino di precauzioni in più. Tutti i metalli?
L'inox, al momento non ho indicazioni di rilascio di sostanze nocive dalle pentole inox però...mah, e comunque l'alternativa quale sarebbe?

La vitamina B12, pare sarebbe meglio assumerla nelle forme non Ciano, ( tanto per non caricarci di altre tossine che già non riusciamo ad espellere) perciò metil-cobalamina, idrossi-cobalamina o adenosil-cobalamina, il caro Joseph anzi consiglia un mix di metil e adenosil.
-----------------------------------------------------------------------------------------
R. precisazione

Un preparato  di base di di tutte le vitamine del gruppo b  Un B1 00complex + un po' di idrossicobalamina (benexolol B-12  5000 una fiala alla setimana, opppure neo-citamen 1000 1 -3 fiale alla settimana i + metilcobalamina  da 3- a 30mg./die e/adenosilcobalamina. La adensilcob chiude il ciclo di metilazione della metionina. (Aumenta anche la adenometionina = samyr endogeno).

Eventualmente ache acido folinico (calcio -levo -folinato, in cpr (nome di marchio lederfolin) 5-7,5 mg/die

le posologie devono essere sempre indivudualizzate. la cianocobalamina (dobetin) costa poco Ma il prefisso "ciano" sta per cianuro. E  questa foma puo' causare anche danni ai nervi ottici. Il composti cianurati  e' emglio lasciarli alle industrie farmaceutiche............

ciao

Visualizza Messaggio



#13 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 03 marzo 2008 - 07:24:50

Per quanto mi riguarda è da un po' che alterno punture di Benexol a Samyr. Sono spunzecchiata come un groviera.
Però non bastano.
Prima riducevo la febbre con ottavo di Xanax la sera, poi niente.
Poi stavo meglio con punture, ma solo l'inizio.
Ci dev'essere altro.
Per questo rompevo le b... per capire in che direzione cercare!!!

#14 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 03 marzo 2008 - 11:33:00

Per quanto mi riguarda è da un po' che alterno punture di Benexol a Samyr. Sono spunzecchiata come un groviera.
Però non bastano.
Prima riducevo la febbre con ottavo di Xanax la sera, poi niente.
Poi stavo meglio con punture, ma solo l'inizio.
Ci dev'essere altro.
Per questo rompevo le b... per capire in che direzione cercare!!!

Visualizza Messaggio


ma non puoi fare il samyr in compresse? E sostituire il beemnxol b12 500 con la metilcobalamina e adenosilcobalamina?

#15 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 03 marzo 2008 - 13:22:37

... alterno punture di Benexol a Samyr. Sono spunzecchiata come un groviera.
Però non bastano.

Visualizza Messaggio


Poi fanno anche un bel male, vero? :P

Dice bene Giò....
Prendi le cpr da 400 mg prima di colazione e pranzo.
Ed al limite una da 200 mg prima di cena.
Ma anch'esse mica costano poco e in una scatola
ce ne sono solo 20 cpr.
In iniezione al limitre potresti fare il Prefolic 50
(nel mio caso - formaldeide - funziona benissimo)
due iniez a settimana. Assieme al samyr aiuta il fegato a metabolizzare
il carico tossico.
Puoi fare una prova.
Il Benexol 5000 non più di una a settimana ma, sei effettivamente
in carenza di B12?



#16 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 09 marzo 2008 - 17:56:23

Io ho una nonna con una mano fantastica: l'unica vera scocciatura è andare tutti i giorni da lei per le iniezioni!! Quando dici: "Per oggi ho dato, basta", una simpatica vocina ti persuade a continuare, a impazzire a cercar parcheggio sotto casa sua,...

Facevo le punture su consiglio dell'omot. perchè l'assorbimento è maggiore. Già ora me le fa calare e smettere.

Ho globuli rossi inferiori alla norma, senza carenze di ferro. Per questo mi è stato presritto Bnexol.

Mi piacerebbe provare il tuo consiglio (formaldeide?? Questa poi...) ma non ho più nessuno a cui chiedere, nessuna visita prenotata, niente di niente (tranne il medico di base...appunto) e mi scoccia chiamare senza andare a una visita.
Ho avuto anche un'epatite, probabilmente non aiuta.

Sono messa così: ho un'altra settimana davanti da matti, poi dovrebbe cominciare il periodo in cui sto peggio.
Spero a cavallo di Pasqua di fare esami ormonali, hla, ortopanoramica e cominciare il nuovo giro. Solo continuo a chiedermi perchè ho la febbre: non la leggo mai tra i sintomi da intossicazione e ho timore di non risolvere tutto con un giro da Galvani e c.
intendo seguire questa strada ma vorrei essere già attenta e informata su altre concause.

Sto perdendo troppo tempo...

Michela

#17 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 09 marzo 2008 - 18:15:02

Poi fanno anche un bel male, vero?  ;)

Dice bene Giò....
Prendi le cpr da 400 mg prima di colazione e pranzo.
Ed al limite una da 200 mg prima di cena.
Ma anch'esse mica costano poco e in una scatola
ce ne sono solo 20 cpr.
In iniezione al limitre potresti fare il Prefolic 50
(nel mio caso - formaldeide - funziona benissimo)
due iniez a settimana. Assieme al samyr aiuta il fegato a metabolizzare
il carico tossico.
Puoi fare una prova.
Il Benexol 5000 non più di una a settimana ma, sei effettivamente
in carenza di B12?


Visualizza Messaggio


In Italia avete anche l'acido folinico in compresse (lederfolin compresse oppure calcio levo-folinato da 5 o da 7,5 mg come farmaco gennerico).

Se prorpio vuoi fare del benexol b12 500, si puo' sostituire il solvente (acqua distlillata) con della lidocaina o della xilocaina. Il farmacista te la procura.
Io, quando compro il benexol b12 in Italia, uso 5 ml di xilocaina, o 5 ml di lidocaina all'1%.
Piu' della idroscobalamina contenuta nel benexol, potresti avere bisogno di altre due forme di b12, prodotte a pertire dalla idrossocobalmina: la metilcobalamina e la adenosilcobalamina.
La metil-cob e neuroprotettiva. La adenosilcobalamna partecipa e chiude il ciclo della metionina (che produce anche la ademetionina endogena= o samyr di farmacia)
Come chelante orale poco costoso ed innocuo, che poi e' anche un mucolitico ed un antiossidante prova la N-acetil-l-cisteina, (fluimucil in compresse). E' mucolitico, antiossidante, si trasforma in glutatione (un potente antiosidante) e chela anche i minerali tossici.
Ma, come chelante e' lento.
Magari prova una dose minima di 600 mg/die.
Il Nac (fluimucil) va preso per periodi lunghi . Cio' vale anche per gli altri supplementi che gia usi.


A mio avviso l'aspetto febbrile va esaminato attentamente. Al contrario di certi psichiatri e psicologi, non credo che la febbre sia causata dallo Spirito Santo.


auguri

#18 vivolenta

vivolenta

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.651 messaggi

Inviato 09 marzo 2008 - 19:28:16

l'aspetto febbrile...
bhe io sono 8 anni che come mi sforzo la temperatura sale e poi se riposo scende e poi sale ancora...mai oltre i 37.6
al risveglio 36.6... e sale e scende...secondo me è una difficoltà di termoregolazione piu che causata da. ( secondo me... sicuramente l'ho letto ..ma chissa dove ) altra cosa, non viene rilevata dai termometri digitali, al suono ma tenendo il termometro ancora un po la temperatura sale e sale.. a chieti misuravano anche in contemporanea quella nell'orecchio che doveva essere piu alta , o piu bassa? comunque non era come doveva.
Meglio cinghiale che pecora

#19 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 09 marzo 2008 - 23:12:08

[quote name='vivolenta' date='9 Marzo 2008, 18:28'] .....................................................

Beh, questa e' un'altra cosa, sulla quale non mi permetterei MAI di commentare.

ciao e tanti calorosi aguri


-----------------------------------------------------------------------------------------Se Se puoi dovessi commetare sul''operato dei medici da telenovelas, dovrei parafrasare
King Lear ed la su famosa frase "il mio regno per un cavallo"

diventerebbe

"il mio regno per un bazooka"

ciao "de novo"

Messaggio modificato da joseph1951, 09 marzo 2008 - 23:18:30


#20 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 10:17:18

Interessante la storia del fluimiucil. Veramente ho anche la versione generica in casa, ma so che entrambe mi creavano qualche fastidio, forse a livello di fegato.
Magari riprovo se non trovo controindicazioni particolari.
Vorrei capire però i tempi indicativi x avere prime reazioni, x testarne l'efficacia.
Vorrei capire anche perchè e come queste molecole si legano-eliminano i metalli.
Ho presente il discorso sull'acido folico, in effetti di tnto in tanto l'ho preso, ma non ho colto il senso del discorso su benexol: a parte il fatto che lo sto smettendo, ma con che scopo dovrei modificarne le modalità di assunzione?
Scusami ancora se mi permetto, tieni anche conto che ho poco tempo e non riesco a leggere tutto ed anche che non ho istinto polemico in questo contesto, dove davvero una mano lava l'altra e il contributo di tutti è ugualmente importante, ma... se sai tante cose... e ci credo, sei riuscito anche ad applicarle con risultati a te stesso?
Scrivendo qui suppongo che tu abbia gli stessi nostri problemi, su per giù, e resto colpita dalla sicurezza con cui proponi soluzioni ma anche frastornata dal pensarti come un utente "malato" che sta cercando strade anche per sè.
Non ho letto nulla su tuoi dubbi o domande e in quest'ottica mi chiedo se le tue risposte derivino da competenze teoriche acquisite o abbiano anche riferimenti empirici.
La domanda è solo per creare una sorta di contenitore nel quale analizzare le informazioni che mi dai, senza affidarmi ciecamente a qualunque cosa mi venga suggerita nè all'opposto ignorare notizie che potrebbero farmi star meglio.

Intanto oggi ho cominciato il succo di aloe, vediamo anche qua se cambia qualcosa.

Grazie, ciao, scusami se sembro più inquisitoria che grata!
Michela

#21 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 11:32:13

Interessante la storia del fluimiucil. Veramente ho anche la versione generica in casa, ma so che entrambe mi creavano qualche fastidio, forse a livello di fegato.
Magari riprovo se non trovo controindicazioni particolari.Michela

Visualizza Messaggio


Cara Michela posso dati solo un arisposta brevissima perche' ho solo alcuni minuti.

Benexol = B1 +B2+ B12 (idrossocolalamina)
La B1 in inezioni fa male, E' dolorosa

Solo una piccola parte di idrosocobalamina si trasforma in metilcobalamina che abbrevio in metil-cob Ha un'azione neuroprotrettrice, indipendentemente dalla sostanza neurotossica.
Poi solo una piccol aparte della idrossocobalamina si trasforma in adenosilcobalaminaa. Anche questa e' un'altra variante delle B12 che a sua volta hsvolge azioni diverse sia dalla idrosso che dalla metilcobalamina. Questa fa il ciclo della metionina, che produc e la S-adenosylmetionina (che e' il samyr endogeno).
Poi la metilcobalamina e la adenosilcobalamina si possono prendere in form asublinguale. La cobalamina ( la forma di base della B12) e la idrossocolbalamina sono scarsamente assorbite per via orale (circa l'1% della dose).
L@uso orolungato di iniezioni di B12 in forma di idrosso -cobalamina dia 5000 mcg (come quella presente nel Benexol B12) puo' povocare fenomeni di accumulo nel corpo di tale vitamina) In form a idrosso-cob per ineizioni la B12 viene immagazzinata dal fegato

La B12 dovrebbe essere sempre associta a compresse contentnei alti dosaggi di tutte le vit del gruppo B.
Inoltre in questi casi giova aggiungere la 'acido folinico (in compresse orali da 5 - 7,5 mg)
Trovi tutte le spiegazioni delle varie funzioni dlle varie forme di Vit B12 su questo forum. Ci sono molti interventi enumerossissimi siti web allegati come documentazione.
Idem per la acetilcistesina.

La acetilcistesina viene prodotta dal corpo a partire da un aminoacido essenziale: la cisteina.
Cmq la cisteina, in assenza di livelli adeguati di Vit. B6 si trasforma in omocisteina, che non fa tanto bene al corpo. La N-acetilcisteina non si traaforma in omocisteina.
Fa parte del processo di disintossicazione acetilico. Elimina i radicali liberi, e' mucolitica, e si trasforma in glutatione che e' un potente antiossidante del nostro corpo.

E' anche un lento agente chelante orale dei metalli tossici (vedi vari argomenti postati in merito agli agenti chelanti).

E' l'antidoto da avvelenamento accidentale (avvelenamento del fegato) causato dal paracetamolo. Il paracetamolo andrebbe sempre preso con il fuimucil.
Anche solo 6 grammi al giorno di paracetamolo, in certe persone possono causare necrosi epatica.

Non credo che il fluimuci possa dare danni epatici.

Sul forum questi argomenti sono stati trattati diverse volte, ho persino postato i consigli del professor Hooper in merito all'uso della metilcobalamina e adenosilcobalamina.
Sono postati ache gli argomenenti ed i siti web sui chelanti orali.

Si tratta di andare a cercarli.
Hai ragione sono ammalato anch'io e vivo da solo. Le mie energie ed il mio tempo sono molti limitati.
Non posso continuare a riipetere le stesse cose tuti igrorni per 10 ore ala giorno.

Auguri
------------------------------------------------------------------------------------------------

Alcuni siti web (ma varrebbe la pena di guardar e anche gli altri gia' postati)
Visualizza Argomento
Rinunciando al fumo può rafforzare l'effetto del Fluimucil. .... troppo bene...io continuo ad ingurgitare di tutto,ma il mio fegato ne stà risentendo,però ...
www.salutemed.it/forum/viewtopic.php?topic=1001&forum=4&9 - 30k - Copia cache - Pagine simili

Fluimucil - Opinione - Un valido mucolitico e non solo!
Il fluimucil viene utilizzato principalmente come mucolitico, con ottime proprietà fluidificanti del muco, è indicato per "tutte le affezioni respiratorie ...
www.ciao.it/Fluimucil__Opinione_947584 - 60k - Copia cache - Pagine simili

Prodotto valido per il fegato [Archivio] - Il Forum del Body ...
Studi clinici hanno confermato l'utilità di estratti standardizzati di cardo mariano in casi di intossicazione del fegato, cirrosi, e altre malattie ...
www.bodyweb.it/forums/archive/index.php/t-2077.html - 15k - Copia cache - Pagine simili

Integratori E Fegato [Archivio] - Il Forum del Body Building & Fitness
[Archivio] Integratori E Fegato L'angolo del Neofita. ... Intossicazione accidentale o volontaria daparacetamolo. Uropatia da iso e ciclofosfamide. ...
www.bodyweb.it/forums/archive/index.php/t-148690.html - 41k - Copia cache - Pagine simili

[PDF]
TERAPIA AL VETRINO
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
La N-acetil-L-cisteina (NAC) principio attivo del Fluimucil esercita un'intensa azione ..... funzionamento del fegato e la produzione di anticorpi. ...
files.splinder.com/879793ee9c76ed6b07b135ed9bc1f627.pdf - Pagine simili

LE INTOSSICAZIONI DA FUNGHI A cura di Claudio Angelini
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
cisteina (Fluimucil, Mucomyst) la cui efficacia deve essere ancora confermata ..... sintomi a carico del fegato, dei reni (aumento delle ALAT e della ...
www.padova.infm.it/storti/pub/LE%20INTOSSICAZIONI%20DA%20FUNGHI.pdf - Pagine simili

[PDF]
Microsoft PowerPoint - Bissoli-Borghini.ppt
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
tossici del paracetamolo. In caso di intossicazione, la NAC dovrebbe essere ... Fluimucil. 300mg/3ml fl IM/EV /scomodo per l’uso antidotico) ...
www.areamedlab.it/pdf/mdl/bissoli.pdf - Pagine simili

2.3.2 Analgesici (non oppioidi)
Nausea e vomito, gli unici segni precoci di intossicazione, di solito scompaiono entro 24 ore. .... Avvertenze Malattie del fegato ( Metionina). ...
www.guidausofarmaci.it/pag188.htm - 89k - Copia cache - Pagine simili

Eziopatogenesi del cancro 1 - G. Puccio
29, cancro del fegato, prostata, rene e della vescica, ..... N°2 bustine di Fluimucil orale (N Acetilcisteina) oaltri farmaci che formano cisteina nell’ ...
www.mednat.org/cancro/puccio.htm - 171k - Copia cache - Pagine simili


- Aggiornamento per il Medico
Effetto antiossidante ed antinfiammatorio dell’Acetilcisteina nel trattamento della ... L'Acetilcisteina ( Fluimucil ) l previene il danno renale associato ...
www.medilearn.it/elenco/index.php?OP=2&L=f&WP=1&WORD=Fluimucil - 20k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina - Medilearn - Aggiornamento per il Medico
Ricerche eseguite nell'uomo con Acetilcisteina ( Fluimucil ) marcata hanno ... Gli Antiossidanti sono sostanze che proteggono le cellule dagli effetti ...
www.medilearn.it/elenco/index.php?OP=2&L=a&WP=1&WORD=Acetilcisteina&SP=3 - 20k - Copia cache - Pagine simili
Altri risultati in www.medilearn.it »

Fluimucil - Xapedia
L’Acetilcisteina ( NAC, principio attivo di Fluimucil e Solmucol ) ha mostrato di ... Effetto antiossidante ed antinfiammatorio dell’Acetilcisteina nel ...
www.xapedia.it/index.php?OP=2&L=f&WORD=Fluimucil - 12k - Copia cache - Pagine simili

FLUIMUCIL
Anche se gli studi teratologici condotti con Fluimucil sugli animali non hanno evidenziato alcun effetto teratogeno, tuttavia come per gli altri farmaci, ...
www.carloanibaldi.com/terapia/schede/FLUIMUCIL.htm - 31k - Copia cache - Pagine simili

Fluimucil - Opinione - Un valido mucolitico e non solo!
Vantaggi: Fluidifica, è un ottimo antiossidante ! ... Il Fluimucil è quasi privo di effetti collaterali, può occasionalmente causare nausea e vomito e ...
www.ciao.it/Fluimucil__Opinione_947584 - 60k - Copia cache - Pagine simili

Fluimucil : Leggi le Opinioni e compara i prezzi
Valutazione del Prodotto Fluimucil scritta da jojogo. Vantaggi: Fluidifica, è un ottimo antiossidante! Svantaggi: contiene aspartame ...
www.ciao.it/Fluimucil__341743 - 65k - Copia cache - Pagine simili
Altri risultati in www.ciao.it »

L'Acetilcisteina ( Fluimucil ) l previene il danno renale ...
L' Acetilcisteina ( NAC , Fluimucil ) , un antiossidante, ha un effetto di inattivazione ( effetto scavenger ) sui metaboliti reattivi dell'ossigeno, ...
www2.xagena.it/xagena/7061_enefrologiait.htm - 24k - Copia cache - Pagine simili

FLUIMUCIL MUCOLITICO - Caduta dei Capelli, Alopecia, Tricologia ...
Viene spesso assunta con acido Lipoico per gli effetti sinergici. In definitiva l’integrazione con NAC è utile perchè: - è un potente antiossidante in grado ...
www.ieson.com/topic.asp?TOPIC_ID=14904 - 170k - Copia cache - Pagine simili

ML> FLUIMUCIL
Antidoto in quanto antiossidante eprecursore del glutatione. ... Fluimucil sugli animali non hanno evidenziato alcun effetto teratogeno, tuttavia come per ...
www.medicinelab.net/farmaci/fluimucil.htm - 10k - Copia cache - Pagine simili

Bronchite cronica: Acetilcisteina
Il mucolitico elettivo è l’Acetilcisteina ( Fluimucil ), un farmaco che associa all’azione fluidificante un effetto antiossidante. ...
www.medicinanews.it/news/farmaci/28e209b61a52482a0ae1cb9f5959c792.html - 16k - Copia cache - Pagine simili





chelanti orali ed in supposte
L'agente chelante dei metalli pesanti e tossici che ha migliore tolleranza e' la vecchia N-acetil-l-cisteina (fluimucil in compresse effervescenti). ...
www.cfsitalia.it/public/CFSForum/index.php?showtopic=2711&mode=threaded - 40k - Copia cache - Pagine simili

CFSItalia Forum > neve
Poi l'acetilcisteina (il famoso fluimucil) ma non in inalazioni bensi' in ... svolge un'azione neuroprotettrice indipendentemente dall'agente neurotossico. ...
www.cfsitalia.it/public/CFSForum/lofiversion/index.php?t2577.html - 85k - Copia cache - Pagine simili
Altri risultati in www.cfsitalia.it »

[DOC]
PROFILO DI ASSISTENZA
Formato file: Microsoft Word - Versione HTML
EDTA: agente chelante verso metalli bi-trivalenti, gli ioni metallici aventi .... FLUIMUCIL,. HIDONAC. N-acetilciste ina, Fl. 300 mg/3 ml e 5 gr, Zambon ...
www.simeu.it/marche/Linee/L-P34%20Macerata.doc - Pagine simili

[PDF]
L’insostenibile leggerezza delle light • Miss Universo Smoke-Free
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
La N-acetil-L-cisteina (NAC) principio attivo del Fluimucil esercita un'inten- ..... co; anche l’agente chelante lipofilico del ...
www.tabaccologia.org/tabaccologia2-2003.pdf - Pagine simili

[PDF]
Biofilm Microbici 2005 RIASSUNTI
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
agenti antimicrobici, il biofilm di E. faecalis appare coinvolto ..... I pazienti sono stati quindi sottoposti a terapia con Fluimucil antibiotico® da 500 ...
www.iss.it/binary/publ/publi/05_C5.1118408709.pdf - Pagine simili

[PDF]
EVENTI INATTESI - AGENTI BIOLOGICI E CHIMICI 17/10/2001
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
N-ACETILCISTEINA (FLUIMUCIL MESE). buste 200 mg ... Kit di soluzioni concentrate di chelanti per irrigazioni estemporanee esterne ...
www.aooi.it/98000.pdf - Pagine simili

EPATITE CRONICA VIRALE,EPATITE VIRALE,SINTOMO EPATITI CRONICHE A ...
L’alfa-cetilcisteina (Fluimucil) è efficace se somministrata endovena entro 8 .... In caso di anemia si può usare un chelante del Ferro: desferroxamina in ...
epatite.iannetti.it/EPATITE/EPATITECRONICAVIRALE/EPATITECRONICAABCD_EPATITI_VIRALI/ - 142k - Copia cache - Pagine simili

Anestesia Pediatrica e Neonatale
Emocromatosi= antiossidanti selenio vitamina E fluimucil kelanti? ... Gli agenti immunosoppressori sono necessari per prevenire e trattare il rigetto ...
www.anestesiarianimazione.com/2004/01c.asp - 87k - Copia cache - Pagine simili

[PDF]
Procedure in caso di rischio biologico chimico-tossicologico e ...
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
Si tratta di agenti che provocano rapida insorgenza di reazioni secre- ..... Kit di soluzioni concentrate di chelanti per irrigazioni estemporanee esterne ...
88.57.38.82/Testi%5CTM%202001%5Ctm0701suppl.pdf - Pagine simili

[PDF]
PERCORSI DIAGNOSTICO-TERAPEUTICI IN PRONTO SOCCORSO - anno 2004-
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
sembra essere un potente agente causale degli attacchi. ...... medicazioni in soluzione ipotonica allo 0,5% (che ha un’azione chelante anche su Na e Cl, ...
www.prontosoccorso.pv.it/docs/linee_guida12_04.pdf - Pagine simili


N-acetilcisteina: pro e contro nell’intossicazione falloidea
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
N-acetilcisteina: pro e contro nell’intossicazione falloidea ... hanno sviluppato danno epatico; in 13 pazienti si è osservato aumento delle ...
www.unipv.it/reumatologia-tossicologia/cav/doc/atti/nac_CL.pdf - Pagine simili

Traumi, avvelenamenti e rianimazione cardiopolmonare
In bambini precedentemente sani, dopo la guarigione dall'intossicazione acuta da paracetamolo, di solito non sembrano residuare danni epatici strutturali o ...
www.msd-italia.it/altre/manuale/sez19/2632434b.html - 26k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina + Paracetamolo
... S-Adenosil-l-Metionina ) è in grado di ridurre la tossicità epatica da Paracetamolo. ... Avvelenamento da Paracetamolo: l'impiego dell'AcetilCisteina. ...
www.medfocus.it/medicina/index.php?l=a&words=Acetilcisteina&year=all&related=Paracetamolo - 13k - Copia cache - Pagine simili

Epatite fulminante, epatiti croniche, la cura
epatite fulminante, trapianto epatico, terapia con interferoni, ... nel caso di intossicazione da paracetamolo si somministrerà N-acetil cisteina (NAC) e lo ...
spazioinwind.libero.it/gastroepato/terapia_epatiti_croniche.htm - 16k - Copia cache - Pagine simili

HIDONAC
La somministrazione di acetilcisteina ai dosaggi antidotici può ridurre il ... di danno epatico per la madre e per il feto, dovuti alle intossicazioni, ...
www.carloanibaldi.com/terapia/schede/HIDONAC.htm - 27k - Copia cache - Pagine simili

Prodotti Miracolosi [img]http://photos2.meetupstatic.com/photos ...
Acetilcisteina è offerta dal suo impiego nell?intossicazione da Paracetamolo, dove previene il danno epatico.Inoltre , l?Acetilcisteina riduce anche il ...
beppegrillo.meetup.com/339/boards/thread/3245674/20/ - 40k - Copia cache - Pagine simili

Bronchite cronica: Acetilcisteina
L’Acetilcisteina è la variante acetilata dell’aminoacido cisteina. ... dal suo impiego nell’intossicazione da Paracetamolo, dove previene il danno epatico. ...
www.medicinanews.it/news/farmaci/28e209b61a52482a0ae1cb9f5959c792.html - 16k - Copia cache - Pagine simili

Vitamina C e avvelenamento da funghi
Ancora un altro potente antiossidante, la n-acetil-cisteina, ... un paziente con affezione epatica preesistente dovette ricorrere al trapianto di fegato. ...
www.disinformazione.it/avvelenamento_funghi.htm - 11k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina nei pazienti con funzionalità renale compromessa
L' Acetilcisteina, un antiossidante contenente tiolo che è forse più familiare con ... renali, polmonari ed epatiche da ischemia-riperfusione clinicamente o ...
www.xagena.it/news/e-nefrologia_it_news/40afd3a37cca05efe623b7509855c73a.html - 25k - Copia cache - Pagine simili

[PDF]
Microsoft PowerPoint - Bissoli-Borghini.ppt
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
La curva di rischio effettivo di danno epatico passa per i 200mg/L ... entro 10h dall’intossicazione. TOSSICITA’ DA PARACETAMOLO. n-acetilcisteina (NAC) ...
www.areamedlab.it/pdf/mdl/bissoli.pdf - Pagine simili

chelanti orali ed in supposte
agenti chelanti orali ed in supposte, terapia chelante orale ed in supposte ... Inoltre l'acetilcisteina si trasforma anche in glutatione che e' un potente ...
www.cfsitalia.it/public/CFSForum/index.php?showtopic=2711&mode=threaded - 40k - Copia cache - Pagine simili

CFSItalia Forum [Powered by Invision Power Board]
Inoltre l'acetilcisteina si trasforma anche in glutatione che e' un potente antiossidante. E' il chelante piu' sicuro e meno costoso. ...
www.cfsitalia.it/public/CFSForum/index.php?act=Print&client=printer&f=41&t=2711 - 21k - Copia cache - Pagine simili
Altri risultati in www.cfsitalia.it »

Gli antiossidanti nello stress ossidativo della talassemia e dell ...
L'N-acetilcisteina è un antiossidante proteico, che riduce i livelli dei radicali .... Al contrario, il DFP e il nuovo chelante orale deferasirox (ICL670) ...
www.medicoebambino.com/?id=IPS0801_10.html - 53k - Copia cache - Pagine simili

Qualcuno conosce il silicio organico? http://www.epanouissement ...
Cosa ne pensate della chelazione orale con EDTA in combinazione con l'assunzione di NAC Acetilcisteina? Eviterebbe il riassorbimento intestinale come target ...
www.merkabaweb.net/silicio.txt - 6k - Copia cache - Pagine simili

[XLS]
ESITO_AREA_1
Formato file: Microsoft Excel - Versione HTML
49, 48, 1, 2, FARM5YLFHC, STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO DI TOLLERABILITÀ ED EFFICACIA DI UN TRATTAMENTO CHELANTE ORALE COMBINATO (DEFERIPRONE E ICL670), ...
www.agenziafarmaco.it/.../tipo_fileb624.xls?id=111.119493.1139304328768&language=IT&lenient=false - Pagine simili

terapia chelante
Il trattamento consiste nella somministrazione orale di 10mg/kg di peso ogni 8 .... La NAC o N-acetilcisteina è un precursore del Glutatione in quanto viene ...
www.medicinetradizionali.it/archivio/archivio%20news%20per%20news/terapia%20chelante.htm - 38k - Copia cache - Pagine simili

l-glutatione
La NAC o N-acetilcisteina è un precursore del Glutatione in quanto viene .... iniettata, x endovena, assunta per via orale) attuato a seconda delle ...
www.mednat.org/cancro/glutatione.htm - 41k - Copia cache - Pagine simili

[PDF]
Microsoft PowerPoint - cin
Formato file: PDF/Adobe Acrobat - Versione HTML
Somministrazione di N-Acetilcisteina:. 600-1200 mg x 2/die per os ... complesso Gadolinio Chelante. •. La stabilità è influenzata da: ...
www.sanfilipponeri.roma.it/file_allegati/relazione_castrucci.pdf - Pagine simili

[PDF]
Microsoft PowerPoint - avvelenamenti.ppt
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
chelanti (Desferal). Diserbanti organofosforici:. atropina, pralidossima. Metanolo, antigelo:. etanolo, folati. Paracetamolo:. acetilcisteina ...
medicina-chirurgia.uniss.it/MaterDiD/MD%20avvelenamenti.pdf - Pagine simili

[PDF]
Presentazione di PowerPoint
Formato file: PDF/Adobe Acrobat
N-acetilcisteina. Paracetamolo. Paracetamolo. dona gruppi-SH; stimola sintesi GSH. SH; stimola sintesi GSH. Ca-Na. 2. EDTA. Pb, Zn. chelante, pu ...
www.veter.unito.it/Studenti/Didatticaol/Tossicologiaveterinaria/c-%20Terapia%20delle%20intossicazioni.pdf - Pagine simili
ACETILCISTEINA HEXAN polvere
La somministrazione di acetilcisteina, specie all’inizio del trattamento, può fluidificare le secrezioni bronchiali ed aumentarne, nello stesso tempo, ...
www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecniche/ACETILCISTEINA_HEXAN_polvere.asp - 24k - Copia cache - Pagine simili

2-N-AcetilCisteina
Per le sue proprietà antiossidanti e in quanto precursore del glutatione endocellulare,l'Acetilcisteina svolge inoltre un'azione protettiva sulle vie ...
www2.xagena.it/xagena/n-acetilcisteina.htm - 9k - Copia cache - Pagine simili

Bronchite cronica: Acetilcisteina
Il mucolitico elettivo è l’Acetilcisteina ( Fluimucil ), un farmaco che associa all’azione fluidificante un effetto antiossidante. ...
www.medicinanews.it/news/farmaci/28e209b61a52482a0ae1cb9f5959c792.html - 16k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina - Xapedia
Uno studio ha valutato l’efficacia del Bicarbonato di sodio rispetto ad altri 2 regimi, comprendenti la combinazione di N-Acetilcisteina ( NAC ) e Cloruro ...
www.xapedia.it/index.php?OP=2&L=a&WORD=Acetilcisteina - 12k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina - Medilearn - Aggiornamento per il Medico
L' Acetilcisteina, un antiossidante contenente tiolo che è forse più familiare con il suo nome commerciale Fluimucil , è utilizzata nel trattamento di ...
www.medilearn.it/elenco/index.php?OP=2&L=a&WP=1&WORD=Acetilcisteina&SP=3 - 20k - Copia cache - Pagine simili

nac , n-acetil-cisteina, potente anti radicali liberi
nac un antiossidante eccezionale! Tutte le informazioni per l'uso, gli studi scientifici, le caratteristiche, le comparazioni con gli altri anti radicali ...
www.anagen.net/nac.htm - 7k - Copia cache - Pagine simili

Dizionario Medico: acetilcisteina
acetilcisteina aminoacido acetilato dotato di proprietà antiossidanti. E' usato come disintossicante, ad esempio nell'intossicazione da paracetamolo, ...
ok.corriere.it/dizionario/enc8022.shtml - 19k - Copia cache - Pagine simili

ML> ACETILCISTEINA
La somministrazione di N-Acetilcisteina, specie all`inizio del trattamento, puo`fluidificare le secrezioni bronchiali ed aumentarne nello stesso tempo il ...
www.medicinelab.net/farmaci/acetilcisteina.htm - 11k - Copia cache - Pagine simili

Acetilcisteina - Progetto Medicina
L’Acetilcisteina e gli effetti nefrotossici delle sostanze di contrasto radiografiche – un nuovo impiego per un vecchio farmaco ...
www.progettomedicina.it/medicina/index.php?OP=2&L=a&WP=1&WORD=Acetilcisteina - 13k - Copia cache - Pagine simili

FARMAPLANET.IT - La tua Farmacia online
ACETILCISTEINA AGE*300MG 5F. Ditta: Angenerico S.p.A. ... ACETILCISTEINA RAT*600MG20CP. Ditta: ratiopharm Italia S.r.l. ...
www.farmaciaonline.it/farmacosostanza.asp?sostanza=acetilcisteina%20(DC.IT)%20(FU) - 57k - Copia cache - Pagine simili

Ricerche correlate a: acetilcisteina
fluimucil
acetilcisteina ratiopharm
acetilcisteina eg
acetilcisteina hexal

Messaggio modificato da joseph1951, 13 marzo 2008 - 11:50:26


#22 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 11:50:53

Interessante la storia del fluimiucil. Veramente ho anche la versione generica in casa, ma so che entrambe mi creavano qualche fastidio, forse a livello di fegato.


Messaggio modificato da Johnny, 13 marzo 2008 - 11:58:04


#23 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 11:55:03

:angry:

Messaggio modificato da Johnny, 13 marzo 2008 - 11:57:31


#24 Johnny

Johnny

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 628 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 11:56:12

Interessante la storia del fluimiucil. Veramente ho anche la versione generica in casa, ma so che entrambe mi creavano qualche fastidio, forse a livello di fegato

No, probabilmente ti irrita la mucosa gastrica.
La NAC è un mucolitico per il muco dei bronchi
esattamente come lo è per il muco dello stomaco.
Infatti anche nello stomaco c'è muco e questo muco
ha una funzione profettiva.
E la NAC lo scioglie....
Quindi è vivamente sconsigliabile assumere fluimucil
se si hanno problemi di gastrite, ulcera o GERD.
Ovviamwnte parlo per esperienza personale
e di persone che mi hanno riferito...

Forse i.m. che si riesca a bypassare lo spiacevole
eff. coll.?

Messaggio modificato da Johnny, 13 marzo 2008 - 11:58:43


#25 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 13 marzo 2008 - 19:17:19

Interessante la storia del fluimiucil. Veramente ho anche la versione generica in casa, ma so che entrambe mi creavano qualche fastidio, forse a livello di fegato

No, probabilmente ti irrita la mucosa gastrica.
La NAC è un mucolitico per il muco dei bronchi
esattamente come lo è per il muco dello stomaco.
Infatti anche nello stomaco c'è muco e questo muco
ha una funzione profettiva. Forse i.m. che si riesca a bypassare lo spiacevole
eff. coll.?

Visualizza Messaggio


Si, effettivamente, in alcuni soggetti la NAC puo' dare irritazioni gastriche, specialmente se presa al mattino a dgiuno. Sembra che tali rititazioni siano di carattere transitorio.

Nel mio caso, appartegno al gruppo sanguigno A che produce normalmente "troppo catarro e muco" .
Il mio corpo tollera benissimo la NAC.

Sul REFI non sono riportati effetti collaterali gravi.
Vale sempre il discorso della sensibilita' individuale a qualsiasi composto.
Non penso che la somministrazione di NAC in endovena migliori le cose.
Anzi e' probabile che con somministrazione nedovenosa le cose peggiorino.

Si ptotrebbe anche provare di assumere dosi orali di NAC molto basse (100mg),
ai pasti principali.
Questo espediente potrebbe limitare il fenomeno transitorio di irritazione gastrica .

Ci sono altre soluzioni metaboliche, per esempio l'assunzione di l-cisteina + B6 (+Vit C) che dovrebbe produrre la NAC endogena.

poi

glicina

metionina o la s-adenosil-l-metionina (ademetionina = samyr).

Cmq la manipolazione metabolica con uso di aminoacidi richiede una certa consocenza.

Il libro di Leon Chaitow sulle terapie a base di aminoacidi e' disponibile anche in
Italia (in versione italiana).

Il fatto e' che, se si riesce a tollerare la NAC si prendono tre piccioni con una sola fava: effetto mucolitico, antiradicale ed aumento dei glutatione.

Gli altri chelanti, quelli di sintesi non sono certo esenti d a effetti collaterali.

Inoltre, prima di ogni terapia "chelante" si dovrebbero fare degli esami ematochimici, per i dosaggi dei vari minerali, oligoelementi, profilo degli aminoacidi, ecc
Allego un documento in Word contenenti siti web inerenti la NAC

------------------------------------------------------------------------------------------

Allega File(s)


Messaggio modificato da joseph1951, 13 marzo 2008 - 19:25:34


#26 michimichela

michimichela

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 messaggi

Inviato 16 marzo 2008 - 21:18:46

Grazie per tutte le risposte.
Personalmente un po' capisco e un po' mi perdo.
Fate discorsi che richiedono un investimento di tempo ed energie mentali non indifferenti; al momento ho confusione in testa e non riesco a trascorrere lunghi periodi a studiare online.

Per ciò che riguarda le vit.B e il Samyr sono comunque già sospesi, se dovrò rivalutarli mi ripropongo di sottoporre le vostre indicazioni ad un medico o di seguirle e basta.

Riguardo ai denti mi dovrei attivare nei prossimi giorni (comincerò a tirare il fiato a metà settimana, anche se il periodo di riposo volerà).

Il fluimucil in realtà non l'ho più, nemmeno il generico. Non ho mai avuto problemi di stomaco, magari di caghetta... :angry: Il fluimucil lo fa!
Parlavo di fegato perchè ad esso attribuisco il cattivo sapore in bocca che mi rimane.
Forse lo prenderò di nuovo.

Neve (sempre propositiva) mi ha suggerito il colostrum. Perchè no?

Dopo questo pout-pourrì... potrò solo valutare se cambia qualcosa, sperando di non intorrempere troppo presto.

Vorrei chiarire il senso delle mie precedenti richieste: è evidente che chi sa molto ha studiato e imparato molto. Siccome però l'eccessiva precisione per chi, come me, di medicina e biologia ha nozioni limitate, è spiazzante, spesso mi faccio più suggestionare da chi mi dice "facendo x ho ottenuto y".
La suggestione non è un contenuto valido ma un ottimo stimolo per trovare nuove energie da investire.

Voi state fornendo libri ad una persona che sa solo leggere strumentalmente!!
Dove sono i medici???? Dovrebbero essere loro gli utenti veri.

Buona Pasqua, vi faccio sapere quando ho mosso qualche passo.
Michela

#27 joseph1951

joseph1951

    Grande amico del forum

  • In attesa di convalida
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 604 messaggi

Inviato 16 marzo 2008 - 21:48:12

Grazie per tutte le risposte.
Personalmente un po' capisco e un po' mi perdo.
Fate discorsi che richiedono un investimento di tempo ed energie mentali non indifferenti; al momento ho confusione in testa e non riesco a trascorrere lunghi periodi a studiare online.

Parlavo di fegato perchè ad esso attribuisco il cattivo sapore in bocca che mi rimane.

Buona Pasqua, vi faccio sapere quando ho mosso qualche passo.
Michela

Visualizza Messaggio


No, il fluimucil non intossica il fegato, anzi disintossica il fegato, se e' stato avvelenato dal paracetamolo.
Magari lo puoi prendere a dose dimezzata, due volte al giorno.

Del colostro ne ho parlato piu' volte, tanto tempo fa'.

Se riesci a trovare del colostro da contadini che hanno delle stalle, tanto meglio.

Il migliore e' il colostro munto dalla mucca dopo 6 ore dal parto del vitellino. Dopo 12 ore e' ancora buono.
Dopo 24 ore dal parto la mucca secerne gia' latte normale.

Il colostro e' di gran lunga migliore d egli antivirali di sintesi e degli immmuno-mielo-modulanti di sintesi. E costa anche meno.

Il colostro di mucca contiene circa 90 sostanze, dagli anticorpi, ai fattori di crescita ecc.

E' in vendita anche su internet, sia in polvere che in compresse, che liquido.

Ma quello su internet non so di che qualita' sia.

Il Samyr (l'ademetionina) e' in vendita nelle faramcie italiane da oltre 40 nni. Prim era venduto con il nome d Adamet (se ricordo bebe) e aveva indicazioni come epatoprotettore, per l'epatosteatosi e per la cirrosi epatica. Dopo gli hanno cambiato nome commerciale, indicazioni terapeutiche e prezzo.
Nelle nostre patologie va uatoper tempi molto lunghi.

I medici... prova a chiedere al tuo medico se il fluimucil e' anche un antiossidante, se si trasforma in glutatione, se e' l'antidoto del paracetamolo...poi vedi cosa ti risponde.

Se ha letto il foglietto illustrativo del fluimucil..allora potra' anche risponderti qualcosa. Ma fors legge questo sito per tenersi informato.

Il defunto professor Emilio Trabucchi, Direttore dell'Istutituto di Farmacologia sperimentale e clinica di Milano, 30 anni or sono si lamentava che i medici non conoscevano la farmacoloagia.. Come vedi le cose non sono cambniate in 30 anni.


Idem per il tuo farmacista. Molto probabilmente dovra' andar a vedere sul REFI su internet.

Prova a chiedere al tuo medico quali sono le indicazioni della metilcobalamina e della adenosilcobalamina.

Se lo sa e' perche' legge il forum di cfsitalia.

Putroppo le informazioni di tipo terapeutico e farmaceutico le fanno gli ammalati.
La prova e' che ti sei rivolta a questo sito e NON al tuo medico di base.

Buona Pasqua

Messaggio modificato da joseph1951, 16 marzo 2008 - 21:59:38





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.