Vai al contenuto

Foto

codici patologia cfs


  • Per cortesia connettiti per rispondere
11 risposte a questa discussione

#1 silvias

silvias

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 313 messaggi

Inviato 30 maggio 2007 - 09:27:48

vi riporto da questo sito

http://www.retemalat...article&sid=273

le seguenti informazioni riguardo i codici per la cfs. Non so il significato di questi codici; magari qualcuno di voi può dirci come potrebbero esserci utili.
Vorrei aggiungere che, a mio avviso, le notizie date su quel sito riguardo la nostra patologia non sono complete.

( D.M. 279/01 ) Codice esenzione:
Malattia NON Compresa nell'elenco DM279/01

(catalogo McKusick) Codice OMIM:
non presente

Codice ICD9:
7807

Codice ICD9CM:
780.71

Codice ICD10:
G93.3

#2 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 30 maggio 2007 - 12:09:08

ciao silvias
bisognerebbe sapere cosa dicono i codici per comprenderene il significato ,
questo è molto importante poichè vuol dire attribuire un valore ad alcune ricerche piuttosto che altre.
come facciamo a sapere se quelle che emergono siano quelle più importanti?
c'è qualcuno che ha interessi in questo senso? chi potrebbe? e per quali motivi?
c'è da sbizzarrirsi...e l'argomento è molto delicato da tutti i punti di vista..politico economico ed etico.

ho postato questo in inglese ,ho cercato di fare la traduzione ma va tutta insieme e non si capisce niente,bisognerebbe tradurre un pezzo alla volta ..e poi ci sono anche i links
ci vuole tempo ed io piu di tanto nonriesco.

http://www.cfsitalia...?showtopic=1774

post n 9

forse non ci resta che pregare....

ciao NEVE
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#3 silvias

silvias

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 313 messaggi

Inviato 31 maggio 2007 - 08:40:49

il codice ICD9CM 780.71 è contenuto in una delibera della regione lombardia:

http://www.cfsitalia...p?showtopic=538

a pag. 38 allegato 1

in realtà non so se in lombardia questo codice viene usato da tutte le asl, visto che per ora a me nn è stato dato nulla di invalidità pur avendo diagnosi cfs... per cui nn so a cosa serva questo codice. qualcuno lo sa??????

ciaox

#4 admin

admin

    Administrator

  • Amministratori
  • 464 messaggi

Inviato 31 maggio 2007 - 11:49:42

Il significato dei codici, ICD-9 sono questi:

7807 Malessere e affaticamento, e successivamente con il codice:

780.71 Sindrome da affaticamento cronico

e nelì ICD-10, recepito dall' Italia ma non ancora applicato (?):

G93.3 Postviral fatigue syndrome
Includes: benign myalgic encephomyelitis


Il sito a cui ti riferivi, http://www.retemalattierare.it/ , è stato modificato ed aggiornato dietro segnalazione del sottoscritto, visto che riportava vecchissime informazioni.
Loro hanno modificato un po' la descrizione, ma lungi dall'essere precisa ed esaustiva, visto anche lo scarso spazio, fortunatamente hanno accettato, dopo aver controllato, il link a CFSItalia.

Grazie per le segnalazioni

#5 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 31 maggio 2007 - 12:21:36

Ho postato quì una cosa cecondo me (e anche tress)
molto importante in merito alla classificazione e i protocolli di ricerca.
http://www.cfsitalia...?showtopic=1774

.......Il gruppo di sviluppo della guida di riferimento dovrebbe includere gli individui da tutti i gruppi professionali relativi.:.......

post numero 16


ciao NEVE

"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#6 bodj

bodj

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 22 messaggi
  • Gender:Not Telling
  • Location:Italia
  • Interests:www.facebook.com/cnr.mcs

    CNR-MCS
    Campagna Nazionale per il Riconoscimento della
    Sensibilità Chimica Multipla e sindromi sovrapponibili

Inviato 08 giugno 2007 - 11:07:20

vi riporto da questo sito

http://www.retemalat...article&sid=273

le seguenti informazioni riguardo i codici per la cfs. Non so il significato di questi codici; magari qualcuno di voi può dirci come potrebbero esserci utili.
Vorrei aggiungere che, a mio avviso, le notizie date su quel sito riguardo la nostra patologia non sono complete.

( D.M. 279/01 ) Codice esenzione:
Malattia NON Compresa nell'elenco DM279/01

(catalogo McKusick) Codice OMIM:
non presente

Codice ICD9:
7807

Codice ICD9CM:
780.71

Codice ICD10:
G93.3

Visualizza Messaggio


Salve,
credo sia utile il documento di rassegna che abbiamo prodotto sui codici ICD-WHO (Codici internazionali delle Malattie-Organizzazione Mondiale della Sanitá) 2006 vedere "SHORT OVERVIEW..." per l´attuale codifica della WHO.
La cosa incredibile é che in Italia siamo all´ICD9-CM (in fase di riconoscimento...) mentre nel mondo reale parlano della terza versione in elaborazione (ICD-11).

Per quanto riguarda i due codici ICD-10 F48.0 e G93.3 prima considerati per la "fatica cronica" ora a quanto ho capito nella versione 2006 é rimasto il codice F48.0 (neuro-astenia o qualcosa simile se non erro). Vedere anche i documenti del Prof. Hooper a riguardo del 2003, allora si parlava di queste due posizioni nei codici e la stessa WHO era contrariata da questa doppia codifica psichiatrica/organica. Vedere THE MENTAL HEALTH MOVEMENT by Prof. Malcolm Hooper nel sito della CNR-MCS

Dal sito CNR-MCS sezione MCS estrapolo le seguenti considerazioni, ció vale per tutti gli stati alterati di salute e non solo riferito alla MCS o alle sindromi sovrapponibili come la ME/CFS.

Immagine inserita
...
"La Sensibilitá Chimica Multipla é associata a FM, ME/CFS e EHS (Ipersensibilitá Elettromagnetica) oltre alle patologie/disordini correlate tipiche quali ad esempio: vasculiti, ipo-perfusione cerebrale, asma, epatopatie, porfirinurie, esofagiti, disbiosi intestinale, cardiopatie, intolleranze/allergie alimentari multiple, ipotensione, otosclerosi, iper-omocitenemia, osteoporosi precoce, disordini neurologici, gastriti, coliti, disfunzione giuntura temporo-mandibolare, etc.
La EHS agisce in modo sinergico sulla MCS e viceversa, ovvero i sintomi e reazioni disabilitanti provocati da sostanze di sintesi acuiscono gli effetti degli EMF (Campi Elettro-Magnetici) e RF (Radio-Frequenze).

Da evidenziare il fatto che gli studi pubblicati anche piú seri prendono in esame solo i malati al primo, massimo secondo stadio della MCS (o delle altre malattie ambientali). I malati gravi, sopratutto quelli che giungono al terzo stadio (danni organici irreversibili) sfuggono, non a caso forse, sia alla casistica epidemiologica che alla ricerca. Questo si accompagna alla nota ritrosia dei medici a registrare per ciascun sintomo/segno/disordine/patologia/sindrome il relativo codice della Classificazione Internazionale delle Malattie (ICD, International Classification of Diseases della WHO, Organizzazione Mondiale della Sanitá).

Questi fatti determinano una importante alterazione della rilevazione statistica che andrá ad incidere sugli indirizzi di ricerca e infine sulle politiche sanitarie di ciascun Stato. A questo si aggiunge il fatto che la manipolazione mediatica e la formazione operata da dieci anni dalla "casta" degli psichiatri indirizza la classe medica e le direzioni sanitarie a limitare le indagini cliniche e di laboratorio proprio sui quei sintomi/segni/disordini tipici delle malattie metaboliche ambientali. Proprio in relazione alla MCS alla FM e alla ME/CFS, tali quadri diagnostici "incerti" vengono definiti dagli psichiatri dall´Universitá di Bologna: "sintomi non spiegabili" o "sintomi funzionali" e nelle loro lezioni, affermando che andare ad indagare significa "elevato uso di risorse sanitarie" ed "esami diagnostici inutili" (formazione e aggiornamento per medici e infermieri 2004-2007). Sempre nelle stesse universitá italiane nei corsi di chimica industriale e immunologia si parla di malattia organica.
E´noto che gli esami di laboratorio di routine o visite non specialistiche, non rilevano granché non solo nella MCS ma in tante altre condizioni patologiche gravi (es. cancro). Piú semplicemente si trova solo quello che si vuole cercare e si conosce. Della medesima "via crucis" di "riconoscimento medico" sono state vittima unnumerevoli malattie come diabete e tumore cerebrale. Per altre patologie riconosciute come fisico-organiche, per le quali non esistono protocolli diagnostici italiani che contemplano esami di laboratorio, non vi é stato questo “accanimento terapeutico” degli psichiatri eppure nessuno solleva dubbi sulla loro eziologia. Tuttavia da alcuni anni sono noti i meccanismi metabolici e di danneggiamento cellulare propri delle malattie ambientali unitamente alle numerose ricerche scientifiche e a centinaia di laboratori nel mondo che effettuano esami metabolici e sul danno mitocondriale. La controversia non é chiusa solo in Italia e altri Paesi dove non vi é rilevazione epidemiologica delle malattie ambientali. "
...

Saluti
www.ama-mcs.it
Association Vs. Enviromental Diseases and Multiple Chemical Sensitivity

www.riconoscimentomcs.it

Immagine inserita
CNR-MCS Campagna Nazionale per il Riconoscimento della Sensibilità Chimica Multipla (MCS)

#7 VITTORIA

VITTORIA

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.300 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma

Inviato 10 giugno 2007 - 19:06:21

[quote]Per quanto riguarda i due codici ICD-10 F48.0 e G93.3 prima considerati per la "fatica cronica" ora a quanto ho capito nella versione 2006 é rimasto il codice F48.0 (neuro-astenia o qualcosa simile se non erro). Vedere anche i documenti del Prof. Hooper a riguardo del 2003, allora si parlava di queste due posizioni nei codici e la stessa WHO era contrariata da questa doppia codifica psichiatrica/organica [quote]



ICD 10 F48.0 Non ha nulla a che fare con la Cfs ed è specificato:

ICD 10 F40/48 = Disturbi nevrotici, legati a stress e somatoformi
F40 Disturbi ansioso-fobici
F41 Altri disturbi d’ansia
F42 Disturbo ossessivo-compulsivo
F43 Reazione a grave stress e disturbi dell’adattamento
F44 Disturbi dissociativi [di conversione]
F45 Disturbi somatoformi
F48 Altri disturbi nevrotici


F 48.0 = nevrastenia
Excludes: asthenia NOS ( R53 ) burn-out ( Z73.0 ) malaise and fatigue ( R53 ) postviral fatigue syndrome ( G93.3 ) psychasthenia ( F48.8 )

-----------------------

ICD 9

7807 Malessere e affaticamento
780.71 Sindrome da affaticamento cronico

nell' ICD 10 corrisponde a:

R 53 Malessere ed affaticamento

il codice specifico R53.82 che fino a pochi giorni fa definiva
"Chronic fatigue, unspecified
Chronic fatigue syndrome NOS
Excludes1:postviral chronic fatigue (G93.3)
postviral fatigue syndrome (G93.3)" ora non esiste più nell'elenco dell'OMS !



---------------

ICD10 G90/99 Altri disturbi del sistema nervoso
G90 Disturbi del sistema nervoso autonomo
G91 Idrocefalo
G92 Encefalopatia tossica
G93 Altri disturbi dell’encefalo
G94* Altri disturbi dell’encefalo in malattie classificate altrove
G95 Altre malattie del midollo spinale
G96 Altri disturbi del sistema nervoso centrale
G97 Disturbi iatrogeni del sistema nervoso non classificati altrove
G98 Altri disturbi del sistema nervoso non classificati altrove
G99* Altri disturbi del sistema nervoso in malattie classificate alt


G93.3 = Postviral fatigue syndrome, Benign myalgic encephalomyelitis
VITTORIA
Amministrazione CFSitalia

-------------------------------------------------------
"Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite e alle diagnosi mediche. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose"
==============================


"Il senso della vita
è dare senso alla vita”

(R.Steiner)

#8 bodj

bodj

    Frequentatore

  • Utenti
  • StellettaStelletta
  • 22 messaggi
  • Gender:Not Telling
  • Location:Italia
  • Interests:www.facebook.com/cnr.mcs

    CNR-MCS
    Campagna Nazionale per il Riconoscimento della
    Sensibilità Chimica Multipla e sindromi sovrapponibili

Inviato 10 giugno 2007 - 21:30:42

Consiglio la lettura di questi documenti linkati:

THE MENTAL MOVEMENT by Prof. Malcolm Hooper INGLESE
VERSIONE ITALIANA TRADOTTA CON GOOGLE

CORSO DI LAUREA INFERMIERI RIMINI ITALIANO

MISDIAGNOSI OF ME/CFS INGLESE
TRADOTTO CON GOOGLE VERSIONE ITALIANO

Purtroppo la realtá pare diversa nonostante la codifica IDC-10 e le numerose ricerche e conferme scientifiche...
Per la maggior parte dei medici la CFS é sinonimo di neurastenia... essendoci ben 12 definizioni diagnostiche diverse sulla CFS ció non crea chiarezza.
Viene in aiuto il Consenso Canadese sulla ME/CFS vedere l´originale in inglese a questo LINK
Non é possible tradurlo con Google essenso in PDF

Buona Lettura!
www.ama-mcs.it
Association Vs. Enviromental Diseases and Multiple Chemical Sensitivity

www.riconoscimentomcs.it

Immagine inserita
CNR-MCS Campagna Nazionale per il Riconoscimento della Sensibilità Chimica Multipla (MCS)

#9 admin

admin

    Administrator

  • Amministratori
  • 464 messaggi

Inviato 10 giugno 2007 - 21:58:24

Se può interessare l'ultimo documento in pdf che hai segnalato, l'ho convertito in doc.
Sarebbe interessante sapere, ecco un'altra domanda da fare magari ai centri diagnosi di CFS in Italia, che ICD usano, se il 9 o il 10 per la diagnosi di CFS e con che codice.
Consenso Canadese sulla ME/CF

#10 VITTORIA

VITTORIA

    Grande amico del forum

  • Amministratori
  • 2.300 messaggi
  • Gender:Female
  • Location:Roma

Inviato 10 giugno 2007 - 22:25:26

Sarebbe interessante sapere, ecco un'altra domanda da fare magari ai centri diagnosi di CFS in Italia, che ICD usano, se il 9 o il 10 per la diagnosi di CFS e con che codice.



Infatti faremo questa domanda ai centri diagnosi Cfs in Italia; è importante sapere direttamente da loro, anche perchè pare che sulle cartelle che vengono rilasciate ai pazienti spesso non è citato il codice, ma solo il nome, in caso di Cfs: "Cfs post infettiva" o "Ffs idiopatica" . Anche ai fini di un'indagine epidemiologica agevole forse è utile che vengano usate codifche standard per i 2 tipi di Cfs.


Un pò come per le leggi che vengono applicate secondo interpretazione giuridica purtroppo non sempre in modo corretto, così anche l'applicazione di un elenco come l'ICD 10 dipende dall'interpretazione e capacità del medico il quale potrà anche commettere errori di valutazione tanto da scambiare per esempio una Cfs G93.3 con un F22 Disturbi deliranti persistenti !


Grazie per i molti links, leggeremo pian piano...e magari poi torneremo sull'argomento.
VITTORIA
Amministrazione CFSitalia

-------------------------------------------------------
"Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite e alle diagnosi mediche. Ricordate che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose"
==============================


"Il senso della vita
è dare senso alla vita”

(R.Steiner)

#11 Cocci

Cocci

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 messaggi

Inviato 10 giugno 2007 - 22:39:27

questo dice Hooper
ma non capisco

- I pazienti a quale la guida di riferimento è significata per applicarsi dovrebbero specificamente essere descritti: la guida di riferimento della brutta copia viene a mancare questo test di verifica poichè non ci è disordine come “CFS/ME„: la scuola di Wessely crede che “il CFS„ sia sinonimo con il neurasthenia, che è un disturbo mentale classificato a ICD-10 F48, ma ME/CFS è un disordine neurologico classificato a ICD-10 G93.3 e il fibromyalgia è un disordine morbido classificato del tessuto a ICD-10 M79; al grumo questi disordini differenti insieme mentre un singolo disordine (come il MRC fa nelle relative prove on-going “di CFS„ condotte dagli psychiatrists del Wessely School) è nel defiance dei principii tassonomici stabiliti del WHO, specialmente come la ricerca dalla Spagna si è presentata al congresso internazionale di Ft Lauderdale hanno dato risalto a che ME/CFS e il fibromyalgia sono due malattie geneticamente distinguibili.

in inglese se qualcuno riesce a tradurre o a spiegarmi

— The patients to whom the Guideline is meant to apply should be specifically described: the Draft Guideline fails this criterion as there is no such disorder as "CFS/ME": the Wessely School believe that "CFS" is synonymous with neurasthenia, which is a classified mental disorder at ICD-10 F48, but ME/CFS is a classified neurological disorder at ICD-10 G93.3 and fibromyalgia is a classified soft tissue disorder at ICD-10 M79; to lump these different disorders together as one single disorder (as the MRC does in its on-going "CFS" trials led by Wessely School psychiatrists) is in defiance of established WHO taxonomic principles, particularly as research from Spain presented at the Ft Lauderdale International Conference emphasised that ME/CFS and fibromyalgia are two genetically distinguishable illnesses.
"una carta del mondo che non contiene il Paese dell'Utopia non è degna nemmeno di uno sguardo ,perchè non contempla il solo Paese al quale l'umanità approda di continuo.E quando vi getta l'ancora ,la vedetta scorge un Paese migliore e l'Umanità di nuovo fa vela"
Oscar Wilde

#12 danis

danis

    Grande amico del forum

  • Utenti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.026 messaggi

Inviato 11 giugno 2007 - 00:10:38

questo dice Hooper
ma non capisco

- I pazienti a quale la guida di riferimento è significata per applicarsi dovrebbero specificamente essere descritti: la guida di riferimento della brutta copia viene a mancare questo test di verifica poichè non ci è disordine come “CFS/ME„: la scuola di Wessely crede che “il CFS„ sia sinonimo con il neurasthenia, che è un disturbo mentale classificato a ICD-10 F48, ma ME/CFS è un disordine neurologico classificato a ICD-10 G93.3 e il fibromyalgia è un disordine morbido classificato del tessuto a ICD-10 M79; al grumo questi disordini differenti insieme mentre un singolo disordine (come il MRC fa nelle relative prove on-going “di CFS„ condotte dagli psychiatrists del Wessely School) è nel defiance dei principii tassonomici stabiliti del WHO, specialmente come la ricerca dalla Spagna si è presentata al congresso internazionale di Ft Lauderdale hanno dato risalto a che ME/CFS e il fibromyalgia sono due malattie geneticamente distinguibili.

in inglese se qualcuno riesce a tradurre o a spiegarmi

—  The patients to whom the Guideline is meant to apply should be specifically described: the Draft Guideline fails this criterion as there is no such disorder as "CFS/ME": the Wessely School believe that "CFS" is synonymous with neurasthenia, which is a classified mental disorder at ICD-10 F48, but ME/CFS is a classified neurological disorder at ICD-10 G93.3 and fibromyalgia is a classified soft tissue disorder at ICD-10 M79; to lump these different disorders together as one single disorder (as the MRC does in its on-going "CFS" trials led by Wessely School psychiatrists) is in defiance of established WHO taxonomic principles, particularly as research from Spain presented at the Ft Lauderdale International Conference emphasised that ME/CFS and fibromyalgia are two genetically distinguishable illnesses.

Visualizza Messaggio


Per i pazienti ai quali si intende applicare la guida di riferimento dovrebbe essere speficiamente descritto: La stesura della guida omette il criterio che non ci sia un disordine come la CFs/ME: la Scuola Wessely crede che la "CFS" sia sinonimo di nevrastenia, che è un disordine classificato nel ICD-10 F48, ma la CFS/ME è un disordine neurologico classificato nel ICD-10 G93.3 e la fibromialgia è classificato come un disordine dei tessuti molli nel ICD-10 M79,; raggruppare insieme questi differenti disordini come un unico disordine (come fa l'MRC nei suoi continui esperimenti "CFS" guidati dagli psichiatri della Wessely School) è una sfida
dei principi tassonomici stabiliti dal WHO particolarmente dato che la ricerca spagnola presentata alla Ft Lauderdale International Conference ha enfatizzato il fatto che la CFS/ME e la fibromialgia sono due malattie geneticamente distinguibili.
"La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Immagine inserita


"tu cerchi la risposta, ma non devi cercare fuori la risposta, la risposta è dentro di te, e però è sbagliata!" Quelo




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Tutti i testi degli articoli e la veste grafica sono proprietà esclusiva di CFSItalia e ne è vietata la riproduzione, totale o parziale,

senza esplicita autorizzazione da parte degli amministratori.

Gli amministratori e moderatori non sono responsabili dei messaggi scritti dagli utenti sul forum. Il Forum ha carattere divulgativo e le informazioni contenute non devono sostituirsi alle visite, alle diagnosi e alle terapie mediche.